Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Archive for 21 giugno 2009

Malattia da Reflusso GastroEsofageo

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

Palermo La Malattia da Reflusso GastroEsofageo è una patologia spesso trascurata  che colpisce in Italia oltre 10 milioni di persone.  Ne scaturisce un appuntamento annuale, ora alla sua quarta edizione, che si propone di fornire un utile aggiornamento scientifico sulle diverse patologie in ambito gastroenterologico e che vede la partecipazione dei maggiori esperti in materia, tra cui il prof. Marcello Tonini dell’Università di Pavia, il prof. Sergio Vigneri dell’Università di Palermo e il prof. Alfredo Saggioro, Direttore Dipartimento di Malattie Digestive, Epatologia e Nutrizione Clinica dell’Ospedale dell’Angelo di Mestre.  La Malattia da Reflusso Gastroesofageo, MRGE, è una patologia dovuta al rigurgito del contenuto acido dallo stomaco all’esofago e, in alcuni casi, fino alla bocca, con conseguente infiammazione della mucosa esofagea. I sintomi più frequenti sono la sensazione di bruciore (pirosi), che sale dalla bocca dello stomaco fin dietro lo sterno, ed il rigurgito. Il trattamento elettivo è rappresentato dagli inibitori di pompa protonica gastrica (IPP) Vakil N et al. The Montreal Definition and Classification of Gastroesophageal Reflux Disease: A Global Evidence-Based Consensus. Am J Gastroenterol 2006. 101: 1900-1020..  Le cause della non risposta farmacologica non sono ancora del tutto chiare e proprio per questo motivo risultano fondamentali una corretta diagnosi ed un’ appropriata terapia.  “Emerge in modo evidente che i soli IPP di prima generazione (omeprazolo, lansoprazolo e pantoprazolo) non consentono una completa ed efficace gestione della patologia nel 30% Tonini M., Una road map per la Malattia da Reflusso Gastroesofageo, Recenti Progressi in Medicina, Febbraio 2008. dei casi complicati, per i quali l’utilizzo di IPP di seconda generazione (esomeprazolo e rabeprazolo) risulta quindi essere la scelta più adeguata”, ci spiega il prof. Tonini.  “Ovviamente, la non appropriatezza del trattamento oltre a causare sofferenza al paziente con un prolungamento dei tempi di guarigione, comporta anche un aggravio della spesa del SSN: più visite, più accertamenti, possibili cambi di terapia, ecc.” aggiunge il prof. Saggioro.  In questo caso, ci viene in ausilio uno studio appena pubblicato “Valutazione dei costi sanitari diretti per il trattamento della MRGE” Studio IMS, 21 maggio 2009., che permette di comprendere quali siano i costi sanitari diretti della MRGE, sia in ambito di medicina generale che in ambito specialistico. Lo studio, presentato recentemente a Milano e condotto dall’IMS e dal prof. Tonini, riporta una serie di interviste con 303 Medici di Medicina Generale (per un totale di 1751 pazienti) e 200 Gastroenterologi (per un totale di 1172 pazienti) che delineano i percorsi diagnostici e le scelte terapeutiche per i loro pazienti suddivisi in funzione della patologia nella sua forma erosiva, in quella non erosiva e per quelli non investigati con endoscopia.  Dallo studio emergono differenze nei comportamenti terapeutici tra Gastroenterologi e Medici di Medicina Generale, con una maggiore attenzione da parte dello specialista al trattamento della forma non erosiva. Inoltre, nelle Regioni con prezzo di riferimento si è evidenziata la necessità di un maggiore utilizzo di associazioni con altri farmaci per il controllo dei sintomi.  Per i pazienti che soffrivano della forma erosiva di MRGE, con alto impatto fisico e psicologico, il costo medio totale annuo è stato di € 309,926, mentre si è calcolato un costo di € 276,076 per i pazienti con la forma non erosiva e di € 139,306 per quelli non investigati.  “Quanto evidenziato ci porta a riflettere sull’importanza che i medici, prima che su riscontri endoscopici, adottino un approccio al paziente basato sui sintomi, in quanto questo costituisce una guida appropriata per la valutazione della risposta alla terapia, permettendo così un contenimento dei costi del SSN ed un miglioramento più rapido della qualità di vita del paziente” commenta il prof. Vigneri.
AstraZeneca è un’azienda leader a livello internazionale nel settore della salute, impegnata nella ricerca, sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti farmaceutici etici (con prescrizione) e nell’offerta di servizi in ambito sanitario.  Rappresenta una delle maggiori aziende farmaceutiche al mondo, con un fatturato pari a 31,6 miliardi di $ e una posizione di leadership consolidata nelle aree terapeutiche gastrointestinale, cardiovascolare, neuroscienze, respiratoria, oncologica e antinfettivi. http://www.astrazeneca.it

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Alchimia della fiaba

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

Giuseppe Sermonti da molti anni si dedica a una serrata riflessione intorno alla scienza e alla sua pretesa di elaborare la sola spiegazione valida della realtà. Denunciando la sua presenza sempre più invadente, compie una sorta di «percorso a ritroso», recuperando come termini di confronto i saperi che la scienza ha messo in disparte negli ultimi due secoli: la religione e la tradizione popolare, interpretazioni diverse ma coerenti della Natura e della sua sacralità. Affascinato dalla struttura simbolica della vita, dalle sue leggi eterne e ordinate, Sermonti mette in discussione il metodo scientifico quale unica via di accesso alla verità e rivitalizza il senso della fiaba, intesa come rappresentazione delle strutture profonde dell’Universo, come narrazione allegorica delle attività fondamentali dell’uomo, la caccia e l’agricoltura innanzitutto. In particolare, in quest’opera ormai classica – edita per la prima volta da Rusconi nel 1989 – Sermonti propone un’esegesi chimi ca (alchemica) di alcune delle fiabe più famose, da Biancaneve a Cappuccetto Rosso, a Cenerentola, e ne svela i significati perduti collegati all’estrazione e lavorazione dei metalli. Come ha scritto Elémire Zolla, riunendo i fili di miti e simboli appartenenti a varie culture, Sermonti ricerca nelle fiabe «i sempre uguali archetipi della metamorfosi [che] si esprimono via via come luna nera, cava e piena; come pietra grezza, opera chimica e fulgore liberato; come seme, pianta crescente, fiore»(€ 18,50 pag. 256 (fonte Libreria Ibis Via Castiglione 31 Bologna)

Posted in Recensioni/Reviews, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Miss Trento e Patrizia Mirigliani festeggiate a Trento

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

Miss Trento1.JMiss Trento è Valentina Targa, nata in questa città il 26 giugno 1991 e residente a Pergine Valsugana. Bionda, m.1,78, studentessa al liceo scientifico, è stata eletta in Piazza Fiera ed ammessa direttamente alle Prefinali nazionali del Concorso in programma a Salsomaggiore Terme dal 24 al 28 agosto. La ragazza, che ama cucinare, leggere e viaggiare, e che ha battuto le altre 21 concorrenti, si è definita – nel presentarsi alla giuria – determinata e sincera ma anche a volte troppo schietta e sfrontata. Si è trattato proprio di una commissione d’eccezione – affiatata e stimata – quella presente ieri sera di fronte a migliaia di persone: si sono uniti infatti i componenti delle due giurie che nei prossimi due mesi seguiranno passo passo tutte le selezioni regionali: al nord l’esperta di casting Gianna Tani, l’attore Riccardo Sardonè e l’attrice Klizia Fornasier (già Miss Sasch Modella Domani Veneto nel 2004); al sud invece le ragazze verranno valutate dall’attrice e noto volto tv Fioretta Mari (che tra l’altro è stata applauditissima per una sua esibizione sui ’33 trentini’), dall’opinionista Raffaello Tonon e da Miss Italia 2005 Edelfa Chiara Masciotta, assente alla serata. La manifestazione ha aperto le “Feste Vigiliane”  – che andranno avanti fino al 26 giugno – e ha visto la partecipazione straordinaria della patron di Miss Italia, Patrizia Mirigliani, nata e cresciuta a Trento, da cui mancava da 12 anni. “Trento è sempre nel mio cuore e io non potevo mancare a una serata come questa, nell’anno del 70/mo anniversario del Concorso, in cui mi tornano in mente i bei momenti qui vissuti. Sempre qui, galeotto fu l’incontro dei miei genitori che si sono conosciuti in questa città, dove si sono sposati 60 anni fa: quindi posso dire che Miss Italia un po’ è nata anche a Trento”. Con orgoglio ed emozione Patrizia ha ricevuto un omaggio dalla provincia autonoma. Questa la dedica: “il castagno grazie al tronco possente, ai suoi rami che si espandono nello spazio e ai suoi frutti abbondanti, è il simbolo per eccellenza della generosità. Considerato da sempre un patrimonio, da tanti popoli è chiamato albero del pane, una ricchezza ed un bene da salvaguardare ed accudire con amore. Con questo castagno finemente traforato in similoro dorato, sospeso nella luce, la sua città natale, Trento, vuole testimoniare a Patrizia Mirigliani un segno di grata riconoscenza per le capacità intellettive, la caparbietà e la costanza nell’esaltare la bellezza italiana nel mondo”.  Alla serata, condotta da Sonia Leonardi, responsabile regionale del Concorso, sono state presenti le telecamere di “Uno Mattina Estate”, che manderà in onda lunedì 22 un servizio sulla giornata di selezione trascorsa a Trento. (miss trento)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alain Arias-Misson: Les cages du désir

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

alainNice – France vernissage jeudi 25 juin 2009 à partir de 18H 64 boulevard Risso face au MAMAC Galerie Depardieu Exposition jusqu’au 31 juillet 2009  Commissaire Enrico Pedrini  Alain Arias-Misson, né à Bruxelles en 1936, a été élevé à New York où il a étudié. Il sera ensuite en Espagne, Belgique puis encore aux États Unis. Il vit à présent entre Paris et Venise et on dit qu’il laisse partout des traces phosphorescentes qui s’évanouissent après son passage ; personne ne sachant très bien ni d’où il vient ni où il va. Il aime se présenter comme un simple  “Visiteur”.  Dans les années 60 il faisait partie de quelques innovateurs de par le monde à promouvoir la poésie visuelle, qui se mettait en antithèse à la poésie concrète, afin d’obtenir sur la toile une convergence entre l’image, le son et le mot, dans les objets et les images reproduits. Nomade de l’écriture et écrivain sur tout, il publie cinq romans aux États Unis dans le contexte du New American Writing, avec ses amis écrivains Walter Abish et Joe McElroy. Il participe ensuite en Espagne à la création du mouvement poétique expérimental à coté de Jean Brossa et des musiciens Zan Hidalgo et Marchetti. Avec ses Public Poems, il est proche d’Ignacio Gomez de Liano, le grand philosophe espagnol et d’Herminio Molero, le pop-star poète. Ensuite, en Italie, il entre de plein pied dans l’avant-garde héroïque et guerrière de l’écriture visuelle avec Sarenco, Miccini, Julien Blaine, Jean-François Bory ; en Amérique du Sud il est en contact avec Padin et Vigo ; en Belgique avec Paul De Vree ; en Allemagne avec Carlfriedrich Claus ; en France avec Marc Dachy ; au Japon avec Seiichi Niikuni et Kitasono Katue ; aux États Unis il fréquente, à la Galerie Emily Harvey, les artistes du mouvement Fluxus.  Bien que le principe d’une poétique visuelle fondée sur le langage ait constitué la matrice de son œuvre, il en a surpassé les limites pendant ces vingt dernières années, avec, par exemple, la création d’un Observatoire Chamanique dans un jardin de sculptures du XVIIIème siècle à la Fondation Villa Buttafava à Gallarate et la construction d’installations nouvelles ayant pour thème la voiture Poémobile).  Parmi ses expositions collectives les plus importantes et récentes, rappelons la Biennale de Lodz, en Pologne (2004) ; la Biennale de Lyon, Poésure et Peintrie exposée au Musée de Marseille ; la Biennale de Sao Paolo ; la Biennale de Venise (2005) (un événement collatéral soutenu par le Musée des Artistes, polonais et le White Box de New Art), OPEN (l’exposition internationale d’installations et sculptures qui se tint en plein air au Lido de Venise (sept. 2004).  Ses travaux sont présents dans plusieurs musées, comme par exemple le Getty Museum en Californie, le Musée de Bolzano, le Musée Statal de Amsterdam, le Musée de Stuttgart et dans beaucoup de collections importantes privées. Rappelons, parmi ses exposition personnelles les plus récentes: celle qui c’est tenue chez la Emily Harvey Gallery de New York et de Venise (2001-2002), chez la galerie Lara Vincy, Paris (2003), à la galerie Depardieu à Nice (2006) et à Naples à la galerie EntropyArt Naples (mai 2009), galerie Depardieu, Nice,  galerie Lara Vincy, Paris, octobre et groupe d’ensemble au Musée Reina Sofia, Madrid, fin octobre. (alain)

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Festival Incanti e disincanti

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

incantiMilano 23 giugno 2009, ore 19.00Cortile di Villa Reale PAC Padiglione d’Arte Contemporanea via Palestro 16,  L’inaugurazione è affidata alla performance/installazione Utopie migranti. Un reading polifonico nel Cortile di Villa Reale che mette assieme pagine scelte tra le opere dei più importanti utopisti, nonché poeti della nostra storia, con un “direttore d’orchestra” d’eccezione: l’Assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory. A seguire, sarà possibile visitare le installazioni allestite negli spazi del PAC Padiglione d’Arte Contemporanea e dei vicini Giardini di Porta Venezia: InnotecA (PAC) che ha selezionato alcuni inni scomparsi o creati ex novo, in seguito al recentissimo cambiamento di mappe, geografie, confini della nuova Europa; vietato l’accesso (Giardini di Porta Venezia), una foresta di segnali di divieti e obblighi; ingresso libero (PAC), un labirinto di cordoni che ci ricorda i nostri viaggi, attraverso gli aeroporti della libera Europa (a cura di Patricia Feraru). Tre videoinstallazioni, riunite sotto il titolo Il muro di babele, sul tema dell’unità e della disunità, della separazione, della molteplicità, delle lingue, del cosmo (a cura di Castagna & Ravelli). (incanti)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Periferie da problema a risorsa

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

periferieRoma Lunedi’ 22 giugno, ore 18.30 Musei Capitolini, Piazza del Campidoglio, 1 Sala dell’Arazzo presentazione del libro Periferie da problema a risorsa di Franco Ferrarotti e Maria I. Macioti prefazione di Flavio Albanese introduzione di Khaled Fouad Allam Interverranno insieme agli Autori, l’Assessore alle Politiche Culturali e Comunicazione Umberto Croppi, il direttore di “Domus” Flavio Albanese, e il prof. K. Fouad Allam Franco Ferrarotti e Maria I. Macioti indagano il rapporto tra i grandi centri urbani e le realtà limitrofe, varcando barriere culturali ancor prima che architettoniche: da una parte i grattacieli, i condomini a schiera, i centri commerciali, dall’altra le banlieue, gli slum, le favelas. Due mondi vicini e diversi, da sempre incapaci di comunicare tra loro. Il libro esplora la storia e la fenomenologia di questi luoghi, con un interesse particolare rivolto alle periferie romane: Acquedotto Felice, Quarticciolo, Alessandrino, Magliana, Quadraro. A emergere sono prospettive e consapevolezze nuove, e con esse una concezione diversa della periferia, da intendere non più come problema ma come risorsa. Il testo è arricchito dalle fotografie inedite di Ferrarotti e Gustincich delle borgate romane dal 1960 ad oggi. http://www.sandrotetieditore.it (foto periferie)

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sondaggio internazionale su Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

«Il quarto posto di Roma nella top ten del sondaggio sulla reputazione delle 50 città più importanti a livello internazionale, promosso da GfK Roper Public Affairs & Media, è una grande conferma che dimostra come l’immagine della nostra città sia in crescita in tutto il mondo. Qui non si parla soltanto di bellezze storiche e architettoniche, né di clima né di semplice turismo; qui si parla di credibilità e di apprezzamento complessivo. E Roma è nel gruppetto di testa che rappresenta il vertice mondiale. Questo risultato è tanto più significativa perché proviene da un istituto di sondaggi che è partner ufficiale di una storica agenzia di stampa estera. Si tratta di una base importantissima sulla quale dobbiamo continuare a lavorare non solo per far crescere quantitativamente e qualitativamente i flussi turistici, ma per aumentare la competitività complessiva di Roma fra tutte le grandi metropoli internazionali». Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma vicina a Aung San Suu Kiy

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

«Roma vuole essere oggi particolarmente vicina, nel giorno del suo sessantaquattresimo compleanno, ad Aung San Suu Kiy, cittadina onoraria di Roma dal 1997. Ci rattrista molto sapere che ancora una volta sarà costretta a passare questa giornata agli arresti domiciliari. La sua battaglia per la democrazia e il rispetto delle libertà fondamentali dell’uomo, il suo consumarsi per i diritti del popolo birmano, oppresso ormai da troppi anni da una dittatura militare, fanno di lei una testimone viva e che interpella le coscienze di tutto il mondo. È amaro constatare che nonostante i riconoscimenti internazionali, come il premio Nobel assegnatole nel 1991, la situazione di Aung San Suu Kiy  non sia migliorata. Come Sindaco di Roma, città del diritto e della vita, città di Aung San Suu Kiy, rinnovo l’appello per la sua immediata liberazione». È quanto dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Impresa Family Friendly” in Friuli

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

“Mi sembra un’iniziativa interessante perché va a migliorare le condizioni di lavoro dei dipendenti, in particolare delle donne. Perciò, l’accolgo positivamente”. Così si esprime Luigino Smiroldo, responsabile dell’Italia dei Diritti per il Friuli Venezia Giulia, in merito al progetto regionale che prevede di agevolare l’inserimento delle donne nel mondo del lavoro, conciliando esigenze professionali e bisogni familiari. Il progetto “Lavorare in un’impresa Family friendly” mira a sensibilizzare le aziende attraverso finanziamenti e strumenti volti a valorizzare e supportare l’occupazione femminile. “Il problema però – fa notare il referente regionale del movimento guidato da Antonello De Pierro – è che spesso ci sono tante buone intenzioni che celano azioni propagandistiche, e poi nella realtà diventa difficile accedere a questi servizi a causa delle lunghe procedure burocratiche che alla fine allontanano le persone dall’usufruirne. Ben vengano queste iniziative, ma sarebbe interessante capire tutte le disposizioni previste e promuovere azioni volte ad informare correttamente il pubblico, semplificando gli aspetti burocratici. Purtroppo – conclude Smiroldo – sappiamo bene che esistono sempre lacci e laccioli, tipici della burocrazia italiana, che ostacolano la concretizzazione effettiva di queste lodevoli iniziative”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Commissione sul credito

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

Commissione di massimo scoperto: sotto questo nome si annidava lo spauracchio per molte aziende nel rapporto con gli istituti bancari. Questo meccanismo (che per le banche italiane valeva 700 milioni di euro) è stato ritoccato in seguito all’intervento della Banca d’Italia, delle associazioni dei consumatori e dell’Antitrust. E prima la Legge Bersani sulla trasparenza bancaria, poi il Decreto Anticrisi di gennaio 2009 hanno imposto agli istituti di non applicare più la Commissione con il meccanismo preesistente, ma di cambiare le modalità di calcolo dei costi legati alla disponibilità di denaro per i sottoscrittori di fidi. “La comunicazione di trasparenza che oggi le banche stanno inviando a tutti i clienti indica il costo massimo della nuova Commissione per disponibilità fondi – evidenzia il presidente di Confartigianato Provinciale di Venezia Giuseppe Molin -. È evidente che non si può sparare a zero sul processo in corso, perché se per le banche l’offerta al cliente di una provvista per il fido è un costo o comunque un mancato guadagno, è improbabile che decidano di “regalare” questo costo alle imprese e ai clienti in generale. Inoltre la nuova “voce” dovrebbe riassumere anche le spese di istruttoria e di tenuta conto”.Pur cercando di portare un po’ di chiarezza nel concerto delle dure polemiche nate in questi giorni, Molin non risparmia un monito forte alle banche: “È vitale, per il rapporto con l’impresa, che il nuovo corrispettivo previsto per la disponibilità creditizia non si trasformi in una nuova commissione di massimo scoperto, aggirando in questo modo il divieto. E soprattutto che non generi costi maggiori rispetto al passato”. Il timore è che vengano penalizzate soprattutto le PMI che operano quotidianamente con i fidi, per questo “chiediamo che gli enti preposti e le istituzioni vigilino, andando a verificare la corretta applicazione dei nuovi parametri. Per il nostro sistema questo lo faranno senza dubbio i confidi, ma serve anche un controllo istituzionale”. E oltre ad ammonire, il presidente della Confartigianato provinciale si affida anche alla moral suasion nei confronti del mondo bancario: “In un momento di grande incertezza le imprese hanno bisogno di credito – afferma -. Le banche dichiarano di essere vicine alle Pmi e di dare il loro appoggio nel tentativo di superare la crisi economica in atto, ma ora è importante che, con le nuove clausole, gli interessi sui fidi non siano ancora più alti”.    “Ci aspettiamo un atteggiamento costruttivo – conclude -. Invitiamo pertanto gli stessi istituti a rassicurare i clienti, e le PMI in particolare, per non compromettere un rapporto di fiducia che deve essere biunivoco. Chiediamo assicurazioni nette e convincenti sul sostanziale non aggravio delle condizioni attuali”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sanit a Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

Roma Eur da martedì 23 a venerdì 26 giugno Palazzo dei Congressi per la sesta edizione del Sanit, il Forum internazionale della Salute, evento che dal 2004 rappresenta il punto d’incontro per l’universo della salute. Quattro giorni di convegni, , che hanno l’obiettivo di coinvolgere, sensibilizzare e aggregare oltrechè d’informare, aggiornare e formare.  Si comincia il 23 alle 9 con il primo appuntamento (“Il nuovo codice deontologico dalla responsabilità professionale alla centralità della persona”) organizzato dall’Ipasvi, che precederà l’inaugurazione ufficiale, programmata alle 10, cui parteciperanno il Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali Maurizio Sacconi, il vice ministro Ferruccio Fazio, i Sottosegretari Francesca Martini ed Eugenia Roccella e il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo.  Sette i convegni della prima giornata, due nella sessione del mattino, cinque nella fase pomeridiana. Alle 9 e 30, si parte con “La prevenzione universale”, organizzato dal Settore Salute del Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali. Alle 14 è la volta di “Medicina e sport o sport e medicina?”, ovvero prevenzione, cura e benessere nella e con l’attività fisica. Il convegno è figlio della sinergia instaurata fra l’Università romana “La Sapienza” e il Comitato nazionale italiano per il Fair play-Coni. Stesso orario (alle 14) Federterme e la Regione Lazio coordinano “Il sistema termale del Lazio: tra terapia della prevenzione e risorsa strategica del turismo”.  Ancora alle 14 va in scena “La qualità del lavoro allunga la vita: politiche integrate per la prevenzione sanitaria e per l’invecchiamento attivo” organizzato dal Comune di Roma. Nella Sala delle conferenze dell’area espositiva l’Associazione culturale Alias, l’Assessorato alle politiche culturali e comunicazione del Comune di Roma e l’Università “La Sapienza” presentano – con inizio sempre alle 14 – “Il significato del dolore nelle religioni monoteistiche”. Sempre nel corso della prima giornata, ore 12, s’inaugura la mostra “Donne in salute”, organizzata dall’Osservatorio nazionale sulla salute della donna. Ultimo appuntamento, ma non per ordine d’importanza è “Prevenzione della Salute: sanità, alimentazione e sport – Incontri con gli esperti”, organizzato da Prevenzione e Salute Associazione. Doppia sessione, la prima dalle 11 alle 13, la seconda è in programma dalle 14 alle 17. Sono quarantamila le presenze attese per la sesta edizione della manifestazione, che prevede un fitto e interessante programma scientifico oltre a numerose iniziative culturali di interesse socio-sanitario dedicate alla prevenzione e alla promozione dei corretti stili di vita. Si tratta di iniziative condotte in collaborazione con l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna, il Comune di Roma, le Università di Roma “La Sapienza”, “Tor Vergata”, “Roma Tre” e “Foro Italico”, la Croce Rossa Italiana e altre realtà del settore socio-sanitario. L’edizione 2009, a ingresso gratuito, prevede il convegno cardine organizzato dal Ministero del Lavoro, Salute e Politiche Sociali, Settore Salute, dedicato ai grandi temi della prevenzione primaria, secondaria e terziaria, degli stili di vita, della nutrizione e della sicurezza alimentare e oltre 50 eventi satellite organizzati dagli enti che, a vario titolo, si occupano della tutela della salute pubblica. Una sessione specifica del programma scientifico tratterà tematiche di estremo interesse per l’opinione pubblica, coinvolgendo associazioni dei pazienti e categorie della società civile impegnate a vario titolo nella promozione della salute. Sanit punterà in questa maniera i riflettori sui grandi temi del sociale, (maternità, salute mentale, disabilità, dipendenze, alimentazione), con l’obiettivo di costruire un terreno di confronto e condivisione sul quale creare, grazie all’analisi scientifica e delle esperienze sul campo, proposte concrete per migliorare l’approccio di tutti i soggetti coinvolti e porre le basi per condizioni favorevoli alle scelte per la salute.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Telethon: «il merito, senza eccezioni»

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

Roma 22 giugno alle ore 11.00 nell’aula Giulio Cesare, in Campidoglio, si terrà un incontro con la stampa organizzato dalla Fondazione Telethon, con il patrocinio del Comune di Roma, che avrà per argomenti la meritocrazia e l’eccellenza nel campo della ricerca scientifica.  Ispirato ad una frase di Susanna Agnelli, fondatrice e presidente di Telethon,  scomparsa poco più di un mese fa, “Il merito, senza eccezioni” sarà l’occasione per presentare i lavori della Commissione medico scientifica internazionale di Telethon che si riunisce a Roma nei giorni 23 e 24 giugno per assegnare alla ricerca sulle malattie genetiche le donazioni degli italiani. All’iniziativa  interverranno tra gli altri Gianni Alemanno, sindaco di Roma, Luca Cordero di Montezemolo, consigliere d’amministrazione Fondazione Telethon, Jacques Beckmann, presidente Commissione medico scientifica Fondazione Telethon e Lucia Monaco, direttore ufficio scientifico Fondazione Telethon. Modererà i lavori Giulio Anselmi, presidente dell’Ansa.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La fame nel mondo

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

“Più di un sesto della popolazione mondiale è in stato di sotto – nutrizione, 100milioni di persone in più rispetto all’anno scorso! Questo non fa che confermare le previsioni che ActionAid aveva fatto già un anno fa. Il rischio è che, senza una decisa inversione di rotta nelle politiche a sostegno del diritto al cibo, il numero degli affamati continuerà nella sua crescita esponenziale”. Così Marco De Ponte, segretario generale di ActionAid nel giorno in cui la FAO fornisce le nuove stime. Dopo 20 anni di presenza in Italia di ActionAid in difesa del diritto al cibo, all’acqua, alla salute e all’educazione nel Sud del mondo, resta sempre più urgente incrementare la spesa per lo sviluppo in agricoltura: basterebbe meno di un decimo di quanto stanziato ogni anno per i sussidi agricoli ai paesi dell’OCSE per dare una risposta efficace alla sfida globale dell’accesso al cibo. “Mentre ogni anno sono stanziati ben 365 miliardi di euro per sovvenzionare l’agricoltura nei paesi dell’OCSE, i governi delle maggiori potenze mondiali non sono in grado di reperire fondi per rilanciare l’agricoltura nei paesi in via di sviluppo”. ActionAid, che presenterà il prossimo 24 giugno le sue valutazioni rispetto agli impegni presi dagli 8 grandi sulla sicurezza mondiale globale, denuncia la mancanza di una forte volontà politica nella lotta alla fame. Il governo italiano – spiega l’organizzazione – non ha dato segnali incoraggianti in questa direzione: i tagli dell’ultima finanziaria di oltre il 50% delle risorse destinate alla cooperazione ne sono la dimostrazione. E’ importante che l’Italia, alla guida dell’imminente G8, dia dei forti segnali di volontà politica nel raggiungimento degli Obiettivi del Millennio, dando una risposta adeguata alla sfida globale dell’accesso al cibo per tutti. L’Italia ha il dovere, proprio per il ruolo che sta per prendere sullo scenario internazionale, di dare un’azione continuata in questa direzione.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per amore di Francesco

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

A Cosenza nella Sala “Giacomantonio” della Biblioteca Nazionale Universitaria Cosenza è stato presentato, con la partecipazione di illustri relatori e figure istituzionali di primo piano, il libro di Rita Fiordalisi dal titolo “Per amore di Francesco : dal 1519 un viaggio nell’illustrazione dei libri attraverso Francesco di Paola” (Falco Editore).  L’opera promuove la conoscenza della stampa e dell’illustrazione libraria, utilizzando il “caso” di san Francesco di Paola come esempio di diffusione del culto attraverso l’iconografia sacra nell’arte tipografica. Il libro prende in analisi la figura di san Francesco di Paola partendo dalla data della sua santificazione (1519) e ricollega alcuni eventi direttamente coinvolti con la sua elevazione agli altari come l’intervento dei sovrani di Francia, il famoso dipinto del Bourdichon  e Paride De Grassi, cerimoniere di papa Leone X. L’iconografia del santo paolano,  apparsa nel giorno della sua santificazione, segna inequivocabilmente il legame tra la necessità di divulgare il culto e l’immagine francescana al mondo e l’evoluzione tecnica della stampa. Il volume si snoda su tutta una serie di documentazioni iconografiche ed incisorie  dal cinquecento al XIX secolo, a testimonianza di come la divulgazione del culto e l’amplificazione della conoscenza siano stati possibili, grazie anche ai favori della stampa e dei tanti incisori che hanno correlato con le loro immagini numerose biografie e tanti studi sull’opera francescana. La produzione iconografica libraria del santo calabrese – nell’ottimo volume della Fiordalisi – parte dal cinquecento, descrivendo la prima immagine del santo apparsa in un libro del 1525 ed è suddivisa nei secoli cinquecento- seicento,  separata da quella del Settecento e da quella dell’Ottocento, al fine di evidenziare maggiormente le peculiarità tecniche degli artisti (Brambilla, Lasne, Dondè, Durello, Forieri, etc.) associandole ai canoni della religiosità del tempo.Da segnalare ancora nel lavoro della Fiordalisi un qualificato scritto di Cesare Pitto, docente di Antropologia Culturale presso l’Università della Calabria, su Le fortune di Francesco di Paola e l’illustrazione nei libri.

Posted in Recensioni/Reviews, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aumento ticket sanitari in Abruzzo

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

Dopo le denunce da parte delle associazioni a tutela dei consumatori e a seguito delle numerose proteste giunteci dai cittadini, relative agli aumenti indiscriminati dei ticket sanitari in Abruzzo che, da marzo ad oggi, hanno visto quadruplicare l’importo delle ricette per i medicinali, l’Italia dei Diritti, il movimento che fa capo ad Antonello De Pierro, non poteva restare indifferente al problema. “Vorrei sottoporre all’attenzione dell’opinione pubblica nazionale – dice Concetta Alfieri, viceresponsabile per l’Abruzzo del movimento – la questione dell’aumento sconsiderato dei ticket sanitari, ricordando che il commissario ad acta alla Sanità Gino Redigolo ha aumentato, dallo scorso 20 marzo, i ticket sui farmaci introducendo un importo pari a 2 euro su ogni medicinale. Un salto vertiginoso, quindi, rispetto alla delibera n.1540 del 27/12/2006 che fissava lo stesso costo in euro 0,50. Come al solito c’è stata scarsa informazione circa l’aumento, considerato che i cittadini lo hanno scoperto solo recandosi in farmacia e pagando una somma quadruplicata. Per dare un’idea del fenomeno basta fare una stima su due pensionati con patologie di una certa importanza: se prima la cifra che gravava sulle loro finanze era di circa 60 euro al mese, attualmente è lievitata a oltre 250 euro. È una cosa assurda”. La Alfieri ha aggiunto che: “Questa scelta pesa come al solito sulle spalle dei cittadini abruzzesi. A detta dei nostri governanti, tale misura è indispensabile per ripianare il costante disavanzo della spesa sanitaria e non solo, nonché per pagare la malavitosa gestione della sanità abruzzese, come ad esempio la vicenda delle presunte tangenti di Angelini all’ex presidente Del Turco”.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lo stato italiano e il diritto alla vita

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

Lo Stato italiano ha l’obbligo di rispettare e promuovere il diritto alla vita, alla sopravvivenza ed allo sviluppo di ciascun minore (art.6 CRC). A tal fine, lo Stato deve garantire una valutazione rigorosa del superiore interesse di ciascun minore (art.3 CRC), per identificare una soluzione duratura che permetta la più completa realizzazione possibile dei diritti del minore in questione, in un’ottica di lungo termine. Inoltre, lo Stato italiano ha l’obbligo di assicurare la piena protezione di tutti i minori da ogni forma di abbandono, abuso, violenza e sfruttamento (artt. 19, 32, 34, 35 e 36 CRC). Particolare protezione deve essere garantita ai minori temporaneamente o definitivamente privi del proprio ambiente familiare (art.20 CRC) e potenziali rifugiati (art.22 CRC), che non dovrebbero mai essere respinti verso un paese dove vi siano fondate ragioni di ritenere che essi siano a rischio danni irreparabili, o verso un altro paese dal quale essi potrebbero essere lì respinti.
I suddetti diritti si applicano a tutti i minori che si trovino sul territorio di uno Stato o all’interno della sua giurisdizione, senza alcuna forma di discriminazione sulla base di, inter alia, considerazioni relative al loro status (art.2 CRC), e riguardano l’operato di qualsiasi soggetto istituzionale. Inoltre, nessun minore deve essere privato della libertà personale in maniera arbitraria o illegale per motivi relativi al controllo dell’immigrazione o all’ingresso irregolare (art.37 CRC). La Libia è responsabile di violazioni dei diritti umani fondamentali specialmente a danno dei migranti, compresi minori” – afferma Valerio Neri, Direttore Generale di Save the Children Italia, “come ribadito da parte di alcune tra le più autorevoli organizzazioni internazionali che difendono i diritti umani”. Save the Children esorta l’Italia a porre immediatamente fine alla pratica dei rinvii in Libia di migranti, ivi compresi minori, rintracciati in acque internazionali, che costituiscono una violazione loro diritti umani fondamentali.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Minori tra i migranti rinviati in Libia

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

Save the Children ha appreso con grave preoccupazione la notizia del rinvio in Libia di 76 migranti, tra cui donne e bambini. Fonti militari maltesi confermano quanto ribadito in altre occasioni da Save the Children Italia, sulla base del monitoraggio dei flussi migratori in arrivo via mare attraverso la frontiera sud: la presenza di minori (la maggior parte dei quali non accompagnati) negli sbarchi è costante. Il rinvio di minori in Libia configura una grave violazione dei principi fondamentali e di alcuni obblighi specifici relativi al rispetto ed alla promozione dei diritti dei minori, vincolanti per lo Stato italiano, così come sanciti principalmente dalla Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (CRC, 1989). Lo Stato italiano ha innanzi tutto agito in netto contrasto con il divieto di refoulement sancito dal diritto internazionale, pienamente applicabile anche fuori dal territorio nazionale, nei confronti dei minori non accompagnati, siano essi o meno richiedenti asilo. Come ribadito dal Comitato ONU sui Diritti dell’Infanzia, gli obblighi derivanti dalla CRC sussistono “anche nei confronti di bambini che ricadono nella sfera di giurisdizione dello Stato durante il tentativo di entrare nel territorio del paese” (Commento Generale N.6 del 2005).

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Radicali Massari: Obama e la coperta corta

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

Il nuovo ruolo svolto dalla vigilanza ed il piano di regolazione finanziaria presentato dal presidente Barack Obama, può essere considerato come il tentativo di evitare che lo Stato debba pagare i conti provocati dalla crisi economica, senza avere un controllo effettivo della situazione. Certamente il mercato è un’istituzione funzionante in base alle regole. La regolazione deve essere presente ed equilibrata ma, soprattutto, non può più essere limitata alla sola dimensione nazionale poiché l’economia globale impone regole incidenti sul “mercato globale”. Per rimanere negli USA Obama, come Giovenale, si pone l’antico quesito: chi controllerà i controllori? Da ieri le entità di controllo non saranno più “al di sopra di ogni sospetto”, anche se il prezzo da pagare sarà una concentrazione di ulteriori poteri in mano alla FED. Se è vero che il mercato ha bisogno di nuove regole per tornare in equilibrio, è pur vero che il prezzo da pagare è un maggiore intervento statale, nella speranza che non si distribuiscano i costi tra tutti i contribuenti ed i vantaggi tra pochi beneficiari. Per questo le banche dovranno offrire maggiori garanzie in tema di accountability, trasparenza, inferiore propensione al rischio. La lunga stagione di espansione dell’economia è stata alimentata dal ricorso eccessivo al debito, però una regolazione più stringente, sostenuta da una Vigilanza finalmente vigilante, comporterà anche un ulteriore rallentamento dell’economia, allontanando le speranze di una veloce ripresa. Questi interventi favoriranno la ripresa dell’economia? La maggiore regolamentazione garantirà la trasparenza e la sicurezza delle transazioni, e nel medio periodo se ne vedranno i risultati, ma le renderà anche più costose e difficoltose, con ovvie ripercussioni sul breve periodo in tema di occupazione. Non si dimentichi che l’aumento della spesa e degli investimenti governativi, finanziati con il debito pubblico a compensazione della spesa e degli investimenti privati non onorati, trascinerà anche gli Usa nella situazione dei paesi UE, primi tra tutti l’Italia: pagare subito i danni o trasferire alle generazioni future l’onere di onorare i debiti dei padri? Purtroppo, pur apprezzando le i ntenzioni di Obama, saranno i futuri contribuenti a pagare i conti lasciati in sospeso dalle generazioni precedenti.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Seminario tenuto dalla compagnia PuntoZero

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

Bologna, dal 22 al 25 giugno 2009 ore 10-13  via Ferrarese 169/A presso Leggere Strutture Factory Il seminario tratta lo studio del movimento in rapporto allo spazio e a ciò che lo abita.  Si  indagherà sulle differenti modalità di fruizione di un luogo attraverso il movimento danzato e l’interazione con gli altri, dalla costruzione di forme con il corpo, alla trasformazione degli spazi con la dinamica del movimento, in un costante dialogo con l’esistente e con ciò che accade. Nella prima parte del laboratorio verranno proposti esercizi di riscaldamento attraverso la respirazione e l’alexander tecnic. Si procederà poi ad eseguire alcuni esercizi di tecnica contemporanea per sviluppare un istinto più dinamico del movimento. Infine verranno proposti temi per l’improvvisazione. Il seminario è tenuto da Giacomo Sacenti e Ruth Zanella della compagnia di danza PuntoZero. Giacomo Sacenti, danzatore, coreografo e insegnante, diplomato alla  Folkwang Hochschule (Essen), ha lavorato in varie compagnie estere tra cui con Neuer Tanz (Duesseldorf), Stadttheater Giessen, Theater der Stadt Heidelberg. Inoltre ha collaborato con Camilla I.Stage, Ester Ambrosino, Susanne Linke, Roberto Castello, Mark Sieckzkarek, Annelise Soglio, Fabian Chyle, Vivienne Newport, Martina La Bontè , Mikel Aristegui e Wanda Golonka. Nel 2004 fonda la compagnia di danza PuntoZero proponendo un personale linguaggio sulla danza che oscilla con semplicità tra il reale e  il fantasioso, tra l’evidenza e l’incertezza. Ruth Zanella performer e insegnante, ha studiato con vari maestri tra cui con Virgilio Sieni, Wim Vandekeybus, Inaki Azpillaga, Sasha Waltz, MK, Abbondanza-Bertoni, Giorgio Rossi, Ismael Ivo, Teri Weikel, Angelin Preljocaj. È cofondatrice della compagnia PuntoZero e sviluppa una continua ricerca sul movimento e lo spazio in relazione all’uomo, alla sua fisicità e alla sua dinamica. Quota di partecipazione: 80,00 € (comprensiva di tessera associativa) http://www.leggerestrutture.it

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I sindacati di polizia scrivono al Presidente del consiglio

Posted by fidest press agency su domenica, 21 giugno 2009

“Signor Presidente del Consiglio, le scriventi Organizzazioni Sindacali, in rappresentanza del 95% degli operatori della Polizia di Stato chiedono un Suo autorevole intervento affinché trovino riscontro, con appositi urgenti ed idonei provvedimenti, le istanze prioritarie della categoria, sulle quali, tra l’altro, il Suo Governo ha, in qualche caso, formalmente assunto precisi impegni. Tali istanze possono essere sintetizzate in quattro punti principali: – il riordino delle carriere e delle funzioni avvertito come strumento essenziale e concreto per ridisegnare un nuovo ed efficace sistema della sicurezza in linea con le istanze dei cittadini; – lo stanziamento di congrue risorse per il contratto, imprescindibile per rendere concreto il riconoscimento della specificità professionale,  – l’attuazione dell’impegno riguardante la posizione degli operatori di polizia rispetto all’articolo 71 del cosiddetto decreto Brunetta; – la separazione del Comparto Sicurezza dal Comparto Difesa. Certi di un sollecito riscontro, i sindacati di polizia avvertono l’esigenza di segnalare l’importanza di tali problematiche per i poliziotti, chiamati, in questo momento storico ad affrontare le ulteriori gravi incombenze sul fronte della lotta alla criminalità, all’immigrazione irregolare e del contenimento del disagio sociale. In assenza di risposte, sarà necessario attuare ogni forma di protesta consentita. Cordiali saluti.”

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »