Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Archive for 10 agosto 2009

Vacanze: prezzi hotel

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

Il comparatore prezzi europeo rileva che nel mese di Agosto i prezzi degli hotel sono ancora molto convenienti: – 10% rispetto ad Agosto 2008 e l’1% rispetto allo scorso Luglio. Questo quanto rilevato dal thpi (indice dei prezzi hotel) che  http://www.trivago.it pubblica mensilmente. Mentre in molte Metropoli europee il costo di un pernottamento in hotel continua a scendere, in altre i prezzi hotel tengono un indice molto alto. In Italia, prezzi salatissimi per alcune destinazioni sul mare. Una stanza doppia in una citta‘ europea costa in media 106 euro, mentre l’anno scorso, nello stesso periodo, costava 118 euro. In 44 delle  50 citta‘ europee osservate il listino prezzi è sceso. Alcune citta‘ hanno invece subito un forte aumento delle tariffe alberghiere rispetto allo scorso mese: tra queste, la citta’ francese di Cannes, la scozzese Edinburgo, le citta’ del Nord, Stoccolma, Copenaghen e Oslo. Edinburgo per la prima volta sostituisce Ginevra come citta‘ piu‘ cara d‘Europa. Una stanza d’albergo nella citta’ scozzese costa in questo momento in media 198 euro, oltre il 50% in piu’ rispetto al mese precedente: si svolge proprio in questo mede, l’evento culturale turisticamente piu’ rilevante dell’anno, l’ ”Edinburgh International Festival”. Un altro festival molto importante, il “Salzburger Festspiele”, il piu’ grande evento di musica classica e lirica, ha fatto lievitare i prezzi nella citta’ di Salisburgo dove una camera doppia costa in media 153 euro a notte: +33% rispetto al mese precedente. Anche a Stoccolma, citta’ da sempre tra le piu’ care d’Europa, si svolge in questo momento il festival estivo piu’ importante, il Stockolm’s Kultur festival e il pernottamento in citta’ passa dalle 118 euro di Luglio ai 143 euro di Agosto.  I prezzi degli hotel piu’ convenienti si trovano ancora una volta nel sud Europa, in particolare a Granada e Siviglia. Parigi costa 120 Euro, il 16 per cento in meno dello scorso anno, Madrid con la media attuale di 77 euro a camera doppia tocca il 39% in meno rispetto ad Agosto 2009.  Roma, con 108 euro scende del 19 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il listino prezzi hotel nelle citta‘ francesi e spagnole toccano il minimo annuale.  Tra le altre piu‘ convenienti del momento ci sono anche Cracovia (73 euro), Vienna (108 euro), Dublino (119 euro) e Francoforte (85 euro).  L‘Italia è tra i paesi europei con i prezzi Hotel piu’ contenuti per le citta’ piu’ classiche per il mercato internazionale. Oltre alla gia’ citata Roma, i prezzi per doppia standard scendono del 13% ache Firenze (96 euro) rispetto allo scorso anno.  -9% rispetto allo stesso periodo del 2008 per Milano dove una camera doppia in Hotel costa ora in media 101 euro. Venezia, citta’ piu’ cara d’Italia, (ora 139 euro/doppia a notte) costa comunque 10 euro in meno rispetto allo scorso anno. Napoli e Bologna sono le citta’ meno care in questo momento: con 84 euro per la prima (-16% rispetto all’ ‘08/’08) e 80 euro per la seconda (-22%) si puo’ pernottare in doppia. Torino con 102 euro in media a notte è l’unica citta’ europea dell’indice che si tiene piu’ o meno sulle stesse tariffe dello scorso anno.  E se le classiche destinazioni italiane sono in questo momento molto convenienti, lo stesso non si puo’ dire per le mete sul mare. La piu’ cara ad Agosto è la Sardegna con Porto Cervo attualmente con una media prezzi di 332 euro a doppia: diversi invece i prezzi per la costa ovest della stessa Isola, dove Alghero costa 219 euro, e per il sud, decisamente piu’ conveniente, con Cagliari (105 euro). Prezzi piu’ omogenei e contenuti invece per la Sicilia, con Palermo (93 euro) e Siracusa (114 euro): con la sola eccezione di Taormina (180 euro). Nella Costa campana la meta piu’ cara è Positano (216 euro), seguita da Capri (188 euro), Sorrento (155 euro) e Ischia (150 euro). La costa Toscana sale invece di prezzo da Livorno (102 euro) a Viareggio (216 euro), per poi riscendere in territorio ligure da La Spezia a Genova (entrambi 104 euro). Le tariffe hotel per la Costa romagnola, da Rimini  (128 euro/doppia a notte) a Cattolica (110 euro), si riducono man mano che si scende per la costa sud orientale italiana.  La costa marchigiana (Pesaro: 112 euro), abruzzese (Pescara: 115€) e pugliese (Bari: 110€) restano le destinazioni balneari con le tariffe piu’ standard.
L’indice dei prezzi trivago http://www.trivago.it mostra la media dei prezzi nelle citta’ europee.  La media delle tariffe per una camera doppia sono calcolati sulla base delle 40,000 richieste giornaliere generate attraverso il comparatore prezzi trivago. trivago raccoglie tutte le richieste dell’ultimo mese, consentendo un monitoraggio costante del listino dei prezzi.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mario Monicelli a Venezia per: “Viaggi in Italia”

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

monicelliIl  medicoA inaugurare la mostra sarà giovedì 3 settembre alle ore 10.30 al Primo Piano del Palazzo del Cinema il regista Mario Monicelli, al Lido a presentare in anteprima la versione restaurata de La Grande Guerra (proiezione martedì 1 settembre alle 21 all’Arena di Campo San Polo), che cinquanta anni fa vinse il Leone d’oro ex aequo con Il generale Della Rovere di Rossellini. Da La strada di Fellini a La grande guerra di Monicelli, da Il grido di Antonioni a Senso di Luchino Visconti, da Stromboli di Rossellini a  Le ragazze di San Frediano di Zurlini. Se prima della guerra era abbastanza raro, anche se non  del tutto inusuale, che il cinema italiano uscisse dai teatri di posa, nell’immediato dopoguerra, sulla spinta estetico-produttiva del Neorealismo, non solo è sceso nelle strade e nelle piazze, ma ha cominciato a muoversi lungo tutta la Penisola. Una pratica che, per circa un ventennio, ha contagiato non solo i film neorealisti, ma anche commedie e melodrammi, cinema popolare e cinema d’autore.   La mostra fotografica, promossa dal Centro Cinema Città di Cesena insieme alla Fototeca della Cineteca Nazionale, la Biennale di Venezia e la Regione Emilia-Romagna, raccoglie una cinquantina di scatti in bianco e nero (di diverso formato, compresa una gigantografia) che documentano alcuni film che hanno fatto la storia del cinema italiano e internazionale, girati nel periodo 1941-1959 dai più grandi registi di tutti i tempi. Si tratta di pellicole realizzate in tempi e modalità diverse che hanno come set le vie e le piazze di tutta la Penisola, fatta esclusione per Roma  (questo in quanto i moltissimi film girati nella Capitale sono già stati oggetto in passato di approfondite ricerche).   Al taglio del nastro saranno presenti anche il Direttore Artistico della 66ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica Marco Müller e il Direttore Organizzativo del Settore Cinema della Biennale Luigi Cuciniello, il Dirigente del Settore Cultura della Regione Emilia Romagna Patrizia Orsola Ghedini, il sindaco di Cesena Paolo Lucchi e l’Assessore alla Cultura del Comune di Cesena Daniele Gualdi.  Le foto di scena in mostra provengono dall’archivio del Centro Cinema di Cesena, che da anni riserva una particolare attenzione alla fotografia di scena. Grazie agli archivi storici acquisiti con le donazioni ricevute da archivi e fondi di importanti personaggi legati al cinema (Antonio Pietrangeli, Gian Vittorio Baldi, Vittorio Bonicelli) e alla fotografia (Vittorugo Contino, Divo Cavicchioli) e grazie al fondo del concorso nazionale per fotografi di scena CliCiak, quest’anno alla sua 12ª edizione, il patrimonio del Centro Cinema conta attualmente circa 100.000 fotografie di scena, tra stampe e negativi. La mostra intende raccontare, attraverso le immagini scattate sui set da quasi tutti i migliori fotografi di scena attivi in quel periodo, un cinema dove i personaggi vengono meno in favore degli “uomini”, e dove la macchina da presa scende nelle strade e nelle piazze, a compiere un lungo viaggio sentimentale che dalla Sicilia arriva fino alla Valle d’Aosta.  Curata da Antonio Maraldi del Centro Cinema Città di Cesena e da Simona Pera della Cineteca Nazionale, sarà accompagnata da un catalogo bilingue (italiano e inglese), curato da Antonio Maraldi e Simona Pera, in cui oltre alle foto sono riportati il dizionario dei film, il dizionario dei fotografi e due interviste inedite a Mario Monicelli e Paul Ronald.  Con questa mostra il Centro Cinema Città di Cesena per il settimo anno consecutivo porta nella preziosa cornice del Lido di Venezia una mostra di foto di scena: fra le precedenti edizioni si ricordano nel 2006 quella dedicata a Roberto Rossellini, nel 2007 quella sul Western all’italiana e nel 2008 quella dedicata ad Anna Magnani. Le fotografie sono firmate da Francesco Alessi, Rosario Assenza, Bruno Bruni, Osvaldo Civirani, Ermanno Consolazione, Vincenzo Palmirani, Pierluigi,  G.B. Poletto, Huguette Ronald, Paul Ronald, Sergio Strizzi. (monicelli,il medico)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“L’ordine” dal pulpito

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

Editoriale Fidest Nell’omelia domenicale tra le tante parole dette dal sacerdote, mi ha colpito quella su l’ordine e il riferimento all’azione di governo del nostro paese. La mia distrazione iniziale a questo rituale di predica per me cattolico poco praticante è, direi, nell’ordine delle cose e rasenta l’agnosticismo. Ciò non mi ha permesso di ravvisare il ragionamento che è stato posto a monte prima di far scattare il mio livello di allerta con questa parola per me “magica”. L’ordine ha un significato triste se si pensa a quello derivato dagli autoritarismi delle dittature, ma è anche un concetto severo e persino ben gradito per chi sogna una società ordinata, rispettosa dei suoi valori e gelosa della sua identità culturale e della sua civiltà aperta alla solidarietà e alla condivisione del bene comune. Due significati, quindi, di segno opposto che hanno finito con il farmi ritornare ai miei pensieri e ad estraniarmi di nuovo dal rito religioso. Ordine, quindi, nel segno buono della parola. E ne abbiamo bisogno in Italia come nel mondo. Un ordine spogliato dalla logica dell’imperio. Un ordine aperto al dialogo ma anche alle certezze. Oggi tendiamo dissacrare un po’ tutto e tutti e lo stesso ordine subisce l’onta di questi gratuiti e ingenerosi trattamenti. L’ordine, a mio avviso, genera anche rispetto per il nostro prossimo e la natura che ci circonda. Non è un rispetto pro forma ma maturato attraverso i nostri più intimi convincimenti. Non è e non vuol essere una parola da “pulpito”  nel senso religioso come in quello laico a meno che non intendiamo per pulpito le nostre coscienze, i nostri più intimi convincimenti, la nostra natura votata al bene e alla giustizia. Un ordine, quindi, senza retoriche di regime e apostolati di fede. Esso va espresso con semplicità e praticato nella quotidianità del nostro vivere. E’ una forza generata dall’interno che deve trovare all’esterno il suo sbocco naturale senza sbavature di sorta o da pratiche aberranti dai soliti mestatori di torbidi. Così questa parola “ordine” mi ha in qualche modo riconciliato con la mia chiesa, le ha fatto assumere un significato più personale, più intimo, più partecipativo ai reali bisogni e attese della gente per una società migliore e più egualitaria. In tutto questo vi è una sola interfaccia che ne riconosco la sovranità ed è quella della fede che travalica il concetto di Chiesa e rende universale il nostro rapporto d’amore con il divino e vanifica il senso di homo homini lupus, sostituendo la parola lupus in quella di fratello, di amico, di compagno, di un amore che va dato e che si può ricambiare. E se la politica non esprime tutto ciò è compito anche della Chiesa alzare severa la voce e redarguire con la sua forza morale l’inadempiente, chiunque esso sia. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tanti auguri, Imperatore!

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

napoleoneIl 15 agosto 2009, tra le mura di Forte Falcone a Portoferraio (Isola d’Elba), si festeggia il compleanno di Napoleone con mostre e musica all’insegna dell’avanguardia e della sperimentazione. Sarà una serata costellata di eventi che dureranno dal tramonto alla mezzanotte, tra le mura secolari di Forte Falcone la fortezza, non a caso, più imponente dell’Isola da poco restaurata e riaperta per l’occasione al pubblico. Darà il via ai festeggiamenti una grande mostra fotografica, realizzata con l’officina fotografica Ipotesi, nata dalla collaborazione di 5 fotografi dell’isola, che proporrà un’immagine dell’Arcipelago Toscano in chiave napoleonica, sotto una nuova luce di sperimentazione estetica contemporanea, e quindi originale e all’avanguardia proprio come il generale francese. Un campo di esplorazione le cui fonti saranno le varie testimonianze napoleoniche, le loro trasformazioni e le molteplici mutazioni subite durante la storia. Un contesto moderno dunque, lontano dalla rappresentazione classica del Bonaparte che ci è stata presentata da sempre. Non mancheranno le degustazioni di prodotti tipici locali, che l’Imperatore tanto amava, e a conclusione della serata un grande spettacolo pirotecnico, a cui lo stesso “festeggiato” certo non avrebbe rinunciato, per chiudere una serata in grande stile. (napoleone)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Vogliono uccidere Silvio Berlusconi”

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

La segnalazione viene dal Comitato della Libertà per la candidatura di Silvio Berlusconi al Premio Nobel per la Pace 2010. E si precisa: << La democrazia e la libertà in Italia sono in pericolo – afferma Giammario Battaglia, portavoce del Comitato della Libertà –. Siamo profondamente preoccupati della campagna di odio e di disinformazione che dalla carta stampata sta sviluppandosi nel tessuto sociale attraverso i social network >>. << Alcuni politici non hanno ancora capito che internet non è un gioco e che non si può più dire, sempre, quello che si vuole, nonchè disinformare o congratularsi con qualcuno che, scioccamente, pensa di costituire un Movimento di Liberazione Nazionale o che strumentalizza le dichiarazioni del Capo dello Stato per interesse personale >>. << Le strutture di partito territoriali tra un anno non esisteranno più o saranno surclassate, fino a diventare dei circoli per pensionati, perchè di esse non ce ne sarà più alcun bisogno. Infatti, già oggi è possibile fare delle videoconferenze con 25 persone senza spese. Diffondere idee, elaborare programmi ed incontrarsi solo per metterli in pratica >>. << Basti pensare ad un dato: il nostro movimento per la candidatura di Silvio Berlusconi al Premio Nobel per la Pace, a tre mesi dalla sua nascita, senza acquistare spazi pubblicitari, conta 6000 iscritti, vari comitati territoriali, un’organizzazione che, senza costi, elabora idee, progetti, da far invidia allo stesso PDL e PD. E non siamo un movimento politico >>. << Il nostro compito è uno solo: riscrivere una pagina di storia contemporanea, perchè la verità su Silvio Berlusconi e sull’Italia non è quella che si è scritta in questi mesi sui giornali, ma un altra, quella che porterà Silvio Berlusconi e l’Italia a vincere il premio Nobel per la Pace nel 2010 >>.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Giornata Internazionale della Gioventù

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

Il Parto delle NuvoleSan Marco Argentano (Cosenza) si celebrerà con un prestigioso programma la Giornata Internazionale della Gioventù. Moltissimi gli eventi che segneranno questa iniziativa che verterà sul tema “Sostenibilità: la nostra sfida. Il nostro futuro”. Le manifestazioni previste hanno lo scopo di far incontrare giovani di diverse esperienze e provenienze; metterli a confronto con le Istituzioni e far vivere loro sia momenti educativi e formativi che di svago e divertimento.  Infatti, non mancheranno attività ludiche che si alterneranno con altre prettamente riflessive e di approfondimento: un’escursione sulle alture circostanti, visite guidate al patrimonio storico-artistico della città di San Marco Argentano e alle ore 18.00 in piazza Riforma un convegno (Sostenibilità: la nostra sfida. Il nostro futuro) moderato dallo scrivente alla presenza di illustri relatori: Agazio Loiero, presidente della Regione Calabria; presidenti delle Province calabresi; Giovanni Bozzi, Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO e Antonino Gatto, presidente Despar Italia. I lavori saranno introdotti da Adriano Ritacco, referente Comitato Promotore Club UNESCO San Marco Argentano. Sarà, inoltre, data lettura del messaggio inviato da Giorgia Meloni, ministro della Gioventù. La serata sarà conclusa da un concerto de Il Parto delle Nuvole Pesanti. Nel corso delle manifestazioni saranno funzionanti numerosi stands appositamente allestiti. Adriano Ritacco, referente Comitato Promotore Club UNESCO San Marco Argentano, fautore dell’iniziativa, vuole ringraziare i prestigiosi relatori e gli Enti e le Istituzioni (Il Comando Compagnia dei Carabinieri di San Marco Argentano; Il Comando dei Vigili Urbani; la Protezione Civile e la Croce Rossa Italiana, ecc.) che hanno reso possibile organizzare un evento di tale livello. (il parto delle nuvole)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Idee vacanza

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

VvacanzeCapitali Scandinave: 7 giorni. Partenza: 17 agosto, da 823 euro,  volo escluso Un viaggio alla scoperta delle capitali del nord: Oslo (città moderna e austera), Copenhagen (la città della Sirenetta) e Stoccolma (costruita sulle 14 isole); il viaggio in bus privato, con accompagnatore in italiano, attraversa il ponte che collega Danimarca e Svezia offrendo la possibilità di conoscere le capitali e la provincia della Scandinavia; il viaggio tra Norvegia e Danimarca invece si effettua su uno dei traghetti, che collegano le rispettive capitali. Il circuito garantisce alberghi di buon livello e ben posizionati, include le prime colazioni e due cene. I Laghi : 7 giorni  Un viaggio alla scoperta dei luoghi più suggestivi e caratteristici della Finlandia. Helsinki, detta anche “città bianca del Nord” per il suo aspetto paesaggistico, si estende su un gran numero di isolotti collegati alla terraferma da traghetti o ponti che collegano tra loro la capitale a tutte le altre città, dando così la possibilità di conoscere le capitali e la provincia: Tallin (in Estonia), Tampere, Haemeenlinna. Il circuito garantisce alberghi di buon livello e ben posizionati, include: bus privato e accompagnatore in italiano, le prime colazioni e due cene. Partenze: 14 e 21 agosto,  da 723 euro, volo escluso. Grand tour delle capitali scandinave e baltico: 11 giorni Un viaggio alla scoperta delle capitali del nord: Oslo (città moderna e austera), Copenhagen (la città della sirenetta) e Stoccolma (costruita sulle 14 isole); il viaggio in bus privato attraversa il ponte che collega Danimarca e Svezia offrendo la possibilità di conoscere le capitali e la provincia della Scandinavia; il viaggio tra Norvegia e Danimarca invece si effettua su uno dei traghetti, che collegano le rispettive capitali.  L’ultima parte del tour è dedicata ad Helsinki, detta anche “città bianca del Nord” per il suo aspetto paesaggistico, si estende su un gran numero di isolotti collegati alla terraferma da traghetti o ponti che collegano tra loro la capitale a tutte le altre città, dando così la possibilità di conoscere: Tampere, Haemeenlinna e Tallin (in Estonia). Il circuito garantisce alberghi di buon livello e ben posizionati, include: bus privato e accompagnatore in italiano, le prime colazioni e quattro cene. Partenza: 17 agosto,  da 1.415 euro, volo escluso (vacanze)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival dell’integrazione culturale

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

mama africa di nadia cerianiSan Vito Lo Capo (Trapani) – Chef stellati siciliani proporranno le loro specialità culinarie d’autore alla prossima edizione del Cous Cous Fest, la rassegna organizzata dal Comune di San Vito Lo Capo in collaborazione con l’agenzia Feedback, in programma a San Vito Lo Capo dal 22 al 27 settembre 2009. Carmelo Chiaramonte, il “cuciniere errante”, Ciccio Sultano, chef e patron del Duomo di Ragusa Ibla – tre forchette del Gambero Rosso e due stelle Michelin – e Pino Cuttaia, chef e patron de La Madia di Licata (Ag) – “poeta” della cucina siciliana con una stella Michelin al petto – saranno infatti i protagonisti delle “Electrolux Experience”, laboratori del gusto a numero chiuso nell’ambito dei quali esprimeranno il loro estro d’autore. Electrolux sarà infatti main sponsor della prossima edizione insieme al Banco di Sicilia.  Quest’anno l’evento accentua la sua anima interculturale cambiando il suo sottotitolo in “international festival of cultural integration”, festival internazionale di integrazione culturale, trasformandosi in un festival in cui protagonisti saranno i diversi “volti” dei paesi europei e del bacino del Mediterraneo e non solo, nel segno dello scambio, dell’incontro e dell’amicizia. Coinvolta dalle novità anche la tradizionale gara gastronomica, alla quale parteciperanno chef provenienti da Costa d’Avorio, Francia, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal e Tunisia, che quest’anno cambia formula: gli chef si affronteranno in “sfide” ad eliminazione diretta e solo due accederanno alla finale, in programma venerdì 25 settembre. Tra le novità anche la presenza di una maxi giuria popolare di cento persone che esprimerà il proprio voto con palette numerate, affiancandosi nel giudizio alla giuria tecnica, presieduta da Edoardo Raspelli, conduttore di Melaverde. A condurre le manche della gara gastronomica sarà Donatella Bianchi, conduttrice di Linea Blu. Tra gli ospiti della rassegna anche Laura Ravaioli, giornalista televisiva esperta di food. Al villaggio gastronomico, inoltre, aprirà un altro punto di degustazione, la “Casa del cous cous del Mediterraneo”, dove sarà possibile assaggiare le ricette dei paesi rivieraschi. Nel programma della rassegna anche momenti di approfondimento dedicati ai cous cous del mondo e alle specialità gastronomiche regionali abbinate ad etichette siciliane, incontri culturali e concerti di musica gratuiti.  http://www.couscousfest.it (mama africa)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Poggiali Berlinghieri. Biodiversity

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

manifestoAlle Terme di Chianciano, presso la sala Fellini, si inaugura Biodiversity, una installazione nella quale il maestro Giampiero Poggiali Berlinghieri presenta dipinti e pittosculture dal 1976 al 2009, sul tema della natura e dell’armonioso rapporto umano con l’ambiente. Del medesimo titolo il libro uscito per l’occasione, a cura da Alessandra Borsetti Venier e con un testo critico di Nicola Micieli (Morgana Edizioni). Poggiali Berlinghieri è un artista fiorentino di ampia notorietà, presente in Italia e all’estero in sedi espositive e museali di prestigio, autore di dipinti, sculture, installazioni, video, pinacoteche virtuali e libri di grande pregio. Le sue opere recenti sono il risultato di una ricerca di confine tra la pittura e la scultura, il design e l’opera-oggetto, proposti negli ultimi decenni soprattutto sotto forma di installazioni, nelle quali la sottile allusione ironica a situazioni del nostro tempo, è affidata a un senso squisito di “leggerezza” che imprime una valenza ludica alle sue opere. Le quali alla prima impressione sembrano giocattoli elementari che viene voglia di toccare, manipolare, riassemblare, poi ci accorgiamo che si tratta di forme a lungo pensate e armoniosamente risolte, collocandosi a un esatto punto di equilibrio fra razionalità costruttiva e fantasia. Le opere di Poggiali Berlinghieri si trovano in collezioni museali pubbliche e private. Un suo autoritratto fa parte della raccolta della Galleria degli Uffizi di Firenze. (manifesto)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Silky czar unsettles the duke in antalya

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

DT_090808_RBCDSCR_PAVA_7913Artem Silchenko causes a furore with victory in Red Bull Cliff Diving World Series 2009 in Russian holiday home Like ants on the hill 40.000 spectators crowded the cliffs along the Ataturk Park in Antalya this Saturday afternoon to see Russian high diver Artem Silchenko climb the top podium at the fifth stop of the Red Bull Cliff Diving World Series 2009. The newly wed 25-year-old withstood the hot temperatures and high humidity in Turkey’s south and was rewarded with raging applause of thousands of countrymen spending their holidays on the Turkish Riviera. A new continent – after four stops in Europe, the Red Bull Cliff Diving World Series 2009 was hosted in Asia – produced a new winner: in the series’ most exotic location young gun Artem Silchenko from Voronezh in Russia took the top podium ahead of tour leader and nine times world champion Orlando Duque from Colombia. “I felt rather comfortable and fit after yesterday’s training and thought there might be a slight possibility to win. I had a good start and was already some points ahead after the second round; however, I was really nervous before my last dive. Finally I performed well and now I am just happy. It’s the perfect wedding present for my wife as we are on honeymoon!” With 31.95 points ahead of second placed Duque, the Russian gave the final prove of his great high diving talent, which was spotted in 2006 for the first time when he surprisingly became cliff diving world champion.  The overall ranking’s leader board stays unchanged with the Colombian Orlando Duque in the lead (92pts), followed by Englishman Gary Hunt (71pts), who performed a back quadruple somersault twisting triple (6.2 DD) which has never been done before, not even in Olympic diving, and today’s winner Artem Silchenko (66pts). In Turkey’s holiday hot spot – 1.5 million tourists are currently spending their vacations in Antalya – an impressive platform 26 metres above sea level stood not only out of the rocky landscape but was a touristic attraction itself. Numerous tour boats crowded the sea below the divers’ take-off spot, sun seekers watched from the distant beach and a total of 40.000 spectators turned the high diving location in Antalya’s Ataturk Park into a hustle and bustle, typical for oriental bazaars. (pava)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Le entrate del super-enalotto

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

La circostanza che il Jack Pot del “6” nel Superenalotto abbia raggiunto, recentemente, livelli altissimi ha richiamato l’attenzione dell’opinione pubblica sui grandi incassi che lo Stato ricava, appunto, dal Settore “GIOCHI” (Superenalotto, Totocalcio, Gratta e Vinci,  Scommesse, Lotteria Italia e altre, ecc.).  In questo contesto, in Sicilia, andrebbe sollevata la questione delle competenze e dei diritti della Regione Siciliana, ai sensi e per gli effetti dell’art. 36 dello Statuto Speciale di Autonomia. Questo articolo, infatti, al secondo comma, sancisce che allo Stato, in materia, vadano soltanto le entrate del “lotto”. Appare, pertanto, oltremodo chiaro che le entrate del Superenalotto, così come le entrate degli altri “Giochi” diversi dal Lotto, per la parte che riguarda la Sicilia, devono essere versate alla Regione Siciliana e non allo Stato, come oggi avviene..  Detto questo, l’FNS ritiene che la Regione Siciliana debba fare valere i propri irrinunciabili diritti e debba, altresì, partecipare ad ogni iniziativa e decisione che riguardi la regolamentazione e l’organizzazione dei giochi medesimi. L’aspetto finanziario, ovviamente, è decisamente più importante e va affrontato immediatamente e con l’energia che il problema merita. (Giuseppe Scianò Segretario Politico FNS)

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quattro passi nel jazz

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

Nuoro 26 agosto alle 17.00 conferenza presso l’Auditorium dell biblioteca Satta  per la presentazione in anteprima della manifestazione tenuta da Luca Bragalini: “Let’s Get Lost: Chet Baker ed il messaggio nella bottiglia”. L’incontro introduce il concerto serale let’s get found – Chet Baker: la musica dei manoscritti perduti con la direzione musicale di Paolo Fresu – arrangiamenti di Mauro Grossi – ideazione del progetto e cura musicologica: Luca Bragalini. L’evento si terrà presso la Scuola Civica di Musica (Scuola di via Tolmino)  il 28 e 31 agosto e il 2 e 4 settembre alle 15.45 Quattro incontri condotti dal musicologo Luca Bragalini per imparare a degustare, con ascolti, immagini e video, l’irresistibile aroma di quella musica che da Louis Armstrong è giunta sino a noi. – quota di partecipazione 10 euro per i 4 incontri – gratuito per i soci dell’Ente Musicale e gli abbonati ai concerti della Rassegna Jazz a Nuoro.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: confronto rappresentanze nomadi

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

«Il Comune di Roma ha da tempo avviato un confronto con le rappresentanze delle comunità nomadi della città, tra cui Casilino 900. Nell’inverno scorso, infatti, l’intera rappresentanza dello stesso Casilino 900, tra cui Najo Adzovic, ha sottoscritto un accordo con il Sindaco Alemanno, che ha portato ad importanti interventi come l’installazione di corrente e acqua per garantire condizioni di vita migliori alla popolazione del campo in attesa delle operazioni di chiusura. I rappresentanti delle comunità nomadi, da parte loro, hanno garantito la collaborazione della popolazione, una volta iniziate le operazioni di trasferimento del campo. Siamo certi che questo impegno verrà rispettato anche perché l’Amministrazione comunale non sarà disponibile a ritrattare la questione».  Cosi in una nota l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Roma, Sveva Belviso.«Roma ha subito per troppi anni gli effetti devastanti dell’assenza di una seria politica di controllo dei campi nomadi della città, da sempre abbandonati a loro stessi, tra degrado, incuria e insicurezza. Con il nuovo piano elaborato dal Prefetto in qualità di Commissario straordinario per l’Emergenza nomadi del Lazio in collaborazione con il Comune di Roma, l’Amministrazione intende dare inizio a un nuovo corso alla politica di gestione dei campi nomadi basata sulla legalità e l’inclusione, rispetto dei diritti e osservanza dei doveri».

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Passo dell’oca

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

Editoriale fidest. E’ un passo marziale in uso nelle parate militari e adottato in Prussia nel XIX secolo. Pare, tuttavia, che avesse avuto un precedente tra le truppe di  Eugenio di Savoia. Si associa al concetto di rigida disciplina e di allenamento in quanto distendere la gamba sino a farle raggiungere una posizione orizzontale non era cosa di tutti in specie marciando e dovendo al tempo stesso posare il stivale a terra producendo un forte rumore. A vederli marciare questi soldatini così ben ritmati lasciavano di certo nell’opinione pubblica l’immagine di un potere autoritario connaturato ad una sincronia di movimenti che volevano indicare un concetto di ordine e di precisione. Questo scenario da ancien régime che non fu scevro di severe critiche da parte del mondo intellettuale dell’epoca a partire da George Orwell si riaffaccia alla mia memoria allorché rifletto sugli accadimenti del mio tempo. Pur rendendoci conto che quel “passo” sa tanto di anacronistico ed è persino capace di suscitare in noi curiosità e ilarità se assistiamo ad una sua riedizione in qualche sfilata militare, devo riconoscere che in taluni di noi non è cambiata la mentalità che diede origine alla marzialità di tale passo. E’ che si siamo tanto “impastati” di democrazia che alla fine ne abbiamo fatto più un esercizio virtuale che reale. Pensiamo agli eserciti di oggi fatti, per lo più, da volontari e utilizzati sovente, per fare da “missionari di pace” ma restano, tuttavia, in mezzo alle bombe, alle aggressioni, alle violenze che ogni battaglia o guerra che sia si accompagnano inevitabilmente. E allorchè questa presenza militare tende ad assumere un volto umano e di pacificatore vi è chi, sull’altro versante, pensa al “passo dell’oca”, al militare con il suo campo di battaglia, agli scontri violenti, alle morti eroiche. Ma anche al soldato dall’obbedienza cieca, quasi un automa al servizio di un interesse che solo il superiore può riconoscere e additarglielo. Se vogliamo è questo il controsenso nel quale siamo immersi e distingue la nostra età da quella dei nostri padri e progenitori. E’ il momento dei cambiamenti, ma nello stesso tempo vi è anche il tempo dei ricordi nostalgici che tendono a frenare il nuovo e persino a renderlo ambiguo. Siamo, altresì, consapevoli che non si può andare avanti in questo modo e s’impone una svolta ma ci rifugiamo, come Rossella nel noto Film Via con il vento con la famosa frase: « E troverò un modo per riconquistarlo. Dopotutto, domani è un altro giorno! » (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Light Signs

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

lightPorto Cervo via del Porto  Vecchio, 1 (promenade du port) Vittoria Design/Art Gallery Nicola Evangelisti  A cura di Paola Magni  Inaugurazione mercoledì  12 agosto 2009  ore 19.00  della mostra Light signs dell’artista bolognese Nicola Evangelisti che ha recentemente realizzato un’installazione monumentale nel cortile d’ingresso di Villa Reale a Milano. Nicola Evangelisti lavora sullo spazio e sulla luce in una direttiva connessa a tematiche scientifiche principalmente di ordine cosmologico e astrofisico.  L’analisi dei principi scientifici che generano le forme a tutti i livelli di grandezza e dei modelli spaziotemporali hanno portato Evangelisti ad elaborare opere con diversi media chiamate strutture spaziali o ipotesi cosmiche e che sono visualizzazioni estetiche di concetti matematici tra atto poetico e rigore scientifico. “La materia luce”  è il tema principale nel percorso artistico di Nicola Evangelisti che negli ultimi dieci anni si è occupato di Light Art a livello internazionale.  La luce, medium dell’artista, è l’essenza e lo specchio dell’era elettrica, epoca che secondo Derrik De Kerckhove è caratterizzata dall’elettronica: dall’installazione site specific al light box, dalla immagine digitale al video in uno scambio di valori e informazioni tra reale e virtuale. Vi è nell’arte contemporanea un’evoluzione importante nell’uso della luce che non è più riflessa da quadri e sculture ma trasmessa e creata dall’opera stessa.  Evangelisti ha teorizzato il concetto di “DIGITAL LIGHT” per definire l’oggetto del suo lavoro.   L’intimo della materia è la luce, come indica la celebre equazione di Albert Einstein, che segna il rapporto inscindibile tra massa ed energia. La luce si identifica con l’energia e l’energia è alla base di tutto l’esistente. La luce esprime l’origine e il divenire delle cose e delle forme di vita nello spazio. Light Signs  vuole rappresentare i valori fondanti dell’opera di Nicola Evangelisti partendo dalle opere più significative come le “Strutture Spaziali” fino alle più recenti installazioni ambientali. (light)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sulla sicurezza il Coisp boccia il Governo

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

“Come accade ad Archimede Pitagorico nei migliori fumetti di Topolino ad un tratto ci si è accesa la lampadina. Per giorni ci siamo arrovellati il cervello chiedendoci a cosa servissero le ronde, – esordisce ironicamente Franco Maccari, Segretario Generale del COISP – il Sindacato Indipendente di Polizia – come potevano essere utilizzate al meglio queste associazioni di cittadini che vogliono prodigarsi per la salvaguardia della sicurezza altrui. Ed a un tratto l’illuminazione. Visto che c’è un’inversa proporzione tra l’emergenza di questi giorni dettata dal grande esodo estivo e le risorse finanziarie messe a disposizione dal Governo ai vari Compartimenti della Polizia Stradale di tutta Italia, allora facciamo una proposta. Mandiamo le ronde ad aiutare gli uomini e le donne impegnati in queste ore, senza pausa, sulle strade italiane ad assicurare il regolare scorrimento del traffico. Sarebbero utilissime nel dar la caccia a chi commette infrazioni, a chi guida con un tasso alcolemico oltre la norma ed a chi non rispetta il Codice della Strada.” – Continua provocatoriamente il Segretario Generale del Coisp – “Ottimizziamo le risorse di questi volontari che hanno tanta voglia di scendere in strada e magari mandiamoli in autostrada. Il loro impegno sarà sicuramente ripagato e meglio utilizzato.  Ci concedano i Ministri Maroni e La Russa almeno, se proprio dobbiamo convivere con le ronde, almeno di fare come si fa con i neo assunti, ossia un periodo di stage, di gavetta. Capiranno così cosa significa davvero garantire la sicurezza. E, questo senza ovviamente voler offendere il sacrificio e la professionalità degli amici dell’Esercito italiano, ma soltanto per lanciare una provocazione al Ministro La Russa a proposito degli uomini armati nelle città, – conclude il leader del Sindacato Indipendente di Polizia – visto che notoriamente d’estate nei centri urbani c’è poca gente, invece di sprecare uomini e risorse impiegandoli a controllare magari una banale bega tra cani e gatti, di mandare l’Esercito fuori dalle discoteche, nei luoghi di ritrovo dei ragazzi, purtroppo poli attrattivi per spacciatori senza scrupoli. Così il Governo forse renderebbe un servizio senza precedenti all’intera comunità!”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cazzola (PDL) sulla crisi

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

“Ha ragione il neopresidente dell’ISTAT Enrico Giovannini quando dichiara a Dario Di Vico sul Corriere della Sera che in Italia siamo ormai alla statistica <fai da te> con il solo obiettivo della comunicazione sensazionale” lo sostiene l’on Giuliano Cazzola, deputato e Presidente della Consulta Lavoro del PDL. “Che ci sia la crisi è evidente – aggiunge – che vi saranno purtroppo problemi occupazionali (ben più seri e gravi del caso Innse che è stato al centro inopinatamente delle cronache estive) è altrettanto chiaro, ma va riconosciuto che il Governo fino ad ora è stato in grado di reggere la sfida e di contenere gli effetti di una recessione che non potrà mai essere risolta in un solo Paese, tanto meno – conclude Cazzola – in Italia e al di fuori di un quadro di ripresa internazionale”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il cittadino

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

Una lettera al direttore data telefonicamente. Abbiamo ricevuto una telefonata da parte di un signore che non ha voluto dire il suo nome asserendo che sarebbe stato sufficiente presentarsi come “cittadino”. Il suo fare educato ma dal tono deciso ci ha indotti a sorvolare sul suo ostentato anonimato o meglio sul suo definirsi “cittadino” per entrare nel merito della sua chiamata. Ci ha rivolto delle domande su quello che egli ha insistentemente chiamato “il partito dei militari”  e che noi, con altrettanta insistenza, abbiamo precisato che si tratta del “Partito per la tutela dei diritti dei militari” (Pdm), ma, come si dice? non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Abbiamo anche aggiunto che se voleva avere ulteriori informazioni, rispetto all’articolo che abbiamo pubblicato sull’argomento e che è stata la causa scatenante della sua telefonata, poteva rivolgersi sia a Comellini segretario del Partito sia all’avvocato Giorgio Carta. Ma non ci è stato verso. La sua telefonata era solo per noi per dirci che è “una vergogna” che in Italia si possa tollerare che dei militari non solo si iscrivano a un partito ma ne costituiscano uno e persino guidato da un rappresentante della “bassa forza”. A questo punto non entriamo nel merito delle sue argomentazioni e delle nostre risposte ma ci limitiamo a una semplice riflessione. Fare politica significa mediare tra gli opposti interessi, intesi nella loro legittima accezione. E se in Italia per far rispettare i diritti di tutti, in specie per quelli che si vorrebbe non ne avessero, in specie se manca nelle loro divise qualche greca di prestigio, occorre fondare un partito con il preciso richiamo alla “tutela dei diritti” per una categoria di lavoratori che di tali tutele è scarsamente provvisto, la responsabilità, a nostro avviso, ricade su coloro che vi ostano con chiusure barricadiere e non attraverso un ponderato e ragionato argomentare. La verità è che l’Italia si trova ancora a percorrere il lungo tunnel del rinnovamento e non riesce a vederne l’uscita proprio perché si frappongono una miriadi di pretestuosi ostacoli da chi teme il nuovo e resta nel vecchio: hic sunt leones. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Chiesa cattolica: due facce della stessa medaglia

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

Rosario Amico Roxas a proposito delle note di stima espresse in più occasioni dal Santo padre sulle azioni di questo governo, sull’ideologo Pera e sulla salubrità dell’aria che si respira con l’elezione di questo governo e, sull’altro versante, i giudizi critici espressi sul quotidiano dei vescovi riguardo l’antidemocraticità della legge che introduce il reato di clandestinità, si chiede se a parlare è la stessa chiesa di Roma. Se non altro, pensa Rosario, è il momento per l’invio da parte dei vescovi di una lettera (magari urgente) al pontefice per fare chiarezza o, in alternativa, prendere in seria considerazione l’ipotesi di un nuovo Concilio (come avrebbe voluto il cardinale Martini), ma con i poteri del Concilio di Costanza, prima che avvenga uno scisma insanabile: da una parte il pontefice con i lefebvriani, Marcello Pera, Magdi Allam e Berlusconi e dall’altra il mondo cattolico e la Teologia della Liberazione?

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Stonato l’attacco alla Bresso”

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 agosto 2009

Dichiarazione dell’On. Giorgio Merlo (PD) “L’attacco del Sen. Enzo Ghigo alla Presidente Bresso è stonato e va contro gli interessi del territorio piemontese. Il conflitto, com’è noto, non è stato innescato dalla Bresso ma dal metodo inaugurato dal Ministro Bondi, che propende per una nomina alla Reggia di Venaria radicalmente slegata dal territorio. Inoltre, per restare al tema, non è in discussione la piemontesità del nominando ma la necessità di concordare la scelta con le istituzioni locali. A suo tempo, già si è accettato la Presidenza di Fabrizio Del Noce.  Sarebbe auspicabile che adesso il centro destra non mettesse in discussione il metodo della concertazione con le istituzioni locali, solo perché le suddette istituzioni non appartengono al proprio schieramento politico.  In ultimo, non c’è alcun problema tra Bresso e il PD. E non esiste neanche, come adombra sempre il Sen. Ghigo, una ‘notte dei lunghi coltelli’ nel PD o una fronda contro la Presidente Bresso.  Al contrario, Bresso è già stata indicata da tutto il partito, e ripetutamente, come la naturale candidata alla Presidenza della Regione Piemonte per le prossime elezioni regionali. Se questa è una fronda, allora abbiamo anche due interpretazioni diverse dei vocaboli”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »