Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Archive for 14 marzo 2021

Il giorno del PD: Quale eredità Zingaretti lascia in dote a Enrico Letta?

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

Di Claudio Martelli. Per rendersi conto e misurare le difficoltà che attendono il nuovo leader del PD bisogna ripercorrere gli ultimi due anni. Nell’estate del 2019 Salvini che ha appena ottenuto il 34 per cento alle europee, mette in crisi il governo Conte e reclama elezioni anticipate. I 5 Stelle che alle europee hanno dimezzato i voti sono spalle al muro, terrorizzati. Renzi, ancora nel PD, teme anche lui il voto anticipato che guasterebbe il suo piano scissionista, perciò spinge per un accordo coi grillini. Zingaretti che all’opposizione aveva recuperato quattro dei tanti punti persi da Renzi è perplesso, ma si lascia convincere. Corre in soccorso di Di Maio ma, inspiegabilmente, anziché dettare qualche condizione accetta tutte quelle che gli pongono i grillini: presidente lo stesso Conte e lo stesso programma: taglio dei parlamentari e della prescrizione ovvero processi senza scadenza, quota 100 e reddito di cittadinanza intoccabili infine, persino i decreti sicurezza di Salvini che resteranno in vigore per un anno. Ma Zinga passato dal dubbio all’euforia promette niente meno che “la rivoluzione!”e per cominciarla propone ai 5 Stelle un’alleanza strategica. Poi quando Di Maio e i governatori PD – tutti salvo Emiliano – lo smentiscono nega di averne parlato, ma poco dopo rilancia definendo Conte – appena reduce dal governo con Salvini – “un riferimento per tutti i progressisti”. Con la pandemia prima negata poi drammatizzata il governo vara i provvedimenti graditi ai 5 Stelle e per il resto si affida alla comunicazione seriale di Conte – più presente in tv di Bruno Vespa e Lilli Gruber messi insieme. Il premier che non governa ma rinvia è abile ad attribuirsi i meriti degli ingenti aiuti europei in verità spronati dal commissario Gentiloni e decisi da Macron e Merkel. Conte è solerte anche nell’accumulare potere nelle proprie mani e in quelle di Arcuri fidato tramite con D’Alema, mentre Goffredo Bettini redivivo ideologo del PD e della coalizione lo innalza, lo celebra, lo adula quale “statista” e insostituibile leader del nuovo fronte progressista. A un certo punto anche Zinga si accorge che qualcosa non va e sembra impuntarsi: “Il governo cambi passo, non si può tirare a campare, il MES è necessario” ma viene dissuaso dall’ineffabile Gualtieri e zittito dallo stesso Conte. Quando poi Renzi apre la crisi e Conte il mercato dei transfughi Zingaretti chiude le porte a Renzi, incita Conte a resistere e si accoda ai ministri dem e al suo vice Orlando che proclamano in tv: “O Conte o elezioni, noi non andremo mai al governo con la Lega, né con Draghi né con Superman”. Pochi giorni dopo Mattarella e Draghi formano un governo di unità nazionale con Grillo e Salvini, il PD e Forza Italia. Orlando non batte ciglio felice di tornare ministro con Giorgetti, Molteni e Garavaglia. A completare il fallimento politico di Zingaretti Conte abbandona il ruolo di federatore del centro sinistra e si prepara a fare il capo politico dei 5 Stelle. Con lui alla guida – dicono i sondaggi – i 5 Stelle recupereranno molti voti perduti sottraendoli proprio a quel PD che lo ha messo sull’altare. Tardi, molto tardi anche Zingaretti si è reso conto del disastro combinato, ma anziché chiedere scusa sferra il classico calcio dell’asino. Impegnato a scambiare poltrone tra sottosegretari del PD e assessori dei 5 Stelle cooptati nella sua giunta regionale, Zingaretti dichiara di vergognarsi del suo partito, lo accusa di occuparsi di poltrone in piena pandemia e ribollendo di sdegno si dimette da segretario. Merita attenzione anche quella parte dell’invettiva zingarettiana destinata a chi non parla nelle riunioni di partito ma all’esterno logora la leadership con critiche e distinguo. Merita attenzione perché nell’era Zingaretti le riunioni del PD di solito sono state convocate, aperte e concluse dalla relazione del segretario senza il fastidio di un dibattito. A memoria non esistono precedenti di un leader di partito che pur disponendo di una larga maggioranza si sia dimesso insultando i suoi sodali. Non essere un leader non è una colpa, lo è fingere di esserlo, fallire nel dimostrarlo e andarsene sputando sul proprio partito.
Ricapitolando: se era comprensibile e giustificata l’alleanza di emergenza con i 5 Stelle per impedire a Salvini di impadronirsi del potere, il modo con il quale Zingaretti ha praticato l’alleanza è semplicemente imperdonabile. Abbia pazienza Bettini: dire le cose come stanno non è mancanza di rispetto è un dovere politico, è spirito repubblicano.
Imperdonabile è stata anche la fredda accoglienza riservata a Mario Draghi. Le riserve malmostose, i patetici rimpianti di com’era bello il governo giallorosso, la pretesa di mettere subito tra parentesi l’unità nazionale per far rivivere quanto prima possibile l’alleanza coi 5 Stelle significa non aver capito che una stagione è finita e un’altra nuova è cominciata. Insistere su un passato molto più ricco di ombre che di luci – per l’Italia e per il PD – può solo propiziare il suicidio strategico previsto dai sondaggi che segnalano un PD in caduta libera tra il 16 e il 14 per cento.Sentire come più affine, più di sinistra e più riformista il governo Conte rispetto al governo Draghi è prova di immaturità e di cecità. Se questo abbaglio dovesse tradursi nel lesinare al nuovo governo fiducia, sostegno, respiro, durata, se dipingerlo come un governo tecnocratico “spostato a destra” esprime il desiderio di una profezia che si autoavvera siamo di fronte a una forma estrema di quel male della sinistra che Veltroni bollò come “tafazzimo”.
Le esperienze, le storie, prove di chi ha salvato l’euro e l’Italia dalla bancarotta sono molto diverse da quelle di chi ha governato distribuendo pensioni anticipate, mance, sussidi e giustizialismo a gogò. A meno che questo PD, a differenza di quello delle origini, non consideri la competenza, il merito e la cultura connotati di destra anziché, come in realtà sono, criteri e valori di eguaglianza, sinonimi di progresso e strumenti “dell’ascensore” sociale disponibili per tutti. Anche il governo di Draghi è più di sinistra di quello di Conte. Si teme la presenza di ministri della Lega e di Forza Italia? Ma la loro presenza e il loro peso sono decisamente inferiori a quelli sovrastanti che avevano i 5 Stelle nel gabinetto Conte e oggi sono inferiori per numero e per peso ai ministri del PD, di Leu e ai tecnici notoriamente vicini al PD. Di fatto al ministero del lavoro c’è Orlando al posto della Catalfo: è uno spostamento a destra? Di fatto Brunetta ha appena varato un decreto di riforma della Pubblica Amministrazione con il plauso dei sindacati (e nel silenzio del PD). La concertazione non è più uno stigma di sinistra? Spiace che ci sia un generale a occuparsi di distribuzione di vaccini? Ma la logistica in tutto il mondo e anche in Italia è specialmente radicata proprio nelle competenze dell’esercito. Che cosa muove questo rimprovero? La nostalgia dell’inaffidabile Arcuri? O un repentino ritorno all’antimilitarismo d’antan che fa a pugni con il riconoscimento anche da sinistra al valore dei nostri soldati nelle tante missioni internazionali in cui sono stati e sono impegnati?
Se, come auguro al PD, il futuro sarà guidato da Enrico Letta scommetterei che la sua profonda conoscenza dell’Europa, l’adesione al socialismo europeo e, soprattutto, le prove di serietà che ha già dato lo terranno vicino a Mattarella e a Draghi e a distanza di sicurezza dai populisti e dai trasformisti. La vecchia alleanza è scaduta, il tempo di una nuova verrà e sarà disegnato da come ciascuna forza politica si comporterà da adesso in poi e l’adesso è il tempo dell’unità nazionale per vincere la pandemia e superare al meglio le terribili crisi che ha provocato. (fonte: Avanti)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola, l’impegno del Governo è colmare il gap formativo

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

L’impegno dell’Italia sul fronte dell’Istruzione stavolta appare all’altezza della situazione. Nel programma dettagliato del Pnrr, riguardo specificatamente la formazione e la ricerca, il Governo ha inoltre espresso l’intenzione di “sostenere la ricerca di base e gli investimenti nel capitale umano per stimolare e attrarre talenti scientifici”. Ma anche di “promuovere un uso sistematico dell’effetto leva degli investimenti pubblici e privati nella R & S”, oltre che “sostenere gli IPCEI e altre iniziative internazionali”.“Apprezziamo l’impegno dell’esecutivo – ha commentato Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – perché se dovesse realizzarsi in questi termini si conferma in linea con l’assegnazione di quel 10-15 per cento del fondi del Recovery Fund destinati all’Italia dalla Commissione di Bruxelles, così come era stato già fatto intendere a inizio settembre nel corso della presentazione del piano a Palazzo Chigi”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Edizione 2021 di Fiera Didacta

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

Torna dal 16 al 19 marzo la nuova edizione di Fiera Didacta Italia 2021, l’evento nazionale dedicato alla scuola che quest’anno accoglierà, per la prima volta online, docenti, educatori ed esperti per aprire spazi di confronto e condivisione di idee sul futuro di questo settore strategico per il Paese. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) parteciperà all’appuntamento con un fitto calendario di seminari e workshop immersivi che arricchiranno il programma scientifico della manifestazione e coinvolgeranno gli insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado.Fiera Didacta Italia è una delle più importanti manifestazioni nazionali sull’educazione e la formazione, inserita dal Ministero dell’Istruzione (MI) tra gli eventi previsti dal Piano pluriennale di formazione per dirigenti, insegnanti e personale ATA.Il programma scientifico è coordinato dall’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (INDIRE) e coinvolge ogni anno le più rilevanti realtà italiane del settore: oltre all’INGV, partecipano altri Enti di Ricerca, Istituti e Associazioni, tra cui il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), l’Istituto degli Innocenti di Firenze, la Fondazione Reggio Children, Regione Toscana, l’Unione Italiana delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (Unioncamere), l’Associazione Italiana Editori (AIE) e Città della Scienza. Le attività proposte dai ricercatori INGV tratteranno tematiche che andranno dal ruolo delle fake news nella comunicazione della scienza all’inquinamento da polveri sottili, passando per proposte di Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO) e proposte di lavoro per docenti dedicate a geoscienze, vulcanologia, Antartide, oceani e cambiamenti climatici.L’obiettivo chiave della manifestazione è far dialogare docenti, dirigenti scolastici, educatori, formatori e aziende leader nel settore scuola, edilizia scolastica, ambiente e tecnologia per sviluppare soluzioni innovative volte a supportare il sistema scolastico italiano, anche alla luce dell’emergenza pandemica globale in atto.Tutte le informazioni per la partecipazione a Fiera Didacta Italia sono disponibili sul sito web della manifestazione: fieradidacta.indire.it.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Accesso al credito agli studenti dei Master

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

Experis Academy – training center di ManpowerGroup specializzato nella formazione professionale nell’ambito dell’Information Technology & Engineering – ha siglato un accordo con Intesa Sanpaolo per l’erogazione di “per Merito”, un prestito dedicato agli studenti universitari e da oggi anche ai corsisti dei propri master. Si tratta di un finanziamento che non richiede alcuna garanzia e che può essere rimborsato in un periodo lungo fino a 30 anni a condizioni estremamente vantaggiose.
“Siamo estremamente orgogliosi di questa partnership sviluppata con Intesa Sanpaolo. Percorsi formativi altamente specializzanti potranno essere ancora più accessibili, con la possibilità di ripagare il loro costo nel momento in cui si entra in azienda – ha dichiarato Giovanni Rossi, Operation Manager di Experis Academy – I master organizzati da Experis Academy hanno l’obiettivo di formare figure professionali nell’ambito delle nuove tecnologie in grado di rispondere alle esigenze di un mercato del lavoro in rapido mutamento, in cui la digitalizzazione gioca un ruolo determinante anche a causa della profonda accelerazione dell’ultimo anno”.
“Crediamo nell’importanza della formazione continua e nel valore delle competenze specialistiche”- ha dichiarato Marco Morganti, Responsabile della Direzione Impact di Intesa Sanpaolo- “e con “per Merito” sosteniamo non solo gli studenti che desiderano proseguire gli studi dopo il diploma, ma anche giovani e meno giovani che scelgono la formazione specialistica o la riqualificazione professionale. “per Merito” è uno strumento innovativo, conveniente e accessibile; può rivestire un ruolo nelle decisioni sui percorsi di aggiornamento professionale, sempre più urgente post pandemia.”
Experis Academy, nei tre settori IT, Engineering e Motorsport, ha formato migliaia di corsisti, con un forte successo di placement che nella maggior parte dei corsi supera l’80%. I Master e i Corsi di Experis Academy sono a numero chiuso e si accede previa selezione. Tutte le informazioni per iscriversi alle selezioni si trovano su http://www.experisacademy.it

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: l’effetto ”Covid Slide” ha ridotto del 50% le capacità matematiche degli studenti

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

Gli effetti dannosi della pandemia sul livello di apprendimento degli studenti si sono fatti sentire dal punto di vista educativo e scolastico e sono sempre più impattanti: sono infatti molti gli studi scientifici che hanno evidenziato un peggioramento di rendimento e competenze nell’ultimo anno, un fenomeno ribattezzato con il nome di “Covid Slide” in un recente approfondimento dell’autorevole testata americana Education Week. Una materia su tutte, però, sembra che stia subendo più delle altre questo effetto: si tratta della matematica. Stando all’ultimo rapporto dei ricercatori della Northwest Evaluation Association riportato da CNBC, gli studenti, per via della chiusura delle scuole, rischiano di apprendere solo la metà del programma stilato dagli insegnanti, perdendo quindi il 50% delle abilità matematiche o addirittura un anno di apprendimento nel corso dell’annata scolastica corrente. Rispetto, per esempio, alla letteratura, le cui perdite ammontano circa al 30% delle abilità, la matematica si apprende meglio in aula anche per via delle difficoltà dei genitori di aiutare i figli nello svolgimento dei compiti. Inoltre, lo stress generato dalla pandemia aumenta l’ansia per l’apprendimento delle nozioni scientifiche, già presente in alcuni studenti, e gli insegnanti faticano nelle spiegazioni a causa dei limiti delle piattaforme da remoto. I dati negativi dovuti alla pandemia vengono confermati anche da un recente studio di McKinsey & Co, riportato dal Washington Post, che registra il rallentamento, dal punto di vista dell’apprendimento in matematica, da parte degli studenti bianchi di un periodo che intercorre da uno a tre mesi e da tre a cinque mesi per gli studenti neri dal momento in cui è iniziato lo studio da remoto. Un’ulteriore conferma arriva anche dall’analisi effettuata dal Dallas Indipendent School District riportata da Dallas Morning News, secondo il quale metà degli studenti del distretto ha subito un calo nella disciplina scientifica per eccellenza nel corso della parentesi pandemica. Sull’importanza di apprendere la matematica per ottenere risultati soddisfacenti sia in ambito scolastico sia dal punto di vista lavorativo, è intervenuto il Dott. Massimo De Donno, ideatore di Genio in 21 Giorni, il corso di formazione sul metodo di studio personalizzato, e fondatore di GenioNet, distribuito in oltre 50 sedi tra Italia, Spagna, Svizzera, Inghilterra e Stati Uniti: il percorso formativo, che trae spunto anche dall’apporto dei ricercatori del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, da oltre 20 anni impegnati proprio nella ricerca scientifica sui sistemi di apprendimento più efficaci, mette a disposizione di studenti e professionisti una soluzione pensata appositamente per ridurre al minimo le difficoltà riscontrate nell’ultimo anno.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dirigenti scolastici: Le tre R della dirigenza: resilienza, rischi e retribuzioni

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

Si è appena concluso il primo dei tre seminari “Le tre R della dirigenza” organizzati dal sindacato Udir su Resilienza, rischi e retribuzioni. Marcello Pacifico, presidente nazionale Udir, ha affermato che “nel primo incontro abbiamo parlato del piano sul Recovery plan presentato dal nuovo Governo e delle proposte Udir sull’attivazione di 4 mila nuove sedi di presidenza, dell’assegnazione di altri 50 milioni di euro al Fun per integrare il salario accessorio dei presidi con 5 mila euro annui, per equiparare i dirigenti scolastici tra loro con la RIA e con gli altri del pubblico impiego che hanno il doppio del salario accessorio. Bisogna riconoscere una tutela, uno scudo penale al dirigente scolastico per le responsabilità sulla sicurezza, anche in tempo di Covid-19.

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Covid: Sempre più Regioni Rosse, 7 milioni di alunni in dad

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

Il Consiglio dei ministri ha dato il via libera alle nuove misure – valide dal 15 marzo al 6 aprile – per rispondere alla crescita dei contagi dovuta alle varianti diffuse ormai in tutto il Paese e responsabili di oltre la metà dei nuovi casi accertati. Da lunedì 15 marzo fino al 6 aprile le Regioni che avranno un numero settimanale di casi superiore a 250 ogni 100.000 abitanti passeranno automaticamente in zona rossa. Per le festività pasquali, dal 3 al 5 aprile, le misure previste per la zona rossa si applicheranno su tutto il territorio nazionale. Sarà comunque possibile spostarsi all’interno della propria regione verso una sola abitazione privata, una volta al giorno, massimo due persone. Si va verso la dad per oltre 7 milioni di alunni di tutti gli ordini e gradi scolastici. “Non si verificava dal lockdown del 2020 una chiusura così massiva: 3 milioni e 500 mila bambini della scuola dell’infanzia e primaria, un milione e 500mila alunni delle medie e 2 milioni e 600mila studenti delle superiori potrebbero essere impegnati” nella didattica a distanza.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Concorso straordinario secondaria

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

Non è terminato il concorso riservato alla secondaria che porterà 32.000 nuovi docenti da assegnare alle scuole. Lo confermano le aule dei tribunali amministrativi regionali, “continuando – scrive oggi Tuttoscuola – sulla linea interpretativa già assunta in analoghi casi – ordinanza sez. III bis n. 7199/2020 confermata da CDS ord. n. 7145/2020]. Anief ricorda che la stessa disposizione sulla necessità di svolgere le prove suppletive è stata già espressa dallo stesso TAR del Lazio, che ha dato piena ragione all’Avvocato Patrizia Gorgo dell’Anief sulla necessità di prevedere prove aggiuntive per coloro che non si sono potuti presentare per cause correlate alla malattia o alla normativa sul contenimento del contagio da Sars-COV-2. Il giudice regionale ha quindi ritenuto pertinente la motivazione di non presentarsi alle verifiche, ritenendo “sussistente il pregiudizio irreparabile che i ricorrenti subirebbero nel non poter partecipare alla selezione prima che questa si concluda definitivamente, con conseguente obbligo dell’Amministrazione di prevedere una sessione suppletiva non appena si registreranno le condizioni di sicurezza necessarie”. Il TAR del Lazio, dunque, ha accolto le richieste Anief e concesso ai nostri iscritti l’istanza cautelare, disponendo “l’effettuazione di prove suppletive nei termini che l’Amministrazione indicherà ai ricorrenti”.Come pure il Consiglio di Stato si è pronunciato con un’Ordinanza esemplare, ottenuta dagli avvocati Ida Mendicino e Donatella Longo, a favore di quei candidati che, secondo il DD n. 510/2020 non avrebbero potuto partecipare al concorso straordinario perché si erano potuti iscrivere al V ciclo TFA Sostegno solo successivamente al 29 dicembre 2019 oppure si sono specializzati dopo il 15 luglio 2020: sarebbe stato irragionevole e discriminante e il Consiglio di Stato ha dato ragione ai ricorrenti, sostenuti dal sindacato autonomo, dichiarando rilevante la questione di legittimità costituzionale della norma primaria in relazione agli artt. 2, 3, 32, 34, 97 e 113.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Al via l’iter della mobilità per oltre 100 mila docenti e Ata

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

Sul vincolo a spostarsi per 5 anni non vi sono purtroppo novità. Il problema è che il blocco stabilito per legge, scrive oggi Orizzonte Scuola, “non può essere derogato per contrattazione. Il Ministero, pur essendosi mostrato orientato ad accogliere le istanze proposte dai sindacati, ha poi rinviato il confronto al nodo politico. E dunque migliaia di docenti sono in attesa di uno strumento normativo che consenta di sospendere l’applicazione del vincolo quinquennale per la mobilità e se proprio non si fa in tempo, almeno per le assegnazioni provvisorie”. Altrettanto importante è anche la richiesta di rivedere le aliquote per la mobilità territoriale interprovinciale, che per l’anno scolastico 2021/22 è appena del 25% e che rischia di saturarsi con le sole precedenze.
Anief ricorda che tutte le forze politiche avevano presentato emendamenti nell’ultimo decreto Milleproroghe per eliminare il vincolo quinquennale, considerato iniquo e dannoso per le famiglie. Ora sembra che questa battaglia di civiltà comune a tutti i gruppi politici sia insormontabile da vincere. Anche il giovane sindacato ha ribadito con forza la proposta di considerare quest’anno come un anno di transizione e permettere almeno di poter richiedere l’avvicinamento ai propri cari mediante le assegnazioni provvisorie su tutti i posti disponibili. “Noi non ci rassegniamo – dice Marcello Pacifico, leader dell’Anief – perché se non riusciremo a spuntarla politicamente ricorreremo contro questo vincolo e chiederemo ai tribunali quello che l’amministrazione si ostina a non voler abolire”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Proposte e richieste sulla Pubblica Amministrazione

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

Nell’incontro con il ministro Brunetta, l’Unione Sindacale di Base ha portato al tavolo una serie di proposte e di richieste sulla Pubblica Amministrazione, così sintetizzate in dieci punti:
rivedere i comparti di contrattazione, in particolare con lo spacchettamento della Ricerca da Scuola e Università;
ritorno del Servizio Sanitario sotto il pieno controllo dello Stato, così come la produzione e la distribuzione dei vaccini;
revoca delle penalizzazioni in materia di malattia;
riconoscimento di competenze e professionalità acquisite a prescindere dal titolo di studio, revisione degli ordinamenti professionali per una PA moderna;
piano assunzioni straordinario per 500mila nuovi assunti a tempo indeterminato, con svecchiamento della PA senza penalizzazioni;
reinternalizzazione dei servizi e stabilizzazione dei precari;
accordo quadro sullo smart working, con risarcimento dei costi a carico dei lavoratori;
digitalizzazione con riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario;
maggiori stanziamenti per il rinnovo dei contratti;
sospensione della valutazione per 2020 e 2021.
In premessa USB ha vigorosamente protestato per l’incontro separato di Brunetta con Cgil Cisl Uil, nei fatti una modifica surrettizia della legge sulla rappresentanza sindacale. “L’inizio non è stato dei migliori – ha detto Paolo Leonardi a nome di USB – Nel confronto sulla PA vanno seguite le regole democratiche della rappresentanza”. USB ha anche chiesto un intervento del governo a garanzia del diritto di sciopero, per fermare la deriva della Commissione di Garanzia, “divenuta un tribunale che impedisce l’esercizio di un diritto democratico”. Fonte: Unione Sindacale di Base

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Centri sociali e Socioculturali Anziani e presidi vaccinali territoriali

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

I Centri Sociali e Socioculturali per Anziani, da non confondere con le RSA ed i Centri Diurni, disseminati sul tutto il territorio nazionale, rappresentano l’unico reale laboratorio di aggregazione sociale e culturale territoriale, dove si trova rifugio e incontro, dove si dialoga e si cura la solitudine. Il Covid ha annullato tutto questo. La catastrofe che da un anno stiamo vivendo non è uguale per tutti: ha scavato un solco profondo tra anziani che ancora vivono in famiglia, quelli soli e quelli inviati nelle RSA. Non si è riusciti a far fare al Paese un balzo tecnologico mentre eravamo in lockdown. I nostri anziani, se avessero voce, confermerebbero che non hanno avuto possibilità di imparare a collegarsi a distanza ma sono rimasti relegati nelle loro case, separati dai figli, terrorizzati da una campagna di informazione che li descriveva quasi come untori. Se le scuole sono chiuse figuramoci i Centri Sociali!Ma gli anziani che sono sopravvissuti alla pandemia hanno diritto di ritornare a vivere? Non hanno pagato già abbastanza? Possono ritornare ad abbracciare i nipoti? Possono contare su una capillare e veloce campagna vaccinale? Possono avere un po’ di rispetto?Durante la pandemia i nostri volontari senior non si sono sottratti a dare una mano: spesa a casa, compagnia, assistenza telefonica. In particolare nei piccoli comuni dove la solidarietà e la vicinanza si respirano quotidianamente.Anche in questo momento non ci sottraiamo e proponiamo alle nostre Autorità Sanitarie e Governative l’uso dei nostri Centri quali supporto ai presidi vaccinali, consentendo una maggiore velocità e vicinanza all’intera campagna vaccinale, per una medicina di prossimità nella nostra comunità.Noi ci siamo e potete contare su di noi in attesa di far ritornare a funzionare i nostri centri, le nostre associazioni, nel rispetto delle regole dettate dall’emergenza sanitaria. Siamo esempio di cittadinanza attiva e partecipe e dovremo ritornare a far vivere i nostri spazi, per consentirci di stare insieme anche se distanziati, continuando a diffondere il nostro modello di socializzazione e solidarietà.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cittadini vaccinati con AstraZeneca e informazioni

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

Lo stop dell’Aifa, l’intervento delle aziende sanitarie, le rassicurazioni delle autorità. Sulla vicenda del vaccino AstraZeneca, che ha innescato un allarme su scala europea, in Italia si sta cercando di fare chiarezza e, al tempo stesso, di assistere i cittadini, comprensibilmente preoccupati. Non tutto, però, sembra stia andando per il verso giusto, stando almeno alle segnalazioni arrivate alla delegazione campana dell’associazione Codici.“Siamo stati contattati da alcuni cittadini – dichiara Giuseppe Ambrosio, Segretario di Codici Campania – che hanno fatto il vaccino AstraZeneca presso i centri istituti alla Mostra d’Oltremare a Napoli ed a Torre del Greco. Si sono rivolti a noi per segnalare che non riescono ad avere informazioni sul lotto utilizzato. Stando a quanto ci hanno riferito, non gli è stato consegnato il certificato vaccinale e non trovano nemmeno traccia della vaccinazione nel fascicolo sanitario online. Come è facile intuire, stanno vivendo ore di grande preoccupazione. Qualcuno ha avuto anche qualche problemino di salute, per fortuna nulla di grave, ma è chiaro che in un contesto del genere tutto si ingigantisce e si aggrava. Stiamo facendo le opportune verifiche, ma vista la gravità delle segnalazioni chiediamo alle autorità di intervenire per fare chiarezza, considerando anche che casi analoghi si sarebbero verificati in tutta la regione”.“Invitiamo i cittadini – afferma Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici – a segnalare eventuali problemi con la vaccinazione, in particolare per quanto riguarda le informazioni sul lotto utilizzato. Al tempo stesso chiediamo alle autorità, a partire dalle aziende sanitarie, di attivare tutti i canali necessari per fornire un servizio di assistenza chiaro e puntuale. Mai come ora i cittadini non devono essere lasciati soli. Il rischio psicosi è elevatissimo e non possiamo permetterci che venga alimentato da una gestione approssimativa delle vaccinazioni o, peggio ancora, carente su aspetti fondamentali come le informazioni fornite ai cittadini”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Istat: calo occupati senza precedenti, nel 2020 -456 mila

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

Secondo l’Istat, nel 2020, in media, si osserva un calo dell’occupazione senza precedenti (-456 mila, -2,0%).”Nonostante il blocco dei licenziamenti, un terremoto ha colpito i lavoratori italiani” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “E’ evidente, quindi, che in una situazione così grave la misura non va prorogata solo fino a giugno, ma almeno fino alla fine dell’estate, dato che, anche se, miracolosamente, per allora fossero completate le vaccinazioni, non sarebbe risolta la grave crisi che attanaglia le nostre industrie” conclude Dona.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Decreto sostegno e risorse necessarie

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

“La situazione non è semplice, ci stiamo avvicinando ad un periodo di maggiori restrizioni. Per questo è ancora più importante il lavoro che stiamo facendo per licenziare velocemente il nuovo Decreto che conterrà misure di sostegno all’economia, alle famiglie e ai lavoratori.Un pacchetto di norme, con le quali impiegheremo intanto i 32 miliardi di scostamento autorizzati dal Parlamento a fine gennaio, che servono anche a:
– rifinanziare la CIG Covid fino a giugno per tutti, e fino ad ottobre per le piccole imprese che non hanno la tutela della CIG ordinaria
– ristorare le perdite che hanno subito aziende e Partite IVA, superando la logica dei codici ATECO e aumentando il tetto di fatturato da 5 a 10 milioni,
– intervenire sulle cartelle esattoriali, favorendo la “pulizia” del magazzino da tutte quelle posizioni che sono difficilmente recuperabili e che generano solo costi per l’Agenzia delle Entrate;
– creare un fondo specifico per il turismo di montagna, ed in particolare per gli impianti di SCI;
– rifinanziare i congedi parentali e i bonus baby sitter;
– sostenere Comuni e Regioni che, a causa della pandemia, stanno registrando minori entrate, garantendo così l’erogazione dei servizi pubblici ai cittadini;
– rifinanziare Reddito di Cittadinanza e REM.
E poi ci saranno ulteriori investimenti in spesa sanitaria, anche per accelerare la campagna di vaccinazione. Il periodo che avremo davanti a noi, soprattutto sotto l’aspetto emotivo, dopo un anno di pandemia, sarà forse più complicato di quello che abbiamo già vissuto. Ne usciremo presto, grazie ai vaccini e al rispetto delle indicazioni sul distanziamento sociale.In quel momento dovremo avere davanti a noi un Paese, e il suo tessuto socio-economico, con tutti i motori accesi, pronto a ripartire. Per questo, come abbiamo già fatto lo scorso anno, continueremo a stanziare tutte le risorse che si renderanno necessarie”. Lo scrive, sui social, il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pandemia e vitamina D

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

“In riferimento alla revisione del protocollo per la presa in carico dei Pazienti COVID a domicilio, messo a punto dalla Regione Piemonte (link), l’Accademia di Medicina di Torino esprime il suo compiacimento per l’introduzione della Vitamina D come supporto terapeutico, in aderenza ai numerosi dati della letteratura prodotti da Ricercatori di tutto il mondo che, pur in assenza di una definitiva e incontrovertibile evidenza scientifica, suggeriscono l’utilità di somministrarla, sempre sotto controllo medico, nella prevenzione e nel trattamento della malattia da COVID-19”. Con queste parole il prof Giancarlo Isaia, Presidente dell’Accademia di Medicina di Torino, ha commentato il provvedimento della Regione Piemonte, auspicando anche che altre Regioni assumano al più presto un’analoga posizione. L’Accademia di Medicina di Torino da tempo sostiene l’utilizzo della Vitamina D, sia in prevenzione che in terapia dell’infezione da COVID-19, e ne ha suggerito le modalità di somministrazione in un documento propositivo (link) che è stato condiviso e sottoscritto da 156 Medici e Ricercatori italiani.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Rampelli ha ragione: vi sono sin troppe citazioni in lingua inglese

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

“Non so per chi lavori il deputato Marattin. Essendo di ‘Italia Viva’ dovrebbe battersi affinché anche la lingua italiana resti ‘viva’, il nostro stipendio è pagato dagli italiani, anche da coloro con la terza media che hanno il diritto di essere informati e di partecipare le decisioni prese dalle istituzioni pubbliche. Altrimenti può sempre proporre a Renzi di cambiare denominazione al suo partito chiamandolo ‘Italia Morta’ o ‘Great Britain live’.Oltretutto l’accessibilità anche agli ignoranti o ai meno fortunati o ai meno ricchi è un caposaldo della democrazia. Siamo tra gli Stati fondatori dell’Ue. Versiamo alle istituzioni europee fior di miliardi. Bruxelles assuma traduttori affinché i documenti, tutti, redatti nelle sedi europee siano scritti in italiano e in tutte le altre 26 lingue dell’Unione. Non esiste che organi costituzionali debbano preoccuparsi di tradurre nelle varie lingue ciò che di diritto deve arrivare nella propria. Rammento ai parlamentari, soprattutto del Pd ed ex Pd che fior di linguisti di sinistra hanno sempre confermato che l’accessibilità alla lingua costituisce il fondamento della democrazia. Lingua è potere. Se si vuole ampliare il diametro della consapevolezza degli atti delle istituzioni l’unico strumento è l’utilizzo del nostro idioma. La conoscenza della lingua inglese è auspicabile, non è un dovere di cittadinanza attiva, ma una scelta opzionale di ciascun individuo e non si possono ammettere discriminazioni in tal senso. Il sovranismo agitato dal presidente Marattin c’entra poco e comunque sarebbe ora che scattasse anche un po’ di amor proprio…”.
E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi, replicando al deputato di ‘Italia Viva’ Luigi Marattin. (n.r. Anche noi, nel nostro piccolo, siamo testimoni di quest’andazzo. Una signora mi ha scritto lamentandosi che si parli di lock-down come se non esitesse l’equivalente in italiano. Forse è anche colpa di noi giornalisti che riportiamo queste parole ma certi politici non sono da meno.)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le 5 regole d’oro per un rapido addormentamento

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

The Sleep Company sfata i 5 miti più comuni sul sonno e svela le 5 regole d’oro per un rapido addormentamento. In occasione del World Sleep Day, giornata internazionale dedicata al sonno che ricorre il 19 marzo, Emma – The Sleep Company, tra le aziende a più rapida crescita in Europa e tra gli sponsor del World Sleep Day 2021, ha coinvolto Verena Senn, neuroscienziata ed esperta del sonno di Emma per sfatare i 5 miti più comuni quando si parla di riposare bene e condividere le 5 indicazioni auree per un veloce e sereno addormentamento attraverso la “meditazione del sonno”.
1. Un riposo sano non dipende dalla quantità di ore di sonno profondo
Il sonno profondo, detto anche a onde lente, è fondamentale per sentirsi riposati al mattino: è la fase notturna più rigenerante associata a funzioni vitali quali la produzione di ormoni della crescita e al rafforzamento del sistema immunitario.Da ricordare: il sonno profondo è fondamentale per il riposo, ma ogni fase ha i suoi benefici. Dunque un sonno sano dipende dalla somma di tutte le fasi.
2. I sogni non sono solo buffi racconti Le esperienze notturne narrative – talvolta bizzarre – che vengono denominate “sogni” si verificano in tutte le fasi del sonno, ma prevalentemente in quella REM. Ciò può essere spiegato da uno stato neurobiologico particolarmente favorevole: l’aumentata attività delle strutture cerebrali legate alle emozioni e alla memoria, in particolare l’amigdala e l’ippocampo, così le emozioni possono essere “lavorate” in uno stato privo di stress. In questo modo, il sonno REM consente di riacquisire un maggiore controllo sulle esperienze e di guarire le “ferite emotive”. Alcuni studi hanno dimostrato che il sonno può effettivamente avere un importante impatto sulla stabilità e l’elaborazione emotiva.
3. Il caffè dopo le 15:00 non è sinonimo di sonno rovinato.La caffeina inibisce l’effetto di fatica ed esercita un potere energizzante, per questo può influenzare i tempi di addormentamento, la riduzione della durata totale di sonno e la qualità del riposo. Da ricordare: la caffeina incentiva la vigilanza e contrasta i meccanismi che inducono il sonno. Quanto dura l’effetto del caffè, dipende da una serie di fattori interindividuali da considerare.
4. Rigirarsi nel letto non significa dormire poco e male. Muoversi durante la notte non implica necessariamente vivere un sonno disturbato: infatti, la frequenza e la durata dei cambi di posizione possono variare a seconda dei soggetti e delle fasi di sonno, con una media di 5-16 movimenti l’ora. Se questa “attività” non interrompe il sonno, non è necessario preoccuparsi. Da ricordare: rigirarsi di notte non significa dormire poco o male. Tuttavia, se il dolore o il disagio sono la causa dell’irrequietezza, è necessario agire.
5. Lo sport di sera non inibisce il sonno È opinione comune pensare che l’attività fisica serale crei un’eccitazione fisiologica e ostacoli il sonno a causa dell’aumento della frequenza cardiaca, dei livelli di endorfine e dello sfasamento circadiano, che controlla il ciclo sonno-veglia. Da ricordare: è sbagliato affermare che l’esercizio vicino al momento di coricarsi abbia un impatto negativo sul sonno. Fare sport la sera può aiutare ad allineare l’orologio interiore a causa dei cambiamenti nella temperatura corporea interna. Anche in questo caso, ognuno dovrebbe identificare preferenze personali e osservare le risposte del proprio corpo.
Le 5 regole d’oro per un addormentamento rapido:
• Respirazione: controllare e decelerare la respirazione, ad esempio contando. L’idea alla base è quella di calmare il respiro e distogliere l’attenzione da preoccupazioni o paure. Ogni volta che si ha difficoltà ad addormentarsi, bisognerebbe “scansionare” il proprio corpo per individuare eventuali aree di tensione, iniziare contando i respiri, e non appena la mente ritorna a pensieri fastidiosi, riportala a contare il respiro.
• Come si sente il corpo: concentrarsi al fine di percepire consapevolmente dove il corpo tocca le superfici, partendo dalla punta dei piedi fino alla sommità della testa.
• Visualizzazione: pensare a un luogo o a una scena che rappresenta un’oasi di pace e relax totale dove fuggire con tutti i sensi.
• Distrazione immaginativa: consiste nel richiamare un’immagine piacevole e rilassante immediatamente prima di provare ad addormentarsi e visualizzarla in modo molto dettagliato. L’obiettivo è quello di utilizzare la maggior capacità cognitiva possibile per accantonare i pensieri preoccupanti.
• Rilassamento muscolare progressivo: iniziare dalla punta delle dita, contrarre per 10 secondi e poi rilassare di nuovo per altri 30 e procedere progressivamente coinvolgendo diversi gruppi muscolari: dalle mani e braccia al viso, alle spalle, dai glutei alla punta dei piedi.
Tra i prodotti di punta del brand, il pluripremiato Emma® Original è il materasso che garantisce appieno il benessere di chi lo utilizza. Certificato come dispositivo medico e più premiato in Europa, regala un sostegno deciso, sano e confortevole, inoltre favorisce il corretto allineamento della colonna vertebrale, grazie alla combinazione di schiume innovative e la presenza di zone a portanza differenziata. L’adattamento personalizzato offre così un riposo su misura e dona una sensazione di relax ottimale.
Per maggiori informazioni: https://www.emma-materasso.it/

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La class action contro Sixthcontinent va avanti

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

Si è tenuta, presso il Tribunale di Milano, la prima udienza sulla class action avviata dalle associazioni dei consumatori Codici ed Aeci nei confronti di Sixthcontinent, la piattaforma di e-commerce che tanti consumatori sta facendo penare a causa di una serie di azioni gravi, che le sono valse già due multe dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per un totale di 5 milioni di euro. “Il giudice si è riservato sull’ammissibilità della class action – spiegano Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici, ed Ivan Marinelli, Presidente di Aeci – e si pronuncerà al riguardo ad aprile. È stato sostanzialmente un passaggio interlocutorio. Le parti hanno illustrato le proprie ragioni. Una nuova tappa per una vicenda che purtroppo ancora oggi vede tantissimi utenti in difficoltà. Il blocco degli account, il ritardo nell’attivazione delle shopping card, la difficoltà nell’utilizzare i punti accumulati hanno causato danni non indifferenti e quello che amareggia è che l’azienda, nonostante le nostre segnalazioni e gli interventi dell’Antitrust, non ha fatto nulla per tutelare i propri clienti. Un comportamento grave e scorretto. Abbiamo avviato una class action che conta centinaia di partecipanti e che continua a registrare adesioni, a conferma che il problema c’è, è diffuso e, nonostante i proclami e le promesse della società, non è stato ancora risolto”. In attesa del prossimo passaggio in Tribunale previsto ad aprile, le adesioni alla class action rimangono aperte. Sui siti delle due associazioni dei consumatori (www.codici.org e http://www.euroconsumatori.eu) sono disponibili i moduli per partecipare.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

L’arte del Sacro: Monte di Varese celebra la Pasqua

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

Giovedì 18 e giovedì 25 marzo, alle 20.45, gli interni della cappelle si apriranno in tutta la loro ricchezza in occasione della festività più importante del calendario cristiano. Archeologistics, realtà varesina impegnata nella valorizzazione dei beni culturali, propone un doppio appuntamento online per andare alla scoperta di statue, affreschi, colori, espressività e mistero custoditi lungo la via sacra patrimonio Unesco. Gli interni delle cappelle relative ai misteri dolorosi e a quelli gloriosi prenderanno vita nelle immagini del virtual tour realizzato dall’ente Parco Regionale Campo dei Fiori. A guidare in questo particolare viaggio sospeso tra arte e fede, Marina Albeni, archeologa, guida turistica, operatrice didattica e ricercatrice di Archeologistics. Le cappelle del Sacro Monte di Varese permettono di essere nel bel mezzo di una rappresentazione teatrale che, attraverso i misteri del rosario, portano al santuario della risurrezione. Architettura, affreschi e statue a tutto tondo di uomini, donne, animali e oggetti quotidiani concorrono a comporre scene teatrali e drammatiche, dando la possibilità di celebrare il mistero, ma anche di apprezzare l’opera dei grandi artisti del Seicento lombardo.
Giovedì 18 marzo, con il primo appuntamento, saranno affrontati “le statue e gli affreschi del dolore”: l’incontro infatti è dedicato ai Misteri dolorosi e alle scene della passione di Cristo. Con un tour virtuale guidato, sarà possibile entrare nella decima cappella dedicata alla Crocifissione di Cristo. Con le sue 52 statue in terracotta, opera di Dionigi Bussola, e con gli affreschi di Antonio Busca è in assoluto la cappella più scenografica del viale, dove scultura e pittura dialogano in un racconto unico.
Si passa alle “statue e affreschi della gloria” nel secondo appuntamento in programma giovedì 25 marzo. Ripercorrendo i misteri gloriosi, l’incontro sarà dedicato all’undicesima cappella, con la sua splendida volta dipinta con la gloria degli angeli a celebrare la resurrezione di Cristo. Sarà poi possibile vedere da vicino anche le sculture e gli affreschi della tredicesima cappella, dedicata alla Discesa dello Spirito Santo e da poco restaurata. Gli incontri si svolgono online sulla piattaforma Zoom. Per partecipare è obbligatoria la prenotazione ed è richiesto un contributo di 7 euro per ciascun appuntamento (https://bit.ly/3kOYM9G). I percorsi sono disponibili su prenotazione anche per gruppi di catechesi di ragazzi e adulti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Learnlight continua a crescere e acquisisce IBE in Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2021

Learnlight, leader globale per la formazione corporate sulle lingue, le competenze interculturali e le soft skill, acquisisce IBE, azienda italiana leader nella formazione linguistica. Questo investimento, sostenuto da Beech Tree Private Equity e dal team management di Learnlight, fa seguito ad una serie di acquisizioni in diversi mercati chiave come Regno Unito, Francia e Germania collocandosi all’interno di una strategia di espansione globale. Learnlight ha dimostrato con l’acquisizione di Arenalingua di poter digitalmente trasformare con successo le imprese di formazione più tradizionali, beneficiando così della combinazione della loro profonda conoscenza del mercato regionale con l’innovativa suite di prodotti offerta da Learnlight.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »