Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Archive for 19 febbraio 2010

Comitato regioni: Politica di coesione

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

La neoeletta Presidente del Comitato delle regioni Mercedes Bresso (IT/PSE) ha raccomandato di non trasformare la politica europea di coesione in un mero strumento di attuazione della nuova strategia europea per il 2020 in materia di crescita e di occupazione. Rivolgendosi agli alti organi decisionali dell’UE e ai ministri degli Stati membri responsabili della Politica regionale, presenti alla riunione informale di Saragozza (Spagna), la Presidente Bresso ha insistito affinché gli aiuti regionali dell’UE rispondano innanzi tutto alle esigenze delle regioni e delle città europee.   In vista del dibattito sulla strategia dell’UE per il 2020, che sostituisce la strategia di Lisbona per la crescita e l’occupazione, la Presidente del CdR Bresso ha sottolineato che la politica di coesione può indubbiamente dare un contributo a questa strategia, ma non deve essere assorbita al suo interno. Per poter garantire risultati concreti sul piano locale, i fondi e i programmi di cooperazione esistenti non possono essere trasformati in strumenti di attuazione di obiettivi fissati a livello centrale. “Il Comitato delle regioni insiste sulla distinzione che occorre tracciare tra la politica di coesione, che è, ai sensi del Trattato, una politica di sviluppo dell’Unione europea, e la strategia dell’UE per il 2020. La politica di coesione non deve essere considerata un mero strumento al servizio della strategia dell’UE per il 2020. Per riflettere il suo valore politico, sarebbe opportuno dare vita ad un Consiglio formale dei ministri della Politica regionale”. La Presidente Bresso ha inoltre sottolineato che l’aver messo fuori gioco gli attori regionali e locali è stato uno dei motivi principali per i quali l’UE non è finora riuscita a realizzare gli obiettivi di Lisbona. “La strategia di Lisbona si è rivelata estremamente deludente, e una delle ragioni evidenti di questo insuccesso è stata lo scarso coinvolgimento degli attori istituzionali, economici e sociali sul terreno. Questo messaggio non è stato recepito, al punto che la strategia dell’UE per il 2020 riconosce a malapena il nostro ruolo di partner. Ma in realtà noi siamo ben più che partner: noi siamo i cardini di questa strategia”.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La magia del circo

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

Roma  20, domenica 21 febbraio 2010 (sabato ore 21, domenica ore 16)  via Madama Cristina 71 Teatro Colosseo La magia del circo Il circo di Nando Orfei a teatro. L’idea di scrivere uno spettacolo come La Magia del Circo nasce dalla volontà di rinnovare l’antica tradizione per cui le compagnie circensi si esibivano sul palcoscenico. Da questo intento ha origine questo evento unico e spettacolare, la cui direzione artistica è affidata a Ambra e Gioia Orfei, che, fin dalla nascita, condividono con il padre Nando l’amore per il circo.   Lo spettacolo La Magia del Circo è stato pensato per risvegliare l’interesse del pubblico nei confronti della nobile arte circense con un costo del biglietto accessibile per offrire la possibilità, anche a famiglie numerose, di investire in un momento di emozione irripetibile. La proposta culturale dello spettacolo targato Orfei, risulta particolarmente allettante, complice la mostra, allestita nel foyer del teatro, in onore del XL anniversario della Fondazione del Circo, interamente dedicata al grande patrimonio di Nando Orfei. Quest’ultimo, infatti, oltre a rappresentare una delle più antiche tradizioni circensi, è ricordato dal mondo del cinema per le collaborazioni che legano la sua figura a quella del grande Federico Fellini. Gli spettatori di La Magia del Circo potranno ammirare materiale fotografico più unico che raro accanto a abiti utilizzati nei film “Amarcord” e “I Clowns”. (Poltrona € 20  Poltronissima € 22 Galleria € 18) Biglietteria –, aperta da lunedì al sabato dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: Mistero buffo

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

Roma 20 febbraio ore 21 e domenica 21 febbraio ore 18 Teatro Biblioteca Quarticciolo Teatro Mancinelli presenta Mario Pirovano in Mistero Buffo di Dario Fo regia di Dario Fo. Mario Pirovano porta il Mistero Buffo di Dario Fo al Quarticciolo:  un testo da premio nobel per storie sacre e profane  Alla ricerca di giustizia e dignità   “Mistero Buffo”, il capolavoro che è valso il Nobel nel 1997 al grande affabulatore italiano.  Lo spettacolo è uno straordinario impasto comico-drammatico ormai considerato un classico del ‘900. La ricchezza del testo e le capacità istrioniche di Mario Pirovano riescono a trasportarci nella dimensione delle farse medievali provocatorie e dissacranti, e nella comicità viva della Commedia dell’Arte.   Le quattro giullarate che l’attore presenta sono tra le più appassionanti del “Mistero Buffo”. “La fame dello Zanni” racconta la storia di una fame atavica attraverso sproloqui e contorsioni da funambolo. “La Resurrezione di Lazzaro” è la descrizione parodistica del miracolo più popolare del Nuovo Testamento, vissuto come grande happening del tempo. “Il Primo Miracolo di Gesù Bambino” costituisce il poetico racconto tratto dai Vangeli apocrifi: come il piccolo Jesus, che fa volare gli uccellini di argilla fatti dai compagni, reagisce alla prepotenza di chi glieli distrugge. “Bonifacio VIII” ci presenta il Pontefice prima nella magnificenza della sua vestizione, poi nel suo incontro-scontro con Gesù. Classico anacronismo medioevale, teso a sottolineare l’immensa differenza tra i due.  In questa pièce Pirovano realizza uno spettacolo dal sapore beffardo e profetico che, attraverso il genio di Dario Fo, ci ricollega alla tradizione del teatro popolare risalente al Medio Evo, ancora oggi di forte interesse. È stato Dario Fo a raccogliere per anni documenti di teatro popolare di varie regioni italiane ed a ricostruirli in uno spettacolo omogeneo in cui le capacità mimiche dell’attore sono il mezzo principale dell’espressione teatrale. (mario piovano)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La bisbetica domata

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

Roma dal 23 febbraio al 7 marzo Teatro Ghione Via delle Fornaci 37 Selene Gandini e Alessandro Parise sono gli interpreti di Caterina e Petruccio ne La bisbetica domata di William Shakespeare – diretta da Caterina Costantini. Caterina Costantini, ritorna al testo shakespeariano dopo qualche anno, quando ne era stata interprete e protagonista insieme a Lando Buzzanca.  ‘La bisbetica domata’ è una festa di trame incrociate, scambi d’identità, manipolazioni linguistiche. In una Padova reinventata dall’autore, viene descritta la vigorosa conquista dell’irrequieta Caterina da parte del caparbio veronese Petruccio. Non tutti sanno però che il testo shakespeariano è contenuto in una cornice che rende i due protagonisti personaggi di una rappresentazione teatrale cui altri personaggi assistono in scena. Una commedia nella commedia, quindi. Shakespeare, in questa commedia, dimostra la sua personale sensibilità critica nei confronti del ruolo della donna del suo tempo ed analizza con grande abilità la psicologia femminile. Egli si oppone alle fredde regole sociali dei matrimoni combinati per interesse o prestigio delle famiglie e, nella figura di Caterina, ci mostra con ironia i conflitti interiori di una moglie domata dal matrimonio. Caterina mostra, al contempo, la sottile intelligenza femminile, il coraggio e l’ostinazione che la sorreggono nel rapporto difficile con Petruccio.  Nell’allestimento qui diretto da Caterina Costantini, a fare da controaltare ad una Caterina/Bisbetica, che appare fisicamente fragile, troviamo la sorella minore Bianca, interpretata da un’attrice di colore. Una scelta ben precisa, per giocare con le apparenze, per dimostrare che non tutto ciò che appare è reale. L’animo di bianca che dovrebbe essere gentile è in realtà un animo oscuro. Caterina e Bianca sono dunque il contrasto tra l’essere e l’apparire. (selene, caterina)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

In bicicletta nelle città d’arte

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

Lodi 20 febbraio alle 11, presso il teatro Alle Vigne di Lodi, l’assessore al Turismo del Comune di Piacenza Paolo Dosi, presidente del Circuito Città d’Arte della Pianura Padana e il Presidente della Federazione Amici della Bicicletta onlus (FIAB) Antonio Dalla Venezia, sottoscrivono un protocollo d’intesa allo scopo di valorizzare la fruizione del patrimonio artistico e culturale italiano, attraverso il turismo in bicicletta, tra le principali modalità di turismo responsabile, consapevole e sostenibile.
Il Circuito Città d’Arte della Pianura Padana nasce nel 1997 e si compone di 13 Città capoluogo di Provincia: Alessandria, Bergamo, Brescia, Cremona, Ferrara, Lodi, Mantova, Modena, Parma, Pavia, Piacenza, Reggio Emilia, Vercelli. “L’accordo tra le città d’arte della Pianura Padana e la FIAB – dichiara il Presidente nazionale FIAB Antonio Dalla Venezia – crea le condizioni per lo sviluppo di una nuova forma di turismo culturale che vede nel connubio tra arte e bicicletta un elemento di promozione sostenibile del territorio attraverso l’uso di un mezzo di trasporto ad impatto ambientale nullo, con grandi ricadute in termini di immagine di promozione ambientale, di contributo alla lotta all’inquinamento da gas di scarico, di conoscenza e valorizzazione anche economica dei centri storici delle città aderenti”. Il protocollo d’intesa prevede, in particolare, che il Circuito Città d’Arte della Pianura Padana si impegni a promuovere il collegamento ciclabile tra le diverse località, nonché le proposte di turismo culturale della FIAB mirate alla visita dei propri territori, predisponendo percorsi a tema per le biciclette in ciascuna Città. Saranno, infine, fornite gratuitamente visite guidate, promuovendo e valorizzando il turismo scolastico in bicicletta, operando una continua opera di sensibilizzazione presso le autorità competenti per conciliare l’uso combinato di treno e bici.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Peggy e Solomon R. Guggenheim

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

Vercelli fino al 30/5/2010 piazza San Marco, 1 Arca ex Chiesa di San Marco  La mostra -Peggy e Solomon R. Guggenheim: le avanguardie dell’astrazione è promossa dalla Regione Piemonte e dal Comune di Vercelli, in collaborazione con la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia.
“La mostra, curata da Luca Massimo Barbero, è il terzo momento che completa un grande progetto espositivo iniziato nel 2007 e che ha portato a Vercelli in due anni oltre 80.000 visitatori, che hanno potuto ammirare i capolavori storici del Novecento, attraverso le scelte e le intuizioni artistiche di Peggy Guggenheim. Proprio la prima mostra, incentrata sul surrealismo, fu introdotta dalle parole di Peggy, quando disse – Indossai un orecchino di Tanguy e uno di Calder, per dimostrare la mia imparzialità tra l’arte surrealista e quella astratta –“. “Se Solomon R. fonda nel 1937 a New York il Museum of Non Objective Panting (Museo della pittura non oggettiva) basato sull’idea purista dell’astrazione come assenza di figura, Peggy si orienta invece su una scelta piu’ -trasgressiva-, quella del Surrealismo, non trascurando pero’ di acquistare i capolavori delle avanguardie astratte che la porteranno nel secondo dopoguerra ad includere nella sua collezione capolavori della nuova pittura astratta sino all’informale. La mostra delinea per il pubblico un percorso esaustivo e affascinante: oltre 50 capolavori, provenienti in gran parte dalla collezione newyorkese, tra i quali spiccano artisti come Paul Cezanne, Georges Seurat, Georges Braque, Henri Matisse, Robert Delaunay, Alexander Calder, fino agli artisti italiani amati da Peggy, Edmondo Bacci, Tancredi e Emilio Vedova”. “La mostra, realizzata con la collaborazione produttiva di Giunti Arte mostre musei, che ne pubblica anche il catalogo, prevede un intenso programma di iniziative di promozione e di supporto informativo e didattico”. Immagine: Robert Delaunay – Forme circolari, 1930 © Robert Delaunay)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nonno Angelo ha 107 anni

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

Novara. Angelo Ferina, ospite della casa di riposo San Francesco di Novara ha festeggiato il traguardo dei 107 anni. Lo ha fatto in compagnia di amici e parenti nella struttura di Viale Roma, nella quale vive da oltre 20 anni, da quando è morta sua moglie. A festeggiarlo c’era anche il direttore, monsignor Ernesto Scirpoli. “Nonno Angelo è la dimostrazione di come anche nelle case di riposo le aspettative e la qualità della vita siano in continuo miglioramento” ha detto proprio il direttore Scirpoli, che è pure inviato della Santa Sede all’Onu e all’Oms per i problemi mondiali legati all’assistenza e alla terza età. Angelo Ferina è l’uomo più longevo del Piemonte ed è tra i più anziani d’Italia dopo che a maggio dell’anno scorso è venuto a mancare un uomo di 108 anni residente a Maniago, in provincia di Pordenone. A Novara lo supera soltanto una donna, Maria Giovanna Giudice, staffetta partigiana di 108 anni, che vive in casa in una frazione alle porte del capoluogo. Angelo Ferina è ancora abbastanza lucido, si nutre autonomamente e ama scambiare qualche parola in compagnia del personale. Angelo non ha figli, nella vita ha lavorato per alcuni anni presso gli Uffici della Dogana e poi come impiegato del Comune di Novara. Il segreto di tanta longevità? “Non si è mai arrabbiato – dicono i parenti – e in casa ha sempre provveduto a tutto sua moglie, mentre lo zio Angelo non ha mai avuto particolari preoccupazioni, ha sempre vissuto sereno e con il sorriso sulle labbra”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival dell’Aria

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

Lido di Venezia. Dal 24 al 26 settembre all’Aeroporto Nicelli andrà in scena la seconda edizione del “Salone del Volo – Festival dell’Aria”.  Un evento promosso dalla società fieristica veneziana Expo Venice spa, con l’appoggio organizzativo di Prima Aviation, agenzia con esperienza pluriennale nel settore delle manifestazioni aeree. La scorsa edizione ha portato all’Aeroporto Nicelli 16 mila persone, oltre il 50% in più rispetto all’edizione “zero” del 2008, ma gli organizzatori promettono per questa prossima data di migliorare la performance ed entusiasmare ancora di più il pubblico grazie ad un perfetto connubio tra tecnologia, business e divertimento. La kermesse propone un programma ricco di avvenimenti, affiancando alla parte standistica emozionanti esibizioni aeree e occasioni di confronto e approfondimento con convegni di ampio interesse. Al Salone parteciperanno aziende rinomate e addetti del settore che potranno presentare il loro operato made in Italy a delegazioni internazionali invitate proprio per l’occasione. Questa fiera mira a diventare, difatti, un punto di riferimento della tecnica aeronautica non solo in Italia, auspicando sempre maggiore affluenza estera. Appuntamento consueto inoltre sarà anche per questa occasione l’ “Air Extreme”. Spettacolare manifestazione aerea nella quale alcuni dei migliori piloti solisti europei potranno esibirsi in una gara di freestyle, valevole per il campionato italiano di acrobazia aerea.  Questo evento in particolare è a cura di Prima Aviation con l’appoggio dell’Aeroclub di Milano-Bresso. A questa gara potranno assistervi tutti i visitatori del Salone.
Il fascino di Venezia potrà ancora una volta colpire nel segno, grazie alla sua bellezza antica proiettata nel futuro dalle tecnologie avioniche.  La laguna antistante il Lido dell’Aeroporto sarà palcoscenico di esibizioni aeree, ma ospiterà anche il volo di quanti vorranno, previo accordo, atterrare al Nicelli. http://www.festivaldellaria.it (man.aerea)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Frost & Sullivan: Car Sharing

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

Londra. Se e’ vero che la popolazione oggi tenda a concentrarsi nelle aree urbane, è altrettanto vero che necessità e convenienze personali crescono e l’ambiente ne paga le conseguenze. L’urgenza con la quale oggi si fa fronte a tutti gli impatti di questo nuovo modo di vivere e, soprattutto, al cambiamento climatico e’ alla base dell’interesse nei modelli alternativi di trasporto.
In Italia sono oggi presenti circa 15,000 abbonati che si dividono circa 530 veicoli. Milano, Roma e Venezia sono le citta’ in cui il servizio di car sharing e’ piu’ popolare. L’Italia e’ uno dei Paesi europei in cui esiste il supporto e la promozione statale di questi servizi. Nel 2000, il Ministero dell’Ambiente ha offerto €9.3 milioni e ha creato l’associazione Iniziativa Car Sharing (ICS), responsabile per la promozione e l’amministrazione del car sharing in Italia. Tutti gli operatori di car sharing in Italia sono direttamente connessi alle compagnie di trasporto pubblico, cosa che consente una efficiente integrazione, una migliore cooperazione e promozione del sistema. Si stima che nel 2016 ci saranno in Italia circa 2400 veicoli e 110,000 membri. “L’introduzione di questi servizi innovativi e l’incremente commercializzazione portera’ ad una crescita del car sharing che si stima tocchera’ punte di circa 5.5 milioni di membri a livello europeo. Questi si divideranno l’uso di 77,000 veicoli nel 2016”, spiega Aswin Kumar, Senior Research Analyst dell’ Automotive & Transportation Group di Frost & Sullivan in una nuova analisi intitolata “Vuoi risparmiare e far parte di una rivoluzione? Prova il car sharing!”. Questo articolo fa parte di una nuova serie di ricerche di Frost & Sullivan intitolata Sustainable and Innovative Personal Transport Solutions – Strategic Analysis of Carsharing Market in Europe”. Il car sharing ha un fatturato potenziale di piu’ di €2.6 miliardi per il 2016 e la capacita’ di sostituire piu’ di 1 milione di veicoli nel parco macchine europeo entro il 2016. “Con l’integrazione dei veicoli elettrici e la divisione dell’uso dell’automobile, questo mercato si trasformera’ in una soluzione sostenibile e chiave per i consumatori europei”, spiega Kumar. La Francia e il Regno Unito saranno quasi certamente i mercati di maggior rilievo grazie alla presenza delle soluzioni di mercato piu’ efficienti e del grande supporto statale nell’introduzione di questi servizi. “Nuovi servizi, nuovi gruppi target, l’integrazione di altri operatori di mercato e altre soluzioni, le nuove strategie di marketing che includeranno Web 2.0 e la diversita’ geografica contribuiranno alla differenziazione competitiva e saranno necessari al fine di evitare che il car sharing non rimanga un fenomeno di nicchia del tutto urbano”, conclude Kumar.
Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, lavora in stretta collaborazione con i propri clienti per aiutarli ad accelerare la loro crescita e a raggiungere risultati di rilievo in termini di crescita, innovazione e leadership di mercato. Il Growth Partnership Service di Frost & Sullivan offre ai manager e ai loro team una serie di strumenti quali ricerche e modelli di best practice che permettono l’identificazione, la valutazione e l’implementazione di significative strategie di crescita. Frost & Sullivan ha oltre 45 anni di esperienza maturata lavorando per conto e in collaborazione con importanti societa’ a livello globale fra cui le prime 1000, aziende emergenti e investitori e vanta una rete di  piu’ di 40 uffici in cinque continenti. Per far parte della nostra Growth Partnership, si prega di visitare il sito http://www.frost.com

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Situazione migratoria in Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

La CEMi  e la Fondazione Migrantes sono preoccupate del succedersi di sgomberi di campi rom che stanno avvenendo in molte città e paesi d’Italia. La situazione già difficile di una minoranza del nostro Paese che attende ancora di essere riconosciuta, metà costituita da minori, vede non tutelati alcuni diritti fondamentali: alla salute, alla scuola, alla partecipazione sociale. Gli sgomberi, senza un progetto preciso che tuteli le famiglie rom e i minori, costituiscono un attacco ai diritti delle persone e delle famiglie, oltre che un motivo ulteriore per esasperare le relazioni tra le persone coinvolte. In relazione al tema del rapporto tra immigrazione e criminalità, la CEMi e la Fondazione Migrantes ribadiscono quanto  il Segretario della CEI, S. E. Mons. Mariano Crociata, ha affermato, che cioè non esiste alcuna coincidenza tra immigrazione e criminalità, e pertanto è impropria e falsa ogni criminalizzazione pregiudiziale degli immigrati. Nell’apposito capitolo del Dossier Caritas/Migrantes 2009, estrapolando le denunce presentate contro autori noti ed equiparando le classi di età tra italiani e il numero effettivo degli immigrati si arriva a stabilire un uguale tasso di criminalità tra italiani e stranieri residenti. Recentemente, notizie positive vengono dall’area romano-laziale, da dove nel 2007 era partito l’allarme nei confronti dei romeni. Sulla base dei dati del Ministero dell’Interno, Dipartimento Pubblica Sicurezza, pubblicati nell’Osservatorio Romano sulle Migrazioni, promosso congiuntamente alla Camera di Commercio e alla Provincia di Roma,  si riscontra che nel 2008 la criminalità degli stranieri è diminuita del 7,6% nel Lazio e del 15,3% in Provincia di Roma, nonostante in entrambi i contesti sia intervenuto un aumento della popolazione straniera residente di circa il 15%.Infine, la CEMi e la Fondazione Migrantes auspicano che le prossime elezioni amministrative siano un’occasione importante perché i  temi della giustizia sociale, dell’integrazione ritornino al centro dei programmi e delle politiche locali, evitando che la tematica dell’immigrazione sia usata pregiudizialmente e ideologicamente per scopi elettorali. In tal senso, auspicano un impegno educativo e sociale del mondo del laicato cattolico, perché anche il tema dell’immigrazione sia al centro dell’interesse comune e della vita delle nostre città.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontro con Alba Rohrwacher

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

Roma 23 febbraio ore 21.00 Cinema Trevi, vicolo del puttarello, 25 Incontro con Alba Rohrwache il nuovo volto del cinema italiano La Cineteca Nazionale dedica una mini rassegna e un incontro ad Alba Rohrwacher, diplomata al Centro Sperimentale di Cinematografia nel 2003. In poco tempo la Rohrwacher è divenuta la musa ispiratrice del migliore cinema italiano degli ultimi anni. Un cinema che si riconosce volentieri nel volto di questa giovane – eppure già grande – attrice italiana dal cognome  insolito e particolare, proprio come il suo viso. Alba Rohrwacher, nata a Firenze nel 1979 da padre tedesco e madre italiana, inizia prestissimo a studiare recitazione seguendo stage e laboratori con Emma Dante e Valerio Binasco. Frequenta poi l’Accademia dei Piccoli a Firenze e la Compagnia De’Pinti.  Nel 2003 si diploma al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e subito esordisce con il film di Carlo Mazzacurati L’amore ritrovato del 2004. La grande occasione arriva nel 2006 quando Alba interpreta la sorella di Elio Germano e Riccardo Scamarcio in Mio fratello è figlio unico di Daniele Luchetti e quando, in Giorni e nuvole di Silvio Soldini, recitando accanto ad Antonio Albanese e Margherita Buy, vince il David di Donatello come miglior attrice non protagonista e il Ciak d’Oro quale rivelazione dell’anno. Autentico talento di rara sensibilità, capace d’interpretare ruoli difficili e complessi senza mai cadere nella caricatura, nel 2008 si afferma pienamente nel film di Pupi Avati Il papà di Giovanna, per il quale vince il David di Donatello come miglior attrice protagonista. Il resto è un continuo susseguirsi di conferme attraverso la scelta di ruoli e film sempre intensi e impegnativi, da Due partite di Enzo Monteleone a Io sono l’amore di Guadagnino, sino al recente L’uomo che verrà di Giorgio Diritti. A breve la vedremo accanto a Pierfrancesco Favino in Cosa voglio di più di Silvio Soldini e nell’adattamento di Saverio Costanzo del romanzo di Paolo Giordano, La solitudine dei numeri primi.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mce – mostra convegno expocomfort

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

Fiera Milano dal 23 al 27 marzo 2010 in quartiere rho andrà in scena Mce – Mostra Convegno Expocomfort, la sintesi qualitativamente più elevata delle soluzioni messe a punto dalle principali imprese italiane e estere per il mercato del riscaldamento, delle energie rinnovabili, del condizionamento e della refrigerazione, delle tecnologie sanitarie, della componentistica, del trattamento delle acque e del mondo del bagno.   MCE si presenta su una superficie di 350.000 metri quadri lordi espositivi con oltre 2.300 espositori, di cui più di 600 stranieri, con un incremento delle presenze provenienti, in particolare, dalla Turchia e dai Paesi del Bacino Mediterraneo, Stati Uniti e da tutti i Paesi dell’Est a testimoniare la forte valenza internazionale della manifestazione. Una panoramica espositiva internazionale e rappresentativa di quanto di più innovativo c’è oggi sul mercato in grado di offrire una piattaforma attiva perché il sistema Italia possa crescere ed espandersi.   “L’obiettivo della manifestazione, organizzata da Reed Exhibitions Italia – dichiara Massimiliano Pierini Exhibition Director MCE – è quello di rappresentare l’appuntamento di svolta per cavalcare i primi segnali di ripresa e per fare ripartire il business. Punto di forza di MCE è, da oltre 50 anni, la capacità di anticipare i trend e le opportunità offerte al mercato da segmenti nuovi e nicchie particolari e riuscire a interpretarli come opportunità di business per tutti gli operatori.” “Per questo presentiamo un’edizione 2010 articolata, ricca di sfaccettature e iniziative – prosegue Pierini – per offrire spunti interessanti e soluzioni che certamente contribuiranno in modo decisivo all’evoluzione del mercato e, grazie al ricco programma, di eventi speciali, percorsi di visita e sessioni convegnistico-seminariali un momento di importante aggiornamento per tutte quelle categorie professionali sempre più coinvolte nella scelta di impianti e sistemi in linea con i nuovi criteri di progettazione”. “Un pubblico, dunque, che diventa sempre più ampio, edizione dopo edizione, ed al quale ci rivolgiamo con azioni di comunicazione mirate, eventi ed iniziative speciali volte a soddisfare esigenze sempre più sofisticate”.  Fil rouge del ricco programma di convegni, percorsi di visita e eventi speciali di MCE 2010 è: sostenibilità ambientale, efficienza e risparmio energetico alla luce della sempre maggiore correlazione fra edificio e impianti. Tutti temi cui è stata dedicato Next Energy, il salone nel salone, che nel corso delle ultime cinque edizioni si è trasformato da momento convegnistico a realtà espositiva, fino ad arrivare, quest’anno, a essere un concetto trasversale alla manifestazione, una chiave di lettura comune alle diverse anime di MCE: caldo, freddo, energia, acqua.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sud: Il governo taglia gli investimenti

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

«I dati sul calo dell’occupazione nel secondo semestre del 2009 sono eloquenti: il 4,1% in meno al Sud rispetto allo 0,6% in meno al Nord: il 45% di chi ha perso lavoro nell’ultimo anno al Sud, ha meno di 34 anni! Il sistema di ammortizzatori sociali non tutela circa il 50% della forza lavoro del Mezzogiorno». Parla di Sud Umberto Ranieri, responsabile del Forum Progetto Mezzogiorno del PD e presidente di TrecentoSessanta, l’associazione che fa riferimento a Enrico Letta, in un suo articolo in uscita  sul webmagazine TreSeiZero, e lo fa a partire da numeri reali, purtroppo.   «Dal maggio 2008 – continua Ranieri – il governo ha finanziato parte dei propri interventi con tagli alla spesa per investimenti nel Sud fino alla stratosferica cifra di 25 miliardi di euro». «La verità – ha aggiunto – è che l’unico tema su cui insiste il centrodestra (insieme a un vago e generico progetto di Banca per il Sud) è il federalismo fiscale anche se, allo stato attuale, manca una base informativa aggiornata di dati in grado di quantificare gli effetti del federalismo in termini di redistribuzione territoriale delle risorse».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I rischi in materia nucleare

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

I dati nucleari obiettivi e ufficiali nonché riportati in centinaia di pubblicazioni non sono un’ideologia. Non vi è più palese illustrazione della terrificante pericolosità dell’industria nucleare da quella che sorge dall’esame delle norme ufficiali sui comportamenti da tenere in caso di dispersione di sostanze radioattive. Come indicano queste stesse norme di sicurezza bastano quantitativi infinitesimali di depositi al suolo per costringere all’evacuazione immediata, definitiva e praticamente eterna di un qualsiasi territorio –per esempio di un centro urbano-. L’evacuazione obbligatoria e definitiva delle popolazioni e dei territori scatta se in 1 km2 si sono depositati più di 40 Curie di Cs137, o più di 3 Curie di Sr90 oppure più di 0,1 Curie di Pu238 o di Pu239 o di Pu240.  Tradotto in peso significa che l’evacuazione obbligatoria delle popolazioni e dei territori avviene se in 1 km2 si sono depositati “più di” 470 milligrammi di Cs137, o “più di” 22 milligrammi  di Sr90 oppure “più di” 6 milligrammi  di Pu238 o “più di” 1,8 grammi di Pu239 o “più di” 490 milligrammi di Pu240. (fonte Paolo Scampa Presidente dell’AIPRI http://www.aipri.blogspot.com)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Formazione in Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

“L’intesa raggiunta ieri tra Governo, Regioni e Parti sociali ha una grande rilevanza per dare piena attuazione ad una riforma del sistema della formazione in Italia che valorizzi al meglio il ruolo attivo dell’impresa.” E’ quanto dichiara Paolo Galligioni, Presidente Unci – Unione Nazionale Cooperative Italiane – a seguito dell’accordo raggiunto a Palazzo Chigi sulle “Linee guida sulla formazione 2010”. “L’Unci ritiene positivo – ha aggiunto Galligioni – che il documento miri ad ottimizzare l’incontro tra domanda e offerta focalizzando l’attenzione alla formazione professionale quale percorso fondamentale nella vita di ogni lavoratore  considerando i fabbisogni e le esigenze reali emergenti dal mondo produttivo e dal territorio, affinchè siano tarate sulle specifiche competenze professionali. Plauso quindi da parte della Centrale Cooperativa per un accordo che rappresenta un mezzo importante, in particolare in questo momento di crisi, per inserire e reinserire nel mondo del lavoro quelle categorie estromesse o che beneficiano di varie forme di sostegno al reddito. Soddisfazione esprime, infine, per il recepimento di alcune delle proposte avanzate dall’Unci nel corso dei precedenti incontri, dichiarando la sua piena disponibilità a collaborare con il Governo per realizzare quanto previsto dall’Intesa.”

Posted in Università/University, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italiani: popolo di musicisti

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

L’Italia, patria di musicisti come Verdi, Puccini e Paganini e di cantautori come Battisti e De Andrè è una nazione di musicisti? Quanti talenti si nascondono tra le mura domestiche? A svelare l’arcano è un sondaggio realizzato da Subito.it* (www.subito.it), il sito di annunci per comprare e vendere di tutto.  Gli italiani, infatti, non solo amano ascoltare musica, l’88% ha studiato almeno uno strumento (anche solo tra i banchi di scuola) e il 75% lo ha fatto esclusivamente per passione personale. Inoltre il 51% degli intervistati dichiara di continuare a suonare ancora almeno uno strumento, dimostrando di avere quindi nel sangue gli ingredienti fondamentali necessari per trasformarsi in “critico per una notte”. Non sarà che il Festival di Sanremo piace proprio perché risveglia il musicista (vero o mancato) che è nascosto in tutti noi? Ma quali sono le motivazioni che hanno invece spinto il restante 49% a smettere di studiare musica pur volendo mantenere lo status di “critici in poltrona”? Mancanza di tempo (56%) e pigrizia (21%) sono ai primi posti, seguite da un 19% a cui suonare non piace e da un 4% che lo ritiene invece troppo costoso.  Sebbene solo un 7,5% si dichiari completamente negato per la musica, lacrime di coccodrillo e rimpianti accomunano un 23% che si è pentito di aver smesso di studiare e un 18% che dichiara che, se non fosse troppo impegnativo, sarebbe disposto a iniziare a studiare da adulto. Un buon 36% riversa sui propri figli le aspettative disattese, sperando che siano loro a poter vivere il sogno dei genitori. Gli strumenti più suonati dagli italiani sono: Chitarra (classica/elettrica), basso   49%, Pianoforte, organo, tastiera 45%, Flauto, piffero, clarinetto,fagotto, oboe 30%, Batteria, percussioni 22%, Sax, tromba, trombone 11%. Ciò che i nostri musicisti mancati però non sanno è che hanno in realtà a disposizione un vero e proprio tesoro! Circa il 50% di chi ha dichiarato di non suonare più non si è mai liberato del proprio strumento e il 25% lo ha lasciato a casa dei genitori. Considerando che in base ai dati della ricerca il valore medio degli strumenti ancora conservati in ogni casa è di 1.100 Euro, la somma totale che deriverebbe dalla loro vendita potrebbe rappresentare un vero e proprio patrimonio che sarebbe molto più comodo avere in tasca piuttosto che in cantina.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tv Digitale: sparizione dei canali

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

Agire con urgenza o la tv digitale diventerà indigesta a milioni di consumatori. Nelle zone dove la visione della tv è solo in digitale è diventato difficile vedere i programmi. Improvvisamente i canali spariscono dalla televisione o dal decoder e diventa impossibile vederli anche rifacendo la risintonizzazione. Gli addetti ai lavori sanno che la colpa è dell’ordinamento automatico dei canali, il cosiddetto LCN.  Uno strumento tecnologico realizzato a favore dei consumatori per districarsi fra i tantissimi canali digitali è diventato il nemico numero uno per una corretta visione. Tutto dipende dall’uso selvaggio di questo strumento che attualmente regge su un accordo fra le emittenti appartenenti al DGTV ma non rispettato da quelle non aderenti all’associazione. Del problema è stata investita l’ Agcom che ha aperto un’istruttoria, alla quale anche le associazioni consumatori hanno partecipato, chiedendo unitariamente di impedire la presenza di conflitti e realizzare un ordinamento che rispetti le abitudini del consumatore. Adiconsum ha fatto ancora di più: unitamente a CRTL ha presentato una propria proposta di ordinamento  (http://docs.adiconsum.it/foto_articoli/a_1269.pdf)  che oltre a vietare i conflitti, tranne nei casi dello stesso canale trasmesso in HD, propone la semplicità d’uso e la tematicità. Adiconsum propone, quindi, di riprodurre dal numero 1 al numero 99 la situazione presente nell’analogico, prima dello switch off, che fra l’altro garantirebbe alle emittenti locali di mantenere la posizione acquisita da numerosi anni. In pratica le prime 8 posizioni sarebbero occupate dalle reti nazionali e di seguito le locali (quelle ancora presenti in digitale) come erano dislocate nell’assegnazione delle frequenze dal 21 al 69. Adiconsum propone che dall’1 al 100 siano posizionati i canali  presenti nelle precedenti numerazioni; dal 101 al 199 tutti i canali nati in digitale; dal 201 al 299 News; dal 301 al 399 Pay; dal 401 al 499 sport; dal  501 al 599 bambini; dal 601 al 699 cinema; dal 701 al 799 musica; dal 801 al 899 televendite; dal 901 al 999 radio. Adiconsum chiede ad Agcom di deliberare al più presto l’ordinamento tenendo in considerazione le indicazioni dei consumatori . Alle organizzazioni rappresentative delle emittenti private chiede di confrontarsi con la proposta avanzata da Adiconsum ed il Comitato Radio e TV locali, cercando di privilegiare, oltre i propri legittimi interessi aziendali, anche la corretta transizione alla tv digitale limitando il più possibile i disagi ai consumatori.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Condizione militare

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

La segreteria Pdm rende noto: “20 febbraio, su Radio Radicale alcuni dei delegati Cocer parleranno della condizione militare e commenteranno  l’audizione del Cocer sulla condizione militare, svoltasi giorni fa davanti alla Commissione Difesa del Senato. Un incontro considerato importante solo per i vertici. Il clima “da caserma” degli anni ’30, in cui si è svolta l’ha relegata al ruolo di un “atto dovuto”. Infatti, “parlare della condizione militare può risultare un argomento scomodo, e per questo è una “casella” da smarcare velocemente dagli impegni della Commissione”. “Contrariamente a quanto detto dal presidente (ope legis) del Cocer Interforze all’Ansa, noi riteniamo assolutamente insufficienti i termini del confronto svoltosi al Senato con i cittadini militari, e per questo motivo è doveroso proseguire il dibattito su questi importantissimi temi, la cui risoluzione è fondamentale per la sicurezza e la stabilità del Paese. Gli italiani devono assolutamente conoscere quale è la realtà della condizione militare.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La casta dell’acqua” di Giuseppe Marino

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

Il nostro viaggio inizia in un angolo di Lazio alle porte di Roma, “tra la Via Pontina e il West”. Qui, in una terra che settant’anni fa è stata strappata alle acque e ora lotta per bere, si combatte dal 2004 una delle battaglie-simbolo del più contestato e controverso processo di privatizzazione avvenuto in Italia. Ad Aprilia 6.500 famiglie si battono strenuamente, da più di cinque anni, contro la gestione dell’acquedotto locale, affidata a una società mista pubblico- privato. La loro strategia è al contempo legale ed emotiva: è fatta di informazione, di ricorsi e controricorsi, di denunce, di opposizione a strumenti come i derivati finanziari ad alto rischio (gli stessi che hanno provocato l’attuale crisi dei mercati).  Questo libro usa la storia e le battaglie dei cittadini di Aprilia come percorso-guida e cartina tornasole della gestione delle risorse idriche in tutto il nostro paese. Ma non si parla solo d’acqua. Si parla anche di carta: quella delle bollette e quella filigranata delle banconote, un sacco di soldi (e di debiti). Quella, più volatile, su cui sono redatti i mille contratti, regolamenti, delibere e decreti (fino all’ultimo, del 18 novembre 2009) che costruiscono l’architettura di quella terra immateriale in cui il liquido più prezioso che abbiamo diventa inestimabile, soprattutto per gli affari. Attraverso il resoconto di tanti altri casi di protesta civile, presenti ormai in ogni regione italiana, il lettore scoprirà che della riforma sono stati traditi i principi ispiratori e le premesse stabilite con la legge Galli, che era pensata per migliorare il servizio al cittadino e ridurre gli sprechi. Nella stragrande maggioranza dei casi, i due obiettivi non sono stati raggiunti; in compenso, sono nate centinaia di nuove poltrone per politici locali e affaristi negli ATO (Ambiti territoriali ottimali, i parlamentini locali dell’acqua) e si sono moltiplicate le spese, le consulenze e gli introiti per le multinazionali specializzate del settore. Il tutto a fronte di un aumento delle bollette e della rabbia dei cittadini.  La casta dell’acqua è un compendio di tutte le principali questioni legate alle risorse idriche del nostro paese, dalla privatizzazione degli acquedotti alla qualità delle acque di rubinetto e minerali, dai problemi di tante realtà locali fino ai recenti dibattiti parlamentari. Un libro che, per l’importanza dell’argomento e delle sue ramificazioni a livello politico, economico, sanitario e sociale, dovrebbe interessare ognuno di noi.
Giuseppe Marino (1969) è palermitano di nascita, romano d’adozione, milanese per lavoro. Vice-caporedattore del Giornale per l’attualità, ha lavorato per svariati quotidiani, radio, emittenti televisive e siti Internet.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Italcogim energie

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 febbraio 2010

L’associazione consumatori Aduc informa: “Italcogim energie è un’azienda del gruppo Gdf-Suez che si occupa della vendita di energia elettrica e gas, con sede legale a Milano e sede operativa nazionale in Puglia. In questo periodo è presente sul mercato con venditori che, in tutta Italia, sono sguinzagliati nel cercare clienti. I metodi di questi venditori non sembrano, però, essere tra i più cristallini e onesti: sono diverse le segnalazioni che ci giungono -per il momento- da Toscana, Puglia, Piemonte, Lombardia, Veneto, Campania, Emilia Romagna, Umbria e Lazio. Il metodo più diffuso per procacciarsi il contratto viene così indicato da un malcapitato di Firenze: “gli incaricati della Società con cui detto contratto è stato sottoscritto si sono presentati presso la propria abitazione dichiarando di dover leggere i contatori di Toscana Energia ed Enel, di fatto presentandosi come soggetto diverso da quello riportato in contratto. Solo dopo lettura più attenta della documentazione, la sottoscritta si è resa conto di aver sottoscritto il contratto con un terzo soggetto”. Nello specifico, chi ci scrive è nato nel 1932; non differente da altri utenti nati nel 1926, 1928, 1931 oltre, ovviamente, anche ad utenti più giovani. Inoltre questi venditori, si guardano bene dal far notare che il servizio che stanno facendo sottoscrivere è mediamente più costoso del 10-14% delle condizioni economiche dell’Autorità per l’Energia. Non solo, ma quand’anche dovessero incrociarsi con qualche utente “pignolo”, quest’ultimo avrebbe molte difficoltà a dedurre dalla modulistica questa sconvenienza: vere e proprie omissioni impediscono di esserne edotti.Metodo commerciale non nuovo da quando il settore ha dato il via al cosiddetto mercato libero  ma che, nella fattispecie, lascia perplessi perchè, nonostante l’Autorità abbia già sanzionato altri gestori con trucchetti piu’ o meno simili, la tecnica perdura e si estende anche ai nuovi attori di questo mercato. Oltre a mettere sul “chi va la’” i cittadini, perchè chiedano documenti identificativi (e li ispezionino con attenzione) ad eventuali addetti che si presentano per leggere i contatori, ricordiamo che spesso la lettura di questi contatori non è prevista perchè ci sono le letture automatiche a distanza. Invitiamo percio’ a segnalare a noi, alle autorita’ e ai media locali tutti i tentativi di abuso. Nel frattempo noi procediamo con una denuncia contro Italcogim all’Autorita’ Antitrust per metodi commerciali scorretti; senza sottovalutare, a seguire, una serie di denunce penali per truffa. Ci auguriamo che non tutti i contratti di questa azienda siano stipulati con questi metodi”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »