Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Archive for 23 marzo 2021

Torna il Festivalflorio

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Torna, dopo un anno di assenza causato dalle restrizioni pandemiche, il Festivalflorio, la manifestazione culturale dell’isola di Favignana diretta da Giuseppe Scorzelli e incentrata su un ricco calendario di proposte tra musica e letteratura che anche in questa ottava edizione non mancherà di soddisfare l’interesse del pubblico di ogni genere e provenienza. La rassegna si svolgerà dal 13 al 20 giugno 2021 e ospiterà come sempre anche il prestigioso Premio Favignana, oltre ad una serie di sorprese internazionali che verranno comunicate strada facendo.Tra i primi ospiti in programma ci saranno il Kitty Hoff Trio (Germania), Elimi Jazz Quintet, il Duo Plano/Del Negro (Stati Uniti); Ida Pelliccioli; il duo Fiscella/Maiorana; Lydia Maria Bader (Germania); il Trami duo (Svizzera) e il duo Musica Nuda, composto da Petra Magoni e Ferruccio Spinetti. L’isola, che si è candidata recentemente a diventare la prima isola Covid free d’Italia su proposta del sindaco Francesco Forgione, ospiterà la rassegna in alcune delle sue più pittoresche cornici scenografiche, tra cui il Palazzo Florio e l’ex Stabilimento Florio, sede di una delle più antiche tonnare d’Italia.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

“Parma Città Universitaria cresce”

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Parma Giovedì 25 marzo, alle 18 sulla pagina Facebook dell’Università di Parma, si terrà “Art’È Sport”, il secondo appuntamento di “Parma Città Universitaria cresce”, gli incontri tematici con i nuovi partner del progetto pensato da Ateneo e Comune di Parma per strutturare una città e un territorio sempre più a misura di universitari. Protagonisti dell’appuntamento saranno il Centro per le Attività e le Professioni delle Arti e dello Spettacolo-CAPAS dell’Università di Parma e il CUS Parma. Moderatori dell’incontro Sara Rainieri, Pro Rettrice alla Didattica e servizi agli studenti, e Tudor Haja, Vice Presidente del Consiglio degli Studenti. Parteciperanno Sara Martin, Direttrice del CAPAS, Luigi Passerini, segretario generale del CUS Parma, e la campionessa olimpionica Ayomide Folorunso, studentessa di Medicina e Chirurgia all’Università di Parma. A Parma Città Universitaria hanno aderito tante realtà degli ambiti più diversi, dalla musica allo sport, dal teatro al trasporto pubblico: nel ciclo di quattro appuntamenti le nuove realtà coinvolte si raccontano e si confrontano con gli studenti e il pubblico in genere sul tema scelto. Il ciclo “Parma Città Universitaria cresce” proseguirà con altri due incontri fb. Giovedì 8 aprile si parlerà di “La città teatro” con Fondazione Lenz, Fondazione Teatro Due, MicroMacro e Teatro del Cerchio. Ultimo appuntamento giovedì 22 aprile con “Vivi Parma con trasporto”, protagonisti Infomobility e TEP.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Esce il libro “Mare nella pietra”

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

La nuova pubblicazione riguarda il poeta ucraino Dmytro Chystiak. Continua il ponte culturale di rilievo internazionale tra la casa editrice salentina I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno e la Casa della Poesia di Como con la collana Altri Incontri diretta da Laura Garavaglia, presidente della suddetta associazione culturale comasca. Tra gli ultimi autori stranieri pubblicati il poeta Dmytro Chystiak. Autore di lingua ucraina e francofona, scrittore di racconti, storico dell’arte e della spiritualità, critico letterario e traduttore. È professore alla National Taras Shevchenko Kyiv University e al centro Europeo di traduzione letteraria di Bruxelles, responsabile delle raccolte letterarie delle case editrici ucraina “Summit-Knyga” e francese “L’Harmattan”. Ha pubblicato 65 libri, alcuni dei quali tradotti in Albania, Azerbaigian, Belgio, Bulgaria, Francia, Ungheria, Giappone, Macedonia, Moldova, Romania e Serbia, vincendo premi internazionali. “Tradurre la poesia di Dmytro Chystiak è stato calarsi in una “foresta di simboli”, in un mondo dove magia, alchimia, misticismo, spiritualità permeano ogni verso e sembrano condurre verso un cammino iniziatico. Sembra infatti – dice la traduttrice e curatrice della pubblicazione Laura Garavaglia – che il poeta voglia indicarci un percorso spirituale, attraverso un linguaggio ricco simboli e allegorie che mira a svelare la conoscenza della propria interiorità, gli insegnamenti della Natura, per trovare la strada verso l’Assoluto.”. Un poeta contemporaneo dunque che guarda al Sublime (di radici romantiche) e al Contemporaneo (recuperando una speranza di vittoria della Natura sulla Tecnologia alienante di oggi) con grande forza e incisività poetiche. Dichiara l’editore Stefano Donno: “L’opera di Dmytro Chystiak che ho il privilegio di pubblicare in Italia con la mia casa editrice, i Quaderni del Bardo Edizioni, e cercare di far conoscere al pubblico italiano e nel mondo, è frutto di un’attiva collaborazione di sentire poetico con la Casa della Poesia di Como e Laura Garavaglia da anni organizzatrice e curatrice del Festival Europa in versi. Chi è Dmytro Chystiak, il lettore potrà scoprirlo andando su Google, per il resto mi sembra doveroso fornire una piccola mappa di orientamento per il lettore errante che si imbatterà in questa pubblicazione. Potrebbe non avere titolo, potrebbero non essere titolate le sue poesie, tutto questo non toglierebbe nulla alla singolarità e alla forza visionaria di questo poeta”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Successo di SURE nel proteggere posti di lavoro e redditi

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Bruxelles. La Commissione ha pubblicato la sua prima valutazione preliminare dell’impatto di SURE, lo strumento da 100 miliardi di € concepito per proteggere i posti di lavoro e i redditi colpiti dalla pandemia di COVID-19.La Commissione ha pubblicato la sua prima valutazione preliminare dell’impatto di SURE, lo strumento da 100 miliardi di € concepito per proteggere i posti di lavoro e i redditi colpiti dalla pandemia di COVID-19.Dalla relazione emerge che SURE è riuscito ad attenuare il grave impatto socioeconomico della crisi COVID-19. Ha contribuito a far sì che, negli Stati membri beneficiari, l’aumento della disoccupazione durante la crisi sia stato significativamente inferiore rispetto a quello registrato durante la crisi finanziaria mondiale, nonostante un maggiore calo del PIL.
SURE è un elemento fondamentale della strategia globale dell’UE volta a tutelare i cittadini e attenuare le gravi ripercussioni socioeconomiche della pandemia di COVID-19. Fornisce sostegno finanziario, sotto forma di prestiti concessi a condizioni favorevoli dall’UE agli Stati membri, per finanziare regimi nazionali di riduzione dell’orario lavorativo, altre misure analoghe per preservare l’occupazione e sostenere i redditi, in particolare per i lavoratori autonomi, e alcune misure di carattere sanitario. Finora la Commissione ha proposto un sostegno finanziario complessivo di 90,6 miliardi di € a 19 Stati membri, di cui 90,3 miliardi di € già approvati dal Consiglio a favore di 18 Stati membri. SURE può ancora mettere a disposizione più di 9 miliardi di € di assistenza finanziaria e gli Stati membri possono ancora presentare richieste di sostegno. In risposta alla recrudescenza delle infezioni e alle nuove restrizioni, la Commissione è pronta a valutare ulteriori richieste di integrazione del sostegno da parte degli Stati membri.Dalla relazione della Commissione emerge che lo strumento ha sostenuto tra i 25 e i 30 milioni di persone nel 2020, che rappresentano circa un quarto del numero totale di persone occupate nei 18 Stati membri beneficiari.Sempre secondo la relazione hanno beneficiato di SURE tra 1,5 e 2,5 milioni di imprese colpite dalla pandemia di COVID-19, che hanno così potuto mantenere i loro lavoratori.Grazie all’elevato rating di credito dell’UE, utilizzando SURE gli Stati membri hanno risparmiato, secondo le stime, circa 5,8 miliardi di € di interessi rispetto a quanto avrebbero dovuto pagare se avessero emesso essi stessi debito sovrano. Le erogazioni future genereranno verosimilmente ulteriori risparmi.Il feedback dei beneficiari dimostra che il sostegno di SURE ha svolto un ruolo importante nella creazione dei regimi nazionali di riduzione dell’orario lavorativo e nell’aumento della copertura e del volume di tali regimi.La relazione odierna riguarda anche le operazioni di assunzione e concessione di prestiti per finanziare SURE. La domanda da parte degli Stati membri è stata forte: è già stato stanziato più del 90 % della dotazione totale di 100 miliardi di € disponibile nell’ambito di SURE. È stato altrettanto forte l’interesse degli investitori per le obbligazioni SURE: alla data di chiusura della relazione la Commissione aveva raccolto 53,5 miliardi di € nelle prime quattro emissioni, con richieste di sottoscrizione in media più di dieci volte superiori alla disponibilità. Tutti i fondi sono stati raccolti come obbligazioni sociali, il che garantisce agli investitori che il loro denaro è destinato a misure con una reale finalità sociale, a sostegno dei redditi delle famiglie in un periodo di crisi. La capacità dell’UE di raccogliere fondi per SURE è stata sostenuta da una garanzia di 25 miliardi di € da parte di tutti gli Stati membri, un forte segnale di solidarietà europea.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inconcepibile la depenalizzazione della norma che punisce chi vende cibo avariato

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Il 26 marzo verrà depenalizzato il reato che punisce con la denuncia, l’arresto, la chiusura del negozio o dello stabilimento o la revoca della licenza, chiunque non rispetti le norme igieniche per la conservazione dei prodotti alimentari o venda cibi avariati, scaduti, alterati, pericolosi per la salute umana.Tutto questo è inconcepibile – dichiara Andrea Di Palma, Segretario di Adiconsum nazionale – Mai avremmo immaginato, soprattutto alla luce delle drammatiche conseguenze dell’attuale pandemia, che si sarebbe arrivati a cancellare una norma che si è dimostrata in questi anni un efficace deterrente contro le frodi alimentari, garantendo la sicurezza e la salute delle persone, soprattutto in un Paese con un “Made In” conosciuto in tutto il mondo e con il maggior numero di prodotti con marchio di qualità DOC, DOP, IGP, ecc..Il mancato rispetto delle norme igieniche e della vendita di cibi non rispondenti alle norme di salubrità non può essere essere affidato ad una sanzione al massimo di 3.000 euro – afferma Carlo De Masi, Presidente di Adiconsum nazionale – Sappiamo bene che una semplice multa amministrativa, tra l’altro di valore modesto a nostro avviso, farebbe perdere qualsiasi potere deterrente nella lotta alle frodi alimentari, per non parlare delle gravi conseguenze a cui verrebbero esposti i consumatori di ogni fascia di età.Ecco perché – conclude De Masi – chiediamo al Parlamento di correggere subito il decreto legislativo 27/2021 ripristinando l’articolo 5.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sono ben 220mila i libri nuovi donati dagli editori alle scuole

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Sono ben 220mila i libri nuovi donati dagli editori, in arrivo alle scuole, a partire da questa settimana, grazie a #ioleggoperché, la grande iniziativa dell’Associazione Italiana Editori (AIE) a favore delle biblioteche scolastiche. Con la consegna del contributo editori – costituito dai 120.000 nuovi libri donati alle biblioteche scolastiche per questa edizione, che vanno ad aggiungersi ai 100.000 dell’edizione precedente rimasti bloccati nel marzo scorso a causa dello scoppio della pandemia e oggi finalmente in consegna – si chiude la quinta edizione del progetto: i pacchi del contributo Editori dell’edizione 2020 e dell’edizione 2019 verranno consegnati nelle librerie entro fine marzo, destinati alle scuole che ne avevano fatto già richiesta, per una o per entrambe le edizioni. Insieme ai libri donati dagli editori si consegneranno anche i volumi di Banca d’Italia, che con #ioleggoperché ha avviato nel 2019 un percorso di letture per promuovere nei giovani una corretta cultura economica. Nel quadro del programma di educazione finanziaria nelle scuole, avviato con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, la Banca d’Italia ha realizzato alcune pubblicazioni destinate alle scuole, per trasmettere i contenuti in modo semplice. “I quaderni didattici della Banca d’Italia” sono opuscoli per le scuole primarie e secondarie di 1° e 2° grado dedicati alla moneta e gli strumenti di pagamento alternativi al contante che aiutano i giovani a familiarizzare con i mezzi di pagamento con cui hanno o avranno a che fare nella vita quotidiana. Nei pacchi del contributo 2019 per le primarie c’è anche Topolino, in un’edizione speciale con la versione a fumetti de l’Isola del Tesoro, e un volume sull’alimentazione per i ragazzi donato da Create Cures Foundation – Fondazione Valter Longo.
È arrivato a conclusione anche il contest per le scuole: sono stati assegnati i premi alle scuole vincitrici tra le 310 che hanno partecipato nell’edizione 2020. Grazie al supporto di SIAE, alle 10 scuole vincitrici sono andati 10 buoni da 1.000 euro per l’acquisto di libri. Queste le 10 scuole assegnatarie del premio, suddivise per grado, e che testimoniano una vera e propria mobilitazione per la lettura in un anno particolarmente complesso. Con immaginazione e creatività rigorosamente on line, alunni e studenti hanno dimostrato la propria passione per la lettura, inventando le modalità più originali e coinvolgenti – nel rispetto del DPCM – per promuovere le donazioni a favore della propria biblioteca scolastica.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Rinnovo del contratto

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, nel corso del seminario sulla legislazione scolastica organizzato dal sindacato per la provincia di Agrigento, ha affermato che “oltre alle norme legislative si prevedono novità pure sulle norme fattizie con il rinnovo del contratto aperto dal ministro per la pubblica amministrazione Renato Brunetta. Sarà importate partecipare alle assemblee sindacali in questa primavera per essere informati non soltanto sulle piattaforme delle parti sociali ma anche per dare il proprio contributo alla scrittura delle nuove regole. Anief ci sarà sempre per informare e consultare tutti i lavoratori #perunascuolagiusta”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“La triade apollinea: tra mito e archeologia”

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Venerdì 26 Marzo 2021 dalle 18,30 alle 19,15 l’archeologo Lorenzo Kosmopoulos dedicherà il webinar organizzato su Zoom dall’associazione culturale romana Happening Cult “La triade apollinea: tra mito e archeologia” alla scoperta dei gemelli olimpici Artemide ed Apollo e della loro madre Latona, nel contesto della cultura religiosa e artistica greco-romana e secondo il suo approccio storico-archeologico. Perseguitata da Giunone per essere stata amata da Giove, che la renderà madre, Latona fugge in cerca di un luogo sicuro per partorire, che trova in un’isola fluttuante nel mare, la mitica Delo. Qui Artemide, la primogenita, aiuta la nascita del gemello Apollo, e l’isola diventa il luogo di culto principale della triade. Nei 45 minuti del virtual talk di Kosmopoulos, si seguiranno le tracce delle divinità apollinee, investigando il mito e la sua trasposizione archeologica, in un viaggio dall’Asia Minore alla penisola italica, dalla cultura ellenica a quella latina. Per partecipare: v.saraceni@happening-cult.com Info: Sito Web: https://www.happening-cult.com/event/le-incursioni-online-di-happening-cult-la-triade-apollinea-tra-mito-e-archeologia/

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Istruzione: Scuole aperte in estate, funzioneranno così

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Prende forma la modalità di recupero estivo per gli studenti contenuto nel testo del Decreto sostegni. Ne ha parlato ieri sera il ministro dell’Istruzione durante la trasmissione “Che tempo che fa” su Rai 3: “Noi abbiamo deciso di dare alla scuola 150 milioni per permettere a giugno di organizzare l’orientamento e il recupero degli alunni. Lo faremo con i Comuni, con le Province, nell’ambito di quel patto di comunità che abbiamo già predisposto l’anno scorso”, ha detto il professore Patrizio Bianchi. Si tratterà dunque, ha fatto intendere dal ministro, dell’attivazione di interventi di potenziamento attraverso centri estivi diurni, servizio socioeducativi territoriali centri con funzione educativa e ricreativa. Gli interventi avverranno all’interno del patto di continuità che ha visto interventi attuati dai singoli Comuni anche in collaborazione con enti pubblici e con enti privati.Anief prende atto della volontà di affidare anche a enti esterni alla scuola il recupero della socialità degli alunni e di una parte delle conoscenze non acquisite per via del Covid19: il giovane sindacato ritiene che dall’alleanza scuola-territorio, l’offerta formativa non può che rafforzarsi. Per il personale scolastico è bene ricordare che il coinvolgimento in attività da considerare aggiuntive va sempre e comunque considerata una pratica volontaria e da inquadrare contrattualmente con un compenso ulteriore.Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, “si dovrebbe inquadrare il personale sulla scia di avvenuto a settembre: saranno poi di volta in volta gli insegnanti a decidere all’interno dei Consigli di classe, sulla base soprattutto delle certificazioni delle competenze sviluppate e dagli apprendimenti raggiunti dai singoli alunni. La filosofia è questa: non certo recuperare quella di andare a recuperare il lavoro, peraltro enorme, che i docenti hanno portato avanti e continuano a realizzare con la dad che nel frattempo abbiamo anche inquadrato a livello giuridico, organizzativo e contrattuale fino ad essere ritenuta valutabile ai fini degli scrutini finali”.
Comincia a delinearsi l’investimento del Governo che attraverso il Decreto legge ‘Sostegni’ approvato dal Consiglio dei Ministri ha deciso di dare forza alle scuole nella gestione dell’emergenza sanitaria con 300 milioni di euro. Si allargherà, di fatto, l’esperienza del 2020. Con una connotazione di scuola pubblica integrata ad enti esterni, anche privati, a supporto. Già lo scorso anno, ricorda oggi Orizzonte Scuola, “particolare attenzione è stata rivolta al finanziamento dei progetti volti a contrastare la povertà educativa e ad implementare le opportunità culturali e educative dei minori”. Particolare attenzione anche quest’anno, relativamente al Recovery plan, sarà data, come anticipato ieri dal Ministro, all’Infanzia e al Sud. Si tratta, ha detto ieri da Fazio, di “un grande piano nazionale contro povertà educativa e dispersione scolastica. Dobbiamo combattere il fatto che i ragazzi soprattutto del Sud non hanno tutti i servizi come nel Nord. A nord i bambini possono contare su una copertura dei nidi al 50% in Sicilia al 3%.” In particolare, nel testo del Decreto approvato dal CdM la scorsa settimana si legge che “al fine di agevolare le istituzioni scolastiche nella gestione della situazione emergenziale e nello sviluppo di attività volte a potenziare l’offerta formativa extracurriculare, il recupero delle competenze di base, il consolidamento delle discipline, la promozione di attività per il recupero della socialità” degli studenti, “anche nel periodo che intercorre fra la fine dell’anno scolastico 2020/2021 e l’inizio dell’anno scolastico 2021/2022, il Fondo per l’arricchimento e ampliamento dell’offerta formativa“, è incrementato di 150 milioni di euro.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Lavoratori fragili

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

All’esordio della pandemia, il Governo aveva previsto una forma di protezione per i “lavoratori fragili” e ne aveva delineato i profili attorno a una condizione di maggior rischio: persone con immunodepressione o esiti da patologie oncologiche o dallo svolgimento di relative terapie salvavita, lavoratori in possesso del riconoscimento di disabilità con connotazione di gravità (articolo 3, comma 3, legge 104/1992). Per questi lavoratori era garantito che l’assenza dal servizio fosse equiparata al ricovero ospedaliero. In sintesi: per chi rientrava in quelle condizioni di fragilità sopra delineate ed era in grado di dimostrarlo l’assenza veniva equiparata al trattamento del ricovero ospedaliero. Non era precisata la questione del computo delle assenze e in mancanza di un chiaro dettato normativo si applicava la normativa prevista dal CCNL: per il personale della scuola il ricovero ospedaliero non comporta la trattenuta stipendiale prevista per la malattia ma determina l’erosione del comporto con conseguenze più gravi per i lavoratori precari.Se il personale di ruolo ha diritto a 18 mesi di malattia retribuiti più altri 18 con la conservazione del posto, ai supplenti al 30 giugno spettano 9 mesi in un triennio e ai supplenti brevi solo 30 giorni per anno scolastico. Il periodo di comporto, regolamentato dai singoli Contratti collettivi nazionali di lavoro, è il tempo massimo di giorni di malattia di cui un lavoratore può beneficiare senza che possa scattare il licenziamento per giusta causa. È evidente che molti lavoratori – oncologici, immunodepressi o con altre condizioni che comportano già molte assenze per malattia – fossero quantomeno preoccupati. Il decreto Sostegni afferma finalmente che questi periodi di assenza non determinano l’erosione del periodo di comporto. Si apre perciò la possibilità di un intervento per coloro che in questi mesi fossero stati licenziati a causa del superamento del limite massimo delle assenze.L’altra criticità di questi mesi era relativa alla scadenza di questa forma di tutela: all’inizio era fissata fino al 31 luglio 2020, poi fino al 15 ottobre dello stesso anno. E ancora, nell’ultima legge di bilancio dal 1 gennaio al 28 di febbraio 2021. Rimanevano perciò scoperti e da sanare i periodi dal 16 ottobre al 31 dicembre e quello successivo al 28 febbraio. Lo Schema del Decreto Sostegni accoglie queste richieste dopo mesi di segnalazioni provvedendo alla copertura per tutto il periodo della pandemia e fino al 30 giugno 2021.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Vincolo 5 anni, crescono proteste e indignazione

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Cresce la delusione tra il personale scolastico neo assunto per la mancata cancellazione nel Decreto Legge “Sostegni” del vincolo quinquennale che continua a costringe migliaia di docenti e immessi in ruolo nel 2020 Ata a lavorare lontano da casa pur in presenza di posti molti più vicini: “è una storia che nasconde storie di delusione e di stanchezza, di rabbia e di demotivazione”, si legge oggi in una inchiesta realizzata dalla Orizzonte Scuola. Lo scoramento tra il personale interessato è notevole e ben rappresentato dall’inchiesta odierna della stessa rivista specializzata. Una maestra ricorda che “migliaia di docenti si trovano impossibilitati nel chiedere mobilità, assegnazione provvisoria, utilizzazione, art. 36. Addirittura non è concesso alcun movimento neppure per madri con figli minori di 3 anni o titolari di legge 104. In questo ultimo caso è possibile concedere la mobilità solo se lo stato di invalidità si è presentato dopo la pubblicazione del bando concorsuale che si è espletato”. Anche la motivazione di fondo che ha portato al vincolo, la supposta continuità didattica che garantirebbe, è stato dimostrato che si realizza solo in teoria.Fa discutere il blocco per cinque anni degli spostamenti del personale assunto. Secondo la stampa specializzata a poche settimane dalla pubblicazione dell’ordinanza sulla mobilità resta ormai solo qualche spiraglio sul quale tanti docenti continuano a sperare facendo affidamento alle dichiarazioni di vari politici del governo, tanto più che ora son tutti, o quasi tutti al governo. “Ci si sta rendendo conto – scrive oggi Orizzonte Scuola – che, al di là del suo nobile intento, la norma sul blocco quinquennale ha inciso solo in piccola parte sulla continuità didattica, introducendo, se possibile, ulteriori forme di disagio, di discriminazione e di cattivo andamento della pubblica amministrazione. Di discriminazione poiché chi era stato assunto prima questo problema non lo ha avuto”.Anche la ratio del vincolo, quale dovrebbe esser la salvaguardia del mantenimento della continuità didattica, alla fine si è rivelata “un falso problema: se mi danno una terza superiore o della primaria poi che cosa faccio dopo cinque anni? Abbandono ugualmente i bambini. Lo dimostra anche il fatto dei diplomati magistrale ai quali non è più stata data l’utilizzazione, quest’anno il Ministero non ne ha voluto sapere”. Eppure, continua la maestra, ““c’è una pandemia, si sta lontano dai figli, si vive sui pullman, sui treni, sembrava anche logico, anche perché era un’azione a costo zero. Ma non è entrata, ora non si sa bene che cosa aspettarsi”.Quello che c’è da aspettarsi, commenta il sindacato Anief, è senza dubbio “la cancellazione della norma. Non riusciamo a comprendere perché si debba impedire a decine di migliaia di docenti, Ata e Dsga di spostarsi di sede, in presenza di posti privi di titolare, sapendo bene che questo stesso personale periodicamente sarà costretto a spostarsi di regione, anche di oltre mille chilometri, in un periodo durante il quale le autorità sanitarie e le stesse norme sugli spostamenti dei cittadini impediscono di spostarsi di regione.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Covid-19: La scuola non è la primaria fonte di contagio

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

“Lo diciamo da un anno, le scuole non sono la prima fonte di contagio da Covid. Ne dà conferma anche un recente studio – pubblicato anche sulla stampa – condotto da epidemiologi, medici, biologi e statistici dello Ieo di Milano che sottolinea come ‘non c’è correlazione significativa tra diffusione dei contagi e lezioni in presenza’ e che ‘il tasso di positività dei ragazzi rispetto al numero di tamponi eseguito è inferiore all’%’.Il Governo non è stato capace di prevenire gli assembramenti che favoriscono l’aumento del contagio, che corre invece su autobus e metro. Lì si doveva intervenire, e non è stato fatto. Un modello organizzativo inefficiente, che ha penalizzato tutto il sistema scuola – dagli insegnanti alle famiglie – con le classi italiane rimaste chiuse ben più a lungo che negli altri Paesi europei e con oltre 7 milioni di studenti in Dad. Governo Draghi lavori per riaprire le scuole in presenza, stare in classe – come dicono gli esperti – non spinge la curva della pandemia”.E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: decreto sostegni e vaccino anticovid

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Tra le disposizioni previste dal decreto Sostegni, per una migliore gestione dell’emergenza e a tutela dei diritti dei lavoratori, c’è anche la motivazione dell’assenza dal lavoro del personale docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario delle istituzioni scolastiche legata alla somministrazione del vaccino contro il Covid-19: d’ora in poi sarà considerata giustificata: “non determinerà alcuna decurtazione del trattamento economico, né fondamentale né accessorio”, specifica la stampa specializzata.Anief prende atto della sensibilità dimostrata dal Consiglio dei ministri, nel cancellare disposizione che obbligava il lavoratore a sottrarre una giornata di ferie o di permesso da recuperare per vaccinarsi contro il Covid19. Allo stesso tempo, il sindacato ritiene che debba venire meno, per questa motivazione, come per ogni evento di malattia, il decreto legge 112/2008 sulla decurtazione dalla retribuzione, a prescindere dalla durata. Sono venuti meno, infatti, i motivi che hanno introdotto quella norma: il ministro della PA, Renato Brunetta, ha la possibilità, dopo esserne stato artefice nello stesso ruolo di ministro della Funzione Pubblica, di cancellare quella norma. I tempi sono cambiati e la stessa pandemia ci portano a questa logica conclusione.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pronto Soccorso del Lazio nuovamente in emergenza

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

La situazione nei Pronto Soccorso del Lazio precipita già nella giornata di domenica: ancora una volta l’aumento dei casi, preannunciato da giorni, travolge tutto come una bufera e da ieri si registrano di nuovo i blocchi delle ambulanze, con pazienti Covid e no Covid in attesa ore per un ricovero.A Latina 12 ambulanze sono ferme con pazienti in attesa di ricovero. Nel Pronto Soccorso del Santa Maria Goretti, come se la pandemia non fosse abbastanza, si è proceduto anche alla ristrutturazione di una area riducendo i posti letto Covid. Questa volta anche l’uso della cappella dell’ospedale è compromessa dalla carenza di personale, già insufficiente per la gestione ordinaria.Negli ospedali romani, come il Policlinico Casilino, la situazione non è migliore: a infermieri e OSS è già stato comunicato l’“obbligo di straordinari” per coprire l’emergenza e la carenza di personale.In tutto questo, da settimane chiediamo alla Regione Lazio lo scorrimento della graduatoria degli infermieri idonei e la pubblicazione della manifestazione di interesse OSS emessa dalla Asl Rm2. Richieste che hanno avuto risposte insufficienti e che hanno prodotto non più di duecento chiamate da gennaio 2021. Ora l’emergenza è di nuovo sulle spalle di chi da un anno fronteggia la pandemia con armi spuntate. Ancora una volta chi ci governa continua a pensare che una coperta corta possa veramente garantirci il diritto alla cura… Per noi e per tutti gli operatori sanitari investiti dall’emergenza è chiaro e palese che sulla salute non si specula.Assunzioni subito per garantire la fase attuale e un piano vaccinale adeguato e rapido. fonte: USB Sanità Regione Lazio

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Tra diritto e società. La questione penitenziaria”

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Parma Mercoledì 24 marzo, con inizio alle 15, si terrà il primo incontro del ciclo “Tra diritto e società. La questione penitenziaria” organizzato in modalità online dal Dipartimento di Giurisprudenza, Studi Politici e Internazionali dell’Università di Parma. Marcello Bortolato, Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Firenze, e Monica Moschioni, referente dell’Osservatorio carcere della Camera penale del Foro di Parma, tratteranno il tema “La tutela dei diritti fondamentali del detenuto oltre i luoghi comuni e gli stereotipi”. I sei incontri del ciclo, ideato e organizzato dai docenti dell’Ateneo Fabio Cassibba e Chiara Scivoletto, sono strutturati come tavole rotonde e vedranno la partecipazione di docenti universitari di atenei italiani ed esteri, di avvocati, di magistrati, di operatori socio-sanitari del sistema penitenziario, oltre che dei Garanti per la tutela delle persone private della libertà di livello nazionale, regionale e comunale. Gli incontri si rivolgono principalmente alle studentesse e agli studenti iscritti ai Corsi di laurea del Dipartimento di Giurisprudenza ma, per l’importanza dei temi trattati e dei relatori coinvolti, saranno aperti, senza necessità di iscrizione, anche alla partecipazione degli studenti degli istituti scolastici superiori e della cittadinanza tutta.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Vaccini Covid-19, firmato protocollo d’intesa con i pediatri di famiglia

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Firmato il protocollo d’intesa tra la Pediatria di famiglia e il Governo, le Regioni e le Province autonome, sulla campagna contro il Covid-19. “Potremo vaccinare genitori e caregiver dei bambini pazienti fragili – annuncia in una nota Paolo Biasci, presidente della Federazione italiana medici pediatri (Fimp) – e quando sarà disponibile la profilassi per gli under 16, ci occuperemo anche di questo. Siamo estremamente soddisfatti, perché in premessa, all’interno dello stesso documento, il Governo e le Regioni ci riconoscono un ruolo insostituibile nell’individuare caso per caso le situazioni di vulnerabilità, ma anche nell’incrementare la copertura vaccinale della popolazione, grazie alla nostra presenza capillare nel territorio, alla possibilità di esecuzione delle vaccinazioni in ogni occasione di visita e in considerazione del rapporto fiduciario che ci lega alle famiglie”.L’accordo, continua la nota, preso atto che il Piano vaccinale rappresenta lo strumento principale con cui contrastare la diffusione del contagio, rileva, con l’aumentare della disponibilità delle dosi, la necessità di coinvolgere attivamente i Pediatri di libera scelta, per procedere alla copertura della popolazione italiana nel più breve tempo possibile. Il documento definisce la cornice nazionale e le modalità con cui i Pediatri di famiglia potranno essere liberamente coinvolti a livello regionale, nell’ambito di accordi specifici. “Nessuno come il Pediatra di famiglia – spiega Biasci – può conoscere le singole situazioni di fragilità, legate alle patologie prioritarie definite dall’ultima circolare della Direzione generale della prevenzione sanitaria del Ministero della Salute. Siamo lieti si sia compresa l’importanza di immunizzare i caregiver, a partire dai genitori, dei nostri pazienti più vulnerabili: proteggere i più fragili tra i più piccoli è una battaglia di civiltà. Siamo soddisfatti inoltre che Ministero e Regioni abbiano riconosciuto che i Pediatri di famiglia debbano essere coinvolti nelle vaccinazioni del Piano nazionale prevenzione vaccinale dei propri assistiti, prevedendo per questo specifici Accordi regionali. Oltre a rappresentare un auspicato passo in avanti nella semplificazione e nell’ottenimento degli obiettivi di prevenzione, iniziare a farlo in questa fase può contribuire a liberare risorse rendendo disponibili per la vaccinazione anti Covid-19 le sedi e gli operatori sanitari attualmente impegnati nelle vaccinazioni per l’infanzia. Il Protocollo introduce, tra le altre cose, anche un’innovativa semplificazione, ovvero la possibilità per i Pediatri di famiglia di accedere in tempo reale all’anagrafe vaccinale e contribuirne all’aggiornamento in tempo reale, condizione indispensabile per assicurare efficienza ed efficacia delle campagne di profilassi”.Per onorare quest’intesa si renderanno necessari dei provvedimenti a carattere di urgenza che consentiranno di integrare il Fondo sanitario nazionale e che saranno progressivamente definiti sulla base dell’andamento della Campagna vaccinale. Nell’ambito degli Accordi regionali sarà opportuno prevedere l’assegnazione prioritaria delle risorse destinate al miglioramento dei livelli organizzativi con acquisizione di personale infermieristico ai Pediatri che aderiranno al Protocollo, eseguendo le prestazioni nel proprio studio. “È necessario – conclude Biasci – un immediato provvedimento normativo che protegga i medici somministratori dai rischi legati ad eventuali reazioni avverse. Il pericolo è infatti che, dopo la recente apertura di inchieste su eventi gravi occorsi dopo l’inoculazione del vaccino contro il Covid-19, molti medici si tirino indietro per non rischiare procedimenti giudiziari a causa di eventi non dipendenti dalla loro volontà e competenza. Vogliamo fare la nostra parte, ma dobbiamo essere messi in grado di farlo con serenità”. (Fonte Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regioni. Vaccinazioni. Lombardia e Veneto che disastro! Il sovranismo non funziona

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

ARIA sta per Agenzia Regionale per l’Innovazione e gli Acquisti della Regione Lombardia. Gestisce il portale per le prenotazioni per le vaccinazioni anti Covid, che costa 22 milioni di euro. E’ andato in tilt.Vaccino per 27 milioni di dosi, è quanto il Veneto voleva acquistare autonomamente, in trattativa con due intermediari che sembrano svaniti dopo un intervento ricognitivo dei carabinieri. E’ noto che le case farmaceutiche che producono i vaccini li forniscono solo ai governi nazionali e il Veneto non lo è.Le due regioni, Lombardia e Veneto, negli anni passati avevano indetto un referendum consultivo per sollecitare un maggiore autonomia dallo Stato centrale.La domanda sorge spontanea: come si fa a chiedere maggiore autonomia quando nel settore nel quale si è autonomi, la sanità, non si riesce a gestire ciò che è di competenza? E’ bene che si rifletta sulle autonomie locali e su quelle nazionali. Se la delega sanitaria alle Regioni non funziona, è bene che lo Stato la riprenda e la inserisca in un contesto europeo. Il sovranismo non funziona. Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Intestino: un sistema all’avanguardia per individuare le patologie del tenue

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Per i pazienti che soffrono di malattie del piccolo intestino c’è un nuovo sorprendente strumento in grado di accorciare nettamente i tempi necessari a diagnosticare la patologia da cui sono affetti. Per la prima volta, non solo in Italia, ma in tutta Europa, Fondazione Poliambulanza utilizza un sistema di intelligenza artificiale di assoluta avanguardia, in grado di estrapolare le immagini più rilevanti ai fini diagnostici dal filmato che “registra” una video-capsula mentre attraversa l’intestino umano. Al paziente basterà ingerire una piccola “pillola” e un po’ d’acqua. Durante il passaggio attraverso l’apparato digerente, la capsula acquisisce immagini, simili a quelle ottenute dagli endoscopi, e le trasmette al registratore, indossato dal paziente. Ma non è qui la novità, questo sistema è infatti già in uso da alcuni anni in vari centri di Italia e nel mondo. È invece il passaggio successivo il vero unicum di Poliambulanza. Non sarà il medico a dover guardare ore di filmato per cercare le lesioni. Ci sarà qualcuno che lo farà al posto suo. Si tratta di un software di intelligenza artificiale, che non solo accorcia i tempi ma garantisce anche la massima accuratezza diagnostica. Lo spiega il Professor Cristiano Spada, Direttore Unità Operativa di Endoscopia Digestiva e Gastroenterologia di Fondazione Poliambulanza: “L’intelligenza artificiale è non solo un ausilio per il lavoro umano, ma permette addirittura di farlo meglio. Prima era il medico che doveva visionare il video generato dal passaggio della videocapsula attraverso l’apparato digerente. La revisione del video è solitamente molto lunga: può durare anche 1 ora. Con l’ausilio del software, per la revisione del filmato, occorrono 5-6 minuti. Il sistema di intelligenza artificiale, infatti, isola le immagini più significative, con un grado di accuratezza che supera anche quello del medico, per quanto allenato possa essere. Minore dispiego di tempo, maggior numero di pazienti che possono essere esaminati. Un aspetto di rilevante importanza se si considera che l’esame endoscopico consente di individuare la presenza di malattie come emorragie digestive e/o neoplasie del piccolo intestino, malattie infiammatorie croniche intestinali (come il morbo di Crohn). Recentemente nell’Istituto bresciano abbiamo offerto questa innovativa tecnologia al primo paziente. Si trattava di un paziente con una emorragia di cui non si conosceva l’origine. Aveva già eseguito una gastroscopia ed una colonscopia che non avevano individuato la fonte dell’emorragia. Il paziente ha eseguito l’esame con videocapsula che ha individuato la fonte del sanguinamento. Dal momento in cui abbiamo ricevuto la registrazione, in pochi minuti siamo stati in grado di effettuare la diagnosi ed il paziente è stato immediatamente trattato. Ora il paziente sta bene. Non ha più avuto episodi di emorragia”. Con l’intelligenza artificiale a sostegno della diagnostica intestinale, Fondazione Poliambulanza consolida ancora il suo livello di eccellenza in ambito endoscopico.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giancarlo Elia Valori al 56° Annual Award dell’Appeal of Conscience Foundation

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Al 56° Annual Award dell’Appeal of Conscience Foundation è Giancarlo Elia Valori l’unico ospite italiano a prendervi parte. Tra i Manager italiani più apprezzati al mondo, accademico di altissimo livello, abile nel tessere amicizie e solide cooperazioni con Capi di Stato, dirigenti di eminentissimo profilo internazionale, il Professor Giancarlo Elia Valori, anche quest’anno, prenderà parte al prestogioso evento, tra gli ospiti d’onore del Rabbino Arthur Schneier.Appeal of Conscience Foundation.L’Appeal of Conscience Foundation è una istituzione innovativa, fondata e guidata dal 1965 dal Rabbino Arthur Schneier per stabilire una virtuosa coalizione di leader internazionali su temi interreligiosi, religiosi e di politica estera, sostenere il principio “vivi e lascia vivere” e affrontare le questioni relative ai diritti umani, alla libertà religiosa.Seguirà il conferimento al Dr. Albert Bourla, Presidente e Amministratore Delegato di Pfizer, per il supporto energico nella lotta alla pandemia da Covid-19 e l’impegno instancabile a servizio dell’umanità intera. Il Professor Valori vanta un’amicizia consolidata negli anni con il Rabbino Arthur Schneier, artefice di quest’organismo internazionalmente riconosciuto anche presso le Nazioni Unite. Diplomatico di alto rango e profondo conoscitore dell’arte delle relazioni internazionali, il Professor Valori conosce da anni Henry Kissinger, Presidente onorario della Fondazione, come pure numerose personalità di spicco dell’alta finanza mondiale e di altri importanti contesti internazionali.L’invito giunto al Professor Giancarlo Elia Valori testimonia la grande considerazione che egli gode a livello internazionale e rappresenta un riconoscimento per il suo ruolo di protagonista nel dialogo e nella cooperazione tra Paesi diversi. Giancarlo Elia Valori, già Presidente di Autostrade per l’Italia è ora Presidente di International World Group

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

European Union Good Manufactures Practices

Posted by fidest press agency su martedì, 23 marzo 2021

Toronto, Ontario. Halo Collective Inc. (“Halo” or the “Company”) (NEO: HALO, OTCQX: HCANF, Germany: A9KN) is pleased to provide a comprehensive update about Bophelo Bioscience & Wellness (Pty) Ltd. (“Bophelo”), and it’s proposed European Union Good Manufactures Practices (“EUGMP”) and Good Agricultural and Collection Practices (“GACP”) certifications (collectively, the “GMP/GACP Certifications”).In 2020, Bophelo quadrupled the amount of cultivation space despite setbacks resulting from the COVID-19 pandemic. With the easing of restrictions, the next key step is the proposed commencement of cannabis exports to the E.U., U.K., and Australia. The Company expects the first export to occur within the sixty days subsequent to Bophelo obtaining GACP certification. The quality growing and manufacturing consultant, Pharmaconsulta Ltd. (“Pharmaconsulta”), is an independent consultancy firm based in Malta (E.U.), that specializes in pharmaceutical regulatory affairs. After multiple visits to the site and a comprehensive review of the Company’s standard operating procedures, Pharmaconsulta is expected to issue both GMP and GACP certifications after Bophelo meets all requirements. Pharmaconsulta confirmed that Bophelo’s operation had met 90% of GACP requirements. Bophelo is expected to finish the remaining 10% of the requirements within the next 60 days. The main projects that are underway are: Fencing, a robust surveillance system, and security upgrades Infrastructure improvements and upgrades, including but not limited to, internet, electrical power upgrades, backup power generators, and an extra water borehole. Earlier this month, Bophelo commenced installation of double security fencing 2.5 meters high and 1,600 meters long. The Company expects the fence to be completed within 60 days and once finished the fence will encircle the entire site. Construction on the ablutions building and attached cafeteria designed to meet the anticipated growth in the labor force resumed three weeks ago. The ablutions are expected to be completed within 60 days.Bopehlo’s contracted security company has commenced the installation of HikVision® security cameras on the site. When finished, at least 64 security cameras will provide detailed monitoring and surveillance for the initial 5-hectare greenhouse site. Bophelo has hired a Chief Security Officer, and we are rapidly building upon strict Standard Operating Procedures (SOPs) to ensure security on par with Halo’s U.S. operations.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »