Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 21 dicembre 2018

Codici: cittadini ostaggio della protesta dei pullman turistici

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

Una giornata di ordinaria follia quella che si è vissuta ieri nel centro di Roma. La protesta messa in atto da alcune decine di pullman turistici in piazza Venezia ha creato forti disagi.“I cittadini si sono ritrovati ostaggio della protesta – commenta il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – quanto accaduto in piazza Venezia è qualcosa di grave. Va bene manifestare, ma non in questo modo, senza autorizzazione e mettendo in difficoltà chi doveva andare a lavoro e non è riuscito ad arrivare in ufficio a causa del traffico in tilt”.
L’Associazione Codici critica non solo nel metodo, ma anche nel merito la manifestazione messa in atto dai pullman turistici.“Siamo dalla parte del Comune di Roma – afferma il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – il centro della capitale non può essere attraversato in maniera indiscriminata dai pullman turistici, perché le conseguenze negative poi le abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni. Il traffico è un caos, l’inquinamento è sempre in agguato e la vivibilità continua a peggiorare. La mobilità sostenibile è la strada da seguire, nel rispetto di tutti, operatori turistici compresi”.

Posted in Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Aumentano i giovani che si fermano alla scuola media e non trovano lavoro

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

Lo dice il sesto rapporto Istat Bes 2018 “Il benessere equo e sostenibile in Italia”, pubblicato in queste ore: lo scorso anno i giovani di 18-24 anni con la licenza media che non sono inseriti in un percorso di istruzione o formazione erano il 14%, lo 0,2% rispetto al 2016. Il vero dramma è al Sud Italia, a partire dalla Sicilia, dove la quota di mancata partecipazione al mercato del lavoro e occupazionale raggiunge il 40,8%: dieci volte di più rispetto a Bolzano. Anche la percentuale di persone di 25-64 anni con almeno il diploma è molto più bassa della media europea (60,9% contro 77,5%). Marcello Pacifico (Anief-Cisal): questi dati Istat ci confermano le difficoltà dei giovani nati nelle aree del Paese prive di agenti culturali e di quel sostegno sociale necessario a supportare giovani che presentano difficoltà a scuola e appartenenti a famiglie non in grado di sostenerli. È in questi contesti che diventa decisivo introdurre il tempo pieno e prolungato: un obiettivo che non si può di certo centrare assumendo appena 2 mila maestri alla primaria ogni anno. Servono poi organici differenziati per territorio, con maggiorazioni da prevedere nelle zone a rischio, con alto tasso dispersivo e di stranieri; puntare alla continuità didattica, attraverso l’assorbimento del precariato con la riapertura delle GaE, operazione indispensabile per evitare i licenziamenti dei docenti precari abilitati; legiferare sull’innalzamento dell’obbligo scolastico a 18 anni, con contestuale anticipo dell’avvio scolastico a 5 anni.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sport nelle scuole: non prima di tre anni

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

“Fratelli d’Italia ha votato a favore dell’introduzione dell’attività sportiva nelle scuole primarie, avendola proposta e formalizzata prima di ogni altro. Resta il fatto che questa pdl altro non è che una delega al governo il cui iter sarà lunghissimo ed entrerà in vigore non prima di 3 anni. Nonostante la semplicità e la sostanziale unanime condivisione della necessità di introdurre lo sport nella scuola primaria, i pentaleghisti hanno preferito prolungare l’iter, renderlo farraginoso, neppure fosse una legge per la fusione nucleare. A tutto questo si aggiunge la mancanza di investimenti, tanto che la legge non dovrà creare nuovi oneri per lo Stato. Non si parla dello stato pietoso delle palestre scolastiche italiane, non si cita il rapporto di Cittadinanza Attiva sullo stato delle nostre palestre secondo cui il oltre il 60% dei locali sportivi nelle scuole sono fatiscenti, inadeguati o inesistenti (il 30% delle scuole ne é privo). Se la nostra proposta poteva diventare legge subito, sancendo finalmente l’inizio di un nuovo ciclo magari applicata già dal nuovo anno scolastico, questo testo unificato rende tutto molto più complicato. Se non inutile”. È quanto ha dichiarato il vicepresidente della Camera dei deputati Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia, primo firmatario della proposta di legge sulla pratica sportiva confluita nel Testo Unificato.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Bloomberg Businessweek “premia” l’MBA della School of Management del Politecnico di Milano

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

Milano La School of Management del Politecnico di Milano fa il suo ingresso nel ranking che Bloomberg Businessweek dedica ai migliori programmi MBA full time del mondo, in maggioranza erogati da business school americane. Il Master in Business Administration della Scuola milanese risulta 19esimo tra le Università europee.Bloomberg Businessweek ha intervistato nel 2018 quasi 27.000 tra studenti MBA, alunni e reclutatori e ha chiesto loro un parere sulle esperienze vissute e sugli obiettivi raggiunti o da raggiungere: la classifica si basa infatti sulle loro risposte. I parametri presi in considerazione riguardano la qualità dell’apprendimento, il network di relazioni che si può costruire, la capacità di ciascuna Scuola di facilitare l’ingresso nel mondo del lavoro e il livello salariale ottenuto.Il ranking del settimanale economico americano arriva una settimana dopo quello del Financial Times, che per il decimo anno consecutivo ha confermato il giudizio positivo sulla School of Management del Politecnico di Milano, saldamente inserita tra le prime 50 scuole europee (42esimo posto su 95) e in particolare tra le prime cinque che appartengono a Università “tecniche”, con uno specifico focus su ingegneria e tecnologia. Anche tra i cinque prodotti classificati dall’FT European Ranking figura l’MBA full time.
La School of Management è composta dal Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano e dal MIP Graduate School of Business, la business school dell’Ateneo milanese. “Questa classifica internazionale è un’ulteriore conferma della validità dei programmi erogati dalla nostra Scuola. Il successo di un master ‘classico’ ma sempre richiestissimo come l’MBA full time testimonia che abbiamo intrapreso la strada giusta: oggi infatti il nostro MBA coniuga didattica esperienziale, smart learning, progetti sul campo ed ha il supporto di decine di imprese che assicurano la disponibilità di progetti per i nostri allievi che rappresentano un bacino di talenti molto appetibile per le loro attività di recruitment”, commentano Alessandro Perego e Andrea Sianesi, rispettivamente Direttore del Dipartimento e Dean di MIP.

Posted in Uncategorized, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Primo Rapporto 2018 sull‘ictus in Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

L’ictus cerebrale rappresenta la prima causa di invalidità nel mondo, la seconda di demenza e la terza di mortalità nei paesi occidentali. E nonostante quest’ultima negli ultimi quindici anni sia diminuita, tutte le proiezioni indicano che, entro i prossimi venti anni, a causa dell’invecchiamento della popolazione, si verificherà un complessivo aumento di oltre il 30% del numero totale di casi di ictus nell’Unione Europea, come emerso anche dal rapporto “The Burden of Stroke in Europe”, condotto dai ricercatori del King’s College di Londra, che hanno esaminato dati e informazioni provenienti da 35 nazioni europee. Numeri, questi, che trovano conferma anche nel nostro Paese, dove ogni anno si registrano almeno 100.000 nuovi ricoveri dovuti all’ictus cerebrale, circa un terzo delle persone colpite non sopravvive ad un anno dall’evento, mentre un altro terzo sopravvive con una significativa invalidità. Pertanto, il numero di persone che attualmente vive in Italia con gli esiti invalidanti di un ictus ha raggiunto la cifra record di quasi un milione. Questo ed altri sono alcuni dei dati preoccupanti che emergono dalla lettura del “Rapporto sull’Ictus in Italia.In Italia, sottolinea il Rapporto, le persone che hanno avuto un ictus e sono sopravvissute, con esiti più o meno invalidanti, sono oggi circa 940.000, ma il fenomeno è in costante crescita, a causa dell’invecchiamento della popolazione. L’80% del numero totale degli ictus è rappresentato da ictus ischemici con una mortalità a 30 giorni di circa il 20% e del 30% a un anno, mentre la mortalità a 30 giorni dopo un ictus emorragico raggiunge il 50%. Questi sono sicuramente “numeri” che preoccupano, e che rappresentano l’impatto sociale ed economico che l’ictus ha sulla nostra società in termini impegno del SSN sia nella fase acuta che nella presa in carico della cronicità. Non vi sono solo i “costi diretti” della malattia, l’impegno economico che impoverisce le famiglie delle persone colpite da ictus è la spesa per la così detta “assistenza informale”, che consuma risorse e tempo. In Italia, si legge nel Rapporto, i costi diretti per il Servizio Sanitario Nazionale ammontano a circa 16 miliardi di euro all’anno, ai quali vanno aggiunti circa 5 miliardi di euro in termini di costi indiretti, calcolati principalmente come perdita di produttività. In questo contesto è prioritario promuovere sani stili di vita, considerato che gli studi epidemiologici condotti in questi anni hanno dimostrato la reversibilità del rischio, ossia che, riducendo i fattori di rischio, è possibile ritardare o ridurre il numero di eventi che si verificano nella popolazione. Quasi il 50% degli eventi cerebrovascolari potrebbero essere evitati attraverso l’adozione di stili di vita salutari e un controllo farmacologico nei soggetti ad elevato rischio cardiovascolare globale; ad esempio è dimostrato che l’abolizione del fumo assieme ad una attività fisica quotidiana (l’OMS raccomanda almeno 150 minuti a settimana) e un’alimentazione ricca di verdura, e frutta, cereali integrali, legumi e pesce, e povera di cibi ricchi di grassi saturi, colesterolo, zuccheri semplici e sale, aiuta a mantenere livelli fisiologici di pressione arteriosa, colesterolemia e glicemia. Un’analisi condotta dall’Istituto Superiore di Sanità negli anni passati, ha rivelato, infatti, che la prevalenza di condizioni di rischio è risultata maggiore nelle persone con scolarità più bassa (elementari e medie) rispetto a coloro che avevano scolarità superiore (diploma o laurea). Un motivo in più questo per sottolineare quanto sia importante implementare una corretta informazione da parte degli addetti ai lavori.Dal Rapporto emerge una disparità regionale nell’adozione dei Percorsi Diagnostici, Terapeutici e Assistenziali (PDTA), ovvero di quegli interventi complessi mirati alla condivisione dei processi decisionali e dell’organizzazione dell’assistenza per un gruppo specifico di pazienti durante un periodo di tempo ben definito. In tal senso l’Osservatorio Ictus Italia evidenzia, in linea con i dati del Rapporto di Cittadinanzattiva 2017 su “Ictus, le cure in Italia”, come ancora non tutte le Regioni italiane abbiano prodotto un PDTA formale: il Friuli-Venezia Giulia risulta essere la realtà che ha elaborato percorsi più completi; seguono con modalità differenti, Piemonte, Trentino-Alto Adige, Veneto, Toscana, Emilia-Romagna e Lazio. Mentre indietro appaiono Sicilia, Sardegna e Molise.
L’Osservatorio Ictus Italia si allinea all’”Action Plan for Stroke in Europe 2018-2030”, individuando quattro obiettivi prioritari da raggiungere nel prossimo decennio: ridurre il numero assoluto di casi di ictus nel nostro Continente del 10%; trattare il 90% o più delle persone colpite nelle Stroke Unit come primo livello di cura; favorire l’adozione di piani nazionali che comprendano l’intera catena di cura, dalla prevenzione primaria alla vita dopo l’ictus; implementare strategie nazionali per interventi multisettoriali di sanità pubblica che promuovano e facilitino uno stile di vita sano, riducendo i fattori ambientali (incluso l’inquinamento atmosferico), socio-economici ed educativi che aumentano il rischio di incorrere nella patologia.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

2,8 milioni di auto circolano senza assicurazione e tariffe Rc auto

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

Non sempre il segno negativo è foriero di brutte notizie. È il caso delle tariffe Rc Auto. Dalle anticipazioni dei dati Ivass relativi all’indagine trimestrale emerge infatti che il trend di riduzione continua, anche se in maniera meno netta rispetto al passato.Nel terzo trimestre dell’anno, il prezzo medio effettivamente pagato per la garanzia Rc Auto è pari a 419 euro, ma il 50% degli assicurati paga meno di 376 euro. La variazione del prezzo medio su base annua è lievemente negativa (-0,3%). Il prezzo medio associato ai contratti stipulati dagli assicurati con età inferiore a 25 anni (l’1,4% del campione) è particolarmente elevato con 745 euro.Sui prezzi continua a incidere la geografia. In Campania il prezzo medio è di 539 euro, mentre in Valle d’Aosta si scende a 303 euro. In compenso si registra un -1% su base annua per il differenziale tra la provincia con i prezzi medi più elevati e quella con i prezzi medi più bassi, rispettivamente Napoli e Oristano.Dai dati Ivass emerge anche che il 20,6% dei contratti prevede clausole di riduzione del premio legate alla presenza della scatola nera, la cui diffusione è molto eterogenea su base territoriale.“La diminuzione del prezzo medio Rc Auto è senza dubbio una buona notizia – commenta il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – anche se parliamo di decimali. Si potrebbe ottenere una riduzione più importante se solo si riuscisse a rafforzare i controlli sulle auto che circolano senza assicurazione. Se, infatti, i dati dell’Ivass sul calo del prezzo medio sono positivi – sottolinea Giacomelli – quelli dell’Ania, secondo cui oltre 2,8 milioni di veicoli che circolano sulle strade italiane sono privi di assicurazione, sono allarmanti. Parliamo di quasi il 7% del totale. Un dato enorme, che va diminuito, come il prezzo medio Rc Auto”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Legg Mason apre una nuova sede a Dublino

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

Legg Mason, una delle più grandi società di asset management al mondo con 742 miliardi di AUM, ha aperto un ufficio di Legg Mason Investments (Ireland) Limited (LMI Ireland) a Dublino. L’apertura della nuova sede conferma lo storico impegno di Legg Mason in Irlanda, creando – in uno scenario post-Brexit – un hub centrale per gli investitori europei.
La società di gestione risparmi, che ha già circa 80 fondi domiciliati a Dublino, ha aperto il nuovo ufficio irlandese nel complesso noto come Number One Ballsbridge, alla presenza del presidente e CEO Joe Sullivan.Il nuovo team di Dublino, guidato da Penny Kyle, sarà composto da 6 professionisti, con ulteriori assunzioni previste nel 2019. Si occuperà della supervisione degli investimenti, della gestione finanziaria e dei rischi.Penny Kyle ha oltre 20 anni di esperienza nel mondo degli investimenti e negli ultimi due anni ha lavorato con il team che si occupa dei progetti strategici di Legg Mason. In precedenza ricopriva la posizione di Head of North American Equities nell’affiliata Martin Currie.
Fondata nel 1997, LMI Ireland è attualmente autorizzata dalla Central Bank of Ireland come società di gestione di fondi di investimento alternativi e di fondi UCITS. Legg Mason ha attualmente circa 30 miliardi di dollari di masse in gestione nella sua gamma di fondi domiciliati in Irlanda, attraverso cui offre le strategie delle sue nove affiliate a clienti internazionali in oltre 25 paesi. A seguito dell’inaugurazione ufficiale della nuova sede, Legg Mason ha in programma di spostare nel 2019 la gestione e la distribuzione della sua gamma di fondi irlandesi da un’entità di Legg Mason UK a una di LMI Ireland. La gestione dei portafogli dei fondi irlandesi continuerà ad essere delegata alle società affiliate e dunque non subirà alcun cambiamento.Per garantire la continuità del servizio ai suoi clienti europei, gli attuali uffici in Germania, Italia, Spagna e Francia diventeranno filiali di LMI Ireland. LMI Ireland ha inoltre richiesto autorizzazione presso la Central Bank of Ireland per offrire servizi di gestione di portafogli individuali a clienti di conti segregati nell’UE post-Brexit. La gestione del portafoglio di tali conti segregati sarà delegata alle sue nove affiliate indipendenti, dando ai clienti la possibilità di scegliere veicoli e strategie.La decisione di Legg Mason di espandere la sua presenza a Dublino ha lo scopo di a garantire la continuità del servizio ai clienti europei a seguito della prevista uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea a inizio 2019. I clienti britannici continueranno invece ad essere serviti dal team UK.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Previdenza integrativa: Fondinps abolito non si sa quando, ma il vero guaio sono le omissioni contributive

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

FondInps è una Forma di previdenza complementare residuale a contribuzione definita prevista dall’art. 1, comma 2, lett. e), n. 7), della Legge 243/2004 (Legge delega di riforma del sistema previdenziale) la cui costituzione presso l’INPS è stabilita dall’art. 9 del Decreto lgs. 252/2005 ed amministrato, secondo il criterio della composizione paritetica, dei rappresentanti dei lavoratori e dei datori di lavoro, da un comitato nominato in data 30 ottobre 2007 dal Ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale, d’intesa con il Ministero dell’Economia e delle Finanze.Sono iscritti a FondInps i lavoratori dipendenti che nel periodo di tempo a disposizione non hanno espresso alcuna scelta riguardo la destinazione del Tfr maturando e che sono sprovvisti di una forma di previdenza complementare prevista dagli accordi o contratti collettivi, anche territoriali, di riferimento, cui altrimenti sarebbero destinati d’ufficio. Una volta acquisito lo status di aderente, il lavoratore può decidere di attivare dei contributi volontari a proprio carico che si aggiungono al Tfr maturando.
Dovremmo in realtà parlare al passato perché la Legge di Bilancio 2018 ha disposto, coi commi che vanno dal 173 al 176 dell’articolo 1, la soppressione di FondInps la cui decorrenza deve essere formalizzata da un Decreto congiunto dei Ministeri del Lavoro e dell’Economia nel quale sarà anche individuato, tra i fondi pensione negoziali di maggiori dimensioni sul piano patrimoniale, quello cui far affluire, assieme alle posizioni esistenti, le quote di Tfr maturando dei lavoratori che finora venivano trasferite al Fondinps, nonché definite le modalità per il trasferimento delle posizioni in essere. La decisione sarà presa ascoltando i sindacati. Per l’individuazione del suddetto fondo è previsto l’avvio di un tavolo tecnico a cui parteciperanno le organizzazioni sindacali e dei datori di lavoro del settore privato maggiormente rappresentative sul piano nazionale. Ci auguriamo siano previste anche possibilità di scelta per chi non fosse soddisfatto e volesse scegliere una diversa destinazione. Ad un anno di distanza dalla Legge di Bilancio 2018 non vi è traccia del Decreto, né tanto meno l’argomento appare nell’agenda delle parti interessate, nonostante la soppressione del FondInps fosse stata richiesta dalla Covip, l’Autorità di Vigilanza sulle forme di previdenza integrativa, come indicato nella sua relazione annuale per il 2016: “Gli approfondimenti condotti hanno riscontrato i caratteri di asistematicità e fragilità dell’assetto organizzativo, unitamente alle difficoltà a mantenere condizioni di efficienza operativa, difficoltà ulteriormente amplificate dalla sostanziale assenza di prospettive di crescita del numero di adesioni tacite che possano confluire in tale forma”. (…) “Ciò comporta che i costi affrontati per la copertura delle attività del fondo risultano di entità significativa in rapporto alle dimensioni patrimoniali esigue, che non appaiono suscettibili di un’adeguata evoluzione”.I dati a fine 2017 del FondInps fanno riflettere anche per altri aspetti: le aziende con dipendenti iscritti FondInps erano 3.032 con un totale di 35.441 iscritti, di cui ben 29.163 non disponevano nemmeno di un versamento ed altri 13.965 non superavano i 100 euro complessivi presenti nella gestione, con circa 10.000 posizioni del tutto prive di versamenti. Cifre impressionanti per fronteggiare le quali FondInps, anche su sollecitazione della Covip, si è attivato assieme all’Inps per risolvere gli errori di attribuzione dei codici di destinazione della forma stessa e del fondo di Tesoreria, riducendo le situazioni di mancata riconciliazione delle posizioni e individuando i possibili casi di omissione contributiva. Il 12 aprile dell’anno in corso sono state cancellate le posizioni di 7.898 soggetti risultati estranei al FondInps, mentre per altre 1.000 sono stati avviati approfondimenti. (Giuseppe D’Orta Responsabile Aduc per la tutela del risparmio)

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’UNHCR chiede 2,7 miliardi di dollari per i rifugiati del Sud Sudan

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

L’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, e le ONG partner hanno lanciato oggi un appello di 2,7 miliardi di dollari USA per poter far fronte ai bisogni umanitari salvavita dei rifugiati del Sud Sudan nel 2019 e nel 2020.Cinque anni dopo l’inizio di una brutale guerra civile, oltre 2,2 milioni di rifugiati sud sudanesi hanno cercato la salvezza in sei paesi confinanti: Uganda, Sudan, Etiopia, Kenya, Repubblica Democratica del Congo e Repubblica Centrafricana. Altri 1,9 milioni di persone sono tuttora sfollate all’interno del Sud Sudan.L’UNHCR accoglie con favore la relativa riduzione delle violenze in alcune parti del paese dopo la firma dell’accordo di pace rinnovato nel settembre 2018 e rivolge un appello a tutte le parti affinché continuino a rispettare l’accordo. Considerate tuttavia le violazioni delle iniziative di pace verificatesi in passato, l’UNHCR ritiene che in Sud Sudan non siano ancora presenti le condizioni necessarie ad un ritorno sicuro dei rifugiati.L’Agenzia apprezza la continua generosità dei paesi di asilo nel mantenere le frontiere aperte ai rifugiati sud sudanesi in cerca di salvezza, in particolare alla luce dell’enorme pressione che questa situazione esercita sulle loro limitate risorse. A causa delle dimensioni dell’esodo, i livelli di finanziamento sono stati ampiamente superati dalle crescenti esigenze. Per i rifugiati del Sud Sudan sono urgentemente necessari un sostegno e una solidarietà internazionale di gran lunga maggiori.Nelle scuole mancano gli insegnanti, le aule e il materiale didattico, e la metà dei bambini rifugiati sud sudanesi resta pertanto esclusa dall’istruzione. Nelle cliniche i medici, gli infermieri e i farmaci sono insufficienti. I finanziamenti limitati hanno portato alla riduzione delle razioni alimentari in Etiopia. In Sudan, alcuni rifugiati e le comunità che li ospitano sono costretti a sopravvivere con soli cinque litri di acqua a persona al giorno, cosa che inevitabilmente crea tensioni. Le opportunità economiche che permettano ai rifugiati di creare i propri flussi di reddito restano limitate.Una priorità chiave per l’UNHCR è la promozione dei programmi di coesione sociale tra i rifugiati e le comunità ospitanti, al fine di garantire la praticabilità di una convivenza pacifica e armoniosa. In ogni situazione caratterizzata da un’ingente presenza di rifugiati è vitale che entrambe le comunità siano supportate.Poiché le donne e i bambini costituiscono l’83% dei rifugiati, la violenza sessuale e di genere e le attività volte alla protezione dei minori restano le preoccupazioni principali. Molte donne hanno denunciato stupri e altre forme di violenza sessuale e di genere, insieme alle uccisioni dei loro mariti e al rapimento dei loro bambini durante la fuga.In molti casi i bambini hanno subito gravi violenze e traumi, inclusa la morte di uno o entrambi i genitori, e molti fratelli maggiori sono rimasti le uniche persone a prendersi cura dei fratelli minori. Migliaia di bambini sono stati forzatamente reclutati da gruppi armati. Nel 2018, l’UNHCR ed i suoi partner hanno ricevuto solo il 38% degli 1,4 miliardi di dollari americani necessari per sostenere i rifugiati sud-sudanesi.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Solidarity AccorHotels” festeggia il suo decimo anniversario

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

Aiutare a combattere l’esclusione economica e sociale delle persone più svantaggiate è stata la motivazione che ha portato il Gruppo leader mondiale nei settori travel e lifestyle, alla creazione del fondo di solidarietà “Solidarity AccorHotels”.Dieci anni dopo la sua fondazione e con più di 300 progetti realizzati, AccorHotels ha misurato i risultati della sua attività attraverso lo studio condotto dalla società di consulenza Kimso. In particolare, la ricerca ha confermato l’importanza delle attività del fondo, il tipo di progetti realizzati e la natura del suo sostegno: in 45 paesi sono stati supportati 172.800 beneficiari diretti, spesso giovani, disoccupati e emarginati, con l’aiuto di oltre 20.000 dipendenti di AccorHotels, direttamente coinvolti a favore dei più bisognosi. Per selezionare i progetti proposti dai collaboratori e valutarli, sono stati istituiti un Consiglio di amministrazione e un Comitato di selezione dedicati.Lo studio ha anche evidenziato la caratteristica saliente di Solidarity AccorHotels, vale a dire un impegno che va oltre il semplice sostegno finanziario per fornire una risposta concreta ai bisogni espressi dalle associazioni locali.Ogni anno per una settimana a dicembre, il progetto aiuta a mobilitare i dipendenti attorno alle iniziative prescelte; in Italia diversi molti sono stati i progetti portati avanti dalle strutture: Ibis Verona si è fatta portavoce della mission della Fondazione Più Di Un Sogno Onlus a favore delle persone con sindrome Down e disabilità intellettive attraverso l’esposizione dei prodotti della fondazione.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pagamenti contactless: quasi 5 milioni di italiani non si fidano

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

Il pagamento contactless sta diventando sempre più comune anche nel nostro Paese e secondo l’indagine commissionata da Facile.it a mUp Research sono oltre 18 milioni gli italiani che ne fanno uso. Eppure, leggendo i numeri, questa piccola rivoluzione ha ancora molti scettici da conquistare; il 17,7% del campione intervistato, rappresentativo della popolazione nazionale adulta, pari a circa 7.6 milioni di persone, ammette di non conoscere questo metodo di pagamento, mentre sono 4,7 milioni gli individui che, pur conoscendolo, non lo utilizzano perché non si fidano.
Se i più disinformati risultano essere le donne (22.1% rispetto al 13.3% del campione maschile) e i giovani con età compresa fra i 18 ed i 24 anni, ad avere meno fiducia sono invece gli uomini (13.8% rispetto all’8.4% del campione femminile), nella fascia di età compresa tra i 35 e i 54 anni.
A differenza delle carte tradizionali, dotate di banda magnetica o microchip, non richiedono l’inserimento fisico della carta nel lettore, ma è sufficiente l’avvicinamento.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Seattle Genetics to Present at the J.P. Morgan Healthcare Conference

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

Seattle Genetics, Inc. (NASDAQ:SGEN) announced today that management will present at the 37th Annual J.P. Morgan Healthcare Conference on Monday, January 7, 2019 at 2:30 p.m. Pacific Time. Both the presentation and question and answer session that follows at 3:00 p.m. will be webcast live and available for replay from Seattle Genetics’ website at http://www.seattlegenetics.com in the Investors section.
Seattle Genetics, Inc. is an emerging multi-product, global biotechnology company that develops and commercializes transformative therapies targeting cancer to make a meaningful difference in people’s lives. ADCETRIS® (brentuximab vedotin) utilizes the company’s industry-leading antibody-drug conjugate (ADC) technology and is currently approved for the treatment of multiple CD30-expressing lymphomas. Beyond ADCETRIS, the company has established a pipeline of novel targeted therapies at various stages of clinical testing, including three in ongoing pivotal trials for solid tumors. Enfortumab vedotin for metastatic urothelial cancer and tisotumab vedotin for metastatic cervical cancer utilize our proprietary ADC technology. Tucatinib, a small molecule tyrosine kinase inhibitor, is in a pivotal trial for HER2-positive metastatic breast cancer. In addition, we are leveraging our expertise in empowered antibodies to build a portfolio of proprietary immuno-oncology agents in clinical trials targeting hematologic malignancies and solid tumors. The company is headquartered in Bothell, Washington, and has a European office in Switzerland. For more information on our robust pipeline, visit http://www.seattlegenetics.com and follow @SeattleGenetics on Twitter.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Encyclical Laudato Si’, on Care for Our Common Home

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

In this Encyclical Pope Francis stressed the importance of strengthening responsibly the policies related to climate change, which is a global problem with grave implications: environmental, social, economic, political and for the distribution of goods (see inter alia n. 181 and 23-26).Global leaders gathered in Katowice for COP 24 struggled to find the will to set aside their short-term economic and political interests and work for the common good. After a long and complex debate, they have found a consensus on the rulebook for the implementation of the Paris Agreement adopted in 2015. We are grateful to the leaders from States and other stakeholders who contributed to this multilateral dialogue and the writing of the rulebook. The consensus on the final document, rather complex and technically detailed, represents a confirmation of the commitments made three years ago in Paris and of the significance of multilateralism.Unfortunately, we must also note that the rulebook does not adequately reflect the urgency necessary to tackle climate change, which “represents one of the principal challenges facing humanity in our day” (LS, 25). Moreover, the rulebook seems to downplay human rights, critical in reflecting the human face of climate change, which affects the most vulnerable people on earth. Their cry and that of the earth demand more ambition and greater urgency.
The Holy See Delegation, led by the Secretary of State Cardinal Pietro Parolin, explained that advancing the dignity of the human person, alleviating poverty by the promotion of integral human development, and easing the impact of climate change through responsible mitigation and adaptation measures go hand in hand. We need a just transition period with all parties assuming their respective responsibilities according to the principle of equity.As the IPCC Special Report issued in October 2018 distressingly indicated, we are called to limit responsibly the average global temperature increase to 1.5°C above pre-industrial levels.Therefore, we encourage much greater ambition in delivering Nationally Determined Contributions (NDCs) and stronger mechanisms toward reducing greenhouse gas emissions, managing the decarbonisation of the current fossil fuel-based economy, transparently sharing the way each nation implements its commitments, addressing the issue of loss and damage, ensuring solid financial commitments, and promoting education in sustainability, responsible awareness, and lifestyle changes.Faith and reason must come together enabling us to make positive choices in our lifestyles, in how our economies are run, and in building a true global solidarity necessary to avert this climate crisis.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alcoa Corporation to Curtail Additional Capacity at Aluminerie de Bécancour Smelter in Canada

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

Alcoa Corporation (NYSE:AA) today announced that it will immediately begin to curtail half of the one operating potline at the Aluminerie de Bécancour Inc. (ABI) smelter in Québec, Canada.The Bécancour aluminum smelter, owned by Alcoa (74.95%) and Rio Tinto Alcan Inc. (25.05%), has nameplate capacity of 413,000 metric tons per year, across its three potlines. Two of the facility’s potlines were curtailed on January 11, 2018, after union members rejected a proposed labor agreement for hourly employees.Since the lockout, ABI’s salaried employees have operated the one potline, performed maintenance, restored stability and improved metal quality. The additional curtailment, however, is necessary to ensure continued safety and maintenance in light of recent retirements and departures. The salaried employees who remain will continue to ensure that the smelter can be ready for a potential restart.The one operating line has a nameplate capacity of 138,000 metric tons per year, of which 103,000 metric tons represent Alcoa Corporation’s ownership interest. This partial curtailment is expected to be complete by Friday, December 21, 2018.After extensive negotiations this year, ABI and the union have yet to reach an agreement on key terms to improve productivity and profitability. ABI’s management remains committed to reaching a negotiated agreement.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pepperdine University Selects Toshiba Digital Signage Provider

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

Toshiba America Business Solutions is helping boost Pepperdine University’s marketing efforts by installing twin high-definition (HD) videowalls at the University’s STAPLES Center and Calabasas, Calif., locations.Toshiba’s newly installed videowalls, situated within the University’s newly minted classroom inside STAPLES Center and in the lobby of its Calabasas campus, feature videos highlighting the myriad of benefits Pepperdine University presents undergraduate and graduate students. The pair of 13’ by six feet, HD videowalls communicate Pepperdine University’s brand story in a visually compelling manner to fans attending sports and entertainment events at STAPLES Center and those visiting the University’s Calabasas campus.
Toshiba’s digital signage features high-impact vignettes that spotlight the academic strengths, program information, institutional differentiators, and signature events that account for the University’s distinct positioning at the crossroads of scholarship, faith, and culture.The videowalls also play an important role in highlighting Pepperdine’s partnership with AEG, the world’s leading sports and live entertainment company.“We are fortunate to work with world-class partners who enhance the innovative learning experiences across our campuses in California and around the world,” said Pepperdine University Chief Marketing Officer Rick Gibson. “Toshiba’s innovative solutions and approach to digital experiences have proven to be a great fit for Pepperdine as we strengthen our storytelling and maximize brand visibility.” “Toshiba is pleased to partner with a globally recognized academic organization like Pepperdine University,” said Toshiba America Business Solutions Chief Marketing Executive Bill Melo. “We are thrilled to help articulate the University’s prestigious brand story in a visually impactful manner while broadening the awareness of the University to diverse audiences.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Northern Trust Corporation to Webcast Fourth Quarter 2018 Earnings Conference Call

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

Northern Trust Corporation announced today that it will webcast its fourth quarter 2018 earnings conference call live on Wednesday, January 23, 2019. The webcast, the earnings press release and related presentation materials will be accessible on Northern Trust’s web site: https://www.northerntrust.com/about-us/investor-relations/financial-information/earnings-releases.The call will be conducted at 9:00 a.m. CT, following the release that morning of Northern Trust’s fourth quarter 2018 earnings press release. A replay of the webcast will be available for approximately four weeks after the date of the call.
Northern Trust Corporation (Nasdaq: NTRS) is a leading provider of wealth management, asset servicing, asset management and banking to corporations, institutions, affluent families and individuals. Founded in Chicago in 1889, Northern Trust has offices in the United States in 19 states and Washington, D.C., and 23 international locations in Canada, Europe, the Middle East and the Asia-Pacific region. As of September 30, 2018, Northern Trust had assets under custody/administration of US$10.8 trillion, and assets under management of US$1.2 trillion. For more than 125 years, Northern Trust has earned distinction as an industry leader for exceptional service, financial expertise, integrity and innovation. Visit northerntrust.com or follow us on Twitter @NorthernTrust.Northern Trust Corporation, Head Office: 50 South La Salle Street, Chicago, Illinois 60603 U.S.A., incorporated with limited liability in the U.S. Global legal and regulatory information can be found at http://www.northerntrust.com/disclosures.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Two Day Infectious Disease Diagnostics Conference

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

London, United Kingdom – February 28, 2019 March 1, 2019. The “Infectious Disease Diagnostics Conference” conference has been added to ResearchAndMarkets.com’s offering.According to the World Health Organization, 17 million deaths are caused each year by infectious diseases, accounting for nearly 30% of the annual mortality rate worldwide.
Lower respiratory tract infections, HIV/AIDS, gastro- intestinal diseases, malaria and tuberculosis are together responsible for nearly one-third of all deaths. Various technological developments and advancements in in vitro diagnostics have led to a new variety of diagnostic tests, allowing patients to access novel treatments earlier.
This conference aims to bring different stakeholders together from hospitals, laboratories academic institutes and IVD industry leaders to discuss about the emerging technologies and potential growth of molecular diagnostics and challenges faced in point-of-care testing and antimicrobial resistance. Keynote presentations, Brainstorming Panel Discussions and Case studies will give the stakeholders an opportunity to discuss and understand the issues faced.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

4th Biomarker and Companion Diagnostics Conference

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

The “Biomarker and Companion Diagnostics Conference” conference has been added to ResearchAndMarkets.com’s offering.Biomarker is constantly evolving as the latent for the development of innovative drugs and diagnostic assays for early detection of disease. Major developments have been seen in immune therapies where breakthroughs will be appearing soon.
The 4th Annual Biomarker and Companion Diagnostics Conference scheduled to be held on 7th-8th February 2019 in San Diego, CA would address the gaps between early stage biomarker development and the commercialization stage of biomarkers. Regarding commercialization of biomarkers, leading industry and academic experts would share their case studies focusing on advancements in companion diagnostics area. The keynote presentations would also help the attendees understand the issues related to clinical translation of biomarkers.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fourth Quarter 2018 Earnings Conference Call

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

American Express Company (NYSE:AXP) plans to host a live audio webcast of its earnings conference call at 5:00 p.m. (ET) on Thursday, January 17, 2019 to discuss fourth quarter and full-year 2018 financial results. The company’s financial results are scheduled to be announced shortly after the market closes that day.The live audio webcast will be accessible to the general public through the American Express Investor Relations website at http://ir.americanexpress.com. Earnings presentation materials will be posted on the website prior to the conference call and an audio replay will be available on the website following the call.American Express is a globally integrated payments company, providing customers with access to products, insights and experiences that enrich lives and build business success. Learn more at americanexpress.com and connect with us on facebook.com/americanexpress, instagram.com/americanexpress, linkedin.com/company/american-express, twitter.com/americanexpress, and youtube.com/americanexpress.Key links to products, services and corporate responsibility information: charge and credit cards, business credit cards, travel services, gift cards, prepaid cards, merchant services, Accertify, InAuth, corporate card, business travel, and corporate responsibility.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Strategic Collaboration to Develop Novel Therapies for Fibrotic Diseases

Posted by fidest press agency su venerdì, 21 dicembre 2018

Gilead Sciences, Inc. (NASDAQ: GILD) and Scholar Rock Holding Corporation (NASDAQ: SRRK) announced today that the companies have entered into a strategic collaboration to discover and develop highly specific inhibitors of transforming growth factor beta (TGFβ) activation for the treatment of fibrotic diseases.Under the collaboration, Gilead has exclusive options to license worldwide rights to product candidates that emerge from three Scholar Rock TGFβ programs: inhibitors that target activation of latent TGFβ1 with high affinity and specificity, inhibitors that selectively target activation of latent TGFβ1 localized to extracellular matrix, and a third TGFβ discovery program. Scholar Rock is responsible for antibody discovery and preclinical research through product candidate nomination, after which, upon exercising the option for a program, Gilead will be responsible for the program’s preclinical and clinical development and commercialization. Scholar Rock retains exclusive worldwide rights to discover, develop, and commercialize certain TGFβ inhibitors for oncology and cancer immunotherapy.In connection with the collaboration agreement, Scholar Rock will receive $80 million in upfront payments, comprised of $50 million cash and $30 million purchase of Scholar Rock Holding Corporation common stock. In addition, Scholar Rock will receive a one-time milestone payment of $25 million upon the successful completion of specific preclinical studies and be eligible to receive up to an additional $1,425 million in potential payments aggregated across all three programs based on the successful achievement of certain research, development, regulatory and commercialization milestones. Scholar Rock would also receive high single-digit to low double-digit tiered royalties on sales of potential future products originating from the collaboration.
Fibrosis is a debilitating pathological feature of many diseases that scars tissues and vital organs and is a major cause of morbidity and mortality. TGFβ-driven signaling is thought to be a central regulator of fibrosis. Inhibitors of TGFβ signaling discovered through Scholar Rock’s proprietary platform have been shown to selectively prevent the activation of the growth factor in the fibrotic matrix in vitro and in preclinical models. By targeting the disease microenvironment, these highly specific inhibitors of TGFβ activation may offer a novel approach to suppressing pro-fibrotic signaling in multiple organs.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »