Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 19 agosto 2009

Sei attentati in un’ora mettono a ferro e fuoco Baghdad

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

Baghdad 19 agosto 2009. Un attacco senza precedenti per intensità di fuoco e la molteplicità degli obiettivi centrati hanno provocato circa 100 morti e 600 feriti per lo più civili. Sono stati presi di mira, con due un’auto bomba, il ministero degli esteri e quello delle finanze. Un altro è esploso lungo la Kifa Street in pieno centro mentre gli altri due sono deflagrati nel quartiere di Salhiya e altri due a Beirut square nella parte orientale della città. Contestualmente sono stati sparati alcuni colpi di mortaio indirizzati nella zona dove si trova l’ambasciata americana. Questa ripresa alla grande degli attentati cade proprio a sei anni di distanza da quello avvenuto contro il quartier generale dell’Onu che provocò 22 vittime e tra le quali l’ex alto commissario per i rifugiati, Sergio Vieira de Mello. Pronta è stata la reazione della comunità europea da parte della presidenza di turno svedese. Per i giornalisti presenti a Baghdad i commenti, a caldo, sono stati particolarmente drammatici. L’evento è considerato il più grave dal ritiro delle truppe americane e taluni vi intravedono un nesso da non sottovalutare anche se le ragioni portate a sostegno sono discordanti. C’è chi vi intravede una prova generale per la scalata al potere degli estremisti e anche la possibilità che dietro le bombe vi siano potenze straniere dell’area e da chi dissente dal ritiro degli americani dalle zone d’operazione.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Killing of United Nations staff in Kabul

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

The following statement was issued by the Spokesperson for UN Secretary-General Ban Ki-moon: The Secretary-General is deeply distressed by the news that two Afghan United Nations staff members were killed, and a third injured, in a suicide attack in Kabul earlier yesterday, which reportedly killed seven people and wounded many more.  The Secretary-General offers his deepest condolences to the families of those killed and his best wishes for a rapid recovery to those who were injured.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Svezia: massi per proteggere aree marine

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

massi sveziaGli attivisti di Greenpeace hanno affondato 180 blocchi di granito nel mare di Kattegat, di fronte alla costa svedese, per creare una barriera di protezione contro la pesca a strascico nelle zone di Lilla Middelgrund e Fladen, due aree marine protette dalla direttiva Habitat. L’operazione si è conclusa con successo dopo quasi una settimana di intensa attività. I massi, fino a tre tonnellate di peso, ostacoleranno le reti a strascico, responsabili della distruzione dei fondali marini, ecosistemi ricchissimi di biodiversità. Nel 2003 Lilla Middelgrund e Fladen sono state riconosciute come aree marine da proteggere sia dalla Svezia che dalla Comunità Europea (secondo la Direttiva Habitat). Purtroppo, in assenza di effettive misure legali, metodi di pesca distruttiva come lo strascico vengono comunemente praticati in queste zone di grande valore ecologico. Come spesso accade anche in altri paesi europei, la salvaguardia dell’ambiente marino rimane solo sulla carta. “C’è bisogno di una riforma urgente della politica comunitaria sulla pesca. I ministri dell’Ambiente e della Pesca hanno l’obbligo di risolvere il blocco legale relativo alla protezione degli habitat marini. Solo così non saremo più costretti a gettare blocchi di granito in mare per proteggere habitat particolarmente sensibili” afferma Giorgia Monti, responsabile della campagna Mare di Greenpeace Italia. Nel 2008 Greenpeace aveva già posizionato 320 massi a Sylt Outer, al largo della costa tedesca, un’altra area “protetta” distrutta da attività di pesca a strascico. I massi sono serviti  a bloccare la pesca su tali fondali e sono già stati colonizzati da una gran quantità di vita marina. Prima delle attività di questa settimana, Greenpeace ha commissionato uno studio di impatto ambientale per assicurarsi che l’operazione non avesse alcuna ripercussione sull’ecosistema. Greenpeace continuerà a fare campagna con ogni strumento a sua disposizione per chiedere l’istituzione di una rete di riserve marine che copra il 40 per cento dei mari del Pianeta.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Antonietta Di Martino a Berlino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

di martino1di martinoSaltatrice in alto campana, Antonietta ha cancellato dall’albo dei primati italiani una leggenda dell’atletica italiana come Sara Simeoni. Nel 2007 ha infatti ottenuto il record italiano di salto in alto con 2,03 m, misura che le ha permesso di conquistare una straordinaria medaglia d’argento ai Mondiali di Osaka (vedi foto allegata). A confronto con le sue colleghe saltatrici non è altissima, ma ha un differenziale di salto (misura saltata-altezza dell’atleta) incredibile: 34 cm, il più alto di tutto il circuito.  Vuol dire che riesce a saltare 34 cm sopra la sua testa….  Antonietta Di Martino ha recentemente contribuito con altri 9 atleti al lancio di una nuova collezione di tute per il tempo libero Asics,suo sponsor storico. Il remake della tuta bestseller negli anni 80 con la famosa banda ora è tornata prepotentemente di moda! Sono stati previsti 10 modelli per 10 atleti. Una combinazione di colori differente per ciascun atleta. Il modello scelto da Antonietta che si puo vedere nelle immagini in allegato, disponibili anche su richiesta in alta risoluzione, ricorda le profondità marine della magica Costiera Amalfitana. Verde acqua, grigio e dettagli gialli e viola.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’ultima tappa di miss Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

nataliMiss ItaliaLago d’Orta (No) Venerdì 21, nella storica piazza del borgo, situata sul lungolago.nel pomeriggio la giuria conoscerà le finaliste di Miss Piemonte nell’incantevole scenario dell’Hotel San Rocco di Orta. A visionarle ci sarà l’occhio esperto di un autore Rai, così come previsto dal rigido regolamento imposto dagli organizzatori in occasione della settantesima edizione del concorso di bellezza.  La serata vera e propria avrà invece inizio alle ore 21, Conto alla rovescia in Piemonte per l’appuntamento più atteso ed importante con la bellezza. Venerdì sera, nella suggestiva cornice di Piazza Motta a Orta San Giulio, circa 30 ragazze si contenderanno la fascia di Miss Piemonte. Dopo la selezione svoltasi a Trecate di fronte a un pubblico di oltre 1000 persone, il prossimo e ultimo appuntamento in calendario è quello di Orta, località lacustre che rientra nella classifica de i borghi più belli d’Italia.  La particolarità  dell’edizione di quest’anno è data però dagli spettacoli che il Consorzio Cusio Turismo e l’agente regionale del concorso, Vito Buonfine, hanno voluto organizzare a corollario dell’iniziativa. Sul palco, a partire dalle ore 21 e negli intermezzi del concorso saliranno due ospiti d’eccezione, il fisarmonicista Sergio Scappini e l’artista Natali Grunska. Si tratta di due nomi prestigiosi del panorama artistico e musicale internazionale. Scappini è fisarmonicista del Teatro alla Scala di Milano e vanta un curriculum prestigioso, mentre Natali Grunska, già madrina del lago d’Orta grazie ad una serie di eventi realizzati in collaborazione con il Consorzio, è stata soprannominata l’artista dei vip. Nel palma-res dell’affascinante pittrice ucraina residente a Origgio (Va), rientra anche l’inaugurazione della cantina vip di Miss Italia. Nel 2007, Natali Grunska era stata chiamata ad allestire uno spettacolo di body-art a Salsomaggiore, sede del concorso. E venerdì sera l’artista offrirà un nuovo assaggio della sua abilità, decorando il corpo di Amanda De Mar, reginetta uscente del concorso che con il titolo di Miss Piemonte 2008 ha rappresentato la bellezza del territorio in più occasioni, in Italia e all’estero. (natali, miss italia)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La città aromatica”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

pino danieleSiena  dal 24 al 28 agosto in Piazza del Campo al via la nona edizione del festival “La città aromatica”, la festa dell’estate senese che propone spettacoli unici di musica rock, etnica, jazz e danza.   Quest’anno, la rassegna prodotta dal Comune di Siena per volontà del sindaco Maurizio Cenni e diretta da Mauro Pagani, con Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A main sponsor e il contributo fondamentale della catena Royal Demeure e Siena Parcheggi, si presenta ancora più ricca di sorprese.  Nel trentennale della sua scomparsa, l’edizione 2009 sarà dedicata a Demetrio Stratos, interprete tra i più raffinati e originali.  Martedì 25 agosto in Piazza San Francesco (ore 21.00), Patrizio Fariselli, Paolo Tofani e Ares Tavolazzi proporranno tre imperdibili concerti: in omaggio alla straordinaria voce e anima degli Area, la serata regalerà tante sorprese e culminerà con una reunion molto attesa a cui prenderà parte anche il direttore artistico del festival senese Mauro Pagani. Il festival ospiterà inoltre altri importanti appuntamenti con la musica e la danza. Le compagnie Francesca Selva e Motus, mercoledì 26 agosto ore 21.15 sempre in Piazza San Francesco, che daranno vita a coreografie ideate in esclusiva per “La città aromatica” e ispirate al tema della rassegna che è la voce.  Torna poi il “Nuovo rock in città” con la performance di due band senesi: i Cube e i Profusion che si esibiranno giovedì 27 agosto  a partire dalle 21.15 in Piazza San Francesco, con alcuni pezzi suonati con Mauro Pagani e, a seguire, il concerto di John de Leo, ex cantante dei Quintorigo, artista che come Stratos conduce una particolare ricerca artistica. Sarà poi la voce di Pino Daniele a chiudere la rassegna nel concerto finale previsto per venerdì 28 agosto in Piazza del Campo (ore 21.30). Il cantantautore napoletano darà vita ad uno spettacolo unico, nel quale ai brani del passato, tra cui gli immancabili Quando e Napule è, si mescoleranno i brani del nuovo album Electric Jam, di cui fa parte il singolo di successo Il sole dentro di me.  Quest’anno, oltre al consueto prologo realizzato in collaborazione con la Fondazione Siena Jazz, che il 24 luglio ha visto esibirsi in Piazza del Campo il Brasilian All Star Plays Jobim con special guest Eddie Gomez, seguirà un’altra curiosa anticipazione, lunedì 24 agosto (ore 21.30), in piazza Duomo, con l’esibizione della Cambridge University Musical Society Chorus and Orchestra diretta da Mark Austin.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I partiti e la società che cambia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

In tema di sviluppo e modernizzazione resta sotto osservazione l’impianto partitico italiano in quanto sistema, secondo molti, strutturalmente incapace di interpretare e di accompagnare le profonde e globali trasformazioni socioeconomiche e tecnologiche di questi anni. E’ discorso serio che va approfondito tenendo conto che a tutt’oggi, fuori dalle contingenti e fisiologiche polemiche di natura politica, il rischio burocrazia, letto sotto la specie sia delle lungaggini temporali che delle pericolose cavillosità procedurali, è una delle variabili che disincentiva investimenti, soprattutto esteri, e che struttura, insieme a questioni che riguardano la sicurezza e il controllo del territorio, il complessivo rischio di una “politica senza società” se vogliamo far nostro un concetto caro ad Alain Touraine. Per Donati occorre elaborare una rifondazione del concetto di cittadinanza come cittadinanza societaria a partire da una convincente teoria relazionale della società all’interno della quale “un soggetto sociale è un insieme di persone che compartecipano di una relazione la quale è sentita, vissuta, e agita come riferimento simbolico-intenzionale e come legame strutturale, avendo un valore ed una realtà in sé.” E’ essenziale, in latri termini, che il gruppo sociale assuma  compiti in proprio e che corrispondano all’intenzione di autogestire i problemi d’affrontare. Altrimenti è solo un attore di rivendicazione o protesta, certamente importante per stimolare gli altri attori, ma non costituisce una vera e propria soggettività sociale.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chemical information

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

Washington. CAS, a division of the American Chemical Society, announced that it is on track to register the 50 millionth unique chemical substance in the CAS REGISTRY on September 7. REGISTRY is the most comprehensive and high-quality compendium of publicly disclosed chemical information. This milestone came quickly, since it was only 9 months ago that CAS registered its 40 millionth substance. In contrast, it took 33 years for CAS to register the 10 millionth compound in 1990. “The pace of discovery in molecular science is quickening,” said Dr. Mathew Toussant, Senior Vice President of Editorial Operations at CAS. “We are finding that the predominant source of new chemical substances is global patent literature.” REGISTRY is the only integrated comprehensive source of chemical information from a full range of patent and journal literature that is curated and quality controlled by scientists working around the world. For more than 100 years, CAS scientists and colleagues in several nations have meticulously analyzed and indexed publicly disclosed global scientific information to build up the unique REGISTRY resource that provides not only chemical names, the unique CAS Registry Number(R), and vital literature references but also ancillary information such as experimental and predicted property data (boiling and melting points, etc.), commercial availability, preparation details, spectra, and regulatory information from international sources. CAS scientists follow rigorous criteria that maintain the famously high quality and reliability of information in its REGISTRY. Scientists identify reputable sources and use consistent analysis before registering a substance. The CAS REGISTRY is available to scientists through CAS’ award-winning product, SciFinder(R), and its STN(R) family of products. With these advanced search and analysis technologies, CAS helps scientists find reliable information that is vital to their research process. http://www.CAS.org.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il sistema Stato ed il sistema Paese

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

Esso è investito direttamente  dai prepotenti fattori culturali di mutazione globale. Ciò che ci interessa è la sicura interconnessione di questi due “mondi” calati nella triplice dimensione locale, nazionale e globale e sempre più riducibile alle due uniche polarità locale e globale, dando oramai per scontato che gli elementi strutturali di sussidiarietà e responsabilità, avendo raccorciato, e in moltissimi casi eliminato, la vecchia verticalità burocratica e centralista, finiscono il produrre identità fra il piano di responsabilità nazionale e gli ambiti propri delle azioni di governo locale vuoi comunale, provinciale o regionale. Governo locale e pubblica amministrazione locale finiscono con il costituire uno snodo culturale importante ed un punto privilegiato di osservazione della mutazione. Non tutto, però, è così lineare. Vi coabitano  parecchie ambiguità sostanziali, progettuali e funzionali che originano dal piano concettuale, investono a cascata il piano costituzionale, giuridico, regolamentare e sono pienamente avvertire a livello operativo locale da funzionari e decisori pubblici intermedi, e tendono sempre più a configgere proprio con gli emergenti scenari-macro di livello europeo.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Globalizzazione, politica e pubblica amministrazione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

I tre soggetti si intersecano nella vita del nostro Paese ma non si equilibrano. Mentre i settori economici, finanziari e della produzione sono, legittimamente, molto attivi su molte materie nei confronti della stessa politica, soprattutto in questa fase, e molto attenta agli imput che da questi settori provengono, la pubblica amministrazione rimane schiacciata in una posizione sostanzialmente  subordinata e passiva. Si genera così un doppio potenziale conflitto: verso l’alto fra pubblica amministrazione e livello politico perché l’interlocuzione prevalente fra i due mondi è di secondo livello, e verso il basso perché la posizione subordinata della pubblica amministrazione impedisce di mediare preventivamente, al proprio interno e nella direzione della politica, le istanze che vengono dalla società civile in materia di amministrazione, disegno organizzativo ed erogazione dei servizi. I dati empirici rilevati (pensiamo agli accordi di Parigi e Bologna (1999) sui cicli dell’istruzione universitaria in Europa e l’adozione del sistema dei crediti secondo il modello europeo dello Ects deliberato nel 1987 dal Consiglio della Comunità Europea), ne danno una conferma sicura come l’internazionalizzazione crescente dell’economia e la rilocalizzazione delle attività produttive, la multiculturalità e le nuove immigrazioni, i problemi ambientali a scala planetaria, la preoccupazione per lo sviluppo, la lotta alla povertà, i diritti dell’uomo. In questo contesto notevoli sono le difficoltà di adattamento della P.A. Occorre, nonostante i progressi ottenuti in questo campo, riprogettare il rapporto amministrazione/cittadino partendo dal basso, cioè dalle dinamiche che si generano dalla posizione di destinatario dell’azione regolamentare e di governo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Serve l’informazione al malato?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

Per rispondere concretamente a questo interrogativo è stato programmato in ambienti medici uno studio per valutare l’utilità e l’efficacia di due strumenti d’informazione messi a disposizione del paziente dall’Associazione Italiana malati di Cancro. Il protocollo di ricerca dello Studio multicentrico randomizzato sull’efficacia ed utilità degli strumenti d’informazione per il paziente neoplastico italiano è stato redatto da alcuni esperti del settore. La valutazione è stata fatta testando il grado di soddisfazione, efficacia ed utilità,  del materiale cartaceo e filmato fornito ai pazienti. Le risposte valutabili su 328 pazienti dei due sessi e di varia età hanno stimato al 46,5% buona l’informazione, un 52,8% è favorevole ad un linguaggio considerato abbastanza comprensibile ed i dubbi per i quali al 46% ritiene che il colloquio con il medico ha abbastanza chiarito le perplessità sulle cure. In ogni caso al di là delle valutazioni statistiche, pur interessanti, appare evidente che gravi danni possono derivare al paziente da informazioni o percezioni distorte che lo inducono a sopravvalutare o a sottovalutare la gravita della sua malattia.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il canale del credito

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

Le famiglie e le imprese possono essere soggette a vincoli di liquidità qualora il livello desiderato di spesa ecceda i fondi attualmente disponibili o l’ammontare del credito che possono ottenere. Questo meccanismo, che si attiva in presenza di mercati finanziari imperfetti e dà vita al cosiddetto canale del credito, opera in modi diversi. Il primo passa attraverso l’offerta di prestiti bancari in quanto le imprese e le famiglie spesso dipendono dalle banche come principali fornitori di finanziamenti esterni (canale del credito bancario). Un altro passa attraverso la disponibilità e il valore delle garanzie necessarie alle operazioni di finanziamento (canale del bilancio) o la disponibilità di fondi liquidi (canali dei flussi e di cassa). Il canale del credito dipende dal livello dei tassi d’interesse e degli altri prezzi delle attività e normalmente il suo ruolo si somma a quello del più tradizionale canale del tasso d’interesse, rafforzando tipicamente gli effetti generati attraverso i canali di sostituzione, del costo del capitale e della ricchezza. Nel complesso, la rilevanza del canale del credito dipende dalla struttura e dalla stabilità finanziaria dell’economia oggetto di analisi. (effetti di “accelerazione finanziaria”). L’elevato grado di dipendenza dagli istituti di credito e la limitata dimensione dei mercati azionari e degli altri mercati finanziari nell’area dell’euro favoriscono il verificarsi di possibili effetti legati al canale del credito. Ciò giustifica una particolare enfasi, nello studio del meccanismo di trasmissione, sull’analisi di tali canali, in particolare sul ruolo degli istituti di credito.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Democrazia come libertà politica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

E’ una questione antica ma sempre di grande attualità. La capacità di controllo politico  dei fenomeni globalizzati può diminuire fino a svuotarsi o può crescere in modo innovativo a seconda dei meccanismi di progettazione politica e controllo che gli Stati, riconfigurati, sapranno darsi non solo attraverso meccanismi di estensione del consenso ma soprattutto con azioni fattuali di governo mondiale. Basti ricordare le gravi e ricorrenti emergenze ambientali, industriali ed ecologiche; oppure la recente stima sulla presenza di armi nei territori belligeranti che calcola in circa l’80% la quota di armi proveniente da paesi economicamente evoluti che contemporaneamente siedono all’assemblea dell’O.N.U. e promuovono politiche, accordi e direttive contro i conflitti locali; oppure le gravi e costanti violazioni ai diritti umani in molte parti del mondo. Per motivi di questa natura gli scenari di analisi e di intervento che sempre più si prospettano sia per le democrazie avanzate che per i paesi in via di sviluppo devono chiamare in causa approcci concettuali multidimensionali in modo tale che le azioni di un comparto trovino, già sul piano della esplicitazione problematica, bilanciamento nell’ambito dei contesti progettuali più generalizzati di valutazione degli effetti.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sinopec International Petroleum Exploration

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

Beijing, Sinopec International” is pleased to announce that 153,734,120 common shares of Addax Petroleum Corporation (“Addax Petroleum”), which represent approximately 92.67% of the Addax Petroleum common shares on a diluted basis, have been tendered to the offer (the “Offer”) dated July 9, 2009 made by Mirror Lake Oil and Gas Company Limited (“Mirror Lake”), an indirect wholly-owned subsidiary of Sinopec International. Since all of the conditions to the Offer have been satisfied, Mirror Lake has taken up all of the Addax Petroleum common shares tendered to the Offer as of this date. Sinopec International would also like to announce that it has extended the expiration date of its Offer pursuant to a provision of the Acquisition Agreement entered into in connection with the Offer that requires Mirror Lake to extend the Offer for at least one 10 day period in order to permit Addax Petroleum shareholders (such as holders of Addax Petroleum common shares under the long term equity incentive plan of Addax Petroleum or on conversion of the convertible bonds of Addax Petroleum) that have not tendered their Addax Petroleum common shares to accept the Offer and tender their Addax Petroleum common shares. The Offer, which was scheduled to expire at 7:00 PM Toronto time, on Friday, August 14, 2009, has been extended until 11:59 PM Toronto time, on Thursday, August 27, 2009.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Come si forma il prezzo di un prodotto ortofrutticolo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

(B.G Buongiorno impresa) Premesso che il prezzo di un prodotto, in ogni fase della filiera, è definito dal libero incontro del-la domanda con l’offerta, esistono, in ogni caso, dei costi reali che sono sostenuti da ogni attore del-la filiera stessa, definibili in costi di produzione, costi dei servizi, cali peso e perdite di prodotto .a) – Essendo il mercato sempre più esigente in termini di qualità (compresa la sicurezza igienico sa-nitaria) i costi di produzione risultano sempre più elevati per i maggiori costi imputabili ai mezzi di produzione  (sementi, concimi, irrigazione, mano d’opera ecc.). b) – Dopo la raccolta, i prodotti ortofrutticoli freschi, vengono quasi sempre inviati nei centri di lavorazione e condizionamento che si trovano generalmente vicini ai luoghi di raccolta (il costo del tra porto varia da 20 a 50 lire al chilo). La lavorazione consiste nel selezionare il prodotto, nello scartare i pezzi non idonei alla commercia-lizzazione, nel pulirlo, nel calibrarlo, nel comporre vassoi o vaschette (queste operazioni costano da un minimo di 200 a 400 lire al chilo); l’imballaggio, di cartone , di legno o di plastica incide per 150 -250 L./Kg Il trasporto sui mercati ortofrutticoli del centro o nord Italia può incidere per altre 150 o 200 lire al chilo Le spese di facchinaggio di scarico e carico possiamo assommarle a 50/70 L./Kg; i grossisti del mercato trattengono per sé dal 10 al 12 % del prezzo pagato dagli acquirenti e con quella quota devono pagare gli affitti, il loro personale, i loro costi di movimentazione (in pratica, quando tutto va bene, l’utile netto di una impresa grossista, oscilla fra lo 0,8 e il 2% del fatturato complessivo). Dopo la fase di ingrosso, che può ripetersi su un mercato terminale (più piccolo) c’è la fase di detta-glio (organizzato o meno) dove l’imprenditore si proporrà al consumatore sempre nella logica libe-rista di rispondere alla domanda attesa. c) – Il dettagliante, sia esso singolo o grande distribuzione organizzata, avrà a sua volta: spese di ma no d’opera, di trasporto, di stoccaggio, di gestione del punto vendita, di rilavorazione dei prodotti, nonché cali pesi e scarti (che in questa fase, per i nostri prodotti deperibili, possono avere un’inci-denza estremamente significativa sul bilancio complessivo dell’impresa distributrice). Roberto Piazza

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’uso delle operazioni pronti contro termine

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

La vendita con patto di riacquisto è divenuto un meccanismo di finanziamento e di attenuazione del rischio ampiamente accettata nell’area dell’euro. Essa ha dato luogo ad un mercato caratterizzato da spessore e buona capacità di tenuta, sul quale opera, con finalità differenti, un gran numero di soggetti diversi (banche centrali, banche commerciali e di investimento, tesorerie aziendali, fondi comuni, ecc.) Il comparto dei pronti contro termine, che ha acquisito importanza crescente all’interno del mercato monetario, costituisce ormai una valida alternativa alle operazioni di prestito non garantire o alle emissioni di titoli a breve termine. La Bce e l’Eurosistema nel suo complesso hanno un interesse specifico in materia di pronti contro termine dato che questi sono lo strumento principale per la conduzione delle operazioni sia di politica monetaria che di credito infragiornaliero. Inoltre, data la loro natura ibrida (comprendente una gamba in contante e una in titoli), i pronti contro termine forniscono un collegamento fra diversi mercati (mobiliare, monetario non garantito, degli strumenti derivati e degli swap), di cui contribuiscono ad aumentare la liquidità.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La terra che trema

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

Ancora una volta quanto è accaduto in Abruzzo e prima in Molise e altrove mette a nudo i due aspetti altrettanto importanti che le istituzioni devono in un certo qual modo sostenere e sono la prevenzione e la protezione. Nel primo caso, per quanto attiene i fenomeni tellurici c’è poco da fare in quanto i fenomeni non sono prevedibili, ma nel secondo caso è importante che si costruisca tenendo sempre presente che gli edifici devono essere antisismici. Ciò, per la scuola di S. Giuliano non sembra si possa parlare di un plesso considerato sotto questo aspetto se consideriamo che è stato l’unico in tutta la zona interessata al movimento tellurico a ripiegarsi su se stesso come una costruzione di carta. Gli altri edifici hanno avuto lesioni gravi, sono pericolanti, ma sono rimasti in piedi o, comunque, avrebbero potuto in un certo qual modo proteggere i loro abitanti offrendo loro una via di fuga prima di un possibile crollo strutturale. Ci auguriamo che l’ennesima lezione possa servire a qualcuno per una maggiore riflessione sul patrimonio edilizio dei nostri paesi e sulle mancate cautele sino ad ora adottate per le costruzioni, in specie nelle località considerate a rischio sismico. Lo dobbiamo, se non altro, ai tanti morti che questa politica della “superficialità” provoca e che consideriamo gravemente colpevole se essa tocca complessi che per loro natura, come le scuole, devono essere tra i più protetti in quanto raccolgono un numero elevato di persone ed in primo luogo giovanissimi.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le fondazioni e la loro dimensione finanziaria

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

In Italia la dimensione finanziaria delle Fondazioni è notevole. Se diamo ad esse la definizione accolta dal Codice Civile come lo “strumento attraverso i quali i privati e la ricchezza privata contribuiscono al raggiungimento di obiettivi di interesse pubblico”, non renderemmo del tutto giustizia al loro ruolo istituzionale. I loro obiettivi possono essere, come in prevalenza sono, di natura sociale ed in ciò raccolgono il significato storico delle donazioni o altre forme di raccolte di fondi sotto la spinta di valori in prevalenza cristiani o di solidarietà laica rivolti alla soluzione dei problemi sociali. Lo Stato, d’altra parte, non mostra di essere in grado di assolvere integralmente le sue responsabilità sociali presenti e future nel contesto in cui opera per ragioni di natura economica. Proprio per questo motivo le fondazioni, se ben orientate, possono incentivare ed incoraggiare scopi e capacità di agire sul terreno sociale e capaci di realizzare alta efficienza ed incoraggiare forme di collaborazione tra risorse finanziarie pubbliche e private mirate all’offerta di servizi sociali (una specie di project financing. Grande importanza possono avere, a questo punto, le regole fissate negli statuti delle fondazioni ed anche un utile inserimento di forme di controllo da parte dello Stato, per una verifica di merito in cambio di sgravi fiscali, là dove mostrano di voler perseguire fini sociali ad alto valore civile come la ricerca del cancro, l’Aids, ecc. Questa forma di controllo ed anche di regolamentazione che si può richiedere ad una fondazione trova la sua ragione d’essere p’er valutare le grandi linee della sua progettazione sociale, per definire i rapporti con il Governo e per valutare l’ampiezza dell’apporto possibile.
Le fondazioni negli U.S.A. La loro consistenza patrimoniale è notevole e si valuta possa essere non meno di 20 miliardi di dollari, poco meno di 20 miliardi di euro (calcolando il cambio quasi alla pari). Vuol dire in pratica  che tale ammontare raggiunge lo 0,50% del PNB ed è l’1,50% del budget federale. Basti pensare che il solo Bill Gates ha finanziato una sua Fondazione con una base di partenza di 100 milioni di dollari. Non è tutta generosità, ovviamente. E’ uno stimolo ben accompagnato dall’interesse ad ottenere sgravi fiscali per i profitti devoluti ad opere di bene. Questo tornaconto, ovviamente,  non diminuisce l’importanza del fatto che il dono tende per lo più a farsi carico dei problemi sociali che lo Stato non riesce ad assolvere in parte o in toto e che hanno una grave ricaduta tra gli esclusi. D’altra parte è ben noto che le disuguaglianze accelerate dal progresso economico e tecnologico tra paesi e tra classi sociali di uno stesso paese rischiano di lacerare il tessuto connettivo della solidarietà che è alla base della stabilità politica e della stessa stabilità economica. Solo con un comune sforzo Stato ed istituzioni private possono meglio ridefinire i termini di una reciproca collaborazione per fronteggiare le nuove emergenze sociali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un nuovo sguardo alla retinatura stocastica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

E’ un processo di resinatura digitale che converte le immagini in piccolissimi punti di uguale dimensione e con spaziatura variabile. Questi punti minuscoli assorbono e riflettono la luce in modo più efficiente e generano una gamma cromatica più ampia rispetto ai retini AM, producendo una stampa finale più continua o di qualità fotografica. Questo procedimento è uno dei componenti principali dell’iniziativa Value in print. E’ un procedimento senza dubbio rivoluzionario se si pensa che per più di 125 anni, la tecnica principale usata da stampatori e altri addetti al settore delle arti grafiche per riprodurre immagini  di qualità fotografica o in tono continuo è stata la resinatura delle mezze tinte. Tale tecnica comporta la conversione dei toni originali dell’immagine in puntini bianchi o neri disposti su una griglia fissa. Oggi grazie alla maggiore uniformità nell’esposizione garantita dalla produzione computer-to-plate (CTP) e a nuove tecnologie flessibili e affidabili per la stampa di prove digitali, le variazioni che hanno impedito l’adozione diffusa della resinatura FM sono state decisamente ridotte. Le tecniche di resinatura FM, con la loro combinazione di proprietà litografiche ed estetiche, sono certamente destinate a conoscere una diffusione crescente e a giocare un ruolo di primo piano nel settore della riproduzione di stampa del futuro. (fonte tecnomedia)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scavi di Pompei

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 agosto 2009

Circa 25mila turisti hanno affollato nel fine settimana di Ferragosto gli Scavi di Pompei dove hanno trovato attivi nuovi servizi per combattere il caldo e le emergenze che possono verificarsi nei giorni più torridi della stagione che coincidono con il grande afflusso di visitatori  Per iniziativa della struttura Commissariale, una autoambulanza della Croce Rossa  staziona stabilmente all’ingresso di Porta Marina, con a bordo personale in grado di provvedere ai piccoli interventi di pronto soccorso che dovessero essere necessari sul posto, pronta a trasferire gli eventuali infortunati  in tempi rapidi al più vicino ospedale.  Come è accaduto stamane a un bambino olandese di 5 anni, che in seguito ad una  brutta caduta all’interno del sito archeologico è stato velocemente soccorso e trasferito all’ospedale di Scafati per tutti gli accertamenti. Da una settimana  sono stati sistemati, inoltre, all’ingresso della biglietteria di porta Marina tendoni bianchi per riparare dal sole i visitatori in fila per l’acquisto del  biglietto di ingresso agli scavi, sono  numerosi  infatti anche i gruppi di crocieristi. Per tutto il mese di agosto un gazebo della Croce Rossa  con  personale volontario distribuisce  gratuitamente ai turisti bottigline di acqua minerale. L’assistenza  ai turisti  è attiva dall’apertura degli scavi alle 8,30 fino alla chiusura alle ore 19,30 ( ultimo ingresso ore 18,00).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »