Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 1 febbraio 2010

Sweet Inspiration de Fabien Verschaere

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

Paris du 5 février au 4 mars 2010 75, rue du Faubourg Saint Honoré Galerie Enrico Navarra et Galerie Adler. Vernissage le jeudi 4 février 2010 à partir de 18 heures (image)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza sull’Afghanistan

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

Londra. (Da David Franchi italo europeo)   In occasione della sua partecipazione alla Conferenza sull’Afghanistan, tenutasi a Londra il 27 e 28 Gennaio, il Ministro Frattini ha esposto alla stampa italiana durante una visita all’Ambasciata Italiana a Londra i temi trattati. L’Italia torna ad essere un attore internazionale importante. Il primo risultato è che ci sarà un impegno civile, e non solo militare, dei paesi occidentali, attuando politiche di reintegrazione dei talebani nel tessuto socio – istituzionale del paese, utilizzando un fondo, un trust fund, apposito. Sarà una precondizione il rispetto dei diritti fondamentali e in particolare di quelli delle donne. Il Governo Karzai ha riscosso la fiducia dei paesi occidentali per l’impegno che ha mostrato. Il ruolo dell’Italia in Afghanistan esce rafforzato da questa conferenza sia per il forte impegno economico, sia per quello istituzionale. L’Italia torna ad essere uno dei grandi attori internazionali, anche grazie al compito che svolge sul problema del nucleare iraniano. Come primo risultato ottenuto la conferenza ha dato un segnale forte di coesione della comunità internazionale sulla questione dell’Afghanistan e sulla necessità di sostenere il Governo del Presidente Karzai. E’ stato costituito un fondo apposito che servirà a concretizzare l’azione di reinserimento nel tessuto sociale e produttivo afgano dei talebani. Si vuole evitare, inoltre, una semplice amnistia generale in quanto si tratta di ex- terroristi: “La linea rossa è la rinuncia preventiva alla violenza – conferma Frattini – e l’accettazione di una reintegrazione sociale nell’economia legale dell’Afghanistan.. L’Italia a titolo nazionale è emersa come paese che ha garantito il maggior contributo aggiuntivo: nessun paese ha aumentato quanto l’Italia in termini di truppe e di formatori. Noi canalizziamo la maggior parte degli aiuti attraverso il governo afgano, non attraverso altri canali di spesa. Questo fatto è diventato la regola dopo la conferenza di Londra. Perché dobbiamo dire con chiarezza che il governo afgano ha la nostra fiducia e quindi versiamo ad esso i nostri contributi”. A lato della conferenza si è parlato dell’Iran sotto due aspetti, sia per il problema del nucleare sia per i rapporti con il confinante Afghanistan. C’è stato un incontro importante tra i quattro paesi europei, Germania, Francia, Gran Bretagna e Italia e il Segretario USA, Hillary Clinton sul tema dell’Iran. In questo incontro è stata confermata l’ipotesi che la presidenza francese possa mettere in calendario una risoluzione contenente una lista di sanzioni. A meno che l’Iran non abbia un, molto improbabile, ripensamento nei prossimi giorni. All’Iran viene riconosciuto, ovviamente, il diritto al nucleare per usi civili. Si aprirà  un dibattito. La Russia pare aver capito l’importanza della situazione e di un fronte compatto. La Cina ancora resta in una posizione esterna. Vanno coinvolti i paesi del Medio Oriente, ma anche altre nazioni, come spiega il Ministro Frattini: “Dobbiamo ragionare con paesi importanti come il Brasile, l’India, il Venezuela che hanno oggi relazioni intense con l’Iran. Occorre una pressione internazionale forte, proprio per scongiurare il degenerare di una situazione che porti un domani ad un’azione non pacifica, ad esempio, un’azione militare contro l’Iran. Il che sarebbe catastrofico per tutto il mondo”. L’incontro sul nucleare iraniano ha consacrato il ritorno dell’Italia nel gruppo dei grandi attori internazionali. L’Italia ha forti interessi aziendali ed economici in Iran e c’è stato il riconoscimento della posizione italiana: “Gli Usa sanno bene che l’Italia sarà leale – spiega Frattini – che sarà a bordo di una strategia internazionale. Ma ci sono anche altre cose che possiamo fare. L’Italia ha contatti e rapporti eccezionalmente stretti con la Turchia, con i paesi arabi del Medio Oriente. E penso al Libano dove svolgiamo un ruolo fondamentale. Ebbene Libano e Turchia sono membri del Consiglio di Sicurezza che deve decidere. Non sono membri permanenti, non hanno diritto di veto. Ma è chiaro che un voto contrario di questi paesi sarebbe una cosa: se vi fosse il voto favorevole sarebbe tutta un’altra cosa. Quindi un ruolo di diplomazia bilaterale. Pensiamo al Brasile che è uno dei paesi con cui l’Iran sta svolgendo i rapporti più stretti. Noi col Brasile abbiamo una tradizione di relazioni consolidate”. (in sintesi)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Enel: centrale di Cerano

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

L’Unione dei Comuni del Nord Salento si ribella a Cerano. Per questa ragione il Consiglio dell’Unione si fa itinerante e questo pomeriggio alle 17:30 si riunisce nella Sala Consiliare del Comune di Trepuzzi, Corso Garibaldi. All’ordine del giorno del Consiglio dell’Unione “Convenzione Enel relativa alla Centrale di Cerano”. Alla seduta del Consiglio parteciperà anche il Presidente della Provincia di Lecce, Antonio Gabellone.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: 100 mila posti lavoro in biennio 2010-2011

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha inviato una lettera ufficiale al prefetto di Roma, dott. Giuseppe Pecoraro, chiedendo la convocazione urgente di un tavolo di emergenza per affrontare gli effetti della crisi economica e occupazionale. A questo tavolo, secondo il Sindaco, dovrebbero essere convocati Regione, Provincia, Comune, Camera di Commercio e i rappresentanti dei Ministeri dello Sviluppo Economico, del Welfare e dei Beni e delle Attività culturali, oltre che i rappresentanti dei sindacati e delle categorie imprenditoriali.  «Dobbiamo reagire all’aumento della disoccupazione – ha detto il sindaco Alemanno – effetto finale della grave crisi economica che ha investito tutto l’occidente. A Roma e nel Lazio si può lanciare un grande piano straordinario per l’occupazione che produca 100 mila posti di lavoro nel biennio 2010-2011. Per fare questo servono solo in misura ridotta nuove risorse pubbliche, mentre è necessario sbloccare tutti i progetti che sono già finanziati da risorse pubbliche già stanziate o possono attrarre investimenti privati o ancora attivare finanziamento dell’Unione Europea. L’elenco è lungo: si va dal progetto “della nuova Rinascente” che attende solo la firma della Regione Lazio all’accordo di programma per produrre quasi mille posti di lavoro, alle torri dell’Eur, al ponte della Scafa, alla Roma-Latina fino ai progetti del secondo Polo turistico e quelli per il litorale di Ostia. Ci sono risorse europee bloccate e non impiegate dalla Regione e dagli Enti Locali, c’è tutto il Piano casa da cantierizzare insieme alle nuove centralità, agli investimenti all’Eur e per le nuove infrastrutture di trasporto fino alla realizzazione di Fiumicino 2 per la cui partenza si attende il varo delle nuove tasse aeroportuali».  «La realizzazione di gran parte di questi progetti – spiega il Sindaco – dipende soltanto dalla volontà di tutte le autorità pubbliche, dalle Sovraintendenze alle autorizzazioni ministeriali, dalle intese tra i diversi Enti Locali al coinvolgimento della Cassa Depositi e Prestiti e del sistema bancario. Ovviamente il mondo imprenditoriale e gli investitori privati devono fare la loro parte, ma devono avere certezza dei tempi, univocità e celerità nelle decisioni. Un tavolo di emergenza che raccolga tutti gli attori pubblici e privati dello sviluppo può essere il luogo dove compiere questa profonda accelerazione. In questo modo pensiamo di rispondere concretamente per la nostra città all’appello lanciato da Papa Ratzinger per tutelare l’occupazione “assicurando un lavoro dignitoso e adeguato al sostentamento delle famiglie”».

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sonja Quarone: Se ti ricordi bene

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

Vigevano (Pavia) fino al 14/2/2010 Castello di Vigevano, Sala Cavallerizza A cura di Antonio d’Avossa  La mostra personale Sonja Quarone. Se ti ricordi bene nei prestigiosi e storici spazi del Castello di Vigevano e’ la perfetta sintesi della sua opera. Questa significativa esposizione, nella Sala della Cavallerizza dal 31 gennaio al 14 febbraio 2010, pone la giovane artista come una delle piu’ interessanti presenze nell’intero panorama della nuova arte italiana.  Al centro dello spazio espositivo spiccano due imponenti installazioni inedite, create appositamente per l’occasione: una gabbia luminosa in metallo contiene peluches plastificati e 12 box illuminati, che compongono un’unica opera, racchiudono bambole.  Collocate lungo un’intera parete di circa 30 metri, si ammirano inoltre 50 opere bidimensionali, realizzate tra il 2007 e il 2009, che offrono un esaustivo racconto della sua ultima produzione.  I lavori sono contraddistinti da quei dati simbolici che rimandano sia alle esperienze personali dell’artista sia a quelle vissute da ognuno di noi: la sua indagine si basa sulla trasformazione di oggetti d’uso quotidiano, come foto di famiglia o tratte dalle riviste, in immagini reali che sono al tempo stesso icone della modernità. Si segnalano, in tal senso, Femmine di ferro del 2007, E’ mio e Vissuti con le ossa, entrambi del 2008. Un interessante video, realizzato per l’occasione da Umberto Corni, consente di vedere l’artista al lavoro all’interno del suo studio.  Accompagna l’esposizione un catalogo bilingue, in italiano e inglese, edito da Silvana Editoriale con un testo critico di Antonio d’Avossa.
Sonja Quarone e’ nata a Vigevano nel 1972, ha frequentato l’Accademia di Brera e ha esposto in mostre collettive e personali in spazi pubblici e privati in Italia e all’estero.  La mostra e’ stata realizzata grazie al contributo di: Caffe’ PortMoka, Banca Popolare Commercio & Industria e Centro Medico Vigevanese. Sponsor tecnici: Gobbetto, Ideallux, Nuova Vigengraf. (Sonja quarone)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mattia Bortoloni il ‘700 Veneto

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

Rovigo fino al 13/6/2010 Pinacoteca di Palazzo Roverella via Laurenti 8/10,  Finalmente una grande mostra -svela- Mattia Bortoloni ponendolo a confronto con Piazzetta, Tiepolo, Balestra, Ricci e gli altri grandi del Settecento Veneto..  Alcuni lo conoscono solamente per un’opera da Guiness: il piu’ esteso affresco unitario di tutti i tempi e luoghi: 5500 metri quadri di finissima pittura per l’enorme cupola ellittica (anch’essa da primato, essendo la piu’ grande al mondo) del Santuario di Vicoforte, in Piemonte. Un’opera colossale, piu’ o meno delle dimensioni di un intero campo da calcio, considerata il capolavoro del barocco piemontese, affrescata per celebrare la Beata Vergine e, insieme, la gloria di Casa Savoia.  Mattia Bortoloni (Canda di Rovigo, 1696 – Bergamo, 1750), famoso, e molto richiesto in vita, è passato poi nel dimenticatoio, considerato -solo- come uno dei migliori aiuti di Giovan Battista Tiepolo, al punto che in non pochi capolavori del grande maestro e’ ancora oggi difficile distinguere cio’ che si deve al pennello dell’uno o dell’altro.  La mostra, curata da Alessia Vedova, e’ promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, dall’Accademia dei Concordi, e dal Comune di Rovigo, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le Province di Verona, Rovigo e Vicenza, con il patrocinio e la collaborazione della Regione del Veneto e della Provincia di Rovigo. Tra i capolavori esposti, vanno segnalate fondamentali opere giovanili del Tiepolo come la -Gloria di San Domenico- e le -Tentazioni di Sant’Antonio-, accanto a prove di soggetto mitologico quali -Diana e Atteone- e -Il Giudizio di Mida- concesse dalle Gallerie dell’Accademia di Venezia. Del Piazzetta sarà in mostra una struggente pala raffigurante l’ -Estasi di San Francesco- proveniente dal Museo Civico di Vicenza, accanto ad una prova giovanile di Sebastiano Ricci raffigurante -Ercole al Bivio-, proveniente dalla storico Palazzo Fulcis di Belluno. Di Giambattista Pittoni saranno messe a confronto due tele, la prima ispirata ai temi di Torquato Tasso che raffigura -Olindo e Sofronia-, ancora di impaginazione seicentesca, la seconda, -Diana e le ninfe- che e’ già di gusto rocailles.  Del maestro del Bortoloni, Antonio Balestra, saranno presenti in mostra una inedita -Natività- e due straordinarie tele, provenienti dal monastero benedettino di San Paolo d’Argon, recuperate dopo un lungo intervento di restauro.  Catalogo: Silvana Editoriale  Comitato Scientifico: Marisa Elisa Avagnina; Caterina Bon Valsassina; Marina Dell’Omo; Fabrizio Magani; Paola Marini; Giuseppe Pavanello; Giandomenico Romanelli; Leobaldo Traniello  (Fonte: Ufficio Stampa: Studio Esseci) http://www.studioesseci.net (bortoloni)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Expo: James Nachtwey

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

Seravezza (LU) fino al 5/4/2010 via del Palazzo, 358, Palazzo Mediceo Inferno – l’occhio testimone. Mostra nell’ambito di Seravezza Fotografia 2010 a cura di Libero Musetti  Sarà la mostra di uno dei piu’ importanti fotoreporter di guerra contemporanei, James Nachtwey, l’evento di punta della settima edizione di Seravezza Fotografia che aprirà i battenti il prossimo 30 gennaio 2010 a Seravezza in Provincia di Lucca.  Questa manifestazione che si svolge nel cuore della Versilia Storica, e’ organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Seravezza nella splendida e rinnovata cornice del Palazzo Mediceo insieme alla FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche) e il Circolo Fotografico -L’Altissimo- con il Patrocinio della Provincia di Lucca e di Manta Stampe d’Arte. La mostra di James Nachtwey, dal titolo -Inferno – l’Occhio Testimone- con un percorso espositivo di oltre 150 fotografie, esposta nelle sale di Palazzo Mediceo dal 30 gennaio al 5 aprile 2010.  Le immagini raccontano le tappe principali dell’attività di questo fotoreporter che si e’ svolta in numerosi paesi attraversarti da conflitti tra i quali El Salvador, Libano, Cisgiordania (West Bank) e Gaza, Israele, Afghanistan, Somalia, Sudan, Rwanda, Sudafrica, Russia, Bosnia, Cecenia. Una mostra che fissa una tappa nel percorso che segna un divisorio con le mostre precedenti di Seravezza Fotografia oltrepassando l’ambito strettamente fotografico. -Questo perche’ – spiega Libero Musetti – nell’opera di questo fotografo si dichiara guerra alla guerra, il dolore folle della vita, delle persone che fissa nei suoi scatti, prende il sopravvento anche sull’estrema bravura tecnica del fotografo, e della sua grande audacia, per cui solo visitando la mostra si puo’ capire cosa e’ in grado di avvenire per mano dell’uomo.
James Nachtwey e’ nato a Syracuse, stato di New York, nel 1948 ed e’ cresciuto nel Massachusetts. Ha frequentato il Dartmouth College dal 1966 al 1970, dove ha studiato Storia dell’Arte e Scienze Politiche. È profondamente segnato, nella sua scelta di diventare fotografo, dalle immagini della guerra nel Vietnam e del movimento per i Diritti Civili. (james)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Linguaggi a confronto

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

Torino fino al 18/2/2010 Via Lauro Rossi, 9c Galleria Ariele Maria Aristova, Titus Helmke, Domenico Lasala a cura di Giovanna Arancio  La mostra si configura come la terza tappa del ciclo dedicato al nuovo figurativo. Quest’ultimo offre ora lo spunto per delineare un’interessante e diversa angolazione da cui affiorano problematiche zone scure rimaste nascoste. Anzitutto va detto che l’esposizione privilegia un confronto di ampio respiro: Russia, Germania e Italia sono rappresentate attraverso un’articolata panoramica di pittura contemporanea che le differenzia e nello stesso tempo le riunisce tramite un comune denominatore: una riflessione sul classico, sulla tradizione, sul mito. Un linguaggio vitale implica una tendenza piu’ o meno accentuata al movimento, variabile nel tempo e capace di produrre novità, alterazioni e slittamenti semantici: sono prerogative che permettono di garantire il grado di -realismo-linguisticamente indispensabile. Percio’ riferirsi al carattere creativo contemporaneo presuppone un riesame e un rinvio al concetto di realismo in senso lato in base al quale si definisce quale sia il grado di incisività e di aderenza dell’arte al contesto attuale (qualsiasi aspetto formale, aformale, informale ponga in gioco): in mancanza di tali presupposti non c’e’ progettazione ideativa ma si ha davanti un puro atto formalistico. (linguaggio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Massimo Festi e Francesca Randi

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

Cagliari fino al 20/2/2010 via Dei Pisani 1 Galleria La Bacheca imPERFETTO – imPOSSIBILE a cura di Erica Olmetto  una doppia personale realizzata dall’artista ferrarese Massimo Festi e dalla cagliaritana Francesca Randi, curata da Erica Olmetto. L’esposizione, visitabile fino al 10 febbraio, apre la rassegna d’arte contemporanea -Ricordi ancestrali: Le identità nascoste- organizzata dall’Associazione culturale Dehe.Art presso La Bacheca che prevede un ciclo di quattro mostre in programma fino a settembre 2010.  Rispetto al progetto di tutta la Rassegna, organizzata da Dehe.Art e grazie al prezioso contributo di Homeland Sardinia, la mostra imPERFETTO – imPOSSIBILE costituisce il motivo conduttore, la parte ispiratrice del tema portante -Ricordi Ancestrali: Le identità nascoste-, un progetto culturale di fondamentale importanza perche’ aperto al confronto e alla collaborazione con due artisti di diversa provenienza.  Nello specifico, la prima mostra della rassegna, dedicata al tema delle maschere e quindi strettamente legata all’importanza dell’identità nella società contemporanea, sarà allestita anche nei locali del Museo letterario Gabriele D’Annunzio a Pescara e inoltre, ad Alghero presso lo spazio d’arte contemporanea Blublauer. L’obiettivo di questa mostra itinerante e’ quello di coinvolgere piu’ territori e quindi identità diverse con differenti tradizioni antropologiche, per questo Dehe.Art ha coinvolto due artisti come Massimo Festi e Francesca Randi: la loro proposta fotografica consiste in una nuova interpretazione artistica del vissuto e della simbologia legata alla maschera e all’uomo vicini al nostro -contemporaneo-, con una particolare attenzione, per entrambi, rivolta all’inserimento della figura umana in un contesto talvolta asettico e isolato, talvolta fortemente connotato dalla presenza di elementi storici e pragmatici.  http://www.deheart.it (festi-randi)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Illustre Scultura Polimaterica

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

Bologna fino al 28/2/2010 via Fantoni, 21, Link Associated Un progetto di Emilio Fantin, Luigi Negro, Giancarlo Norese, Cesare Pietroiusti (Lu Cafausu) a cura di Rita Correddu ed Alice Militello con scarti di: Giorgio Andreotta Calo’/Alessandra Andrini/Stefano Arienti/Emanuela Ascari/Emilia Badalà/Sergio Breviario/Annalisa Cattani/Umberto Cavenago/Cuoghi Corsello/Francesca Grilli/Nazzareno Guglielmi/Arianna Fantin/Luca Francesconi/Andre’s Galeano/Matteo Guidi/Lucia Leuci/Michele Lombardelli/Eva Marisaldi/Maurizio Mercuri/ Margherita Morgantin/Stefano Pasquini/Alberta Pellacani/Nicola Pellegrini/Luigi Presicce/Fabrizio Rivola/Mili Romano/Marco Samore’/Luca Scarabelli/Daniela Spagna Musso/Undo.Net/Luca Vitone/ZimmerFrei  In concomitanza con Arte Fiera 2010 il Link inaugura la sua stagione culturale. Per l’occasione, Emilio Fantin, Luigi Negro, Giancarlo Norese e Cesare Pietroiusti realizzano un’unica grande scultura composta da “scarti di produzione-, messi a disposizione da piu’ di 30 artisti e raccolti in un tour di 1500 km ca, assemblati a rifiuti di tipo ordinario.  Lu Cafausu e’ territorio d’accumulazione di senso, di svolgimento di senso. Di mancanza di senso. È quello che siamo e non siamo simultaneamente, (scandalosamente) senza scandalo. È cio’ che stiamo diventando e quello che siamo non stati.  Al centro esatto di un lungo corridoio d’insalienze e fallimenti (una volta erano cipressi), passaggio per il limbo. È il nulla, segno oscuro, campo della disfatta. È un presagio inaccessibile, luogo alieno. È il varco per l’ade. http://www.lucafausu.tk (scultura polimaterica)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bresso candidata alla presidenza del comitato regioni

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

Il 10 febbraio 2010 nel corso della sessione inaugurale del V mandato del CdR, verrà eletto Il nuovo Presidente del CdR. Il nuovo Gruppo PSE del Comitato delle Regioni (CdR), i cui membri sono entrati in carica il 26 gennaio, ha accolto la raccomandazione del Gruppo PSE uscente e quindi confermato all’unanimità la candidatura di Mercedes Bresso. Mercedes Bresso ha presieduto il Gruppo PSE del CdR dal febbraio 2006. È già stata membro del CdR dal 1998 al 2004, quanto era Presidente della Provincia di Torino. Nel giugno 2004 è stata eletta membro del Parlamento europeo, incarico che ha lasciato nel luglio 2005, quando è stata eletta Presidente della regione Piemonte. Proprio nel 2005 ha fatto rientro al CdR, forte di questo nuovo mandato politico. Da Presidente del Piemonte, una regione con circa 4,5 milioni di abitanti, Mercedes Bresso ha svolto una funzione di collegamento tra la sua regione e l’Europa, riuscendo a massimizzare il cosiddetto “effetto europeo” in una zona duramente colpita dalla deindustrializzazione e a promuovere la crescita e l’innovazione con l’aiuto dei fondi europei.  Nel corso di quella stessa riunione il nuovo Gruppo PSE del CdR ha accolto le raccomandazioni del Gruppo uscente circa le priorità politiche per il 2010-2015 e la designazione di Karl-Heinz KLÄR, segretario di Stato del Land Renania-Palatinato (Germania) per gli Affari federali ed europei, alla presidenza del Gruppo PSE del CdR. (bresso)

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Federica Camba “magari oppure no”

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

Federica Camba il 6 febbraio sarà a “Verissimo”. il suo album d’esordio come cantautrice“magari oppure no” è già uscito. Nel suo curriculum vanta già dischi di platino, dischi d’oro e vari riconoscimenti. Federica ha, infatti, firmato come autrice celebri successi di artisti come Laura Pausini, Gianni Morandi, Marco Carta e Alessandra Amoroso. Tutte le canzoni di “Magari oppure no” rappresentano un inno alla vita, non totalmente autobiografiche, rappresentano la visione di Federica della vita e dell’amore che la muove. La sua voce graffiata è capace di spaziare dal molto basso al molto alto, mentre le sonorità intrecciano le diverse anime della cantautrice sarda in un disco metropolitano, ruvido, caldo ironico e dolce. Federica, con Daniele Coro, ha curato tutta la realizzazione dell’album: testi, musiche, arrangiamenti, produzione artistica e ha scritto anche le parti dell’orchestra (22 elementi) diretta da Beppe Vessicchio. (camba)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nota radicali su esilio Saddam

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

A seguito degli incontri avuti dalla delegazione Radicale guidata da Marco Pannella, con Marco Perduca e Matteo Angioli, il deputato liberal-democratico David Howarth di Cambridge ha presentato questo pomeriggio un’interrogazione parlamentare a risposta scritta. Howarth richiede al Ministro degli esteri di rendere noto urgentemente di quali informazioni sia a conoscenza il Governo di sua Maesta’ sul seguito dato alla risoluzione adottata a Roma dalla Camera dei Deputati il 19 febbraio del 2003 che faceva propria la proposta dell’esilio di Saddam Hussein e quali siano stati i passi successivi del Foreign Office.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Officina Materica al Sensofwine di Luca Maroni

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

New York 4 febbraio 2010 dalle ore 17.00 alle ore 21.00  Cipriani 42nd  110 East 42nd Street,  Dopo il successo ottenuto con l’esposizione al SensOfWine di Roma, lo scorso novembre, gli artisti propongono in questa esclusiva location alcune delle loro opere di pittura materica sui temi e i colori del vino. E come Luca Maroni invita ad usare per il vino tutti i sensi, rendendo l’esperienza del bere un elevato momento sensoriale, altrettanto portano a fare i due artisti: la “matericita’” delle loro opere è pura esperienza dei sensi.  I loro quadri sono da guardare e contemplare muovendosi attorno ad essi, lasciandosi avvolgere, attraversando tutti i giochi di luce che le diverse materie riflettono e assorbono, coi diversi accostamenti di colore&materia assieme, osservando le ombre che la corposità delle pennellate o i grumi di sabbia o il semplice gesto istintuale della mano dell’artista hanno saputo creare.  E da questa esperienza si giunge ad un sublime stato di meditazione, al pari di quello che accompagna gli amanti del buon bere alla piacevolezza del vino.  La dignità dell’artista sta nel suo dovere di tener vivo il senso di meraviglia nel mondo. (Gilbert Keith Chesterton)
The dignity of the artist lies in his duty of keeping awake the sense of wonder in the world (Gilbert Keith Chesterton). And it is wonder indeed that comes in when you get in touch with the works of Fabrizio Di Nardo and Piero Orlando: material works, as they say it. But what does that mean? That those are pieces carved from a “raw” material, wood, very natural, which is worked shaped shivered chipped cut painted segmented watered colored to make a work charged with (inevitably, after all these steps) wonder… wonder because they do not necessarily mean to represent something (already) seen, corresponding to the real, maybe that looks like it, perhaps, but in any case outside the box. (maroni)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Settore energia: Una proposta per il paese

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

La Federazione lavoratori delle aziende elettriche italiane (Flaei/Cisl) di cui è segretario generale Carlo De Masi in concomitanza con il terzo rinnovo del contratto di settore ha inteso evidenziare alcuni aspetti del problema energetico che oggi più che in passato ha dilatato l’interesse non solo degli addetti ai lavori ma della stessa opinione pubblica per i suoi riflessi sull’impatto ambientale, sui costi dell’energia e della sicurezza degli approvvigionamenti. La materia oggi è priva di un quadro europeo atto a realizzare un mercato efficiente con prezzi non speculativi e a far assumere ai produttori, venditori e consumatori la consapevolezza della necessità di uno sviluppo economico sostenibile. L’U.E., in altri termini, per il suo sviluppo industriale complessivo, la necessità di competere sul piano globale con le altre economie continentali, per garantire il risparmio energetico, il suo migliore utilizzo, la sicurezza degli approvvigionamenti e per evitare ricadute negative nell’ecosistema, ha bisogno di uscire dalla logica localistica delle scelte energetiche privandosi in tal modo di un quadro d’insieme.  In tal senso, c’è bisogno di un Organismo (Autorità) comunitario con il compito di coordinare e  armonizzare le politiche energetiche in ambito Europeo. E’ quindi vitale, per la Flaei/Cisl partire dalla Comunità europea per costruire un progetto di rinascita del Paese. Oggi in Italia il sistema energetico e in particolare il settore elettrico risente degli effetti distorsivi dei processi di liberalizzazione e privatizzazione conseguenti alla mancanza di coordinamento e di indirizzi strategici, una sorta di cabina di regia, in quanto le Aziende esistenti sono concentrate esclusivamente sulle performances economico/finanziarie, che provocano lo scadimento progressivo della qualità del servizio. Lo si deve offrendo all’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, piena autonomia e indipendenza, per sviluppare al meglio il suo ruolo di regolazione e controllo, anche nella prospettiva di allargare i suoi ambiti di intervento al Settore idrico. Ciò implica una rivisitazione degli attuali processi di liberalizzazione e che hanno portato ad una frammentazione, fra diversi Soggetti, delle funzioni di garanzia che erano esercitate dall’ex Monopolista pubblico. Non certo per un revival dell’opzione pubblica ma, semmai, ad un Gruppo, di proprietà pubblica (Ministero dell’Economia e Finanze) da porre alle dirette dipendenze del Ministero per lo Sviluppo Economico, che dovrà fungere  da braccio operativo istituzionale, in stretto raccordo con Governo, Ministeri competenti,  Autorità, Osservatorio/Tavolo Concertato per realizzare: la programmazione degli insediamenti energetici; l’interlocuzione con le Istituzioni e i Cittadini a livello locale; accordi di programma sul Territorio, sfruttandone le specificità, tra i grandi Player dell’energia e le Imprese locali per l’indotto e la manutenzione e gestione degli impianti; la semplificazione e la certezza dei percorsi autorizzativi, nelle regole e nei tempi; intese con Associazioni Imprenditoriali e Sociali, al fine di una formazione mirata per creare una cultura energetica/ambientale; lo sviluppo e la promozione delle rinnovabili, dell’efficientamento, del risparmio energetico e della Green Economy, anche al fine di realizzare gli obiettivi di abbattimento delle emissioni di CO2 assunti in ambito europeo; il controllo sullo stato delle reti ed il coordinamento degli interventi necessari a  garantire il rispetto degli standard di manutenzione e di sostituzione e a prevedere una  rete magliata e flessibile (che consenta di recepire la c.d. generazione distribuita) nonché cogliere l’obiettivo delle reti intelligenti (c.d. smart greeds);  il rilancio della ricerca applicata di Sistema, pubblica e privata, con il pieno sfruttamento delle potenzialità di CESI Ricerca e la riproposizione del CERSE (Comitato di Esperti di Ricerca per il Sistema Elettrico), per definire e pianificare i progetti di ricerca, regolare l’accesso al finanziamento delle attività e utilizzare le Professionalità esistenti; la ricostruzione della filiera nucleare con la individuazione dei siti ove allocare gli impianti di produzione e lo stoccaggio delle scorie, per rendere più efficiente il decommissioning (attraverso la SOGIN), per la progettazione, la realizzazione e l’esercizio degli impianti, realizzando Consorzi di aziende energetiche ed energivore sul modello Finlandese, nelle competenze pubbliche, a partire dalla  Autorità per la Sicurezza, che dovrà non solo svolgere le necessarie analisi sulle problematiche di affidabilità e sicurezza, ma anche essere in grado di assumere responsabilità decisionali. Questi aspetti che conferiscono al sindacato proponente un alto senso di responsabilità sociale e civile nel considerare l’importanza strategica per uno sviluppo competitivo sul tema energetico e le sue inevitabili ricadute nel settore industriale e nella forza lavoro del Paese, ci permette una riflessione più attenta che l’informazione mediatica deve farsi carico per offrire all’opinione pubblica validi elementi di riflessione e di giudizio e alla parte politica di poter assumere responsabilmente decisioni vitali sul nervo più scoperto del sistema paese. (fonte Flaei/Cisl)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La prima notte bianca digitale

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

Milano fra il 4-5 febbraio, dalle ore 20 del 4 febbraio, presso il DUE.1 si terrà la notte del Web: la prima notte bianca digitale. Nell’edificio 8, si comincia alle 20.00 con il photostorming (un brainstorming di confronto fra fotografie digitali) curato dall’associazionale nazionale fotografi professionisti TAU Visual dove si parlerà anche di copywright e, a seguire, dalle 22.00, una serie di workshop virtuali in Second Life proiettati e moderati in real life su tematiche insolite ed intriganti: Web semantico, Fantascienza e magia nella ricerca scientifica europea, Future Internet ed Il lato oscuro di internet con il famoso cyber criminologo Marco Strano.  Contemporaneamente, le business community Viadeo (ore 19.30) e TooLazyToDoIt (21.30) presenteranno le loro attività, seguite da un Open Discussion sul Design Agile powered by UXconference (23.00). Al NaBar, sempre dalle 20.00, Italianwebdesign incontra la sua community e alle 21.00 ci sarà un Pitch Academy, workshop informale su come realizzare una presentazione di successo. Durante il corso della serata, Romagna Creative District porterà la sua esperienza di Rete Creativa, Creatives Are Bad! organizzerà una mostra multimediale sulla comunicazione rifiutata, mentre la community Creathead attenderà tutti gli amici al ritrovo CONTESTualizziamoci. Nel frattempo, i partecipanti al contest del Webdesign International Festival continueranno a lavorare per portare a termine il loro progetto di interfaccia grafica, che verrà presentata alla giuria e al pubblico venerdì 5 febbraio alle ore 15 tramite Elevator Pitch.  Alle 18.30 le due squadre vincitrici saranno premiate: il 3-4-5 giugno voleranno in Francia alle finali internazionali con un viaggio offerto dall’organizzazione italiana. Altri premi speciali saranno messi in palio dagli sponsor ai progetti più meritevoli: un premio di 1000 euro offerto da uno sponsor a sorpresa, 400 crediti per scaricare contenuti offerti da iStockPhoto, un Hosting LAMP con 1GB di spazio web, 3GB di banda mensile e pannello di controllo CPanel offerto da Qubo ed, infine, un MACBOOK offerto da Liquida alla migliore squadra non professionista. Alle 19.30 ci si ritroverà tutti alla cerimonia di chiusura del Digital User Experience Festival seguita da aperitivo. I video degli eventi saranno resi disponibili on line su http://www.duepunto1.it dopo il festival ed alcune attività, come i workshop di Second Life, saranno mandate on line in diretta streaming.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Allarme nuove droghe

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

Nuove tendenze, nuove mode nelle sette o comunità religiose. Non si tratta né di abbigliamento né di alimentazione ma di pericolosi infusi a base di sostanze di derivazione vegetale ed apparentemente innocue ma con potenti proprietà allucinogene e psicoattive  che pare circolino senza troppi controlli ma purtroppo di difficile catalogazione tra le sostanze stupefacenti note ed individuate da apposite norme di legge. Di recente, infatti, pare che il Ministero della Salute, sia stato informato del ricovero di alcuni soggetti per gravi turbe psicomotorie, in seguito al consumo di una bevanda denominata “AYAHUASCA” utilizzata all’interno di comunità religiose o sette per raggiungere l’estasi, la trance ecc.,. Tale infuso deriva da un estratto vegetale di alcune erbe di piante locali: GIACUBE (liana della foresta amazzonica) e RAINHA (foglie) utilizzato dai popoli amazzonici per lo svolgimento di particolari riti propiziatori. Le analisi di laboratorio hanno identificato tracce di potenti sostanze stupefacenti quali la dimetiltriptamina ed attualmente risultano ancora in corso ulteriori accertamenti. Il componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori Giovanni D’AGATA, raccomanda alle Autorità di Frontiera un aumento dei controlli doganali tesi al controllo di erbe spacciate per prodotti officinali provenienti da paesi esotici prima che si diffondano anche tra i giovani sempre in cerca di novità e di nuove emozioni.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Modello cooperativo e moltiplicatore dell’occupazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

“Occorre cambiare l’idea per i giovani neo-laureati in cerca di occupazione, che non esiste più la sola possibilità del cosiddetto “posto fisso” ma forme alternative come il modello imprenditoriale cooperativo che svolge, nei vari settori produttivi, oggi una funzione di moltiplicatore dell’occupazione. Esiste, quindi una via alternativa all’attuale crisi occupazionale: è quella cooperativa.” Lo ha detto l’on. Luciano D’Ulizia, Presidente della Promocoop-Unci (Fondo mutualistico dell’Unione Nazionale Cooperative Italiane), nell’ambito del Convegno “I giovani e la cooperazione”. “I fondi mutualistici delle Centrali cooperative – ha aggiunto D’Ulizia – hanno un ruolo importante nella promozione della cooperazione e nella creazione di occupazione. Promocoop dal 1997 istituisce ogni anno un bando di concorso finalizzato ad agevolare la costituzione di nuove realtà mutualistiche aiutandole nella fase di start-up. Nell’ultimo triennio il Fondo Unci ha finanziato 226 cooperative, di cui l’87% con una compagine a maggiore presenza femminile e di giovani under 35. Oggi gli ammortizzatori sociali attivi – ha concluso – sono una soluzione importante, e una forma di tutela al reddito per chi perde il lavoro e per gli atipici. E’ stata fatta la legge ma non sono stati ancora emanati i decreti attuativi, per cui rimangono purtroppo un rilevante strumento inutilizzato.”  “Al fine di rendere più efficace la formazione nel nostro Paese, e l’inserimento occupazionale dei neo laureati bisogna puntare sul ruolo attivo dell’impresa quale soggetto formatore, per il collocamento dei lavoratori – ha detto il Presidente Unci, Paolo Galligioni. Gli interventi in tale ambito vanno rivisti e ritarati, in un’ottica di sviluppo locale, in base alle difficoltà esistenti e alla richiesta di specifiche professionalità emergenti. Va ulteriormente sviluppata la rete di collegamento tra Governo, Regioni, Parti sociali, Imprese e Istituti Universitari e Agenzie formative.”

Posted in Università/University, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le tecnologie di simulazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

In che modo dovremo adattare le politiche economiche nel 2020, quando 1/4 della popolazione dell’UE avrà superato i 65 anni? L’economia saprà predire meglio in futuro la reazione delle banche di fronte alla stretta creditizia e le ripercussioni sull’economia in generale? Come si comporterà l’economia quando, a causa della progressiva riduzione delle risorse naturali, sarà più difficile soddisfare i nostri bisogni energetici? La Commissione europea ha presentato il 30 Novembre scorso un lavoro di ricerca di punta che potrebbe aiutare gli economisti a dare risposte a domande come queste, facendo uso di un software di simulazione economica. Frutto di un progetto di ricerca sostenuto dall’Unione europea e finanziato con 2,5 milioni di euro, il software usa la stessa tecnologia di simulazione impiegata nel cinema per creare immagini di sintesi al computer. Questo strumento è capace di predire le interazioni tra larghe fasce di popolazione di diversi operatori economici, quali le famiglie e le imprese, le banche e i mutuatari, o ancora i datori di lavoro e chi cerca un’occupazione, che effettuano operazioni commerciali e si fanno concorrenza come fossero persone reali. Attribuendo a ciascun operatore simulato un comportamento individuale e realistico e presentando interazioni che mostrano il modo in cui si evolveranno i mercati, queste simulazioni su larga scala costituiscono un banco di prova migliore per le nuove politiche destinate ad affrontare le future sfide della nostra società. Questa tecnologia di simulazione usa esperimenti informatici per concentrarsi sulla relazione tra larghe fasce di popolazione di diversi attori economici in un gran numero di mercati interconnessi * È la prima volta che viene applicata su così larga scala, facendo uso di un sistema informatico ad alta potenza. Ognuna delle famiglie (o delle imprese, o delle banche) simulate prenderà decisioni diverse a seconda delle diverse politiche monetarie, di bilancio o a sostegno dell’innovazione * Le decisioni riguarderanno, ad esempio, la ricerca, o meno, di un nuovo lavoro o la parte di stipendio che verrà spesa, investita o risparmiata. Ciò significa che gli effetti di una politica su un singolo mercato in un momento prestabilito non saranno più valutati indipendentemente da altri fattori. L‘economia tradizionale non è riuscita a predire la portata dell’effetto a catena della stretta creditizia sull’economia mondiale. Il nuovo software mostra come le banche reagiscono in modi diversi prendendo in considerazione un’ampia gamma di fattori quali le riserve che devono mantenere a fronte degli investimenti, il consumo, gli investimenti e il profilo di risparmio dei loro clienti, nonché i fattori psicologici come la fiducia nei mercati e consentirà di meglio mettere in guardia i responsabili politici – desiderosi di conoscere che effetto avranno le riforme monetarie e di bilancio sulle banche e sui consumatori – sulla portata delle conseguenze di una crisi finanziaria sull’economia reale. Il software permette inoltre di simulare lo stesso scenario con una popolazione più anziana (in modo da aiutare a elaborare le politiche per un’Europa che invecchia) o con fonti energetiche limitate. (fonte j buon giorno impresa)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda sindaco di Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 febbraio 2010

Roma 1 febbraio ore 18.00 – Sala della Protomoteca, Campidoglio Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, partecipa alla presentazione della “Fondazione Dino ed Ernesta Santarelli Onulus”. All’incontro, che nasce in contemporanea all’uscita del volume “Studi di Glittica”, saranno presenti anche l’assessore alle Politiche Culturali, Umberto Croppi, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio  dei Ministri, Gianni Letta, il presidente della Caltagirone Spa Francesco Gaetano Caltagirone e il direttore dei Musei Vaticani, Antonio Paolucci.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »