Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 20 giugno 2019

Una sfilata di 400 auto per le strade di Torino

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

motorshow parco valentinoUno spettacolo dinamico indimenticabile quello che ha incantato Torino mercoledì sera, una sfilata di 400 auto che ha colorato le strade del centro della città, salutati da migliaia di visitatori che hanno affollato il percorso della sfilata. Tra due ali di folla la mitica Ferrari Formula 1 di Michele Alboreto ha fatto da capofila delle altre monoposto di Formula 1 degli anni ‘70 e ’80 presenti nel Motorsport Paddock, Surtees, March e Tecno, che hanno rievocato le emozioni dell’antico Gran Premio del Valentino, fatte partire da Davide Valsecchi, arrivato di corsa da Sky Sport, e Savina Confaloni. Le race car hanno ceduto poi il palcoscenico a tutti i presidenti delle case automobilistiche che hanno
sfilato nel circuito cittadino, tra il salotto buono di piazza San Carlo e via Roma. Il primo Stephan Winkelmann, a bordo di una Bugatti Chiron 110 Ans, e poi occhi spalancati per i grandi designer Giorgetto Giugiaro, Paolo Pininfarina e Leonardo Fioravanti sui loro prototipi futuristici Non sono mancate le celebrities, come la pattinatrice Carolina Kostner a bordo di Suzuki e gli ospiti internazionali, tra cui la pilota professionista Marta Suria sulla Nissan Leaf Nismo, e la giapponese Yomo Otsuka del team Toyota Gazoo Racing, Marcel Yoshida con Italdesign e due designer Anthony Jannarelly e Ralph Debbas.
motorshow parco valentino1Il futuro in parata, con due anteprime nazionali dinamiche, lungo le strade assiepate di pubblico. Il primo veicolo con trazione elettrica Jeep Renegade Hybrid Plug-In e la nuova Renault Clio. E il passato, con i passaggi di Chevrolet Ramarro con Alberto Scuro, neo presidente Asi, Cisitalia 202 con il presidente del Museo dell’Auto di Torino, Benedetto Camerana, la Citroën Type A e la Mercedes 300 SL ali di gabbiano con i rispettivi presidenti. Il pubblico ha accolto con entusiasmo il programma della giornata inaugurale, riversandosi lungo il percorso delle parade serali e lungo i viali del Parco del Valentino, passeggiando e curiosando tra gli stand dei 54 brand presenti. Nella giornata di giovedì i motorshow parco valentino2possessori del biglietto elettronico potranno vedere nel Cortile del Castello, oltre alle hypercar tra cui le Zonda della Pagani Collection e le Ferrari F40, F50, Enzo e la Ferrari FXX-K, appena arrivata dal Giappone, anche le Alfa Romeo del
club dei Biscioni e i festeggiamenti del 70° anniversario Abarth in piazza Vittorio Veneto. Domani, venerdì 21 giugno, a Parco Valentino spazio alle vetture centenarie RACI chiamate alla rievocazione della competizione Torino-Asti-Torino, allo spettacolo della Fanfara Taurinense e al raduno delle più belle Lancia della storia del marchio, oltre agli altri eventi presenti su http://www.parcovalentino.com, come il Raduno di Stile dei car designer dei centri stile italiani che si incontrano con le loro auto moderne e d’epoca al Cortile del Castello. (foto copyright salone auto torino)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra “Infinita Donna”

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

infinita donna.jpgRoma La Galleria Vittoria in via Margutta 103 inaugura mercoledì 26 Giugno alle ore 18.00 la mostra “Infinita Donna” di Renata Solimini a cura di Tiziana Todi, la mostra rimarrà aperta fino all’8 luglio 2019.Una ricerca di oltre un anno che ha portato Renata Solimini a rappresentare l’universo femminile attraverso la sua pittura in 12 tele rappresentando 12 donne totalmente differenti tra loro.Un omaggio a figure del passato ma anche del presente, riportando sulla tela l’essenza delle donne che hanno segnato la loro epoca credendo con tenacia in quello che volevano esprimere.Scrive di Renata Solimini Tiziana Todi:[…]Lungo tutta la storia umana spesso abbiamo assistito a tentativi di sottovalutare la donna e dominarla, cercando di limitarla nelle sue espressioni spirituali, non comprendendo che ciò significa tarpare le ali all’evoluzione di tutto il genere umano.
La perfetta armonia, nasce infatti dalle due componenti, femminile e maschile, congiunte, che si fondono metafisicamente in un simbolico amplesso. Se pensiamo alle culture antiche l’archetipo del divino ci presenta dignità paritetiche nella loro diversità.
Per le donne tutto è espressione d’amore e di vita, anima e psiche sono un tutt’uno, caratterizzate dalla forza del sentimento che si nutre del sapere innato, saggezza e concretezza ne fanno un’asceta calata nel quotidiano.
Renata Solimini in queste sue opere entra nell’universo femminile, attraverso il rituale della sua pittura che si esprime trasformando in poesia il raziocinio femmineo che rappresenta. Con le sue linee prepotenti agisce psicologicamente sull’osservatore, supera così l’essenza del segmento semplice ed esprime anche la vitalità della donna che raffigura.
Tutte le donne ritratte hanno segnato la loro epoca con le loro prese di posizione, con la caparbietà che le ha contraddistinte, che è anche la caparbietà dell’artista, facendo sì che le opere diventino di forte impatto, trascendenti, coinvolgenti per chi le osserva.
Renata vuole ricordarci che se aspiriamo all’infinito questo percorso passa necessariamente attraverso la donna e le sue conquiste interiori.[…] (foto infinita donna copyright Renata solimini)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Billi (Lega) e Nissoli (FI): Insieme per il bene della Comunità italiana all’estero

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

Roma. “Lavoriamo insieme per il bene della comunità italiana all’estero a prescindere dall’appartenenza politica” lo affermano gli On.li Simone Billi, Lega Salvini Premier, e Fucsia Nissoli, Forza Italia, che ieri hanno presentato due risoluzioni per impegnare il Governo al rilascio della carta di identità elettronica per gli italiani residenti all’estero, sia per quelli nell’Unione europea sia per quelli fuori dalla UE. “Ringraziamo il Governo per aver accolto queste risoluzioni” concludono Billi e Nissoli “che danno prova del continuo interesse di questo Governo e Parlamento per gli italiani all’estero.”

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Ebraica: Festival Internazionale di Cultura

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

Roma. Da sabato 22 a mercoledì 26 giugno l’intero quartiere ebraico di Roma, dal Palazzo della Cultura ai Giardini del Tempio, sarà animato da una serie di iniziative che, in occasione della ricorrenza dei cinquant’anni dall’allunaggio, ruoteranno intorno al tema scelto per questa edizione “Space. The final frontier”.Promosso dalla Comunità Ebraica di Roma e curato da Ariela Piattelli, Raffaella Spizzichino e Marco Panella, il festival rivolge il suo sguardo ai grandi temi del cambiamento e dell’innovazione, dedicandosi in questa edizione ad approfondire il concetto dello Spazio inteso come paradigma fondamentale della relazione tra vita e conoscenza, intorno alla quale raccogliere il contributo e le riflessioni di filosofi, intellettuali, scrittori, scienziati ed artisti. Caratteristica ormai consolidata del Festival, infatti, è quella di partire da un punto di osservazione ebraico per favorire un confronto tra tutti i linguaggi della cultura: dalla letteratura alla scienza, dal cinema al giornalismo.
Si parte sabato 22 giugno con l’ormai celebre Notte della Cabbalà, che coinvolge il grande pubblico in una serata straordinaria che vede l’intero Quartiere Ebraico, da lungotevere De’ Cenci e via del Portico d’Ottavia e tra via Arenula e il Teatro di Marcello, diventare per una notte laboratorio a cielo aperto e luogo di dialogo tra culture diverse dove, tra memoria e modernità, si alternano gli interventi di intellettuali, scienziati e artisti con una maratona di eventi culturali, musica, teatro, degustazioni, incontri letterari e cinema.In apertura del Festival, alle 22.00 di sabato, l’inaugurazione al Palazzo della Cultura della mostra 2001. Odissea nello Spazio. The Visual Gallery, voluta dai curatori come tributo a Stanley Kubrick nel ventennale della morte, ricordato attraverso l’estetica delle immagini del film che come nessun altro riuscì ad anticipare una lettura moderna dei grandi temi del viaggio spaziale e del rapporto uomo-intelligenza artificiale.
Subito a seguire, sempre a Palazzo della Cultura il Rabbino Capo Riccardo Di Segni, l’astronauta Umberto Guidoni, il Direttore delle Relazioni Internazionali dell’Agenzia Spaziale Italiana Gabriella Arrigo e il Presidente della Fondazione Leonardo l’On. Luciano Violante, moderati dalla giornalista Barbara Carfagna, apriranno gli incontri del Festival con una Conversazione sullo Spazio dedicata a raccontare al pubblico esperienze e prospettive della nuova esplorazione spaziale.
Alle ore 22.15 nei Giardini del Tempio la giornalista Loretta Cavaricci introdurrà l’incontro Dialogo Lunare, un excursus sui temi legati alla luna, da quelli religiosi fino ad arrivare agli aspetti più scientifici e psicanalitici con il rabbino Roberto della Rocca, la psicanalista Simona Argentieri e l’autore e astrofisico Gianluca Masi.
Tra le 22.00 e l’1.00 apertura straordinaria ad ingresso gratuito alla Grande Sinagoga e al Museo Ebraico e presso La Casina dei Vallati sarà possibile visitare le mostre Solo il dovere oltre il dovere. La diplomazia italiana di fronte alla persecuzione degli ebrei 1938 – 1943 e I segni della Shoah.
A partire dalle 23.00 a Palazzo della Cultura sarà protagonista la grande musica con Allunaggio Notturno, concerto eseguito dal Nuovo Quartetto di Perugia e realizzato in collaborazione con l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia – Settore Alta Formazione. La grande tradizione classica incontra quella popolare ebraica, in un programma originale ed inusuale proposto dal Quartetto di Perugia. Alle “Dissonanze” di Mozart, pietra miliare del repertorio quartettistico tinta di misticismo, seguiranno arrangiamenti di brani tradizionali klezmer e yiddish. La luna, imponente cornice della serata, farà da chiosa ideale al concerto, con una versione per quartetto di “Clair de Lune” di Claude Debussy.
Alla Notte della Cabbalà non poteva mancare una riflessione sulla mistica ebraica, con una delle maggiori autrici e studiose della materia, Yarona Pinhas, che dopo la mezzanotte chiuderà la prima giornata del Festival con l’incontro L’Universo: il senso del mistero nella Cabbalà.Il cinema sarà invece protagonista con due appuntamenti: il primo ai Giardini del Tempio, la notte della Cabbalà, con la proiezione del documentario realizzato nel 2012 da Churchill Roberts e Sandra Dickinson, The Last Flight of Petr Ginz e il secondo domenica 23 dalle ore 21.30 all’Isola del Cinema con il documentario Stanley and Us, dedicato a Stanley Kubrick. Scritto, prodotto e diretto da Mauro Di Flaviano, Federico Greco e Stefano Landini, il documentario più lungo che sia mai stato realizzato sulla figura del regista sarà introdotto dagli autori e dai critici Alberto Crespi e Flavio De Bernardinis.Il ventennale della morte di Kubrick sarà anche lo spunto per uno degli appuntamenti più attesi di quest’anno dagli amanti del regista: lunedì 24 giugno a partire dalle ore 19.30 Antonio Monda e Katharina Kubrick saranno protagonisti dell’incontro Stanley and Me, un racconto personale ed emotivo del grande regista, al quale seguirà la proiezione del film 2001. Odissea nello spazio.
Un appuntamento tutto al femminile, per raccontare il contributo straordinario e non sempre visibile che le donne hanno dato e continuano a dare alla conoscenza dello Spazio, è Vicine alla luna. Lo spazio visto dalle donne, che si terrà domenica 23 giugno al Palazzo della Cultura a partire dalle 20.30. Moderate dalla giornalista Francesca Nocerino, parleranno Cristina Leone, Presidente del Cluster tecnologico nazionale aerospazio (Ctna), Michèle Lavagna, ingegnere aerospaziale e professore di Dinamica del Volo presso Dipartimento di Scienze e Tecnologie Aerospaziali del Politecnico di Milano, Ersilia Vaudo Scarpetta, Chief Diversity Officer dell’Agenzia Spaziale Europea, la ricercatrice e imprenditrice spaziale israeliana Reut S. Abramovich e Ruth Dureghello.
Fitto il programma di Lunedì 24. Alle 17.30, anticipato da una degustazione a base di prodotti Kasher del Lazio, la presentazione di un progetto avviato dalla Comunità Ebraica di Roma con ARSIAL con l’incontro Il pranzo di famiglia. La tradizione orale nella cucina giudaica romanesca che, con la collaborazione di ADEI-WIZO (Associazione Donne Ebree Italiane), vedrà mamme e figlie della Comunità Ebraica confrontarsi sul valore della tradizione a tavola.
Alle 18.15, il giornalista Franco Di Mare introdurrà Living on Mars, una riflessione sulle tematiche del viaggio e della permanenza di lunga durata nello Spazio nella prospettiva delle annunciate missioni umane su Marte, in un confronto tra l’agronomo e fisiologo vegetale del CNR Alberto Battistelli, Paola Verde, tenente colonnello e medico sperimentatore dell’Aeronautica Militare Italiana, Reut S. Abramovich direttrice scientifica della Desert Mars Analog Ramon Station dove si simula la vita su Marte, e Sandro Di Castro studioso di ebraismo che introdurrà l’affascinante tema del rapporto tra regole dell’ebraismo e viaggi spaziali.
Martedì 25 giugno, alle ore 18.30 in Ricette e precetti. Storie e intrecci tra tavola e religioni, la direttrice del Centro di Cultura Ebraica Miriam Haiun, affronterà con la regista e scrittrice Miriam Camerini e il giornalista del Messaggero Giacomo A. Dente, l’intricato rapporto tra cibo e norme religiose ebraiche, cristiane e islamiche.
Ancora martedì 25 e sempre al Palazzo della Cultura, alle ore 21.00 si guarderà avanti e in alto e si parlerà delle suggestioni che spingono a dedicare vite intere alla conoscenza dello Spazio e di come queste suggestioni diventino poi driver di cambiamento e miglioramento del quotidiano oltre che di sviluppo economico. Space. The Visionary Economy è l’incontro moderato da Marco Panella che vedrà i contributi del ricercatore CNR ed esperto di detriti spaziali, Luciano Anselmo, del Presidente della Fondazione E. Amaldi Roberto Battiston, dell’astrofisica Patrizia Caraveo, della giovane promessa della ricerca spaziale italiana Mattia Barbarossa, alle prese con l’esame di maturità, già premiato dall’Agenzia Spaziale Europea e neo imprenditore dello Spazio con la sua start up Sidereus Space Dynamics, Remy Cohen, esperto di finanza internazionale che racconterà le dinamiche del finanziamento privato delle imprese spaziali e Luigi Pasquali, amministratore delegato di Telespazio.
Il Festival si chiuderà al Palazzo della Cultura, mercoledì 26 giugno con due appuntamenti: il primo dedicato alla letteratura e il secondo al teatro. Il celebre autore israeliano Eshkol Nevo e il direttore de La Stampa Maurizio Molinari parleranno di Spazio dell’immaginario e per gli amanti del teatro e della fisica, da non perdere lo spettacolo di e con Gabriella Greison Einstein and Me, un tributo al grande scienziato, raccontato dagli occhi della prima moglie Mileva Marić. Il monologo racconta la storia di Albert Einstein attraverso uno sguardo nuovo, quello della compagna Mileva, che fu la prima donna ad aver studiato fisica al Politecnico di Zurigo. Lo spettacolo nasce dalle ricerche fatte dalla Greison tra Zurigo e Berna per la stesura del suo romanzo Einstein and Me che grande successo di pubblico riscuote nel suo adattamento teatrale.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Antonino Fiumara chiude Note in Biblioteca della Iuc

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

Roma venerdì 21 giugno 2019 alle 20.30 nella Biblioteca Villa Leopardi (via Makallé s.n.c., Il pianista Antonino Fiumara sarà il protagonista di questo incontro musicale, con la guida all’ascolto di Francesca Piccone, laureanda del corso magistrale in Musicologia della Sapienza. “Note in biblioteca” è organizzato dalla IUC – Istituzione Universitaria dei Concerti in collaborazione con Biblioteche di Roma.
Nato nel 1993, Antonino Fiumara è vincitore del Premio Abbado 2015 ed è stato premiato in vari concorsi nazionali. È artista in residenza della Società dei Concerti di Milano per la stagione 2018/2019. Sia come solista che come membro di gruppi da camera – tra cui il Quartetto Werther, di cui è fondatore – si è esibito per importanti enti musicali italiani ed europei come Unione Musicale di Torino, Società dei Concerti di Milano, Accademia Filarmonica Romana, Teatro La Fenice di Venezia, Maggio Musicale Fiorentino, Amici della Musica di Padova, Festival Pontino di Musica.Il programma scelto da Fiumara ruota interno al valzer, o piuttosto intorno a elaborazioni per il teatro e la sala da concerto di quelle musiche al cui ritmo ballava l‘intera Europa, dagli imperatori alla gente del popolo. Dopo il Valzer dell’opera “Faust” di Charles Gounod, nella geniale e virtuosistica elaborazione per pianoforte di Franz Liszt, si ascolterà “Soirée de Vienne”, ovvero “Serata di Vienna”: è un brano molto celebre, ma oggi pochi si ricordano del suo autore, Alfred Grünfeld, che la scrisse come omaggio alla città del valzer e a Johann Strauss. La stessa volontà di scrivere “una sorta di omaggio alla memoria del grande Strauss” spinse Maurice Ravel a comporre nel 1920 “La Valse”, uno dei suoi brani più famosi. Egli stesso descrisse quel suo “poema coreografico” con queste parole: «Nubi tempestose lasciano intravedere, a sprazzi, delle coppie che danzano il valzer: quando lentamente si diradano, si distingue un’immensa sala popolata da una folla volteggiante. La scena s’illumina progressivamente, finché, raggiunto il fortissimo, si accendono i grandi lampadari. La scena si svolge alla corte imperiale, verso il 1855». Non si immaginerebbe di trovare un valzer anche nella “Sonata n. 6 op. 82” di Sergej Prokof’ev. Fu composta nel 1939-1940 e per questo viene talvolta definita “Sonata di guerra”, ma non è sempre inquieta e drammatica come questa definizione potrebbe far pensare: il terzo movimento è infatti un valzer, ma lentissimo, senza la gioia di vivere del valzer viennese.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Erogazione della carta d’identità elettronica anche all’estero

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

“Sin dalla scorsa Legislatura mi sono impegnata per permettere l’erogazione della carta d’identità elettronica anche all’estero. Ora sono soddisfatta perché nelle Commissioni riunite Affari costituzionali ed esteri sarà discussa la risoluzione, a mia prima firma, che impegna il Governo: a portare a conclusione il piano operativo che consente di estendere le procedure di realizzazione della carta di identità elettronica e del sistema SPID ai cittadini italiani residenti all’estero, con riferimento sia ai cittadini italiani residenti nei paesi Ue che a quelli residenti nei paesi extra Ue e iscritti all’AIRE; ad assicurare le risorse necessarie e a definire le modalità organizzative tecniche, affinché i Consolati italiani all’estero, anche nei paesi extra-Ue, possano emettere la CIE, con modalità di consegna che non prevedano maggiori costi, nonché a velocizzare il cronoprogramma predisposto dai Ministeri compenti per il rilascio della CIE all’estero, al fine di procedere all’integrazione dei sistemi informatici della rete consolare e completare la fase di sperimentazione prevista; a consentire ai nostri connazionali la possibilità di presentare domanda di rilascio della CIE presso il comune di iscrizione AIRE, durante il loro soggiorno in Italia, secondo le istruzioni governative agli Uffici anagrafe dei comuni. Si tratta di richieste legittime tese a mettere su un piano di parità i cittadini italiani residenti all’estero e quelli residenti in Italia! Il nostro Paese è capace di innovazione e dobbiamo usare tale capacità anche per venire incontro alle esigenze degli italiani all’estero. E’ possibile, basta la volontà politica!”.Lo ha dichiarato l’on. Fucsia Nissoli Fitzgerald, eletta nella Circoscrizione estero – Ripartizione Nord e Centro America, in occasione della discussione sulla risoluzione n. 7260, a sua prima firma, in calendario oggi nelle Commissioni Affari costituzionali ed esteri in seduta congiunta.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: “L’intesa tra Governo e sindacati non risolve nulla”

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

L’accordo raggiunto tra Miur e sindacati maggiori sul tema del reclutamento e del precariato scolastico, con il via ai Pas abilitanti e a un concorso riservato per la scuola secondaria, relativo all’Intesa siglata lo scorso 24 aprile a Palazzo Chigi alla presenza del premier Giuseppe Conte, fa acqua da tutte le parti. Marcello Pacifico (Anief): Se non si farà in modo che il doppio canale di reclutamento venga esteso alle graduatorie d’istituto il contenzioso continuerà presso il giudice del lavoro e otterremo ricchi risarcimenti per ogni precario che farà ricorso. Il presidente nazionale del giovane sindacato, Marcello Pacifico, ha commentato, ai microfoni di Italia Stampa, l’intesa raggiunta fra Governo e sindacati, affermando che non porterà a nulla, essendo stata come un buco nell’acqua. “Abbiamo già visto – afferma il sindacalista – questa storia, con i 70 mila che sei, sette anni fa hanno frequentato il Pas, ma non sono mai stati assunti nei ruoli. Ora è vero che c’è un concorso straordinario riservato per loro, ma anche l’anno scorso c’è stato un concorso riservato per il personale abilitato e solo settemila sono entrati nei ruoli, su quasi ottantamila. Dubitiamo che sia la soluzione al precariato, anzi siamo convinti che questa proposta non farà che aumentare il numero dei supplenti e precari. Tutto questo è in contrasto con la normativa europea e contro una giurisprudenza europea che è stata recepita dal nostro ordinamento e condanna lo Stato italiano per l’abuso reiterato dei contratti a termine. Anief in pochi anni ha raccolto più di cinque milioni di euro di risarcimenti, ma non è giusto ricorrere sempre in presenza di un diritto. Se non si riapriranno le GaE, se non si farà in modo, come chiede Anief, che il doppio canale di reclutamento venga esteso alle graduatorie di istituto, che devono essere trasformate in graduatorie provinciali e non legate alla scelta delle dieci, quindici scuole, il contenzioso continuerà presso il giudice del lavoro e otterremo venticinquemila, trentamila euro per ogni precario che farà ricorso”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Assistenza alunni con disabilità

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

Roma Campidoglio. “L’assistenza agli alunni con disabilità non corre alcun rischio, l’Amministrazione garantirà la continuità del servizio per l’anno scolastico 2019/2020. Per questo oggi abbiamo voluto incontrare le famiglie e rassicurarle sul fatto che l’Amministrazione intende assolutamente rispettare quanto previsto nel Regolamento, in termini di continuità, per gli alunni con disabilità”. “L’Assessorato inoltre ha fatto partire una direttiva che rafforza maggiormente, qualora fosse necessario, la necessità di avere una continuità nell’anno scolastico nell’anno 2019/2020. Non ci saranno interruzioni o sospensioni del servizio, l’impegno dell’Amministrazione verso le famiglie e i bambini è costante”. Lo dichiarano in una nota stampa l’assessore alla Persona, Scuola e Comunità solidale, Laura Baldassare, la Presidente e il Vicepresidente della Commissione Scuola di Roma Capitale, Teresa Zotta e Nello Angelucci.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Servono sempre più maestri

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

Gli iscritti nelle graduatorie e la necessità di copre i posti vacanti in aumento costringe l’amministrazione ad integrare di ulteriori 270 posti il bando originario per le immatricolazioni al Corso di laurea per l’anno accademico 2019/20. Le necessità di aumento degli studenti da specializzare riguardano tutte le aree del Paese. Marcello Pacifico (Anief): Nel prossimo biennio avremo un numero sempre maggiore di posti senza titolare. I quali si vanno ad aggiungere ai tanti già presenti e a quelli che furbescamente rimangono in organico di fatto. Basta giochini: se non si riapriranno subito le GaE e se non si fa ricorso al doppio canale di reclutamento, ci ritroveremo con sempre più ‘buchi’ da riempire e richieste di risarcimento in tribunale. La scuola pubblica italiana ha un bisogno estremo di insegnanti. Ad iniziare dal primo ciclo, dove risultano decine di migliaia di posti vacanti, senza titolare, e vi sono altrettanti maestri abilitati all’insegnamento, che però continuano a stare in attesa di realizzare l’ennesimo concorso che li stabilizzerà con modalità lente e incerte. La procedura riservata si attuerà con il concorso straordinario bis, rivolto a maestri con diploma magistrale e laurea in Scienze della formazione primaria, da approvare con un imminente emendamento all’articolo 4, comma 1-quinquies del Decreto-legge 12 luglio 2018, n. 87, con cui si definirà l’accesso alla procedura per i precari con almeno una annualità di servizio specifico, anche non continuativo, su posto comune o di sostegno.
Anche con questo concorso, tra l’altro, si continuano con ogni probabilità ad essere lasciati fuori delle procedure di stabilizzazione, in modo ingiustificato, dei diplomati magistrale che hanno prestato il servizio precedentemente al 2009, i tanti laureati di scienze della formazione primaria i cui anni di tirocinio continuano ad essere riconosciuti come servizio, tutti gli educatori il cui titolo di accesso non è anch’esso ritenuto valido, oltre che i docenti che hanno prestato servizio nella scuola paritaria. Come da verificare è la possibilità che possano accedere alla procedura i tanti precari che hanno insegnato su sostegno senza specializzazione. Parallelamente, dal Miur giungono segnali sull’estrema urgenza di coprire posti vacanti. L’ultimo, in ordine cronologico, è giunto in queste ore attraverso integrazione dei posti disponibili per le immatricolazioni al Corso di laurea in Scienze della formazione primaria per l’anno accademico 2019/20. I 6.679 posti inizialmente messi a disposizione, con decreto Miur 17 maggio 2019, n. 424, sono quindi risultati insufficienti, dopo che il Miur ha avviato una ricognizione presso gli Uffici Scolastici regionali: “dalla consistenza di iscrizioni nelle diverse graduatorie (ad esaurimento e II fascia di istituto), nonché tenendo conto del fabbisogno locale per le scuole paritarie, è emersa la possibilità di integrare il numero di posti a disposizione per il corso di laurea in Scienze della formazione primaria di 270 posti”, scrive Orizzonte Scuola, riferendosi alla nota ministeriale n. 465. Il presidente Pacifico ha infatti affermato come il Parlamento sia “intervenuto recentemente ponendo fine a un’ingiustizia, quella della stabilizzazione di più dodicimila ex Lsu o comunque ex co.co.co, collaboratori delle cooperative, impegnati nei servizi esternalizzati per fare i collaboratori scolastici. Però da oltre vent’anni abbiamo più di quarantamila collaboratori scolastici nominati ogni anno per fare lo stesso servizio, il loro. Una situazione che è motivo di dubbi e perplessità e che ha convinto il nostro studio legale a presentare un ricorso per stabilizzare anche tutti questi collaboratori. Non è giusto che vengano stabilizzati solo quelli che lavoravano per le cooperative e non quelli al servizio dello Stato. Devono essere tutti stabilizzati. E non dimentichiamo poi gli educatori, gli assistenti all’autonomia e alla comunicazione che non vengono stabilizzati, perché lo Stato ragiona solo sui problemi imminenti della categoria di turno e della proposta più gettonata e non sistematicamente, per rispettare la legge”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Scuola: “Ata, per combattere il precariato bisogna assumere chi ha maturato il servizio”

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

Purtroppo nella PA il personale Ata continua ad essere considerato poco, subendo: l’accantonamento di 12 mila posti, da destinare agli ex LSU e senza la stabilizzazione dei precari dello Stato, la notizia della mancata immissione in ruolo dei collaboratori scolastici, l’inutile attesa per l’attivazione dei posti previste per legge come AS e C, coordinatori dei collaboratori scolastici, degli assistenti tecnici e amministrativi. Il presidente dell’Anief, Marcello Pacifico, è intervenuto durante la trasmissione di Italia Stampa per parlare di precariato del personale Ata e di come sia possibile sconfiggere tale problema che riguarda moltissimi lavoratori della scuola.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Sostegno alunni disabili, 50 mila posti in deroga

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

È imminente la circolare interministeriale sugli organici del prossimo anno scolastico che regolamenterà le immissioni in ruolo: una delle situazioni più complicate è quella del sostegno agli allievi con disabilità certificata, che ogni anno vedono nella maggior parte dei casi cambiare il loro docente soprattutto per via della decisione di chi gestisce la scuola di lasciare un terzo delle cattedre vacanti nell’organico di fatto, quindi obbligatoriamente a supplenza. Per Anief è necessario trasformare da subito tutti i posti in deroga di sostegno in organico di diritto in modo da stabilizzare i docenti specializzati e garantire agli alunni disabili il diritto allo studio e all’inclusione: a questo scopo, il sindacato ha avviato le procedure di pre-adesione agli specifici ricorsi riservati ai docenti abilitati per la scuola infanzia e ai docenti specializzati sul sostegno di ruolo o precari. Anche le famiglie degli alunni disabili potranno ricorrere scrivendo a sostegno@anief.net Terminano le lezioni, prendono il via nuovi esami di maturità, partono altri concorsi riservati, ma quella del sostegno agli allievi con disabilità rimane sempre una ferita aperta. Perché lo Stato continua a risparmiare a danno degli studenti, a cui non si garantisce continuità didattica, e dei docenti precari, che vengono chiamati in un terzo dei casi, parliamo di oltre 50 mila cattedre complessive, a coprire i posti con supplenza annuale fino al 30 giugno dell’anno successivo. Tutto questo, avviene a dispetto delle sentenze che invece continuano a tutelare discenti e insegnanti.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione del libro: “I segreti del Cybermondo”

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

Roma venerdì 21 giugno alle ore 17.30 presso la sede del Centro Studi Americani, in via Michelangelo Caetani, 32 il Centro Studi Americani organizza un dibattito in occasione della presentazione del libro “I segreti del Cybermondo” di Jordan Foresi e Jack Caravelli.Il volume, attraverso casi emblematici ed esempi concreti, permette una riflessione sulla dimensione nascosta della realtà, suggerendo i migliori strumenti da adottare per preservare la nostra sicurezza ai tempi di internet.Insieme agli autori Jack Caravelli e Jordan Foresi, interverranno:Giampiero Gramaglia, Direttore responsabile Affarinternazionali.it, IAI, Maurizio Mensi, Professore di Diritto dell’economia, SNA e LUISS Guido Carli Paolo Messa, Nonresident Senior Fellow, Atlantic Council
Introduce e modera il dibattito Paolo Mazzoletti, Consigliere di amministrazione CSA.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ue. de Bertoldi (FdI): FdI chiede parità di trattamento per Italia

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

“Il trattato di Aquisgrana di quest’anno, e i rapporti bilaterali, potrebbero determinare in futuro altre Brexit all’interno dell’unità europea. Da sovranista mi chiedo, come si pone Aquisgrana in rapporto ad un’Europa davvero dei popoli europei? E per quanto riguarda l’unione monetaria comune, ricordo che gli accordi di Schauble del 2012 e 2013 si basavano su due pilastri fondamentali: la vigilanza bancaria da parte della Bce a fronte della garanzia europea sui risparmi. Ad oggi invece è stata realizzata solo la vigilanza europea, ma non è stata attuata la garanzia comune sui depositi e sui risparmi, e quindi su questi aspetti bisogna riflettere perché altrimenti la nostra nazione rimetterà in discussione l’unione bancaria europea in quanto i presupposti su cui era basata non vengono rispettati. Non c’è stato quindi un adeguato trattamento”. Così il senatore di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, segretario della Commissione Finanze e Tesoro del Senato, nel corso di un incontro con una delegazione della Commissione Finanze del Bundestag tedesco. “Vorrei poi capire, se davvero si vuole costruire un’Europa unita, come si fa ad avere una moneta unica e al contempo una politica fiscale e finanziaria diversa? Inoltre – prosegue il senatore de Bertoldi – vorrei avere un chiarimento sull’applicazione inerente al Bail in. Come mai a noi, in Italia, è stato impedito, mentre in altre situazioni analoghe, la Germania ha utilizzato i soldi pubblici per supportare il proprio sistema creditizio? Noi di Fratelli d’Italia chiediamo pari dignità, uguale trattamento e una collaborazione che avvantaggi l’intera Europa” conclude il senatore de Bertoldi

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Luigi Boille: Luoghi di luce, scrittura del silenzio

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

Roma dal 21 giugno al 3 novembre 2019 si terrà al Casino dei Principi di Villa Torlonia l’anteprima riservata alla stampa della mostra “Luigi Boille. Luoghi di luce, scrittura del silenzio. Opere 1958 – 2015”. Con più di ottanta opere che illustrano il percorso artistico di Boille dal 1958 fino al 2015, la mostra aperta al pubblico dal 21 giugno al 3 novembre 2019, è la prima grande antologica che Roma dedica all’artista dopo la sua scomparsa avvenuta nel 2015.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ann Weisgarber: Terra crudele

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

Nelle inospitali terre dello Utah, durante l’inverno del 1888, la trentasettenne Deborah Tyler aspetta che suo marito Samuel, che si guadagna da vivere come carradore, torni a casa da un viaggio di lavoro. È pieno inverno, Samuel ha un ritardo di settimane, e Deborah si sta preoccupando. Deborah vive a Junction, una piccola città di sette famiglie mormone, tutte lontane dalle rigide regole della chiesa, disseminate lungo il fondo di un canyon, e riesce a mettere da parte qualcosa curando frutteti e creando guanti da lavoro. Isolati dalle scogliere di roccia rossa che circondano la città, lei e i suoi vicini vivono separati dal mondo esterno, guardati con sospetto dai fedeli mormoni che mettono in discussione la profondità della loro fede.Quando una notte, uno sconosciuto, inseguito da un maresciallo federale si presenta disperato sulla soglia di casa in cerca di rifugio, Deborah non può fare a meno di accoglierlo, mettendo in moto una catena di eventi che stravolgeranno la sua vita. L’uomo, un devoto mormone, è in fuga dal governo degli Stati Uniti, che ha stabilito che la pratica della poligamia è un reato. Deborah e suo marito, pur non praticando la poligamia, fanno parte di una rete che aiuta coloro che sono perseguitati dalla legge. Gli uomini si presentano nella loro fattoria e, utilizzando un apposito linguaggio in codice, ricevono cibo, riposo notturno e una guida sino al prossimo avamposto. La donna accoglie perciò il fuggiasco, garantendogli rifugio.
Eppure, non tutto è ciò che sembra, e quando il maresciallo viene ferito gravemente, Deborah e il migliore amico di suo marito, Nels Anderson, dovranno affrontare scelte difficili che metteranno in discussione la loro fede e il futuro di entrambi.Traduzione dall’inglese di Maddalena Togliani Euro 18,00 304 pagine
Ann Weisgarber è nata e cresciuta a Kettering, nell’Ohio. Ha vissuto a Boston, nel Massachusetts, e a Des Moines, nello Iowa. È autrice di The Promise e The Personal History di Rachel Dupree, selezionato per l’Orange Prize e finalista al Orange Prize for New Writers. Attualmente vive in Texas.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

70 milioni in fuga nel mondo

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

Nel 2018, Il numero di persone in fuga da guerre, persecuzioni e conflitti ha superato i 70 milioni. Si tratta del livello più alto registrato dall’UNHCR, l’Agenzia delle Nazioni Unite per i Rifugiati, in quasi 70 anni di attività. I dati raccolti nel rapporto annuale dell’UNHCR Global Trends, mostrano come attualmente siano quasi 70,8 milioni le persone in fuga. Per coglierne la portata, tale cifra corrisponde al doppio di quella di 20 anni fa, con 2,3 milioni di persone in più rispetto a un anno fa, e a una popolazione di dimensione compresa fra quelle di Thailandia e Turchia.
La cifra di 70,8 milioni registrata dal rapporto Global Trends è composta da tre gruppi principali. Il primo è quello dei rifugiati, ovvero persone costrette a fuggire dal proprio Paese a causa di conflitti, guerre o persecuzioni. Nel 2018 il numero di rifugiati ha raggiunto 25,9 milioni su scala mondiale, 500.000 in più del 2017. Inclusi in tale dato sono i 5,5 milioni di rifugiati palestinesi che ricadono sotto il mandato dell’Agenzia delle Nazioni Unite per il Soccorso e l’Occupazione dei rifugiati palestinesi nel Vicino Oriente (United Nations Relief and Works Agency/UNRWA).
Il secondo gruppo è composto dai richiedenti asilo, persone che si trovano al di fuori del proprio Paese di origine e che ricevono protezione internazionale, in attesa dell’esito della domanda di asilo. Alla fine del 2018 il numero di richiedenti asilo nel mondo era di 3,5 milioni.Infine, il gruppo più numeroso, con 41,3 milioni di persone, è quello che include gli sfollati in aree interne al proprio Paese di origine, una categoria alla quale normalmente si fa riferimento con la dicitura sfollati interni (Internally Displaced People/IDP).
La crescita complessiva del numero di persone costrette alla fuga è continuata a una rapidità maggiore di quella con cui si trovano soluzioni in loro favore. La soluzione migliore per qualunque rifugiato è rappresentata dalla possibilità di fare ritorno nel proprio Paese volontariamente, in condizioni sicure e dignitose. Altre soluzioni prevedono l’integrazione nella comunità di accoglienza o il reinsediamento in un Paese terzo. Tuttavia, nel 2018 solo 92.400 rifugiati sono stati reinsediati, meno del 7 per cento di quanti sono in attesa. Circa 593.800 rifugiati hanno potuto fare ritorno nel proprio Paese, mentre 62.600 hanno acquisito una nuova cittadinanza per naturalizzazione.
“Ad ogni crisi di rifugiati, ovunque essa si manifesti e indipendentemente da quanto tempo si stia protraendo, si deve accompagnare la necessità permanente di trovare soluzioni e di rimuovere gli ostacoli che impediscono alle persone di fare ritorno a casa”, ha dichiarato l’Alto Commissario Filippo Grandi. “Si tratta di un lavoro complesso che vede l’impegno costante dell’UNHCR, ma che richiede che anche tutti i Paesi collaborino per un obiettivo comune. Rappresenta una delle grandi sfide dei nostri tempi”.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Chirurgia mini-invasiva per emicrania e cefalee

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

Edoardo Raposio, docente di Chirurgia plastica all’Università di Parma, ha presentato nei giorni scorsi a Bologna, al 10° congresso della World Society for Reconstructive Microsurgery, le ricerche condotte a Parma sulla chirurgia mini-invasiva per emicranie e cefalee. Il prof. Raposio è stato moderatore e relatore (unico italiano) della sessione internazionale dedicata alla terapia chirurgica delle emicranie e cefalee muscolo-tensive, e ha potuto presentare alla platea (nel complesso quasi 1.500 chirurghi plastici e microchirurghi provenienti da università italiane e straniere) l’esperienza e il nuovo approccio terapeutico del gruppo di Parma, fondato sulla liberazione mini-invasiva di alcuni nervi la cui irritazione causa l’insorgenza degli attacchi.Recenti teorie relative alla patogenesi dell’emicrania e delle cefalee muscolo-tensive hanno infatti ipotizzato che queste, in molti casi, siano correlate a un meccanismo di ipereccitabilità e infiammazione neuronale dovuto alla compressione di alcuni nervi periferici cranio-facciali da parte di strutture vascolari o muscolari vicine, e che questi “trigger points”, o “punti scatenanti”, possano essere eliminati con la chirurgia mini-invasiva.Ecco dunque il nuovo approccio terapeutico illustrato dal prof. Raposio: un approccio che consiste nella legatura (in anestesia locale) di uno o più piccoli vasi sanguigni (senza alcuna conseguenza negativa) dello scalpo. Questi vasi, irritando i nervi vicini, vanno a scatenare gli attacchi di cefalea o emicrania, ottenendo un risultato positivo in oltre il 90% dei pazienti trattati.Queste ricerche sono state illustrate, sempre dal prof. Raposio, il mese scorso al Congresso annuale della Società Giapponese di Chirurgia Plastica (a Sapporo) e al Congresso annuale della Società Europea di Chirurgia Plastica (a Helsinki), suscitando un grande interesse.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“É in uscita il mio nuovo libro dedicato alla Corea del Nord”

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

Si tratta di un saggio di Piergiorgio Pescali che descrive una nazione a molti sconosciuta. Un libro “in cui ho cercato di spiegare – scrive l’autore – come, da quando nel 2011 Kim Jong Un è salito al potere, questo Paese sia cambiato e stia cambiando. Accanto a capitoli storici e analitici (come quelli inerenti alla situazione religiosa o ai rapporti con il Giappone, Corea del Sud, Cina) ho inserito anche sezioni più leggere, come un capitolo dedicato alle numerose bufale che circolano sulla Corea del Nord e sul suo leader, e capitoli prettamente scientifici (programma nucleare e missilistico) basati sulle visite effettuate nei centri di ricerca nucleari di Pyongyang, Punggye-ri e Yongbyon”. Un elaborato frutto di anni di visite scritto prevalentemente in Corea del Nord. (Edizioni Castelvecchi) http://www.facebook.com/piergiorgio.pescali

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tumori: terapia metronomica

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

Roma, 21 giugno 2019 ore 14-16 Ministero della Salute (Auditorium), Lungotevere Ripa 1 L’International School of Metronomic Chemotherapy ISMe®, con il patrocinio di AIOM (Associazione Italiana di Oncologia Medica) organizza l’incontro “Terapia Metronomica in oncologia: l’alba di un nuovo giorno”. Interverrano, fra gli altri, Marina Elena Cazzaniga (presidente ISMe® e Direttore del Centro di ricerca Fase 1 della ASST di Monza), Andrea Camerini, Direttore Day Hospital Oncologia Ospedale Versilia – Azienda USL Toscana Nord-Ovest, Elisabetta Munzone, Vice Direttore Senior, Divisione di Senologia Medica all’istituto Europeo di Oncologia, Stefania Pedroli, Coordinatore Ricerca clinica presso il Centro di Monza e Olga Trevisi, Infermiera presso il Centro di ricerca Fase 1 della ASST di Monza.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Energia: l’Italia deve puntare di più sulle rinnovabili

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 giugno 2019

Commentando le raccomandazioni pubblicate oggi dalla Commissione Europea in relazione al Piano Nazionale Integrato Energia e Clima (PNIEC) presentato dal governo Conte, Luca Iacoboni – responsabile della campagna energia e clima di Greenpeace Italia – dichiara:
«Nonostante nel commentare i piani energetici dei diversi Paesi europei si sia mantenuta su livelli limitati di ambizione, la Commissione ha messo comunque nero su bianco che la direzione presa dall’Italia non è adeguata a contrastare i cambiamenti climatici. In particolare, come scritto chiaramente, la centralità data al gas nel piano presentato dall’Italia è in contraddizione con gli obiettivi di decarbonizzazione, ovvero la riduzione della CO2».Greenpeace da tempo critica la scelta dell’Italia di voler puntare in modo importante sul gas, con enormi investimenti previsti per nuove infrastrutture da destinare nel nostro Paese a questa fonte inquinante. L’organizzazione ambientalista critica inoltre la scarsa ambizione sull’obiettivo legato alle rinnovabili, in particolare quelle elettriche.«L’obiettivo relativo alle rinnovabili è appena al di sopra di quello europeo», continua Iacoboni. «Ma il governo non tiene conto che questo target comunitario verrà presto rivisto al rialzo, e l’Italia si troverà presto dunque in una situazione inadeguata. Si prevede invece un sostegno ai combustibili fossili, in particolare tramite il meccanismo del capacity market, che il governo sta cercando di approvare proprio in questi giorni. Uno strumento che avrà un costo probabilmente superiore al miliardo di euro ogni anno e i cui effetti, anche a detta della Commissione, non sono chiari sul prezzo dell’elettricità e, dunque, per le tasche dei cittadini», conclude.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »