Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Archive for 19 giugno 2009

Investire sulla salute delle donne

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

Roma 23 giugno, presso il Tempio di Adriano, ore 11.00, Piazza di Pietra, (Ingresso Via de’  Burrò 147) Chi paga il prezzo della crisi globale? Le donne innanzitutto: ne viene compromessa la salute, l’occupazione, la dignità.  La necessità di investire sulla salute delle donne per uscire dalla crisi è il tema al centro della conferenza stampa organizzata dalla GCAP – Coalizione italiana contro la povertà, in collaborazione con ActionAid Italia, AIDOS – Associazione italiana donne per lo sviluppo, DSW – Deutsche Stiftung Weltbevolklerung e EPF (il Forum parlamentare europeo sulla popolazione e lo sviluppo), appuntamento che fa parte della Conferenza internazionale dei parlamentari per il G8, dal titolo  “Investimenti strategici al tempo della crisi – Il vantaggio di dare priorità alla salute delle donne” Ogni minuto, nel Sud del mondo, una donna muore di parto e, per ogni donna che muore,  altre venti sopravvivono afflitte da gravi patologie come le fistole vaginali o il prolasso dell’utero. Oltre la metà delle nuove infezioni da HIV colpisce donne giovani e giovanissime, tra i 15 e i 24 anni, mentre tra i 120 e i 140 milioni di bambine e di donne nel mondo sono state sottoposte a mutilazioni genitali. Ogni 8 minuti una donna muore per complicanze correlate ad aborti compiuti in condizioni di non sicurezza. Sono i dati agghiaccianti di una crisi sanitaria che si profila ormai come una catastrofe umanitaria incombente che la crisi economica globale acuisce e nel contempo nasconde agli occhi dell’opinione pubblica mondiale.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’era ghedaffiana

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

(Quinta parte) La verità è che, nei paesi un tempo sottoposti a un regime coloniale o retti da governi fantoccio, era nata una nuova cultura con i suoi indubbi riflessi nel sociale, nel politico e nel civile. Nel vissuto popolare lo Stato s’identificava sempre di più nello strumento più efficace per risolvere i bisogni di qualità e sicurezza della vita collettiva. La sua incapacità a farvi fronte lo rendeva non solo impopolare ma generava un profondo senso di rivolta. In proposito vale soffermarsi soprattutto sul caso libico perché ritengo si sia formata, in questo paese, una nuova ideologia capace di spazzare tutte le altre. Lo dobbiamo alla formula adottata da Gheddafi. Essa è uscita dal novero di quelle rivoluzioni tradizionalmente sfornate in occidente, dal XIX secolo in poi, ed anche da quelle emergenti, nel resto del mondo, in tempi più recenti. Se pensiamo a Gandhi, diciamo che fu un profeta politico ed anche religioso-laico come furono diversi altri, ma il suo ruolo nella storia restò confinato all’ovvietà. Cristo, a sua volta, fu un profeta di lungo respiro, mentre poco o nulla poteva offrire, alla sua causa rivoluzionaria, per l’immmediato. Gheddafi non rientrò nel “gruppo” delle ovvietà né prima né dopo la “sua” rivoluzione. Il suo “libro verde” non fu un incitamento alla lotta, a una guerra di religioni: islamici e cristiani. Non lo fu d’etnie: arabi e ariani e d’ideologie tra comunismo e capitalismo. Fu qualcosa che attraversò e penetrò le menti umane.
Fu l’uomo che offrì alla sua gente una speranza, perché il suo popolo era il mondo dei paria e degli sconfitti, ma anche dei giusti e dei puri. Comprese anche che non era il momento dei profeti, che non si poteva ammannire i disperati con una vaga speranza per un futuro migliore, non si aveva tempo per la rivolta incruenta del cittadino che si stende sulle rotaie per fermare il treno lanciato in velocità. Per gli oppressi di tutto il mondo non vi erano più margini temporali. I problemi si accavallavano, le ingiustizie bruciavano come un tizzone ardente appoggiato sulle carni e la rivolta continuava ad aleggiare forte e prepotente. Mancava semmai un capo, una guida che facesse scoccare la scintilla. La fortuna, per i libici, fu Gheddafi. Lui, forse inconsapevolmente, almeno all’inizio della sua grande esperienza, fu designato per avviare un processo di dimensioni locali e invece riuscì, ben presto, ad aprire una strada davvero originale facendo assumere, ma mano, al suo movimento estensioni sovranazionali.

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Broken Art

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

Roma, 24 giugno 2009 – ore 11.00 via Benedetto Croce, 50 Sala Consiliale “Placentina Lo Mastro”, XI Municipio,  Appassionati e neofiti di arti marziali e difesa personale potranno vivere un’esperienza formativa unica partecipando all’atteso masterclass di combattimento, iniziativa promossa all’interno del progetto Broken Art, presentato nel corso della conferenza stampa il prossimo 24 giugno.  Tony Wolf e Ran A. Braun, maestri d’armi del combattimento scenico, insegneranno agli allievi i principi del Bartitsu – fusion martial art, la rinata tecnica di combattimento vittoriana utilizzata nel nuovo film di Guy Ritchie “Sherlock Holmes”, in uscita alla fine del 2009. Il Bartitsu è un’arte eclettica, sintesi delle arti marziali e dell’autodifesa e affonda le sue radici nell’Inghilterra tra la fine dell’ ‘800 e gli inizi del ‘900. Il masterclass, giunto alla sua seconda edizione, promuove al suo interno un corso di Krav Maga indirizzato alle donne per l’autodifesa. Dopo il preoccupante  ed esponenziale aumento delle aggressioni nei confronti delle donne, Broken Art ha deciso di organizzare questo corso per consentire al gentil sesso  di potersi difendere imparando i principi base della difesa personale. Inoltre il Krav Maga è spesso utilizzato e richiesto nella realizzazione di film di sucesso.  Durante il masterclass, attori, registi, stuntman, esperti di arti marziali e semplici curiosi, oltre ad apprendere i segreti del Bartitsu e del Krav Maga, potranno essere registi e interpreti di cortometraggi d’azione realizzati nei più suggestivi scenari del Mediterraneo, per diffondere tra le nuove generazioni la cultura del vero ACTION MOVIE sotto la guida irripetibile di maestri di fama mondiale.  All’evento, patrocinato dal Comune di Roma – Municipio XI, saranno presenti: Andrea Catarci – Presidente del Municipio XI, Carla Di Veroli – Assessore alle Politiche Culturali del Municipio XI, Lucia Capannoli – editrice del libro sul Krav Maga pubblicato da “Le Piume”, Ran A. Braun in collegamento, Daniele Stazi – Maestro Krav Maga, Paolo Paparella – Presidente di Bartitsu Club Italia e moderatore della conferenza stampa, Angelica Pedatella – direttore artistico del progetto BROKEN ART, Gaetano Cuglietti – Presidente e vicepresidente dell’Associazione Culturale CLETARTE, promotrice partner dell’evento, Filomena Longo, Marco Varriale amministratore unico per DIGITAL ROOM s.r.l.,  Flavio Finozzi il vicepresidente dell’A.D. Polisportiva CITTA’ FUTURA e Gianluca Ranieri – A.S.D. GLADIATORS.
Roma, Calabria (Amantea) e Liguria (Savona) saranno i set naturali dove affinare le tecniche della disciplina. Il masterclass si articolerà in tre tappe fondamentali: a Roma nei giorni 28-29-30 Agosto; ad Amantea (CS) il 2-3-4 Settembre e a Savona il 5-6 Settembre. http://www.bartitsu.it

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Viadotto della superstrada Brescia-Edolo

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

magazine2magazine1Il Corriere della Sera Magazine ha diffuso una vecchia foto di un viadotto della superstrada Brescia-Edolo, in Valcamonica, a dimostrazione di una ‘Italia interrotta’ a causa di strade che finiscono nel nulla. Ecco, invece, una foto reale scattata lo stesso giorno della pubblicazione del Magazine, a testimonianza che i lavori per il viadotto della superstrada sono ripresi (il 9 febbraio 2009) e procedono secondo i programmi concordati con la società di costruzioni Collina. Al contrario di quanto suggerito dalla vecchia fotografia, la produzione è giunta in pochi mesi al 10% e si prevede l’ultimazione dei lavori entro il giugno del 2012. In allegato la foto reale e quella relativa alla prima pagina del Corriere Magazine (fonte http://www.stradeanas.it/ index.php?/news/dettaglio/id/444) (magazine1,2)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mondondoso

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

MondondosoNoale 23 giugno  Ore 21.45 – London Lounge (– via Noalese Sud 2/2) Mondondoso Marianna Sassano (autrice e voce), Stefano Bertoldo (tastiere, organo, fisarmonica, armonica), Alvise Favaretto (chitarre), Paolo Cazzin (batteria e percussioni), Roberto Semenzato (basso) Mondondoso dondola. Scricchiola, perché non ha piattaforme salde su cui poggiare. Traballa, e a dirlo ci si sbaglia. Mondondoso è un esercizio per allontanarsi dalla stabilità, dai percorsi predefiniti, per prendere le distanze dalle verità assolute che non ci appartengono. Come un’onda, che si infrange addosso ad un’altra onda, e che, incontrandosi con quell’altra, si scioglie, perdendo la sua forma e generandone una nuova, comune. Mondondoso sta dalla parte del dubbio, che nasce dall’osservazione delle cose e di noi stessi. La musica ci porta in territori sconosciuti, dei quali poter raccontare, e dove il dondolare non è più simbolo dell’instabile, ma delle infinite possibilità. Dove l’incertezza si trasforma in scoperta continua di persone, voci, idee nuove e diverse. Mondondoso è un pensiero ancora prima che un gruppo musicale. È accettare che l’incertezza diventi forza, scoprire la ricchezza di percorsi che non è possibile predeterminare. O almeno così crediamo. Durante la serata saranno eseguiti per lo più brani originali intramezzati da cover di Janis Joplin, Noa, Zucchero e Sarah Jane Morris. ( foto mondondoso)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rally del Salento

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

rallyRoberto Sordi ha vinto la terza tappa del Suzuki Rallye Cup, svoltasi in occasione del Rally del Salento lo scorso week-end. Grazie a questo successo il pilota aostano si riporta al comando della graduatoria provvisoria di campionato e continua la sua avvincente sfida con il giovane Crugnola, con il quale si sta alternando alla vetta della classifica dall’inizio della stagione.  Ancora una volta quindi il Suzuki Rallye Cup 2009 offre uno spettacolo avvincente, regalando al pubblico del Rally del Salento una gara emozionante. Le Suzuki Swift Sport 1600, gommate Yokohama, sono veloci e scattanti e permettono uno scontro aperto e alla pari fra tutti i piloti: la gara infatti è sempre aperta, e fino all’ultima prova non si può prevederne l’esito. Questo grazie alla formula del campionato che, strutturato sulla partecipazione di vetture equivalenti, permette un confronto alla pari fra gli equipaggi, e proprio per questo offre uno spettacolo avvincente. In questo modo emergono infatti la guida ed il talento di pilota e navigatore, l’affiatamento del team, la passione, le capacità sportive.  Oltre all’equivalenza delle vetture, il Suzuki Rallye Cup presenta una fornitura mono-gomma: tutte le Suzuki Swift Sport 1600 sono infatti gommate Yokohama ADVAN A048. Si tratta di un pneumatico semi-racing molto prestazionale e sportivo che permette ai piloti di esprimere al meglio le proprie capacità di guida, spesso al limite come ci si aspetta da una gara, in tutta sicurezza. Yokohama ADVAN A048 è infatti un modello di pneumatico tecnologicamente avanzato, dotato di una mescola di ultima generazione capace di offrire un grip eccellente e una precisa tenuta in curva. Il successo del Suzuki Rallye Cup corrisponde anche alla vittoria nella classe N2 nella classifica generale di questo rally, altamente competitivo.  Prestazioni e sicurezza, sportività e passione di guida, anche nel Suzuki Rallye Cup Yokohama riesce a trasmettere questi valori contribuendo ad uno spettacolo sportivo appassionante e entusiasmante. Il prossimo appuntamento sul calendario del Suzuki Rallye Cup sarà con la gara il 28 Giugno, il 33° Rally Appennino Reggiano (Re). A seguire ci sarà il 19 Luglio il 29° Rally Internazionale San Martino di Castrozza e Primiero (Tn) e il 27 settembre il Rally di Sanremo. (rally)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rassegna corti teatrali

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

Roma iscrizioni aperte fino al 18 Luglio 2009 via dei Reti 36  Il Teatro Allo Scalo  presenta Rassegna corti teatrali ART organizzata dal Teatro Allo Scalo, un nuovo spazio aperto da pochi mesi nel quartiere San Lorenzo a Roma, che si propone come punto di incontro per diverse realtà culturali. La rassegna  si svolgerà nel periodo 15 Settembre – 27 settembre 2009 e prevede la presentazione di corti a tema libero la cui durata non deve superare i 15 minuti. I corti devono essere rappresentati con elementi di scena leggeri e di poco ingombro. Possono partecipare alla rassegna opere originali o inedite. Ogni artista potrà prendere parte a non più di due progetti.   In ogni serata il voto del pubblico e dei giurati presenti determinerà il vincitore che accederà alle fasi finali. Il voto del pubblico viene ponderato al doppio di quello della giuria.  I finalisti  della rassegna, nella serata finale,  saranno valutati da una giuria qualificata composta da operatori del settore (attori, registi e giornalisti).  ART si propone di  offrire un contributo allo sviluppo del settore teatrale romano con il favorire l’incontro di diverse forme creative e professionali. L’intento è quello di unificare, sintetizzare le diverse esperienze per dar vita a nuove proposte di produzione teatrale. In questo senso ART offre alle compagnie vincitrici, con i premi, la possibilità di rappresentare degli spettacoli assicurando un supporto tecnico, nel tentativo di facilitare il lavoro artistico (sala prove in fase di allestimento, ufficiostampa, tecnico audio luci).   ll festival prevede due premi così ripartiti:1)  Primo classificato ART: 1 settimana di programmazione presso il teatro allo Scalo. 2)  Premio speciale “Icebergnews” per l’opera più originale: 1 settimana di programmazione presso il teatro allo Scalo in seconda serata. E’ prevista la menzione d’onore al Miglior Autore; Miglior Regia; Migliore Attore e Migliore Attrice.  http://www.teatroalloscalo.it

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fazio, presto medico di famiglia tecnologico

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

Un medico di famiglia che visita i suoi pazienti a casa o in ambulatorio con un mini-ecografo in tasca, o con altri strumenti diagnostici di nuova generazione. Per offrire un servizio sempre più vicino alle esigenze del cittadino, ma anche per evitare di allungare le liste d’attesa quando non è necessario. Immagina così Ferruccio Fazio, viceministro alla Salute, il camice bianco di fiducia nei prossimi anni. “Nel prossimo futuro – ha spiegato Fazio ieri a Roma, a margine di un convegno sulla valutazione in sanità – il medico di famiglia dovrà dotarsi di alcuni semplici tecnologie, come appunto un piccolo ecografo che può legarsi alla cintura. Strumenti che gli consentono, oltre allo stetoscopio che ha già, di fare rapidi approfondimenti delle patologie per essere sempre più un filtro rispetto ai bisogni dei cittadini”. Fazio ha ribadito l’importanza della medicina del territorio che fa la differenza, quando ben gestita, anche in termini di qualità ed efficienza delle prestazioni. Come dimostrano le Regioni virtuose che prestano particolare attenzione alla medicina di famiglia. “Se c’è un indirizzo comune che vogliamo dare alle Regioni, oggi completamente libere di scegliere i propri modelli in sanità – ha concluso il viceministro – è quello di garantire più forza al territorio e valorizzare il medico di famiglia. E’ solo una raccomandazione, ma molto importante”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dialogo politico in cancrena

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

Aldo Di Biagio, responsabile italiani nel mondo del PdL sottolinea “le ultime settimane di dicerie gossipparie da parte di un certo fronte politico-editoriale segnano un incancrenirsi del dialogo politico oltre che dell’immagine del nostro Paese nel mondo”. “Il continuo percorso di delegittimazione tra i fronti politici – continua – rende vacuo ogni tentativo di costruzione di provvedimenti politici e programmatici seri per l’intera collettività, che sa ancora più di amaro se contornato, come sta accadendo, da una sciocca intelaiatura di gossip e dicerie preestive nei confronti dei referenti istituzionali votati a gran maggioranza e sostenuti pienamente dalla società civile”. “Purtroppo in questo modo – conclude – si sta dando legittimazione ad una forma di autolesionismo tutto italiano: si sta cercando il nemico che non c’è, vedendo il male o l’aggressore dove invece c’è una realtà da affrontare o un problema strutturale da risolvere. Condivido le parole del Presidente Fini quando afferma che in Italia stenta ad affermarsi una mentalità da democrazia matura, mentre è diffusa una mentalità di emergenza continua; questo clima da trincea politica rende il dialogo e l’opportunità di lavorare quasi impossibili. La nostra opposizione deve riuscire ad emanciparsi dalle considerazioni di basso livello e dalle raffiche di calunnie che oramai ne condizionano l’approccio, poiché sembrerebbe che non abbia altro da aggiungere al suo già scarno programma politico”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lecce: attenti ai derivati sulle “commodities”

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

Mario Lettieri, sottosegretario all’Economia nel governo Prodi Paolo Raimondi, economista ci iscrivono “Il documento finale dei ministri delle Finanze del G8 del 13 giugno a Lecce contiene un monito che esige una spiegazione immediata. Si afferma che “la volatilità eccessiva dei prezzi delle “commodities” (materie prime e altre merci fondamentali) pone dei rischi alla crescita” e che “la possibilità di migliorare il funzionamento e la trasparenza dei mercati globali delle commodities, ivi incluso il lavoro dello IOSCO (International Organization of Securities Commissions, la rete mondiale delle Consob) sui mercati dei derivati sulle commodities”sia reale. Infatti il ministro dell’economia Giulio Tremonti, che sarebbe l’ispiratore un po’ solitario di questo monito, ha ribadito che “una certa speculazione torna a rialzare la testa sulle commodities…la liquidità ha la tendenza meccanica ad andare sui derivati”. Queste dichiarazioni sono giuste. Ma non bastano a sopire le preoccupazioni di un ritorno della speculazione e di una pericolosa ripresa dell’inflazione. Si calcola finora che tra salvataggi, stimoli economici e immissioni di liquidità gli Stati Uniti abbiano messo sui mercati circa 13.000 miliardi di dollari, pari a poco meno del loro PIL nazionale. L’Europa dal canto suo avrebbe in modi simili immesso liquidità per  4.500 miliardi di dollari, 2 volte il PIL dell’Italia. Sono cifre enormi. Purtroppo vengono ancora ignorate le preoccupazioni di quanti, come noi, avevano sostenuto l’urgenza di interventi di salvataggio per evitare la bancarotta sistemica ma anche la necessità di approvare subito delle regole più stringenti per dare trasparenza e rigore al sistema finanziario Altrimenti molta di questa liquidità rischia di finire nei buchi neri delle banche e dei derivati OTC, quelli che non operano sui mercati regolamentati e che non appaiono sui bilanci delle banche.  I derivati sulle commodities che inizialmente erano sorti come utili strumenti di copertura del rischio contro l’alta volatilità dei prezzi, sono diventati negli anni passati dei veri e propri prodotti finanziari di investimento, fatti cioè da chi non ha niente a che fare e non vuole avere niente a che fare in concreto con le sottostanti commodities, come il grano, il petrolio, l’oro ecc. Oggi sono diventati dei prodotti speculativi che agiscono sull’andamento dei prezzi. Ad esempio i futures sul petrolio, che muovono centinaia di “barili virtuali” rispetto a  un barile reale di petrolio prodotto, determinavano, e determinano ancora oggi, l’impennata del prezzo della benzina al di fuori della legge della domanda e dell’offerta di mercato.  Questa rinnovata attenzione speculativa sulle materie prime e sulle merci è confermata anche dal rapporto annuale recentemente pubblicato dalla Banca dei Regolamenti Internazionali di Basilea che parla di un “ritorno dell’appetito del rischio” a partire dallo scorso febbraio.  Tale documento analizza i comportamenti economici e finanziari del 2008. Sottolinea che, a seguito delle bancarotte, del crollo delle borse e dei prezzi delle merci, della contrazione dell’economia reale e del commercio internazionale, a fine 2008 i derivati OTC hanno registrato una diminuzione del 13,4% del loro valore nozionale totale, che comunque è pari a 592.000 miliardi di dollari. Mentre i derivati sulle commodities si sono ridotti del 66,5% scendendo a un totale di 4.400 miliardi di dollari.   Da qualche mese invece è tornata la voglia di speculazione perché immettere nuova liquidità “a go go” è come dare una bottiglia a un alcolizzato!  Purtroppo i segnali provenienti dalla City di Londra e anche dalla Federal Reserve non sono molto incoraggianti. Essi chiedono di rallentare e di annacquare le riforme necessarie, compreso il global legal standard. Anche a Lecce si sono sentiti interventi contro una “eccessiva regolamentazione” della finanza. Insomma cresce il partito dei banchieri che vuole lasciare le cose come erano prima. Si sostiene che senza il crollo della Lehman Brothers i mercati si sarebbero assestati autonomamente. Il rilancio della speculazione in derivati sarebbe per loro la prova che tutto potrebbe tornare a funzionare “as usual”.  Speriamo che le recenti comuni dichiarazioni di Obama e Berlusconi relativamente ai 4 punti (global legal standard, paradisi fiscali, agenzie di rating, riciclaggio) portino realmente ad una effettiva e rapida nuova regolamentazione rispetto alle attuali inefficaci normative nazionali e blocchino questi tentativi di ritorno al passato.  Altrimenti sarebbe una iattura. E il mondo dell’economia e del lavoro non può permettersi ulteriori crisi. L’Italia ancor meno. Gli ultimi dati parlano di un crollo di oltre il 20% della produzione e del commercio e di una disoccupazione galoppante. Una rinnovata speculazione mondiale sulle commodities e un rilancio della bolla dei derivati finanziari provocherebbero un’impennata inflazionistica che manderebbe l’intero sistema economico in collasso. Di fronte a questi rischi l’Europa deve muoversi unitamente e cercare convergenze in particolare con i paesi del BRIC (Brasile, Russia India e Cina) che da tempo e giustamente richiedono una nuova architettura economica e finanziaria comune”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Diritto annuale 2009 per imprese soggette a studi di settore

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

Cciaa di Udine È stata prorogata al 6 luglio, la scadenza per il versamento del diritto annuale da parte dei contribuenti soggetti agli  studi di settore. Il precedente termine (16 giugno), che coincide con il pagamento del primo acconto delle imposte sui redditi, è stato spostato alla nuova data in base al decreto della Presidenza del Consiglio del 4 giugno 2009. Tributo che ogni realtà imprenditoriale (regolarmente iscritta o annotata nel Registro delle Imprese al primo gennaio di ogni anno o nel corso dell’anno di riferimento), deve versare annualmente alla Camera di Commercio, il diritto annuale va pagato mediante modello F24. L’importo, che varia in base alla sezione del Registro delle Imprese di appartenenza (fisso per le imprese della sezione speciale, regolato in base al fatturato per quelle iscritte alla sezione ordinaria), può essere versato anche dal 7 luglio al 5 agosto, con l’applicazione di una maggiorazione dello 0,40%. Tutte le informazioni sul diritto annuale 2009 e sulle nuove modalità di arrotondamento sono disponibili sul sito web della Cciaa di Udine (www.ud.camcom.it)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto per Abruzzo

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

Roma 20 giugno, allo stadio Olimpico. «Faccio appello a tutti i cittadini romani ad intervenire e a comprare i biglietti del concerto “Corale per il popolo d’Abruzzo”. È importante che ci sia una risposta forte per una serata di grande musica e di solidarietà in favore di una terra ferita dal terremoto. Un appuntamento che consente di non spegnere i riflettori sulla tragedia che ha colpito la popolazione abruzzese. Per questo ringraziamo tutti gli artisti e tutte le maestranze che hanno accettato di partecipare gratuitamente a questa iniziativa. L’Amministrazione comunale contribuirà all’evento comprando cinquecento biglietti che verranno distribuiti agli abitanti de L’Aquila e ai centri anziani di Roma. Sono convinto che ci sarà una grande partecipazione da parte dei romani, anche per testimoniare e rinsaldare il gemellaggio spirituale che unisce la Capitale a L`Aquila». È quanto dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pessimo maggio per il turismo italiano

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

Prosegue il trend negativo dei primi mesi per le principali città italiane. Ecco il quadro dell’Italian Hotel Monitor per quanto riguarda gli indici di occupazione delle camere e i prezzi.  Segno meno per Venezia, Roma, Firenze e Milano La crisi non è ancora terminata. Peggiorano i dati di maggio 2009 per gli alberghi italiani e le previsioni per giugno non sono positive. L’indice medio nazionale di occupazione camere in maggio si ferma al 69,5%, con un calo di 4,6 punti rispetto al 2008. Negli ultimi 10 anni questo dato non era mai sceso sotto al 70%.  La flessione della domanda continua nella maggior parte delle città d’affari: Milano (-7,7 punti), Torino, Bergamo e Brescia perdono circa 7 punti di occupazione camere rispetto allo stesso mese dello scorso anno.  La situazione delle 3 grandi città d’arte non è migliore: Firenze perde 6 punti, ma respira in giugno grazie a Pitti Uomo, Roma e Venezia perdono 5 punti. Prezzi ancora in discesa nel 90% delle città, con il ricavo medio per camera a 112,06 euro, in diminuzione del 4,6% rispetto al 2008. Si prevede un’ulteriore flessione dei prezzi nei prossimi mesi. A rallentare sono anche l’area business, fiere e congressi. (fonte http://www.trademarkitalia.com)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Rigoletto e Parma trionfano a Pechino

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

Trionfo a Pechino per il Rigoletto del Teatro Regio di Parma, recente successo del Festival Verdi. Oltre 2500 spettatori hanno applaudito con tifo da stadio – una scommessa vinta con il pubblico degli appassionati cinesi – l’interpretazione più italiana del capolavoro di Verdi. Mattatore della serata Leo Nucci che ha risposto alle acclamazioni già durante l’opera bissando “vendetta tremenda vendetta”. Dopo oltre 15 minuti di applausi scroscianti dedicati a tutto il cast e alle compagini del Teatro Regio, il Presidente del NCPA di Beijing Chen Ping ha invitato il sovrintendente Maestro Mauro Meli a lavorare da subito per raddoppiare la scommessa e portare a Pechino il prossimo giugno 2010 due opere verdiane. Alla prima era presente, con le massime autorità governative cinesi, l’Ambasciatore italiano a Pechino Riccardo Sessa: “questa produzione, nata da una stretta collaborazione tra due teatri tra i più importanti del mondo, ci rende orgogliosi, un simile, meritato trionfo è un vanto per l’Italia e per gli italiani presenti in Cina”.Il Sovrintendente del Teatro Regio di Parma Mauro Meli: Sono davvero felice per il calore con il quale questo straordinario pubblico ha accolto il nostro lavoro. La scelta del Teatro Nazionale di Pechino di portare qui  un capolavoro presentato nel recente Festival Verdi è stata coronata da un grande successo.Ci onora l’invito immediato del Presidente Chen a portare già nel prossimo anno addirittura due produzioni del prossimo Festival Verdi a testimonianza della qualità della collaborazione e della forza del Festival Verdi ad imporsi come punto di riferimento dell’ interpretazione del grande maestro.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontro con Sidi Larbi Cherkaoui

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

Roma 23 giugno ore 11  BOOKSHOP – Auditorium Parco della Musica Sidi Larbi Cherkaoui incontrerà la stampa in occasione della prima italiana di Apocrifu, l’ultimo spettacolo del coreografo belga in programma il 22 e 23 giugno a Villa Adriana-Tivoli. All’incontro saranno presenti Gianni Borgna e Carlo Fuortes, Presidente e Amministratore delegato della Fondazione Musica per Roma con il regista Giorgio Barberio Corsetti.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sempre più ebook? Sì, ma non solo

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

Milano 25 giugno a (sede Siemens – viale  Piero e Allberto  Pirelli 10 a Editech 2009 – Editoria e innovazione tecnologica”, forum dell’International digital publishing. Sarà presentata la Giornata internazionale di studio e approfondimento organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE) per far conoscere agli operatori, ancor prima che al grande pubblico, le tendenze in atto e le prospettive nell’ambito del’innovazione tecnologica nel settore editoriale.  Cresce il mercato dell’ebook, al punto che il giro d’affari all’ingrosso del solo mese di aprile 2009 si attesta negli Stati Uniti su un +228% (dato IDPF) rispetto allo stesso mese dello scorso anno e che tra il primo trimestre 2008 e il primo trimestre 2009 la crescita è stata del 155%. Incrementi a tre zeri che rilevano l’impatto della trasformazione in atto, in particolare negli Stati Uniti, come racconterà Michael Healy del Book Industry Study Group, e che non possono non interessare anche la realtà editoriale italiana: per questo, per la prima volta, il confronto coinvolgerà i maggiori editori italiani e gli esperti internazionali. L’iniziativa, promossa da AIE in collaborazione con Siemens e con il supporto di alcune delle principali aziende che operano nel settore delle tecnologie applicate al mondo dell’editoria quali Open Text, Promedia solutions, Rotomail Italia e Telecom Italia, vuole fornire un panorama aggiornato a livello internazionale e nazionale sull’impatto che le tecnologie possono avere per le case editrici. Tre i temi portanti: il mercato degli e-book, l’innovazione tecnologica nei processi produttivi, nuovi strumenti di marketing, web 2.0 e community.  Spazio quindi al caso Kindle, il dispositivo portatile di Amazon che verrà presentato da Madeline McIntosh, ma spazio anche ai contenuti digitali nella scuola, alla soluzione tedesca per l’industria del libro fornita da libreka! che sarà presentata da Ronald Schild, alle tecniche di vendita degli ebook in base all’esperienza della danese ebog.dk. E spazio ancora ai social network e ai community text con l’esperienza della casa editrice inglese Pan Macmillan che ha cercato di rendere sia le proprie opere sia la casa editrice stessa più orientata al mondo delle community, aprendo il processo editoriale e i testi al social web. Senza dimenticare ancora il viral marketing in editoria o l’importanza del digitale nei processi produttivi anche per la produzione dei libri di carta, nell’esperienza di O’Reilly Media. Insomma, l’editoria del futuro. Ma già presente.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

K.Z Musik

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

Roma 30 giugno ore 20,30 Cortile del Palazzo della Cultura via del Portico d’Ottavia 73 Presentazione dei CD–volumi nn.7–12 della intervengono Riccardo Pacifici presidente Comunità Ebraica di Roma Renzo Gattegna presidente Unione Comunità Ebraiche Italiana Franco Bixio presidente Associazione Musikstrasse Roma Markus Engelhardt direttore Sezione Storia della Musica dell’Istituto Storico Germanico Roma Carlo Spartaco Capogreco storico, presidente della Fondazione Ferramonti Francesco Lotoro pianista, autore dell’Enciclopedia discografica KZ MUSIK a seguire Recital di musiche scritte nei Campi di concentramento Consort Vocale Diapente diretto da Lucio Ivaldi Leonardo Gallucci chitarra Angelo De Leonardis, Paolo Candido cantanti Rav Shalom Bahbout cantore
KZ MUSIK rappresenta uno dei più grandi sforzi storici, editoriali e artistici mai compiuti (il piano dell’Opera prevede 48 CD–volumi) e consiste nella registrazione discografica dell’intero corpus musicale (lirico, sinfonico, cameristico, strumentale, liederistico, corale, religioso, tradizionale, cabarettistico, jazzistico, opere ricostruite dopo la Guerra) creato in tutti i luoghi di cattività, deportazione e privazione dei diritti umani dall’apertura dei Lager di Dachau e Börgermoor sino alla liberazione di tutti i Campi alla fine della Seconda Guerra Mondiale sia sul versante eurasiatico (maggio 1945) che pacifico (agosto 1945). KZ MUSIK costituisce altresì la prima pietra sulla quale verrà istituito nei prossimi anni l’Istituto Internazionale di Letteratura musicale concentrazionaria, attualmente già in fase avanzata di archiviazione presso il centro Musica Judaica di Barletta. Autore dell’Enciclopedia discografica e ideatore dell’Istituto è il pianista barlettano Francesco Lotoro, unanimemente considerato la massima autorità nella ricerca musicale concentrazionaria ed egli stesso interprete dell’intero repertorio pianistico, piano–cameristico e piano–sinfonico dell’Enciclopedia. Pianista di tecnica trascendentale, è l’unico pianista al mondo ad aver eseguito e inciso la monumentale Sinfonia n.8 di Erwin Schulhoff per pianoforte (scritta nel Campo di internamento di Wuelzburg) e la difficilissima partitura pianistica del Don Quixote tanzt I nuovi CD–volumi di KZ MUSIK saranno presentati a Roma martedi 30 giugno alle ore 20,30 presso il Palazzo della Cultura (via del Portico d’Ottavia 73) in una serata patrocinata dall’Unione Comunità Ebraiche Italiane e dalla Comunità Ebraica di Roma e con la partecipazione dei presidenti dell’U.C.E.I. Renzo Gattegna e della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Pacifici, dello storico Carlo Spartaco Capogreco, del musicologo Markus Engelhardt e del presidente della Musikstrasse Franco Bixio. La serata sarà arricchita da un recital nel quale il Consort Vocale Diapente diretto da Lucio Ivaldi, il chitarrista Leo Gallucci, i cantanti Angelo De Leonardis e Paolo Candido (impegnati con Lotoro nella realizzazione di KZ MUSIK) eseguiranno brani corali, chitarristici e cameristici della letteratura musicale concentrazionaria. Infine, un piccolo gioiello della musica concentrazionaria ossia lo Allelujah am niv’ra creato nel Campo fascista di Giado (Libia) ed eseguito da Shalom Bahbout, rabbino di chiara fama nonchè hazan (cantore) della tradizione tripolina. Durante la serata sarà possibile acquistare presso un apposito stand i CD–volumi dell’Enciclopedia discografica dal n.1 al n.12 e un kit (libera donazione) contenente il Piano dell’Opera nonchè materiale illustrativo di KZ MUSIK, libri o pubblicazioni o un CD–volume dell’Enciclopedia; ciò allo scopo di raccogliere fondi per sostenere la ricerca musicale concentrazionaria che Lotoro sta tuttora compiendo in tutta Europa, Israele, Russia, USA e Canada.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Democrazia atea

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

Si chiama “Democrazia Atea” http://democrazia-atea.blogspot.com il nuovo movimento politico che sta entrando nel panorama sociale italiano. Non si conoscono ancora i fondatori e gli adepti ma in un comunicato reso ai media si assicura che la lacuna sarà colmata quanto prima. Intanto si delineano alcuni motivi che hanno spronato gli organizzatori a dare il via alla loro iniziativa. Per essi “le Istituzioni dello Stato, da immobili e rinchiuse in sé stesse che erano, sono passate alla decomposizione. Democrazia, Libertà e Diritti Umani sono quotidianamente violentati ed aggrediti dalla discriminazione, dall’intolleranza, dalle ingiustizie, dagli abusi. Molti mass-media italiani, invece che informare i Cittadini sul come stanno le cose, hanno preferito chiudere il rubinetto dell’informazione”. E soggiungono: “Ad ogni elezione, i Cittadini assistono inermi al buffonesco carosello elettorale che si protrae a spada tratta come se ci fossero davvero partiti diversi che si fronteggiano su diversi programmi!” Nel manifesto politico del movimento Democrazia Atea si legge: «Sebbene il Movimento adotti nella sua denominazione il termine “ateo”, ciò non implica che voglia imporre politicamente l’ateismo all’interno della società o dello Stato Italiano. Sono le religioni, ad imporsi con violenza ed arroganza nelle società, ma non certo l’ateismo, che è essenzialmente strumento di risposta proprio alle imposizioni religiose: destituite le quali, si può tornare ad una società libera, tranquilla, serena, progredita e democratica”. Il simbolo grafico di Democrazia Atea: due geometriche parabole bianche stilizzate e complementari che si intersecano su sfondo blu, e nel centro della cui elisse è incastonata la bandiera italiana. Tale simbologia richiama grande apertura verso l’esterno politico, sociale democratico, civile e liberale, e una seconda apertura che, seppure posizionata in senso contrapposto, va a comporre comuni ideali di libertà e democrazia. Il manifesto ufficiale della visione politica di Democrazia Atea è disponibile sul sito ufficiale http://democrazia-atea.blogspot.com

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Paolo Leonardo, Francesco Sena

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

senaTorino 06 luglio 2009, ore h 17,30 – 21,00 la Marena Rooms Gallery Via dei Mille 40/A inaugura la mostra di Paolo Leonardo e Francesco Sena. La kermesse artistica inserita all’interno del del Traffic Festival, che coinvolge 5 gallerie e l’Accademia Albertina di Belle Arti, ha titolo Torino Reloaded (Art) ed ha come filo conduttore un periodo storico particolmente interessante dal punto di vista culturale per Torino. Affiorano allora gruppi musicali, cineasti, videomaker, scrittori e soprattutto artisti che andranno a comporre il paesaggio creativo di una metropoli sempre in movimento: esigenze non indotte o pilotate, ma che sorgono, indipendenti e spontanee, dal basso. Quest’anno la sezione arte di Traffic dedica uno sguardo retrospettivo ad alcuni dei protagonisti che hanno contribuito a definire il nuovo corso di Torino: una microgenerazione poco protetta dalle istituzioni, eppure portatrice d’idee consolidatesi nel tempo”. Per l’occasione Paolo Leonardo, (Torino, 1973) presenta tre interventi pittorici su manifesti, e un video, “Là dentro, qui fuori”, trasfigurazione pittorica di una Torino postindustriale, realizzato in collaborazione con il regista torinese Daniele Gaglianone, e con musiche di Massimo Miride. Leonardo chiama “disincarnazione della pubblicità” il suo modo di intervenire sui manifesti propagandistici per deformarne il senso in chiave neoespressionista. Vera arte di strada in cui la pittura s’impadronisce dei codici del marketing per brutalizzarli e renderli altro da sé. Francesco Sena, (Avellino, 1966) presenta due lavori realizzati con la tecnica che caratterizza da anni la sua poetica: dall’immagine fotografica l’artista passa al disegno della stessa su legno che ricopre poi con uno strato monocromo di cera colorata. Il risultato finale è una distorsione dello spazio e del tempo dell’immagine. La cera è infatti il materiale della memoria, di un vivo immobilismo o di una lenta paralisi che ha il potere di trasformare il paesaggio in narrazione nostalgica.  Sena presenta inoltre un video dove il protagonista è lui medesimo immortalato dalla videocamera durante una frenetica corsa che ne sfigura il volto. http://www.myspace.com/mrgcontemporaryart (sena)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra personale di Alireza Rajaieh

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

AlirezaRoma mercoledì 1 luglio 2009 ore 18.30-21.00 Via Quattro Fontane, 128/a Galleria Tondinelli Durata: 1-15 luglio 2009 “Bagliori dal Medio Oriente” Iran di oggi nelle fotografie di Alireza Rajaieh a cura di Costanzo Costantini e Floriana Tondinelli L’esposizione comprenderà 20 fotografie circa di recente produzione sul tema della natura, del paesaggio e dell’oggetto quotidiano. Il giovane fotografo Alireza Rajaieh che espone per la prima volta in Italia, mostrerà al pubblico una visione attuale dell’Iran di oggi attraverso le sue immagini. La cultura iraniana ha radici antichissime e preziose, gli artisti iraniani che operano oggi si esprimono con un linguaggio avanzato nell’arte al passo con le più innovative tecniche contemporanee. Una di queste espressioni è l’opera del fotografo Alireza Rajaieh che coniuga nella sua opera passato, presente, futuro. Rajaieh attraverso l’obiettivo vuole esplorare nuove forme, cambiando angolo e prospettiva, creando qualcosa di nuovo che trasmetta allo spettatore diverse sensazioni, suscitando varie emozioni e sentimenti, sono dei dettagli di cristalli con luci e lavoro con colori durante la fotografia senza alcuna modifica digitale, l’artista insegue “L’arte di Vedere”, un vedere oltre, oltre l’apparenza, oltre la forma.
Alireza Rajaieh è nato in Iran nel 1972. Dal 2000 opera come fotografo indipendente con studio in Tehran. La sua esperienza professionale è maturata nella pubblicità, nell’industria, nel ritratto, nella moda, nell’architettura e nella fotografia di paesaggio.  http://www.galleriatondinelli.it (alireza)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »