Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Archive for 25 Mag 2011

Votare Si per dire No al nucleare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

Roma, Terrazza del Pincio. Dal rifugio anti-radiazioni de ipazzisietevoi.org a un gigantesco bidone nucleare sulla terrazza del Pincio a Roma. Continua la nostra protesta per impedire il ritorno del nucleare nel nostro Paese. Il Governo vuole bloccare il Referendum con il Decreto Omnibus e impedirci di andare a votare sul nucleare. Questa mattina al Pincio gli attivisti sono entrati in azione alle prime luci dell’alba. Hanno montato il bidone e si sono barricati dentro. All’esterno altri si sono incatenati portando un chiaro messaggio, “I pazzi siete voi. Il nucleare non è il nostro futuro” e altri ancora hanno srotolato uno striscione leggibile da Piazza del Popolo che dice: “12 e 13 giugno 2011 Referendum. Vota Sì per fermare il nucleare”. Tra gli attivisti nel bidone anche Pierpaolo e Giorgio, i ragazzi che pochi giorni fa sono usciti dal rifugio de ipazzisietevoi.org. Sono pronti a restare dentro fino al giorno del Referendum.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Franco Girondi: Canto e luce

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

Mantova dal 28 maggio al 9 giugno 2011 Inaugurazione: Sabato 28 maggio, ore 18.00 (Orario di apertura: 10.00-12.30 / 16.00-19.30. Chiuso festivi) Galleria “Arianna Sartori” via Ippolito Nievo, 10 Franco Girondi: “Canto e luce” Presentazione: Renata Casarin.
“Il corpo della pittura si frantuma in saette di colore che guadagnano la luce, spazzano via la notte e simbolicamente decretano la sconfitta delle tenebre, così Giovanni 1,5, una tela del 2011, pare riassumere, ispirandosi al famoso passo evangelico, l’istanza fondante il lavoro di Franco Girondi. Egli conferma con le opere prodotte negli ultimi cinque anni la sua modalità espressiva messa a punto nel percorso autocritico e autoreferenziale rivolto ad investigare l’apparizione della forma quale figurazione di una realtà interna all’Io, espressione di una modalità di sentire, che di opera in opera ricuce l’identità del soggetto performante. Si tratta di esprimere con la pittura il fluire di un immaginario che coincide con l’immagine collettiva sedimentata dal lavoro intellettivo e percettivo dell’artista, bisognoso di affidare alla tela una polisemantica imagerie, che riappacifica i contrasti, fuga i lati oscuri della mente, a favore di un respiro universale che canti l’armonia del creato, la comunione con creature incorporee che vegliano sugli umani, il soffio vitale che ci porta a guadagnare l’altrove”.Il tema della bellezza che sintetizza la ricerca o l’espressione dell’armonia fra sé e il mondo è centrale nel lavoro di Franco Girondi, la pittura diventa lo strumento di rivelazione di una condizione o di un’aspirazione ad un sentire perfetto, in sintonia con una verità interiore che diviene coscienza ed etica del vivere e del fare. Anche con il ricorso della semplicità della tecnica espressiva, dei mezzi impiegati, così l’arte diventa prassi quotidiana, via possibile di ricerca e di esiti che diventano sempre nuovi ricominciamenti.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Un “bidone di scorie nucleari” a Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

Protesta antinucleare

Image by rogimmi via Flickr

Roma. Stamattina, mentre alla Camera dei Deputati è ancora in discussione il Decreto Omnibus, sulla terrazza del Pincio a Roma è comparso un gigantesco bidone nucleare (quattro metri di altezza per cinque di diametro) sul quale si legge “Liberateci dal nucleare” e “Attenzione! Contiene attivisti”. Attivisti di Greenpeace sono infatti asserragliati all’interno del bidone, mentre altri si sono incatenati davanti ad esso aprendo uno striscione con scritto “I pazzi siete voi. Il nucleare non è il nostro futuro”. Dalla terrazza del Pincio è stato srotolato uno striscione leggibile da Piazza del Popolo con scritto “12 e 13 giugno 2011 Referendum. Vota Sì per fermare il nucleare”. Il Decreto Omnibus è il cavallo di Troia con il quale il Governo vuole impedire il regolare svolgimento del Referendum sul nucleare il 12 e 13 giugno. È per questo che la protesta de http://www.ipazzisietevoi.org – sostenuta da Greenpeace – arriva nel centro di Roma sotto forma di bidone nucleare. Gli attivisti rimarranno barricati dentro fino al giorno del referendum, vivendo con tutte le difficoltà dell’isolamento e degli spazi ristretti. Tra di loro, anche Pierpaolo e Giorgio che – dalla casa de http://www.ipazzisietevoi.org – si sono trasferiti nel bidone, radicalizzando la loro protesta.
Gli attivisti asserragliati comunicheranno con l’esterno solo con videomessaggi, per chiedere agli italiani di ribellarsi contro il furto di democrazia di un Governo che vuole imporre il nucleare e di mobilitarsi per portare più persone possibili a votare Sì al Referendum del 12 e 13 giugno. Greenpeace ritiene che questa moratoria sia una “truffa costituzionale”: l’unico motivo per non fare il Referendum sul nucleare è che le norme approvate abbiano gli stessi effetti giuridici voluti dai proponenti il Referendum. Se invece è uno stratagemma, messo in atto solo per non votare, allora si sta surrettiziamente cambiando la Costituzione.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il genio di Salvador Dalì

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

Otranto – Castello Aragonese 28 maggio – 25 settembre 2011 Inaugurazione: venerdì 27 maggio ore 18. Un grande evento culturale al Castello Aragonese di Otranto. Nel 2011 ospiterà il genio di Salvator DaIì, mostra che si preannuncia ricca di novità e che conta, per la prima volta, sull’esposizione di sculture di grande dimensione. Il corpo della mostra comprende 5 sculture originali in bronzo, una scultura di grandi dimensioni in bronzo (3,5×1,20×0,90 m). Il contenuto artistico e lo spessore culturale dell’esposizione è supportato da un’accurata selezione di 54 litografie originali, che spaziano nel mondo del surreale per illustrare temi e testi letterari e che ancora una volta testimoniano la grande capacità grafica di uno dei più importanti artisti del nostro secolo.
Personalità complessa e ricca di fantasia, Salvador Dalì (Figueras, Catalogna, 1904-1989) ha operato con vivace sensibilità e singolare estro creativo in vari campi dell’arte: pittore, scultore, scrittore, illustratore, scenografo, disegnatore di gioielli e di mobili. Le sue molteplici manifestazioni artistiche hanno suscitato da parte della critica giudizi contrastanti che coinvolgono assieme all’opera anche l’uomo, anzi, il personaggio, per taluni atteggiamenti di vistoso gusto eccentrico (dalì)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Il Maggio dei libri”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

Venezia 27 maggio 2011, ore 17.00, nell’Antisala della Libreria Sansoviniana (Piazzetta San Marco 13/a) – nell’ambito della campagna nazionale di promozione della lettura “Il Maggio dei libri”- sarà presentata la raccolta di racconti: Mestre per le strade, a cura di Massimiliano Nuzzolo, Roma, Azimut, 2010. Introduzione di Maurizio Messina (vicedirettore della Biblioteca Nazionale Marciana), interventi di Gianfranco Bettin e Leopoldo Pietragnoli. Saranno presenti il curatore e alcuni autori. Mestre per le strade, a cura di Massimiliano Nuzzolo, Roma, Azimut, 2010. Testi di: Ferruccio Brugnaro, Gianluca Morozzi, Tiziana Agostini, Leandro Barsotti, Roberto Lamantea, Luciano Bertolucci, Annalisa Bruni, Riccardo Petito, Monique Pistolato, Antonella Prigioni, Raffaele Rosa, Elisabetta Rosadi, Emanuele Pettener, Mitia Chiarin, Valeria De Lazzari, Massimo Rossi, Nadir Tacchi, Davide Tessari, Ugo Sette, Renzo Di Renzo, Massimiliano Nuzzolo.
Mestre per le strade fa parte del progetto organico Città per le strade, che è una sorta di stradario, un Tuttocittà dei narratori. Iniziato con Roma per le strade (Azimut, 2007), proseguito con Milano, Napoli, Roma 2 (Azimut, 2009), ha iniziato a percorrere altre nazioni con Brasile per le strade – Latinoamericana (Azimut, 2009), Praga per le strade (Azimut, 2010).
Il progetto è non profit: i proventi della collana sono devoluti ad associazioni che si occupano dell’infanzia, e quelli di “Mestre per le strade” saranno devoluti all’AIPD (associazione italiana persone down) che ha sede in via Squero a Mestre. (copertina)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Poussin e Mosè dal disegno all’arazzo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

Roma 26 maggio alle ore 19.30 Accademia di Francia a Roma – Villa Medici Viale Trinità dei Monti, 1 ore 19.30 visita guidata con Éric de Chassey ore 20.30 concerto di Mariana Rewerski e Evangelina Mascardi Nell’ambito delle aperture serali del giovedì della mostra Poussin e Mosè. Dal disegno all’arazzo (aperta fino al 5 giugno 2011), giovedì si terrà una visita guidata da parte del curatore, Éric de Chassey, direttore dell’Accademia di Francia a Roma.A seguire, alle 20.30 si svolgerà un concerto della mezzosoprano Mariana Rewerski e della tiorbista Evangelina Mascardi, sotto la loggia di Villa Medici, con un programma attorno ad alcune opere della prima metà del XVIIº secolo. Le artiste propongono un programma di madrigali italiani scritti da compositori quali Monteverdi, Frescobaldi, Strozzi oCavalli per rivivere l’atmosfera dell’epoca in cui Poussin si trovava a Roma, attorno al 1630. Monteverdi, Frescobaldi e Rossifurono suoi contemporanei e negli stessi anni Kapsberger, di cui si ascolterà la sublime Arpeggiata, ha scritto a Roma i suoi componimenti per tiorba. Nella mostra Poussin e Mosè. Dal disegno all’arazzo si chiede allo spettatore un esercizio di osservazione sul cambiamento di scala tra il piccolo e il grande formato, dal disegno all’incisione, fino ad arrivare alla dimensione magniloquente e teatrale dell’arazzo. Il programma dei madrigali presentato in questa occasione gioca sullo stesso principio: passare dalla forma concertante dove il canto è ancora molto allegorico a una forma che disegna un personaggio, quello della donna che ama, ma tradita e abbandonata con una lettera. (image006)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le malattie della tiroide

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

Tolentino 25 maggio, alle 15.30, alla Facoltà di medicina e chirurgia Polo Eustachio, aula C. In occasione del convegno, dal tema “Le malattie delle tiroide: è possibile fare prevenzione?”, sarà protagonista alla Giornata mondiale della tiroide, prevista in Ancona il prossimo verrà illustrato il progetto “Tirotary” ideato ed attuato dal Rotary Club di Tolentino con madrina l’attrice Maria Grazia Cucinotta che nel dicembre del 2009 giunse a Tolentino per la presentazione dell’iniziativa. Il progetto “Tirotary”, volto ad uno screening sulla funzionalità della tiroide sugli studenti, è stato proposto, dietro la direzione del medico tolentinate Stefano Gobbi, lo scorso anno dal Rotary di Tolentino presieduto da Andrea Passacantando coinvolgendo tutti i ragazzi delle scuole medie superiori tolentinati. Il progetto è stato attuato anche quest’anno con il presidente Gianluca Pesarini agli studenti di Treia e San Severino Marche. Il club tolentinate ha messo a disposizione della comunità locale le proprie professionalità proponendo un progetto di “service” nei confronti degli altri. Scopo dell’iniziativa è monitorare la funzionalità della tiroide tra i ragazzi delle scuole medie superiori, in una fascia di età dove avvengono i maggiori cambiamenti ormonali e fisici e valutarli preventivamente. La tiroide è una ghiandola importantissima che regola molte funzioni dell’organismo umano. E’ evidente che il buon funzionamento della tiroide è alla base di una buona salute fisica e mentale. Purtroppo però il numero di individui che soffre di disturbi della tiroide è molto elevato – circa una persona su dieci soffre di alterazione della tiroide – e tale stima è sicuramente errata per difetto poiché non sempre i sintomi della malattia sono riconoscibili. Il progetto “Tirotary” mira ad effettuare una anamnesi, una visita e una ecografia della tiroide avvalendoci di una equipe di medici rotariani di alto livello senza nessun costo per i ragazzi che vivono in città iodio carente. I dati ottenuti vengono utilizzati esclusivamente per fini statistici ed sono oggetto di convegni e dibattiti pubblici con relatori di elevato spessore. (rotary)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La statua di Wojtyla a Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

«La vicenda che ha portato alla collocazione davanti la Stazione Termini della statua dedicata a Papa Wojtyla è uno scivolone imperdonabile, che ha esposto il sindaco Alemanno e l’Amministrazione capitolina al pubblico ludibrio. La netta smentita del Pontificio Consiglio della Cultura, che denota la forte irritazione dei vertici del Vaticano, conferma le lacune e le mancanze del meccanismo tecnico seguito per la statua». Così il presidente della Commissione Cultura di Roma Capitale, Federico Mollicone, intervenendo ieri dai microfoni di RadioRadio nel corso della trasmissione “Un giorno speciale”. «È gravissimo – ha sottolineato Mollicone – che non ci sia stato nessun controllo sul percorso di realizzazione dell’opera di Rainaldi dal bozzetto originale alla fusione, senza la previsione di una prova in gesso o in argilla. Il risultato finale è stato sostanzialmente bocciato da tutti, basti vedere i sondaggi e i commenti sarcastici apparsi sui principali quotidiani e social network, che paragonano la statua a cartoni animati come “Barbapapà” o a personaggi politici». «Quello che doveva essere il felice compimento degli eventi predisposti da Roma Capitale per la beatificazione di Giovanni Paolo II si è trasformata in una enorme figuraccia, addebitale alla superficialità e all’autoreferenzialità di chi è delegato a seguire questo tipo di procedure. Chi ha permesso tutto questo dovrà risponderne», ha concluso Mollicone.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Poligoni di Quirra in Sardegna

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

Il deputato radicale Maurizio Turco, cofondatore del Partito per La tutela dei diritti di militari e forze di polizia (Pdm) ha depositato tre distinte interrogazioni sulle ormai note vicende che riguardano le indagini della Procura di Lanusei sui poligoni di Quirra e Capo San Lorenzo e le recenti dichiarazioni del Ministro della difesa che il 10 maggio scorso ha affermato che “E’ interesse delle Forze Armate tutelare la salute dei propri militari e dei civili. Al momento, per quanto io sappia non e’ stato accertato alcun nesso di causalità tra uranio e decessi” e in merito alla dichiarata collaborazione e trasparenza dell’Aeronautica militare. Al Ministro della difesa è quindi stato chiesto se: “alla luce delle inquietanti notizie riportate dagli organi di informazione “sia intenzionato a disporre l’immediata evacuazione dei poligoni di Quirra e Capo San Lorenzo e conseguentemente interdirne l’accesso al personale militare e civile, a sospendere ogni attività militare e industriale, a provvedere alla bonifica dell’intero territorio, a risarcire i danni arrecati alle popolazioni civili e ai militari deceduti o ammalatisi che abbiano prestato servizio in quelle sedi, a risarcire economicamente i comuni su cui insistono i poligoni in premessa e le aziende agricole e pastorali che per effetto del provvedimento di sequestro disposto dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Lanusei abbiano dovuto interrompere le loro attività lavorative”; “quali siano stati gli eserciti che hanno svolto le loro attività nei poligoni interessati dalle indagini della Procura di Lanusei, in quali anni e quali siano state le attività svolte e quali gli ordigni utilizzati e/o fatti esplodere, se abbiano effettuato attività di bonifica e in caso contrario quali siano state le ragioni per le quali il comando militare da cui dipendono i poligoni in premessa abbia consentito che i residui bellici fossero smaltiti in loco tramite interramento e occultamento”; “quante siano state le Sentenze pronunciate dai Tribunali civili, amministrativi e penali che abbiano condannato il Ministero della Difesa a risarcire i danni lamentati da militari e civili in conseguenza della dichiarata esposizione ai rischi di contaminazione di sostanze nocive o che siano deceduti o che abbiano riportato patologie che ne abbiano determinato l’invalidità per la quale sia stato dichiarata la dipendenza dall’esposizione all’uranio impoverito o ai residui derivanti dall’uso di munizionamento contenente detto materiale, quante le sentenze siano state eseguite, quante quelle appellate, quante le cause concluse con una transazione stragiudiziale”. “Mi auguro – dichiara Comellini, Segretario del Pdm – che il Ministro La Russa risponda velocemente alle domande che gli sono state poste perché non solo è un suo preciso dovere istituzionale, ma anche in ragione dell’interesse pubblico che riveste l’intera questione per le possibili ricadute sull’economia locale e per le conseguenze che il protrarsi delle attività militari potrebbero avere sulla salute della popolazione civile e militare che in quelle zone vive e lavora.” (Partito per la tutela dei Diritti di Militari e Forze di polizia (Pdm).

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fincantieri: proteste dei lavoratori

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

“Basta osservare lo stato in cui sono ridotti il Palazzo di città di Castellamare e l’aula consiliare per capire quello che sta accadendo a Castellamare di Stabia. È uno spettacolo triste, indecoroso e dal sapore di un monito pericoloso. Occorre che i vertici del governo nazionale e regionale si sveglino e che facciano capire, insieme a Fincantieri, che occorre mettere in campo soluzioni alternative e di prospettiva, attraverso un negoziato responsabile, senza il quale la scelta di chiudere un cantiere che dà lavoro diretto e indiretto a oltre tremila persone è gravemente lesiva delle aspettative di soluzione finora annunciate e mai realizzate. La città e l’intero comprensorio, che versano già in condizioni di gravi difficoltà non sono nella condizione di affrontare l’ennesimo insostenibile trauma. Questo pomeriggio i gruppi parlamentari del PD campano si riuniranno per valutare le azioni di solidarietà alle sole forme civili di protesta che i lavoratori e i sindacato promuoveranno. In giornata depositeremo un question time urgente sulla vicenda, per capire come il governo intenda intervenire nella sua qualità di unico azionista di Fincantieri)”. Lo afferma Guglielmo Vaccaro, deputato campano del PD, a margine di un incontro con il presidio degli operai al Palazzo di Città di Castellammare di Stabia.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Acquisto della As Roma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

«Il via libera dell’Antitrust all’acquisto della As Roma da parte della cordata guidata da Thomas DiBenedetto è una notizia positiva. Questo passaggio era necessario e rappresenta una tappa fondamentale per il futuro della società giallorossa, che lavorerà per riportare la Roma ai vertici del calcio italiano e internazionale». Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Investimento di Terna

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

L’Italia si è impegnata, nei confronti della Commissione Europea, a realizzare una riduzione delle emissioni di CO2 investendo sulle Fonti Rinnovabili. Rinnovabili a cui sono stati recentemente rinnovati gli incentivi, incentivi che comportano un costo sulla bolletta degli utenti. “Proprio per questo, essendo i cittadini a pagare – dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Vicario di Adiconsum – tutti gli interventi rivolti a valorizzare gli investimenti sulle FER devono essere incoraggiati, soprattutto quando questi prevedono stazioni di pompaggio per sfruttare cadute d’acqua nei momenti di punta della richiesta di energia o sistemi di stoccaggio” “Tutto ciò infatti può portare ad un uso più razionale dell’energia – continua Giordano – e portare ad un contenimento delle tariffe”. Adiconsum, tuttavia, ritiene che questi provvedimenti debbano essere regolati dall’Autorità per l’Energia elettrica e il gas, nell’ambito della nuova direttiva europea.
Secondo Adiconsum è inoltre auspicabile la massima collaborazione tra tutti i soggetti che operano nel settore per realizzare un efficiente sistema di pompaggio che permetterebbe di ridurre le richieste di dispacciamento ed abbassare i prezzi dell’energia, a tutto vantaggio delle tasche dei consumatori.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Fibrillazione Atriale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

Palermo. Garantire una migliore diagnosi e gestione della fibrillazione atriale e più efficaci misure per prevenire l’ictus collegato ad essa. Queste le principali raccomandazioni contenute nel documento, realizzato con il contributo non condizionato di Bayer, che un Gruppo di Lavoro internazionale costituito da Medici Specialisti, Membri di Società Scientifiche e Rappresentanti di Associazioni Pazienti ha presentato recentemente al Parlamento Europeo per sensibilizzare la classe politica nei confronti della prevenzione dell’ictus attraverso la gestione delle più severe cause di rischio come la fibrillazione atriale. Il documento è stato presentato per la prima volta in Italia nell’ambito del Forum del Mediterraneo in Sanità in corso a Palermo fino al 26 maggio presso il Teatro Politeama, in occasione di una Tavola Rotonda svoltasi oggi dal titolo: “Appropriatezza dei percorsi assistenziali nelle patologie cardiovascolari – Prevenzione dell’ictus”.
La fibrillazione atriale è una frequente anomalia del ritmo cardiaco a causa della quale il sangue, non pompato più correttamente, ristagna all’interno delle camere superiori del cuore (gli atri), favorendo la formazione di trombi che, se entrano nel circolo sanguigno, possono arrivare al cervello e provocare un ictus cerebrale. Attualmente si stima che in Europa oltre 6 milioni di persone siano affetti da questa patologia, anche se ci si aspetta un’ulteriore crescita, in quanto legata all’invecchiamento della popolazione. Questa aritmia cardiaca è causa del 15-20% di tutti gli ictus trombo embolici, il disturbo cardiovascolare più comune dopo le cardiopatie, che colpisce 9,6 milioni di persone in Europa, con un’incidenza di 2 milioni di soggetti l’anno e che comporta una spesa sanitaria complessiva all’interno dell’Unione Europea di oltre 38 miliardi di euro l’anno. Inoltre, gliictus collegati a fibrillazione atriale sono più gravi, provocano invalidità maggiori e sono associati a un aumento del 70% del tasso di mortalità rispetto agli eventi che colpiscono chi non ne è affetto.
La gestione efficace della fibrillazione atriale, da un lato mira a controllare il ritmo e la frequenza, con farmaci specifici, dall’altro tende a prevenire la formazione di coaguli attraverso una terapia antitrombotica (antagonisti della vitamina K o acido acetilsalicilico) che, se avviata per tempo e monitorata correttamente, ha un’efficacia elevata, con una riduzione del rischio di ictus di circa i due terzi. Il gold standard della profilassi farmacologica è rappresentato da anticoagulanti orali antagonisti della vitamina K, che presentano, tuttavia, alcune difficoltà di gestione per le molteplici interazioni con alimenti o con altri farmaci che ne variano l’assorbimento e per l’alta variabilità di risposta inter-individuale. La conseguenza più importante è l’impossibilità di stabilire un dosaggio fisso e la necessità di frequenti controlli ematologici per un eventuale aggiustamento del dosaggio. Per questi motivi, tali farmaci non vengono usati con regolarità o vengono troppo spesso abbandonati dai pazienti. Tuttavia la letteratura scientifica dimostra che nei pazienti con fibrillazione atriale trattati con anticoagulanti il rischio emorragico è sicuramente superato dai vantaggi del trattamento. E a proposito della gestione della terapia preventiva, un altro punto molto importante messo in luce nel documento presentato all’Unione Europea riguarda la necessità di aumentare la consapevolezza della patologia nei pazienti, attraverso un più ampio accesso alle informazioni. Educare e incoraggiare gli stessi ad assumere un ruolo più attivo nel processo di decisione, nella definizione degli obiettivi e nella valutazione degli esiti è, infatti, spesso associato a esiti clinici migliori.
Le raccomandazioni del Gruppo di Lavoro di esperti individuano un altro punto cruciale nella lotta alla fibrillazione atriale: la necessità di incrementare la ricerca sulle cause, la prevenzione e la gestione della malattia. Esigenza enfatizzata dalle prospettive di diffusione della stessa negli anni futuri se pensiamo che, secondo dati dell’Unione Europea, entro il 2050 in Europa il numero di persone di età superiore a 65 anni aumenterà del 70%. E la ricerca farmacologica si sta effettivamente muovendo in questa direzione. Negli ultimi anni sono state numerose le ricerche cliniche finalizzate a migliorare l’efficacia della terapia anticoagulante e la qualità di vita del paziente sottoposto a tale trattamento ed entro il prossimo anno sono attesi nuovi rimedi terapeutici più maneggevoli e sicuri in grado di venire incontro alle esigenze di medici e pazienti.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Liposcultura e cellule staminali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

«La liposcultura è una tecnica sempre più apprezzata per rimodellare seno, glutei, addome e fianchi secondo una visione di armonia globale, togliendo grasso dove ce n’è in eccesso e aggiungendolo dove serve volume», ha spiegato Alessandro Gennai nel corso del suo intervento. «Ma, mentre un tempo era necessario eseguire prelievo e innesto del grasso nello stesso intervento, adesso il tessuto adiposo può essere conservato e riutilizzato nel momento più opportuno, per futuri lipofilling e per trattamenti antiaging periodici». Le cellule adipose e staminali mesenchimali prelevate mantengono infatti le loro caratteristiche biologiche inalterate nel tempo. Gennai, fra i primi chirurghi in Italia ad appoggiarsi a una “banca delle staminali”, spiega che non si tratta solo di una riserva di giovinezza, «ma anche, e soprattutto, una riserva di salute, perché le cellule staminali mesenchimali rappresentano la nuova frontiera della medicina rigenerativa, con la prospettiva di curare, in futuro, numerose patologie». Con le nuove tecniche si supera il concetto di semplice asportazione del grasso in eccesso, per pensare a un rimodellamento globale delle forme del corpo, da ritoccare nel tempo. Una soluzione naturale, che elimina le possibilità di rigetto e permette di eseguire interventi mirati: «Già da tempo la liposcultura è molto richiesta dalle mie pazienti, soprattutto in vista dell’estate -continua Gennai-. È un trattamento che garantisce risultati subito visibili che si assestano dopo pochi giorni. Richiede inoltre delle piccole attenzioni e già a distanza di circa tre settimane dall’intervento è possibile esporsi al sole». Il tessuto adiposo prelevato al momento della liposuzione non viene però gettato. «Grazie alle tecniche di oggi, è possibile crioconservare il tessuto asportato per futuri utilizzi estetici e medici», ricorda Gennai. Il tessuto adiposo viene trattato con un procedimento che limita la rottura degli adipociti e garantisce la conservazione delle preziose staminali. Continua il chirurgo: «il lipofilling, grazie anche alla presenza di staminali mesenchimali, non solo tonifica, ma migliora anche la qualità della pelle, che diventa più luminosa e liscia. In altre parole più giovane. In più, i numerosi studi clinici che sono in corso sul possibili utilizzo delle cellule staminali, fanno intravedere nuove applicazioni e nuove opportunità future davvero importanti per la propria salute».
Alessandro Gennai – Profilo professionale. Laureato con lode nel 1988 in Medicina e Chirurgia all’Università degli studi di Modena, Alessandro Gennai ha frequentato la Scuola Internazionale di Medicina Estetica alla Fondazione Fatebenefratelli di Roma e la specializzazione in Chirurgia Generale al Policlinico Universitario di Modena, per poi proseguire gli studi all’estero (Los Angeles, Chicago, Spagna, Brasile e Argentina). (www.gennaichirurgia.it).
Il Gruppo Sedna, attivo in Italia dal 2006 nel campo della progettazione e realizzazione di impianti per lo sfruttamento delle energie rinnovabili, si espande con l’apertura di Sedna Power Plants Bulgaria, una nuova società che afferma la forza del Gruppo sul mercato estero. Un importante risultato, maturato all’interno del contesto di approvazione del Decreto Rinnovabili, messo a segno in un’ottica di ampliamento della strategia d’internazionalizzazione. La pubblicazione del nuovo Decreto, inoltre, ha permesso al Gruppo Sedna di riattivarsi, sia dal punto di vista degli investimenti, sia dal punto di vista dell’organico, con l’apertura di nuove posizioni in un’ottica di ampliamento dello staff che permetterà all’azienda di essere più competitiva.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corte dei conti e spesa corrente

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

“Quanto affermato nel Rapporto della Corte dei Conti presentato oggi svela quello che noi del PD abbiamo sempre sostenuto: la riduzione della spesa non può essere scaricata soprattutto sugli investimenti pubblici, ma occorre subito aggredire con più determinazione la spesa corrente. Anche il supremo organo di controllo contabile ci riporta al cuore di tutti i problemi: la crescita. La possibilità di fare investimenti pubblici e l’avvio di una nuova stagione di riforme rappresentano l’unica opportunità per garantire la sostenibilità degli obiettivi di finanza pubblica di medio e di lungo periodo. Ma, caro ministro Tremonti, dopo tutti questi allarmi ha deciso o no di affrontare una nuova stagione di politica economica orientata alla crescita? E se sì perché non la realizza subito confrontandosi con l’opposizione e con le parti sociali? Forse perché non si può cambiare passo su conti pubblici e sulla crescita senza la credibilità del governo e senza una maggioranza coesa?” Lo scrive Paola De Micheli, deputato e responsabile PMI del PD, sul sito di TrecentoSessanta, l’Associazione di Enrico Letta.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rai e le multe dell’Agcom

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (Agcom) ha sanzionate alcune emittenti televisive per violazione delle norme sulla campagna elettorale in corso. Tra l’altro sono state sanzionate TG1, per 258.230 euro e Tg2 per 100.000 euro. Il problema e’ che mentre le televisioni private, TG5, TG4 e Studio Aperto, pagheranno di tasca propria, quelle pubbliche, TG1 e TG2, scaricheranno i costi delle multe sull’utente, il quale sostiene la RAI con il cosiddetto canone (imposta). E’ una partita di giro: l’utente paga il canone (imposta) al ministero dell’Economia, questo lo gira alla RAI, che viene sanzionata dall’Agcom la cui multa finisce nelle casse del ministero dell’Economia. Insomma, la multa 358.230 euro la pagheranno gli utenti, cioe’ noi cittadini contribuenti che di tasse ne paghiamo gia’ troppe. Una semplice proposta: facciamo pagare, di tasca propria, i dirigenti che sbagliano, in questo caso i direttori di TG1 e TG2. Sicuramente non ci proveranno piu’. (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Potenziata autostrada A24

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

Roma. «Ieri mattina abbiamo inaugurato l’inizio dei lavori sulla A24. Il progetto prevede due nuove carreggiate, a doppia corsia, che affiancheranno l’attuale sistema autostradale esistente che sconta livelli di traffico elevatissimi nelle ore di punta sia in entrata che in uscita da Roma. Nello specifico, la creazione delle nuove carreggiate consentirà di separare i flussi di lunga percorrenza da quelli locali; di creare una terza corsia di marcia in direzione L’Aquila fra la Tangenziale Est e Tor Cervara; di realizzare una nuova configurazione dello svincolo fra la A24 e il Raccordo che consentirà una diminuzione delle reciproche interferenze di traffico; di aumentare la capacità di trasporto e ridurre i tempi di percorrenza; di riqualificare i sistemi di segnaletica e le barriere antirumore; di migliorare gli standard di sicurezza anche con la stesura di asfalto drenante. Il costo complessivo dell’opera è pari a quasi 256milioni di euro ed è cofinanziata da Roma Capitale che investirà 35 milioni. Si tratta dell’ennesima dimostrazione di come l’Amministrazione Alemanno stia contribuendo alla realizzazione di opere importanti che la città e i cittadini aspettavano da troppi anni». Lo dichiara l’assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Antonello Aurigemma.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’Italia non finanzia la diga di Gibe III

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

La CRBM accoglie con soddisfazione la notizia che il nostro ministero degli Esteri non concederà alcun prestito al governo etiope per la realizzazione della controversa diga di Gibe III, sul fiume Omo. La nostra cooperazione, quindi, non staccherà il previsto assegno di 250 milioni di euro, a copertura parziale del miliardo e mezzo necessario per far sorgere lo sbarramento.La comunicazione formale ricevuta dalla CRBM da parte delle autorità ministeriali afferma infatti che “…in ogni caso la procedura di concessione del credito d’aiuto di cui in oggetto si è interrotta. Il Governo etiope ha infatto rinunciato a dare ulteriore seguito alla richiesta di finanziamento a credito s’aiuto del progetto idroelettrico in esame”. La Farnesina è solo l’ultima delle entità che rinunciano a partecipare al progetto, attualmente in fase di realizzazione e che vede il coinvolgimento dell’impresa italiana Salini. Nei mesi scorsi già la Banca Mondiale, la Banca Europea per gli Investimenti e la Banca Africana di Sviluppo avevano deciso di non finanziare il mega impianto idroelettrico. Sebbene queste istituzioni non abbiano espressamente indicato le nefaste conseguenze del progetto come motivazioni del loro mancato aiuto, è più che probabile proprio gli impatti socio-ambientali siano alla base della loro decisione. Qualora completata, infatti, la diga di Gibe III devasterebbe l’ecosistema della valle dell’Omo e del lago Turkana, in Kenya, mettendo a rischio la sicurezza alimentare di non meno di 500mila persone.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’infedele a Tg7

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

Milano lunedì 30 maggio alle ore 21:10 presso gli studi televisivi INTERACTIVE in Via Feltre 17, ( fermata UDINE, linea verde). L’Infedele farà un analisi dei risultati dei ballottaggi. La trasmissione sarà realizzata in diretta.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Adulti dietro la lavagna

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 Mag 2011

Primavera: tempo di primi caldi, giornate all’aria aperta, gite fuori porta con bimbi al seguito. E se i bambini quando giocano cercano di fuggire dalle premure continue di genitori (spesso) esageratamente protettivi, siamo sicuri che questi ultimi abbiano le stesse attenzioni nell’adottare misure di sicurezza corrette per il trasporto dei piccoli in auto? Diverse sono le norme e gli accorgimenti, infatti, per garantirne la sicurezza a bordo. Ma gli automobilisti sono certi di conoscerle oppure avrebbero bisogno di “essere messi in castigo” per le poche attenzioni a riguardo? La ricerca condotta dall’istituto Nextplora per l’Osservatorio sui Servizi di LINEAR Assicurazioni, la compagnia on line del gruppo Unipol, fa un esame agli italiani e più di un rimprovero sembra necessario. Particolarmente preoccupante il responso quando si indaga sulle norme che regolano l’utilizzo dei sistemi di ritenuta, sempre da utilizzare per i bambini con statura inferiore ad un metro e mezzo, e sulla quale spesso gli automobilisti si sono trovati impreparati, confusi tra regole ormai in disuso e convinzioni proprie. Molti ricordano la norma prevista dal vecchio codice: un intervistato su quattro (26%) afferma infatti che i sistemi di ritenuta devono essere utilizzati fino ai 12 anni. Un 10% è addirittura convinto che non esista una legge apposita ma che dipenda dalla corporatura del bimbo. Un indicatore decisamente non positivo. A questo dato si aggiunge la considerazione che tre italiani su quattro (74%) non sanno quale sia il posto più sicuro all’interno dell’auto dove posizionare il seggiolino. Solo il 26% del campione sa infatti che, ove possibile, dovrebbe essere posizionato sul sedile posteriore centrale, poiché è il posto più protetto sia in caso di urto frontale che laterale. La preferenza dovrebbe essere comunque sempre data ai sedili posteriori. Un’altra pericolosa bocciatura! Più rassicurante il responso sulle cinture di sicurezza: l’82% degli intervistati sa che devono sempre essere indossate dai bambini, così come dagli adulti. La prima legge su quest’obbligo è del 1988 e per fortuna a distanza di oltre 20 anni… gli automobilisti l’hanno capito. Alla generale disattenzione sui temi della sicurezza a bordo, si contrappone una forte richiesta di servizi “a misura di bambino” lungo le autostrade italiane. In particolare si sente l’esigenza di trovare servizi igienici adeguati (in particolare il 45% delle donne intervistate), aree giochi (24%) e menù appositamente pensati per i più piccoli (16%). Su qualcosa però gli italiani si dimostrano ricchi di attenzioni: quando devono far trascorrere il tempo in auto ad un bimbo, senza che questo si annoi. Se il 26% del campione si affida alle tecnologie (DVD o videogioco), il 46% invece ama inventare dei giochi, raccontare una storia o mettere un cd con le canzoni preferite dai piccoli. Fortunatamente sembra essere caduta in disuso la pessima abitudine di prendere il bimbo in braccio per non farlo piangere, comportamento molto diffuso fino anche nel recente passato ed estremamente pericoloso. Non bocciati quindi…ma certamente “rimandati a settembre”.
LINEAR Assicurazioni è la compagnia del Gruppo Unipol specializzata nella vendita di polizze auto su internet (www.linear.it) e al telefono (800.11.22.33). Dal 1996 la Compagnia ha l’obiettivo primario di offrire direttamente un servizio di qualità ad un prezzo fortemente competitivo. Linear è la Compagnia della “Tribù del rispetto”: rispetto reciproco tra assicurati e assicuratori, rispetto di procedure agili, rispetto di tempi di liquidazione, rispetto di ogni singola esigenza, rispetto del risparmio, rispetto delle promesse fatte.

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »