Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 203

Archive for 23 dicembre 2020

L’AIFA approva il primo vaccino anti-COVID: una splendida notizia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

“Anche l’AIFA ha provveduto all’approvazione del primo vaccino contro la COVID-19 ed è una splendida notizia. Oggi abbiamo a disposizione un primo vaccino, sicuro ed efficace, che apre finalmente la strada a un contrasto reale della pandemia” dice Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani. “Ora sta a tutti noi fare in modo che questa opportunità vada sfruttata fino in fondo: è venuto il momento di abbandonare convinzioni antiscientifiche, diffidenze e paure che non hanno alcun fondamento. I professionisti della salute italiani, a cominciare dai farmacisti, sono pronti a lavorare su tutti i fronti per sconfiggere finalmente questo flagello, che oltre che minare la salute della collettività rischia di travolgere il nostro stile di vita e le strutture vitali del paese”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Questa manovra getta le basi della ripresa del Paese

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

“Ma dovrà essere rafforzata con ulteriori provvedimenti”. Lo ha affermato Debora Serracchiani, presidente della commissione Lavoro della Camera dei Deputati, intervenendo in Aula a Montecitorio nel dibattito sulla manovra di Bilancio.”Non potranno mancare – ha evidenziato – riforme necessarie per la modernizzazione del Paese: la riforma delle politiche attive del lavoro, una riforma degli ammortizzatori sociali che dia uno strumento di protezione sociale a tutti i lavoratori, a prescindere dalla natura del contratto che hanno, e infine la riforma della Pubblica Amministrazione, che dovrà essere la vera protagonista della crescita del Paese”.Secondo Serracchiani, con questa manovra “abbiamo avviato un percorso che ci permetterà di uscire gradualmente da questa emergenza. Il Parlamento, maggioranza e opposizione, ha fatto un lavoro prezioso e di tessitura, migliorando sensibilmente i punti principali di questa manovra di Bilancio. Il Pd ha voluto intervenire in modo puntuale sulle politiche attive del lavoro, unica via d’uscita rispetto a ciò che affronteremo quando cesserà il divieto di licenziamento, con la perdita di posti di lavoro e la necessità di una imponente riqualificazione. Questa manovra getta le basi della ripresa”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stati Uniti d’Europa. Coronavirus e risposte globali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

Ora abbiamo una variante del Coronavirus (SARS-Cov-2). E’ stata scoperta nel Regno Unito. Probabilmente ci saranno altre varianti perchè il virus è a RNA, quindi mutabile. Sono scattate le misure preventive con il blocco delle comunicazioni tra il Regno Unito e il resto dell’Europa. Purtroppo, le decisioni sono state prese in ordine sparso, prima un Paese poi l’altro e, purtroppo, non c’è un ministero della Salute europeo che avrebbe potuto lanciare l’allarme collettivo e predisporre adeguate misure comunitarie. Mentre in Italia c’è qualche sovranista, trasformatosi in regionalista, che propone la vaccinazione in primis ai lombardi, perché valgono di più, in tutto il Mondo, scienziati, ricercatori, medici e biologi hanno collaborato per trovare soluzioni alla pandemia.Il vaccino, approvato dalla Fda statunitense e dall’Ema europea, messo a punto grazie a una collaborazione tra la Pfizer americana e la Biontech tedesca, ha potuto essere varato grazie ai finanziamenti del governo della cancelliera Angela Merkel (guarda un po’!) e dalla Unione europea (guarda un po’!). Aggiungiamo che i fondatori della Biontech sono immigrati turchi e che l’amministratore delegato della Pfizer è un greco ebreo.Tutto ciò è la dimostrazione che ai problemi comuni occorre dare risposte comuni e che il sovranismo, ovvero il nazionalismo mascherato di certi partiti nostrani, non porta da nessuna parte, se non a rivendicazioni minuscole, come l’esempio citato.L’Europa lo ha capito e, grazie a una iniziativa franco-tedesca, ha avviato il progetto del Next Generation EU: fondi comunitari per affrontare e risolvere problemi comuni.Qualcuno non lo ha ancora capito, come il popolo britannico che ha voluto la Brexit, sognando un passato che non tornerà mai più e come esponenti politici, nostrani ed europei, che rivendicano identità sepolte dalla Storia. Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il 94% delle aziende italiane manterrà la piena retribuzione per i dipendenti in smart-working

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

Le imprese europee prevedono che nei prossimi tre anni un terzo (29%) dei propri dipendenti continuerà a lavorare da casa, con una riduzione contenuta rispetto al dato attuale (38%) determinato da pandemia e quarantena. Lo rivela la “Flexible Work and Rewards Survey” condotta da Willis Towers Watson. La survey mostra che, nonostante alcuni dipendenti torneranno negli uffici quando ci sarà maggiore sicurezza, il lavoro da remoto – che tre anni fa riguardava appena il 6% della popolazione aziendale – diventerà una trasformazione strategica sul lungo periodo. Molti dipendenti sono preoccupati che il lavoro da remoto comporterà una delocalizzazione in altri Paesi. Altri temono che i datori di lavoro li pagheranno diversamente in base al luogo in cui vivono – una mossa che alcune grandi aziende hanno dichiarato di considerare. Le prospettive per l’Italia sono leggermente migliori della media europea: dalla survey emerge che il 94% delle aziende (85% la media europea) pagherà i dipendenti che lavorano da remoto quanto quelli che lavorano in ufficio, a prescindere dal luogo di lavoro, mentre il 6% (5%) differenzierà invece la retribuzione in base a dove i dipendenti da remoto effettivamente vivono. Il 42% delle aziende ha poi affermato di non essere interessato a dove viene svolto il lavoro (39%). Le aziende tuttavia stanno considerando alcune delocalizzazioni del lavoro all’estero. Il 33% dei ruoli che adesso sono gestiti con un’organizzazione flessibile del lavoro sarà trasferito in altri Paesi nel corso dei prossimi tre anni (14%), mentre il 12% delle aziende afferma che non delocalizzerà alcun posto di lavoro di questo tipo (29%). Il 27% dei datori di lavoro non ha inoltre ancora una policy ufficiale per la gestione flessibile del lavoro (34%). “Il Covid ha accelerato bruscamente il passaggio già in atto verso il lavoro agile, e le aziende devono stare al passo. Le modalità con cui il lavoro è organizzato, come e dove viene svolto, e come è gestita la retribuzione sono ancora tutte basate sull’idea che il lavoro sia svolto in ufficio da Team su base geografica. Questo dovrà cambiare se le aziende vogliono continuare a prosperare” ha aggiunto Ciccarelli. “Le aziende ora devono fermarsi a esaminare il futuro assetto organizzativo e determinare come gestire al meglio la nuova forza lavoro agile. Molte imprese stanno rivedendo le politiche di remunerazione e studiando nuovi modi per motivare e coinvolgere i propri dipendenti”. Hanno partecipato 279 aziende in Europa occidentale, di cui 26 in Italia. È stata condotta tra settembre e ottobre 2020. Coloro che hanno risposto rappresentano circa 263 milioni di dipendenti, di cui 143.000 in Italia.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sono oltre tre milioni, secondo i dati Istat, gli ultra 75enni che vivono da soli

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

Rischiano di dover festeggiare il Natale 2020 e il Capodanno in casa in completa solitudine. Nonostante le deroghe previste alle limitazioni degli spostamenti per il periodo delle feste, restano comunque molti gli anziani che non hanno parenti o familiari con cui trascorrere le festività, quelli che non hanno nessuno a cui rivolgersi, e per i quali una voce amica nel periodo natalizio può fare la differenza. È soprattutto a loro che si rivolge il numero verde di supporto psicologico di Senior Italia FederAnziani, SIPEM SoS, la Società Italiana di Psicologia dell’Emergenza, e WINDTRE, lanciato per consentire agli anziani soli di poter affrontare meglio questo periodo di isolamento. Il numero verde 800.99.14.14 sarà raggiungibile da telefono fisso e mobile, operativo dal lunedì alla domenica dalle ore 14.00 alle ore 19.00, anche nei giorni festivi durante tutto il periodo natalizio.Ansia, disorientamento e paura di morire sono gli stati d’animo prevalenti tra i chiamanti, tra i quali si riscontra una forte diminuzione della vita sociale e del contatto. Per questo gli operatori rispondono offrendo supporto e consigli pratici per aiutarli ad affrontare questa fase, stimolandoli a coltivare i loro interessi e a reagire utilizzando le loro risorse psicologiche e facendo leva sui loro punti di forza, anche per contrastare il decadimento cognitivo. In questa seconda fase i senior hanno bisogno soprattutto di raccontare la loro vita e la loro storia, come se il loro disorientamento minacci la loro identità. Condividendola attraverso il numero verde rafforzano l’identità, la sentono ancora presente. Oltre a questo il numero verde provvede, soprattutto nelle persone più anziane con patologie, a verificare che siano in contatto con il loro medico di famiglia, che seguano le terapie e che abbiano dei riferimenti sul territorio ai quali possano rivolgersi.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Trigliceridi e i pericoli per il cuore

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

Lievi innalzamenti dei trigliceridi, già a partire dai 150 milligrammi per decilitro (mg/dl), aumentano il rischio di sviluppare eventi aterosclerotici e mortalità per tutte le cause, anche in una popolazione a lieve-moderato rischio cardiovascolare. Sono questi i risultati di TG-real, studio epidemiologico mondiale sui trigliceridi recentemente pubblicato sul Journal of American Heart Association (JAHA), e realizzato con il contributo non condizionato di Alfasigma. I risultati dello studio suggeriscono che è fondamentale tenere sotto controllo questi livelli e che, adottare uno stile di vite sano, seguendo un’appropriata alimentazione e svolgendo un’adeguata attività fisica, riduce questo rischio. Quando le misure adottate non sono sufficienti e diventa necessario assumere farmaci, sono oggi disponibili i fibrati e gli acidi grassi omega-3.I risultati – Lo studio TG-real ha evidenziato per la prima volta la correlazione tra alti livelli di TG ed eventi aterosclerotici e mortalità per tutte le cause. Una correlazione che non era mai sinora stata indagata a sufficienza in pazienti a basso rischio cardiovascolare. Dallo studio è infatti emerso che valori di trigliceridemia superiore a 150 mg/dl fino a 500 mg/dl aumentano di circa due volte la probabilità di andare incontro alle malattie ischemiche legate alla aterosclerosi come l’infarto acuto del miocardio, l’angina di petto e di circa 3 volte la probabilità di morire per tutte le cause. Per evitare l’innalzamento dei trigliceridi, occorre evitare l’aumento di peso e l’assunzione di una quantità di calorie maggiore di quelle necessarie, un rischio ancora più probabile durante le feste natalizie soprattutto se si è già sovrappeso o si soffre di malattie metaboliche come il diabete. “Di fronte a un eccesso di peso si deve decidere: o si interviene sul fronte delle entrate, riducendo la quantità di cibo – continua Arca – oppure si aumenta il dispendio energetico, incrementando il proprio livello di attività fisica. Il tutto sempre in modo graduale e controllato. Se tutto questo non è sufficiente ed è necessario usare farmaci, al momento quelli disponibili sono i fibrati e gli acidi grassi omega-3”. (fonte: Adnkronos Comunicazione Raffaella Marino)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Al via la quinta edizione dell’ Italy on Screen Today New York Film & TV Series Fest

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

“Anche quest’anno, grazie all’impegno di Loredana Commorana, il 23 dicembre prossimo inizierà la quinta edizione dell’ Italy on Screen Today New York Film & TV Series Fest, una finestra importante sulla cultura italiana in USA. Apprezzo molto il fatto che il direttore artistico, Loredana Commorana, sia riuscita a mettere in piedi questa edizione nonostante la pandemia offrendo la possibilità di seguire online i film proposti, grazie alla sua capacità di donna e professionista sensibile ai valori della nostra tradizione culturale.Il cinema italiano rappresenta uno degli aspetti più importanti della nostra identità culturale ed un evento come questo è da considerarsi parte attiva della nostra diplomazia culturale che propone, con uno stile tutto italiano, la cosiddetta italian way of living.Quindi, un grazie sentito all’organizzazione per aver realizzato questa rassegna cinematografica in modo da far conoscere la cultura italiana in USA e tanti Auguri per una buona riuscita dell’iniziativa.Potete seguire il Festival, che avrà ospiti di eccezione come Gabriele Muccino, Rosario Dawson, Luca Guadagnino, Chloë Sivigny, Saverio Costanzo e Cristina Comencini, online al seguente link: https://www.mymovies.it/ondemand/italy-on-screen-today/. Il tutto sarà sottotitolato per una maggiore comprensione dei testi”.Lo ha dichiarato l’On. Fucsia Nissoli Fitzgerald, deputata di Forza Italia eletta in Nord e Centro America.

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuova variante del virus denominata VUI-202012/01

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

Nel mese di dicembre 2020 si è diffusa nel sud-est della Gran Bretagna una nuova variante del virus denominata VUI-202012/01, che ha causato allarme e indotto il governo inglese ad assumere significative misure di contenimento nell’area, dove questa nuova variante rappresenta oltre il 50% dei nuovi casi, e dove in contemporanea l’incidenza dei casi positivi è aumentata in maniera significativa. Alcune analisi preliminari suggeriscono che questa variante avrebbe un potenziale stimato di aumento del numero riproduttivo (R) di 0,4 o superiore, ed un aumento stimato della trasmissibilità fino al 70%. Al momento tuttavia non esistono concrete evidenze che la correlazione tra l’e- mergere di una nuova variante virale e l’aumento dei casi abbia anche valore di causa ed effetto, né che le mutazioni del virus renderebbero questa variante non attaccabile dal vaccino. I biologi molecolari continuano a sorvegliare le mutazioni più diffuse ed a tracciare il percorso di evoluzione del virus attraverso il sequenziamento del genoma dei virus isolati nei pazienti. (fonte: Istituto Nazionale Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” Roma)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

La variante inglese del Covid-19 non è più letale ma più contagiosa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

I virus sono così, loro combattono noi e viceversa, è una lotta corretta nella natura che è sempre esistita, però sono convinto che vinceremo noi. All’inizio del nuovo anno arriveranno i vaccini e possiamo stare tranquilli sulla validità e sull’assenza di effetti collaterali. Soprattutto, saremo protetti dal virus e dalle sue varianti. Voglio dire a genitori, bambini e ragazzi che nel giro di un anno torneremo alla vita di una volta”. Parole rassicuranti quelle di Giuseppe Di Mauro, presidente della Società italiana di Pediatria preventiva e sociale (SIPPS), in merito alla nuova variante del Coronavirus. “In questo periodo dobbiamo stare più attenti- spiega il presidente SIPPS- perché la variante inglese è più contagiosa nei rapporti interpersonali. Continuiamo a stare distanziati, con la mascherina e a lavarci spesso le mani, resistiamo questi mesi. Sono convinto che la luce è vicina grazie ai vaccini. Entro l’estate- conclude- vaccineremo l’80% della popolazione e subito dopo ci penserà madre natura a sconfiggere il virus con l’immunizzazione sociale o di gregge”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Con il vaccino anti-Covid si apre una nuova fase del contrasto alla pandemia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

“Con l’approvazione del primo vaccino contro la COVID-19 da parte dell’EMA si apre in Europa una nuova fase del contrasto alla pandemia: quella in cui non ci si limita più a contenere i danni della malattia ma si può fare una reale prevenzione” dice il presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti italiani, Andrea Mandelli. “A questo vaccino se ne aggiungeranno presto altri, dalle caratteristiche differenti, anche dal punto di vista della conservazione e distribuzione, ma accomunati dalla sicurezza per le persone. Invitiamo tutti ad accostarsi senza diffidenze immotivate alla vaccinazione, che è l’unica possibilità di ritornare davvero a una vita normale, anche sotto il profilo sociale ed economico. A rendere più agevole l’immunizzazione per tutta la popolazione” prosegue Mandelli “viene oggi anche la possibilità di eseguire anche nelle farmacie le vaccinazioni, compresa quella contro il nuovo Coronavirus, come prevede la Legge di Bilancio domani in approvazione alla Camera. E’ un obiettivo per il quale la Federazione si batte da anni, anche sulla base degli eccellenti risultati che il coinvolgimento dei farmacisti nelle campagne vaccinali ha ottenuto in decine di paesi, in Europa e Oltreatlantico. La ricerca” conclude il presidente della FOFI “ha ottenuto un risultato straordinario nel metterci a disposizione i vaccini nell’arco di pochi mesi: ora sta all’organizzazione sanitaria di ciascun paese non vanificare questa opportunità, mobilitando tutte le forze presenti sul territorio, a cominciare dal farmacista di comunità”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Natalità in calo. Perché è un bene

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

Per Istat la natalità è in calo in Italia nel 2019, e stesso andamento per i primi mesi 2020 Crediamo sia un bene nonostante quasi tutte le politiche degli Stati vorrebbero il contrario e dicono di impegnarsi in merito.Nel mondo la popolazione sta esplodendo: 7,83 miliardi a dicembre 2020 secondo l’ONU, erano 6 miliardi nel 1999 e 2,5 nel 1950 . E se nel Sahel (uno dei tanti possibili esempi) ci sono tassi di natalità di circa 8 bambini per donna, la cosa ci riguarda: questi bimbi cresceranno in un territorio inospitale per diversi motivi, poi cercheranno di sopravvivere e andranno anche via, chiedendo ospitalità ai Paesi limitrofi più ospitali e a quelli più ricchi tipo Ue, Italia inclusa. C’è una lezione che la pandemia covid ci sta insegnando e che stiamo vivendo direttametne sulla nostra pelle: tutto il mondo è connesso. In economia, salute e politica. Le iniziative e le misure a livello extranazionale sono sempre più determinanti per la vita. Nel dubbio e nel nostro piccolo, si pensi a cosa accadrebbe se non esistesse l’Unione Europea.Certamente è “assurdo” che ci siano donne che partoriscono 8 figli e altre (quelle di cittadinanza italiana) 1,18. Ma mentre cerchiamo di rendere efficaci le politiche di equilibrio demografico basate, oltre che sulla cultura, anche su contraccezione e aborto, la crescita continua.E’ per questo che è un bene quando una popolazione come quella italiana, nonostante le politiche di incentivi alla natalità, decide spontaneamente di non adeguarsi: la cultura delle singole e dei singoli mostra livelli di consapevolezza e responsabilità a cui le istituzioni dovrebbero attingere. Vincenzo Donvito, presidente Aduc (n.r. Noi abbiamo sempre insistito sul fatto che esistono due diritti dai quali non si può prescindere: il diritto alla vita e quello a vivere. Ci sta bene che il diritto alla vita sia garantito ma non possiamo accettare che l’altro diritto sia costantemente violato con la povertà, l’emarginazione e quanto altro. Se noi riteniamo imprescindibili il rispetto dei due diritti allora dobbiamo convincerci che esiste un limite alle nascite che va tenuto in considerazione)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovo blocco dei collegamenti con il Regno Unito

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

Penalizza anche le aziende agricole italiane, che esportano ogni giorno oltremanica prodotti per un valore di oltre nove milioni di euro – dichiara Andrea Michele Tiso, presidente nazionale Confeuro. Con la Gran Bretagna abbiamo forti legami commerciali. Non a caso, il Paese figura al quarto posto tra gli importatori di cibo e bevande made in Italy dopo Germania, Francia e Stati Uniti. Ma c’è di più: nonostante l’emergenza sanitaria, le esportazioni di prodotti agroalimentari italiani nel Regno Unito hanno registrato un lieve incremento nel 2020.Alla luce degli ultimi sviluppi, è opportuno tenere alta l’attenzione e continuare a sostenere l’agricoltura italiana con misure straordinarie, per garantire un settore chiave che non può permettersi di fermare le sue attività – continua Tiso. Gli agricoltori hanno già dimostrato di saper fronteggiare la crisi se adeguatamente sostenuti. Del resto, è interesse di tutti fare in modo che il lavoro nei campi non conosca soste.Se c’è un momento in cui è necessario intensificare il proprio impegno è proprio questo. Lo dimostra anche il recente braccio di ferro tra le regioni del sud e quelle nord sulla ripartizione dei fondi del programma Next Generation dell’Unione europea. Al di là della questione di merito e delle motivazioni delle singole regioni, questo scontro tutto interno al Paese fa emergere in modo chiaro la necessità di ulteriori risorse per poter garantire tutti i coltivatori italiani, dal nord al sud, senza alcuna distinzione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le case editrici Principato e CETEM entrano nel perimetro del Gruppo Editoriale ELI

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

Raggiunto l’accordo tra la casa editrice di Recanati e le società milanesi: così la ELI diventa leader del mercato della scuola primaria. È ormai ufficiale la notizia che la ELI, casa editrice fondata da don Lamberto Pigini e parte del Pigini Group, ha raggiunto un accordo formale con la Casa Editrice Giuseppe Principato e la collegata CETEM: le due società milanesi, infatti, entreranno a far parte del perimetro del Gruppo Editoriale ELI, che arriverà così ad assumere con maggior forza il ruolo di leader di mercato nel settore della scuola primaria e a diversificare i suoi prodotti, ampliando l’offerta editoriale nella scuola secondaria. Infatti, questa acquisizione permetterà alla società recanatese con sede a Loreto di incrementare i fatturati e le quote di mercato di oltre il 40%. La Principato è una società dalla lunga storia: fondata a Messina nel 1887, dai primi del Novecento ha sede a Milano e il suo prestigio si è accresciuto nei primi decenni del secolo scorso, quando pubblicò alcuni testi di rilievo di grandi autori come Giovanni Gentile e Attilio Momigliano. “L’obiettivo che ci siamo posti – commenta Michele Casali, AD di ELI – è quello di rilanciare queste due società, cogliendo nel frattempo le opportunità di crescita per l’intero gruppo”. Grazie alla Principato e alla CETEM, infatti, la ELI – unico editore italiano a esportare corsi in cinque lingue in tutto il mondo – continua un percorso di crescita e rafforzamento, perfezionando la terza acquisizione dal 2014, ambendo a essere sempre più protagonista nel mondo della didattica educativa. La notizia è importante anche per tutto il Pigini Group, visto che la stampa dei nuovi prodotti di Principato e CETEM verrà affidata a Tecnostampa.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’espansione dei monopattini Link

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

New York. Superpedestrian, unica tech company leader nella micromobilità presente anche in Italia con il servizio di monopattini in sharing LINK, porta a casa un nuovo round di finanziamenti del valore di 60 milioni di dollari. A sostenere l’importante finanziamento, che alimenterà la crescita responsabile della flotta degli innovativi veicoli elettrici: Impact Fund, OurCrowd, Winthrop Square Capital e altri.Uscita dal Massachussets Institute of Technology di Boston, Superpedestrian ha investito negli ultimi 8 anni ben 75 milioni di dollari per testare oltre 30 brevetti tecnologici in veicoli elettrici e che hanno portato alla realizzazione dell’unico monopattino dotato di intelligenza a bordo, con un vantaggio competitivo in termini di sicurezza e affidabilità.Dopo l’espansione nel 2020 in 12 città, LINK vanta oggi un record mai raggiunto prima nel settore: nessun infortunio grave, nessun richiamo, nessuna causa legale, nessuna censura da parte delle città e il più basso tasso di dispersione di veicoli rispetto a qualsiasi altro operatore. Superpedestrian è ora in lizza per ottenere gli ambiti permessi a New York City nonché in altre importanti città del mondo.”La flotta LINK di Superpedestrian punta alla doppia bottom line attraverso il Citi Impact Fund, a beneficio sia delle comunità sia degli investitori. Hanno impiegato del tempo a ottenere la tecnologia giusta, la crescita è stata sostenibile e il loro prodotto redditizio. Con l’aumento della popolazione nelle città, la richiesta di alternative sicure e sostenibili nel trasporto sono enormi e siamo entusiasti di collaborare con Superpedestrian, soprattutto considerato il nostro sostegno al più grande programma di bike sharing del Paese, Citi Bike” – ha aggiunto Ed Skyler, Vice Presidente Esecutivo di Citi per gli Affari Pubblici Globali.Dall’esterno, il veicolo LINK di Superpedestrian, progettato su misura, si presenta come un qualsiasi altro monopattino, solo più robusto. Eppure al suo interno racchiude una tecnologia rivoluzionaria che protegge il pilota e il veicolo stesso in tempo reale. LINK è il primo e unico monopattino del settore con intelligenza a bordo in grado di effettuare autonomamente la manutenzione e la verifica della sicurezza prima di ogni corsa. Ogni veicolo è dotato di cinque computer che fungono da “A.I. Mechanic” e che monitorano ogni componente migliaia di volte al secondo, auto-riparando istantaneamente i sistemi elettronici. Mentre altre aziende passano giorni a trasportare veicoli che necessitano riparazioni nei magazzini per la diagnostica e la manutenzione, Superpedestrian può risolvere le criticità direttamente sul campo e in modo autonomo. Ciò significa che i monopattini sono sempre certificati e sicuri da guidare. Non a caso la flotta LINK ha la più alta affidabilità, accessibilità e disponibilità del comparto.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Auto: Aumentano i costi per la revisione

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

È di poco fa la notizia del probabile aumento del costo della revisione auto di 9,95 Euro. A prevederlo è un emendamento alla manovra approvato in commissione Bilancio alla Camera.“La norma introduce anche un buono ‘veicoli sicuri’- riporta l’Ansa – in pratica, la prima revisione che verrà fatta entro tre anni sarà esentata dall’aumento ma il bonus varrà una sola volta e per un solo veicolo se si possiedono più auto.”Un aumento che in ogni caso colpirà le famiglie negli anni a venire, portando a 76,88 Euro il costo medio della revisione. In tal modo si penalizzano in particolar modo i nuclei che non possono permettersi di cambiare auto e che dovranno sommare tale aumento (fatta salva la prima revisione) a tutti gli interventi di manutenzione che un’auto richiede.In un momento di forte difficoltà per le famiglie, in cui mancano le certezze necessarie per progettare acquisti impegnativi ed onerosi, non riusciamo a comprendere la logica che sta dietro a tale misura. Per questo chiediamo al Governo chiarimenti, ma soprattutto modifiche in direzione di una maggiore equità.È prioritario, in questa fase, guardare ai bisogni delle famiglie colpite dalla crisi causata dalla pandemia, dei cittadini che da mesi aspettano di percepire la cassa integrazione e prendere provvedimenti necessari ad attenuare e contrastare l’aumento delle disparità e delle disuguaglianze economiche e sociali in forte crescita nel Paese.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Misure agricole inserite nella Legge di Bilancio 2021

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

Con la conclusione dell’esame parlamentare degli emendamenti alla Legge di Bilancio 2021 in Commissione a Montecitorio, si arricchiscono le misure per il comparto primario italiano. Confermati l’esonero contributivo biennale per le nuove imprese agricole di giovani under40 (8,3 milioni di euro), l’esenzione Irpef per redditi dominicali e agrari, le assunzioni al Ministero delle Politiche Agricole e ad Agea, a cui vengono stanziati ulteriori 10 milioni per il miglioramento delle funzioni. Il Fondo per lo sviluppo e il sostegno delle filiere agricole, della pesca e dell’acquacoltura viene sostenuto con 150 milioni di euro mentre 40 milioni sono destinati al Fondo per la distribuzione di derrate alimentari alle persone indigenti. Per l’indennità onnicomprensiva per i lavoratori della pesca marittima per il fermo volontario e obbligatorio sono stanziati 12 milioni di euro a cui si aggiungono altri 31,1 milioni di euro per il sostegno al reddito dei lavoratori della pesca marittima, delle acque interne e lagunari decisi in sede parlamentare. Le altre novità che giungono da Montecitorio riguardano 70 milioni di euro per le aziende agricole danneggiate da avversità atmosferiche e fitosanitarie; 10 milioni di euro per il fondo per la tutela e il rilancio della filiera apistica, brassicola, della canapa e della frutta a guscio; 10 milioni di euro per il fondo suinicolo per contributi destinati alla realizzazione di progetti finalizzati a migliorare la misurabilità e l’accrescimento delle condizioni di sostenibilità nelle aziende zootecniche, di produzione e trasformazione della carne; 20 milioni di euro per la rideterminazione delle percentuali di compensazione IVA relativa alle cessioni di animali vivi, bovini e suini, e l’IVA al 10% per piatti pronti e pasti cotti. Interventi anche per il comparto vitivinicolo con 10 milioni di euro per lo stoccaggio privato di vini DOC, DOCG e IGT e 5 milioni di euro come credito di imposta per chi aderisce alle “Strade del Vino” per la realizzazione di infrastrutture informatiche per il commercio elettronico. Infine, con un milione di euro nasce “Granaio Italia” che ha lo scopo di monitorare le produzioni cerealicole sul territorio nazionale come già accade con olio e vino; 1,5 milioni di euro è dedicato a sostenere le spese degli atti di trasferimento di terreni e pertinenze sotto i 5.000 euro per la ricomposizione fondiaria mentre 6,5 milioni di euro vengono dedicati al rafforzamento del Mipaaf, sia per il piano di stabilizzazione precari del Crea che per indennità degli ispettori dell’Icqrf.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola. Giannelli (ANP): vaccino covid in via prioritaria a personale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

Lo sostiene da diverso tempo, prima ancora che vi fosse l’ultima sospensione delle attivita’ in presenza nelle scuole superiori: se non si migliorano i trasporti, e’ difficile se non impossibile garantire una riapertura sicura delle lezioni in presenza. È la posizione di Antonello Giannelli, presidente dell’Associazione nazionale presidi che – intervistato dalla Dire – ha espresso le sue valutazioni anche sulla possibilita’ di somministrare il vaccino Covid in via prioritaria al personale scolastico. – Presidente Giannelli, cosa ne pensa dell’idea di considerare gli insegnanti e i lavoratori della scuola tra le categorie da vaccinare in via prioritaria, come espresso dal coordinatore del Cts Agostino Miozzo? “I docenti e tutto il personale scolastico sono a contatto con gli studenti molte ore al giorno, quindi sono d’accordo con questa proposta. Non ho notizie su come si svolgera’ la campagna vaccinale, so che e’ prevista la vaccinazione del personale docente e non docente e farlo in modo prioritario, come per il personale sanitario, potrebbe essere molto utile. Il personale nelle scuole rappresenta un milione di dipendenti, una volta prese in considerazione le persone con fragilita’ e gli operatori sanitari, si potrebbe passare al personale scolastico, qualora vi fossero delle dosi disponibili”. – Come Associazione nazionale presidi, avete avviato un’interlocuzione con il governo su questo? “Ancora non ci sono stati confronti con il governo su questo aspetto, attendiamo informazioni. Certamente vorremmo poter partecipare con le nostre rappresentanze presso i Tavoli di lavoro nelle Prefetture perche’ alcune competenze le possiamo portare solo noi: trasporti pubblici e scaglionamenti degli orari di ingresso. Ipotizzare uguali soluzioni per tutte le scuole ci sembra non appropriato. Laddove, per esempio, c’e’ una singola corsa per il bus, nel caso di un piccolo Comune, non hanno senso gli scaglionamenti”. – Crede che il vaccino anti-Covid anche al personale scolastico possa garantire, in qualche modo, la riapertura delle scuole e la continuita’ in presenza? “Per garantire la continuita’ serve che il sistema dei trasporti venga migliorato e che vengano coperti i buchi degli organici del personale docente, certo il vaccino aiuterebbe ma queste due condizioni sono essenziali per la riapertura”. – Sanati questi due aspetti, oltre al vaccino in via prioritaria, si riparte in presenza il 7 gennaio? “Il valore simbolico della riapertura del 7 gennaio e’ molto importante e la spinta per ripartire e’ forte ma dobbiamo farlo in sicurezza. Nel momento in cui avremo le scuole con gli organici al 100%, una migliore organizzazione dei trasporti, il tracciamento sanitario dei contagi e una campagna di screening di massa in attesa del vaccino, che e’ essenziale, ci saranno tutte le condizioni di riapertura e continuita’ delle attivita’, sempre auspicando un’evoluzione controllata dell’epidemia”. – Serve il medico scolastico? “Se le Asl riescono a sopperire non serve. Puo’ servire in funzione di sostituto delle Asl, qualora fossero carenti nelle risorse e nel tracciamento”. – La scuola si e’ rivelata un luogo sicuro per evitare il contagio? “Sulla base del rispetto delle regole e del sistema messo in piedi, la sicurezza e’ stata abbastanza elevata. Se si fosse mantenuto uno standard di sicurezza maggiore anche sui trasporti avremmo avuto un pre e un dopo scuola piu’ sicuro”. fonte «Agenzia DIRE»

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Campidoglio, “Scuole Aperte” durante le vacanze di Natale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

Roma. Al via anche quest’anno il progetto “Scuole Aperte” finanziato dal Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici di Roma Capitale, per aprire a bambini e adolescenti le porte degli istituti comprensivi della città, con attività e laboratori, durante il periodo di sospensione dell’attività didattica per le vacanze di Natale.“Un altro segnale positivo per i nostri bambini e ragazzi. Anche in questo periodo vogliamo offrire possibilità ulteriori di vivere in sicurezza le proposte educative, contribuendo ad aiutare i genitori che lavorano”, dichiara la sindaca di Roma Virginia Raggi.L’obiettivo di centri invernali per i bambini e adolescenti nel periodo di chiusura delle scuole per le vacanze natalizie è sostenere i genitori che lavorano e offrire ai ragazzi del territorio progetti educativi e inclusivi. L’iscrizione si effettua presso le singole scuole e le attività si svolgono nel pieno rispetto delle procedure di sicurezza sanitaria previste.“Anche in queste festività così particolari vogliamo dare il nostro apporto alle famiglie e agli studenti. Le difficoltà organizzative non sono mancate, eppure il progetto è pronto a partire. Ringrazio il Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici e gli istituti comprensivi che hanno aderito, offrendo a bambini e ragazzi una importante possibilità in più per trascorrere queste giornate con i propri coetanei, in sicurezza e con un ampio ventaglio di proposte educative” afferma l’assessora alla Scuola Veronica Mammì.Le scuole aderenti saranno aperte mercoledì 23, lunedì 28, martedì 29, mercoledì 30 dicembre e lunedì 4 gennaio. I prefestivi 24 e 31 dicembre, 5 gennaio, originariamente previsti, sono invece esclusi in ottemperanza del Decreto Legge Natale.L’elenco degli Istituti Comprensivi che hanno aderito, a cui ci si può rivolgere per le iscrizioni, è reperibile alla pagina del portale https://www.comune.roma.it/web/it/informazione-di-servizio.page?contentId=IDS697986

Posted in Roma/about Rome, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Disegno di Legge di Bilancio 2021: Novità per la scuola

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

Vi sono alcune novità riguardanti la scuola: i principali riguardano l’edilizia scolastica, per la quale è stato stanziato complessivamente circa un miliardo e mezzo di euro; 60 milioni aggiuntivi per il sistema educativo integrato per la fascia 0-6 anni; altri 40 milioni per la digitalizzazione delle scuole e 70 milioni di euro per le scuole paritarie che accolgono alunni disabili; l’assunzione di 25mila docenti di sostegno in organico di diritto. Arrivano anche alcuni degli emendamenti promossi dall’Anief: dalla sospensione delle tasse universitarie e delle detrazioni fuorisede alla stabilizzazione del personale della Ricerca, fino alla promozione dell’inclusività nelle istituzioni Afam.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prima terapia genica al mondo per una rara e gravissima malattia neurodegenerativa di origine genetica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 dicembre 2020

Si tratta della leucodistrofia metacromatica: ad annunciarlo sono Fondazione Telethon, Ospedale San Raffaele e l’azienda produttrice, Orchard Therapeutics, dopo la comunicazione ufficiale della Commissione europea che ha concesso un’approvazione senza restrizioni (full approval). Un risultato che è frutto di un percorso iniziato oltre 15 anni fa all’Istituto San Raffaele Telethon per la Terapia Genica (SR-Tiget) di Milano – dove si è dimostrato il razionale a livello prima scientifico e poi clinico a supporto di questo trattamento all’avanguardia – e portato a termine dall’azienda anglo-americana, che nel 2018 ne ha acquisito la licenza esclusiva.La leucodistrofia è una grave malattia metabolica di origine genetica, che si stima colpisca 1 bambino ogni 100 mila. È causata da mutazioni in un gene, arilsulfatasi-A (ARSA), che portano all’accumulo di particolari sostanze chiamate solfatidi nel cervello e in altre parti dell’organismo, tra cui fegato, cistifellea, reni, milza. Nelle sue forme più gravi, che sono anche le più comuni, questi bambini perdono rapidamente la capacità di camminare, parlare e interagire con il mondo circostante: la maggior parte di loro muore in età infantile e ha a disposizione soltanto cure palliative.Libmeldy, questo il nome del farmaco, è una terapia genica che viene somministrata tramite un’unica infusione. La leucodistrofia metacromatica può avere diverse forme, che si classificano in base all’età di insorgenza: Libmeldy è indicata per i bambini con le forme tardo-infantile o giovanile-precoce che ancora non abbiano manifestato i segni clinici della malattia e per quelli con la forma giovanile precoce che, pur presentando le prime manifestazioni cliniche della malattia, siano ancora in grado di camminare in modo indipendente e non abbiano ancora presentato un declino delle capacità cognitive.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »